Oraquadra quotidiano,notizie,news Grottaglie,Taranto - Items filtered by date: Lunedì, 12 Febbraio 2018

La campagna elettorale è stata il tema della riunione del coordinamento regionale pugliese di Energie per l’Italia, presieduto dal coordinatore Valerio Ricci e che ha visto la partecipazione di tutti i Componenti oltre che dei responsabili dei vari dipartimenti: Donato Costa, enti locali, Ciro Marseglia, comunicazione, Cinzia Cavallo, sanità, Vito De Bari, cultura, Donato Arciuli, coordinatore provinciale Bari.
Durante l'incontro si è ampiamente discusso della linea politica che il partito adotterà durante la campagna elettorale in corso e quali i temi prioritari.
Il coordinatore regionale Valerio Ricci, ha illustrato la scelta di essere al fianco del centrodestra con forza e determinazione. La scelta di candidare Stefano Parisi a governatore del Lazio in modo unitario da parte di Forza Italia, Fratelli d’Italia, la Lega e Noi con l’Italia è stata il riconoscimento della validità dei temi fondativi di EPI e le capacità politico amministrative di Stefano Parisi, pertanto Energie per l’Italia sarà al fianco dei candidati del centro destra in tutti i Collegi elettorali per sostenerli.
Valerio Ricci, ha pertanto invitato tutti i componenti dell’esecutivo di prendere rapporti con i referenti sul territorio delle altre forze politiche del centro destra, così da raccordarsi per rendere più incisiva e significativa questa ultima parte della campagna elettorale.
Evidenziando i temi del programma di Energie Per l’Italia per la sanità migliorando i servizi al cittadino, potenziando la prevenzione in un territorio dall’ambiente devastato, investendo nell’assistenza domiciliare e di base, decongestionando ospedali e liste d’attesa. Investendo in tecnologia, riqualificando la spesa sanitaria, valorizzando e non sopprimendo le strutture esistenti, decongestionando i pronto soccorso.
Per una reale politica dei rifiuti basata sul riciclo, sull’economia circolare, avviando un processo virtuoso dei rifiuti, con impianti di compostaggio nelle aree agricole ed il blocco delle discariche.
Per il turismo e la cultura che sono le naturali vocazioni del nostro territorio insieme all’agricoltura, razionalizzando il settore tra trasporti, edilizia, agroindustria ed ambiente.
Per la sicurezza aumentando gli investimenti per il recupero del controllo del territorio, investendo in tecnologia per consentire il pronto intervento delle forze dell’ordine, soprattutto a tutela dei più deboli.
Evidenziando che la condivisione di questi temi programmatici, sottolineano la novità della proposta politica di EPI, a cui guardano con interesse e riguardo tutti i cittadini delusi, e che non cadono nel populismo pentastellato, nella certezza che vi sia la necessità di offrire alla nazione un’azione politica capace sia di confrontarsi in maniera propositiva con le problematiche contingenti sia di rappresentare una proposta di ampio respiro che non si esaurisca con i momenti elettorali.

 

Published in Politica

Mese della Memoria: incontro con l'autore Lello GURRADO

Guerre, povertà, sfruttamento, violenza, diritti negati e tanti altri soprusi sono alla base dei flussi migratori che, dalla notte dei tempi, accompagnano tristemente la storia del genere umano e che, purtroppo, ancora oggi sono all’ordine del giorno.

Diversa è la motivazione che spinge Taiwo, uno dei protagonisti del libro “Lampa Lampa” dello scrittore e giornalista Lello Gurrado, ad intraprendere il viaggio della speranza verso un ignoto sconosciuto. È un padre alla ricerca del proprio figlio, Sulley, un giovane come tanti altri, al quale il Gambia “stava stretto” tanto da decidere di partire alla volta di Lampedusa o Lampa Lampa, come la chiamano i migranti.
Incomincia così il racconto di un viaggio allucinante ma fondato sulla speranza, un’odissea che permette al lettore di scoprire le insidie che si nascondono nell’universo della povertà, della criminalità e della schiavitù che ruotano intorno alla disperazione di chi sceglie di pagare e di sopportare anche l’impossibile pur di garantirsi una misera porta verso un ignoto sconosciuto.
“Lampa Lampa”, sebbene sia una storia di pura fantasia, ricostruisce con un linguaggio semplice e in modo rigoroso, preciso e analitico il viaggio delle centinaia di migliaia di disperati che ogni giorno lasciano il loro paese, i loro affetti, le loro tradizioni e le loro superstizioni con il sogno di una vita migliore.
Il romanzo, che al tempo stesso presenta le caratteristiche del genere narrativo e di quello giornalistico, è stato presentato lo scorso 9 febbraio presso il Teatro Monticello di Grottaglie, in occasione del “Mese della Memoria 2018”, proclamato Anno dell'uguaglianza e della lotta alle discriminazioni razziali, con lo scopo non solo di commemorare quei milioni di persone, vittime delle leggi razziali che in Italia furono varate 80 anni fa, ma per ricordare che ogni giorno, ancora oggi, esistono tante piccole discriminazioni verso chi ci sembra diverso da noi. Verso queste discriminazioni non bisogna mostrare indifferenza, ma, per evitare che una tragedia come quella dell’Olocausto si ripeta, occorre ricordare e soprattutto capire e allenarsi alla cooperazione tra “giusti”, come vengono oggi ricordati coloro che, di fronte alle discriminazioni, alla violenza e al fascismo, scelsero di stare dalla parte opposta.
L’evento organizzato dal Presidio del libro di Grottaglie con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Grottaglie, ha visto la collaborazione dell’associazione Babele, del Rotary Club e dell’Istituto Comprensivo “F.G. Pignatelli” di Grottaglie.
La lettura e il commento, da parte di alunni delle classi terze della Scuola Secondaria “Pignatelli”, di alcuni articoli del Manifesto della razza del 1938, della Costituzione della Repubblica Italiana del 1947 e di altri passi ripresi da giornali o da testimonianze hanno dato inizio all’incontro, nel quale si sono alternati i vari relatori ospiti dell’evento. Ognuno di loro si è soffermato su aspetti molto importanti: il valore dei diritti, quali la vita, la libertà e i principi su cui si fonda la democrazia, frutto di grandi conquiste, che, purtroppo, ancora oggi, nell’era della globalizzazione, in cui ogni cittadino dovrebbe essere “cittadino del mondo”, non sono garantiti ovunque a causa del razzismo, che è “stupidità distillata”, come afferma il Dott. Piero Aresta, Presidente del Presidio del Libro di Grottaglie, parole che trovano sostegno e conferma nell’intervento dell’Assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura Città di Grottaglie, Prof.ssa Elisabetta Dubla, la quale sottolinea, inoltre, che la Giornata della Memoria non deve essere semplicemente il ricordo del passato, ma una riflessione sul presente che deve portarci ad operare per creare un futuro migliore per le giovani generazioni. Tutto ciò sarà possibile se ogni giorno ognuno di noi si impegnerà in un “processo di rieducazione” al rispetto dell’altro, qualunque sia la sua origine, la sua lingua, il colore della sua pelle, la sua cultura e la sua religione, come evidenzia nel suo intervento il Presidente del Rotary Club, Dott. Mauro Roussier Fusco.
Le parole e le considerazioni hanno lasciato il posto alle emozioni e a riflessioni ancora più profonde durante l’intervento del Presidente dell’Associazione Babele, Dott. Enzo Pilò, il cui scopo principale è quello di promuovere l’accoglienza e l’integrazione sociale di cittadini stranieri per abbattere ogni forma di ignoranza, di intolleranza, di violenza, di ingiustizia, di discriminazione, di razzismo, di emarginazione e durante la testimonianza del Sig. Omar Osman, che ha vissuto in prima persona il dramma del viaggio della speranza, fortunatamente a lieto fine.
La Dirigente Scolastica, Prof.ssa Marisa Basile, dopo aver analizzato in chiave storica e antropologica il tema delle migrazioni, si è soffermata sulle caratteristiche della nostra società, definibile “multietnica e multiculturale” e non certo multirazziale per poi presentare l’ultimo lavoro pubblicato dal giornalista e scrittore Lello Gurrado, che in modo molto semplice, ma al tempo stesso profondo e dettagliato, ha presentato “Lampa Lampa”, opera in cui “vede e descrive” il mondo dei migranti da molteplici punti di vista.
Il romanzo, i testi delle canzoni “Arrivano” e Siamo fratelli”, scritti, musicati e diretti dal Prof. Armando Donatelli, eseguiti dal coro formato dagli alunni delle classi 1^ A e 1^ D della Scuola Secondaria Pignatelli accompagnati alla chitarra dal Prof. Ciro Galeone e le testimonianze hanno dato vita ad un interessante dibattito.
L’incontro si è concluso con l’esecuzione del brano “Un grande sogno”, scritto dagli alunni della Prof.ssa Benny Greco e musicato dal Prof. Cosimo Rossetti, eseguito dal coro dei corsi ad indirizzo musicale della Scuola Secondaria Pignatelli, diretto dalla Prof.ssa Gabriella Pastore, accompagnati al violino dal Prof. Vincenzo Longo, alla fisarmonica dal Prof. Cosimo Rossetti, al basso elettrico dal Prof. Giuseppe Alanza e alla tastiera dalla Sig.ra Cristina Nobile.
Anche in questa occasione l’Istituto Comprensivo “F.G. Pignatelli” si è mostrato sensibile a tematiche delicate e importanti con l’auspicio che il Mese della Memoria riviva in ciascuno di noi ogni istante della nostra vita e che i concetti di ospitalità e solidarietà non restino semplici parole.

Dora Bonfrate

Published in Cultura

Volare Alto, un'associazione culturale, prima, un movimento politico, poi, nato per dar voce alla società civile di Grottaglie, al fine di riportare nelle Istituzioni i valori di “rinascita” che, con grande fatica, è necessario far valere nell'amministrare la cosa pubblica, restituendo, così, fiducia ai cittadini che, da tanto, troppo tempo, si sentono traditi dai propri rappresentanti che, il più delle volte, una volta eletti tendono ad esercitare un potere per il proprio tornaconto personale piuttosto che rendere un servizio alla propria comunità, tutelando interessi di carattere generale.
Il sogno di amministrare la città di Grottaglie sulla base di un programma elettorale concreto costituito da 26 progetti la cui realizzazione i cittadini avrebbero potuto verificare facilmente si è, come noto, infranto con il responso delle urne ed, oggi, il gruppo Volare Alto, all'interno del Consiglio Comunale, svolge e continuerà a svolgere un ruolo di opposizione responsabile, promuovendo, altresì, importanti iniziative, come ad esempio lo sviluppo dello scalo aeroportuale e la costituzione della Port Authority.
In tale contesto, avvicinandosi le elezioni del 4 marzo, è giusto dire ai nostri simpatizzanti ed elettori che non ci riconosciamo in questa legge elettorale e in alcuna delle proposte politiche in campo e, quindi, ognuno, sulla base di scelte personali, potrà valutare il da farsi, senza che, con ciò, il progetto di Volare Alto venga meno.
Al riguardo, prendiamo ad esempio, il termine greco Simmachia che una numerosa rete di scuole della Capitale ha utilizzato come nome per costruire un progetto istituzionale: un'alleanza militare che vincolava i partecipanti all'aiuto reciproco, pur mantenendo ognuno la propria indipendenza.
Insomma, Volare Alto è una squadra che ha saputo includere personalità della società civile di Grottaglie al di la dell'appartenenza politica ed ideologica, condividendo valori, soprattutto di carattere etico, per combattere e contrastare le cattive abitudini di una classe dirigente del nostro territorio, incapace di bene amministrare la cosa pubblica.
Sicché, dopo le elezioni politiche, torneremo uniti a far sentire la nostra voce, pungolando l'Amministrazione di Grottaglie dai banchi dell'opposizione ed organizzando una serie di eventi per rilanciare le azioni del nostro programma elettorale per lo sviluppo ecosostenibile e solidale della nostra Città, utile a dare un futuro alle nuove generazioni.

Published in Politica

Conferenza Stampa - domani, martedì 13 febbraio 2018, alle ore 10.00, assessorato Patrimonio (via Plinio 75) - regolarizzazione delle assegnazioni alloggi, piani di rientro delle morosità, presentazioni della bozza del regolamento dei beni confiscati alle mafie, acquisizioni beni dall’agenzia del demanio.

Stretta dell’amministrazione sul patrimonio immobiliare comunale. Domani, martedì 13 febbraio 2018, alle ore 10.00 nella sede dell’assessorato Patrimonio-Politiche abitative ( via Plinio 75, 1 piano) l’assessore al Patrimonio, Francesca Viggiano terrà una conferenza stampa sulla “regolarizzazione delle assegnazioni alloggi, piani di rientro delle morosità, presentazioni della bozza del regolamento dei beni confiscati alle mafie, acquisizioni beni dall’agenzia dl demanio”
Interverranno anche l’assessore alla Legalità, Francesco Sebastio, il consigliere comunale Emidio Albani, componente della Commissione Servizi, e il dirigente della Direzione Patrimonio, Michele Matichecchia.

Published in Politica

Inaugurato questa domenica 11 febbraio a Grottaglie il comitato elettorale 5stelle per Gianpaolo Cassese, candidato alla camera dei deputati nel collegio uninominale collegio 11 - Martina Franca.

Classe ’74, imprenditore agricolo e attivista ambientale, in occasione della prima uscita ufficiale nella sua città natale, punta sul sentimento d’appartenenza dei grottagliesi per eleggere un suo concittadino dopo più di vent’anni.

Grande partecipazione questa mattina, domenica 11 febbraio, a Grottaglie in pieno centro su Viale Matteotti, all’inaugurazione del Comitato Elettorale per Gianpaolo Cassese, candidato al parlamento per il Movimento5Stelle nel collegio Martina Franca 11 che comprende ben 18 comuni della provincia di Taranto. Insieme a Cassese, presenti gli attivisti dei vari meetup locali e provinciali, insieme agli altri candidati a 5stelle per Parlamento e Senato negli altri collegi come Alessandra Ermellino, Mario Turco e Giovanni Vianello, oltre al portavoce/consigliere regionale Marco Galante.

Cassese dopo varie presentazioni e conferenze stampa in alcuni comuni del suo collegio, apre il suo point politico nella città sede dell'azienda agroalimentare di cui è amministratore unico e di “Via Crispi”, organo d’informazione locale edito negli anni zero che è stato punto di riferimento per le battaglie ambientaliste sulle discariche e il malaffare. Dopo aver espresso l'amore per Grottaglie elencando la sua passione per libri di storia locale (ne possiede ben 500 di volumi anche rari) e di alcune sue operazione di carattere civico come il recupero architettonico di una storica fontanella del centro storico, afferma in maniera chiara la sua collocazione nello scenario elettorale attuale: "Sono l’unico candidato di Grottaglie che il 4 marzo può essere eletto. I miei unici avversari sono Chiarelli e Pentassuglia. Gli altri candidati locali, conoscenti e persone perbene, non possono per la loro posizione ambire a tale risultato. È importante che la mia città comprenda la possibilità di questa portata storica”.

Il comitato elettorale appena inaugurato sarà un punto di riferimento per i cittadini interessati a conoscere i 20 punti del programma dei 5Stelle attraverso incontri e appuntamenti tematici oltre alla diffusione di materiale cartaceo elettorale e informativo. Per seguire il ricco calendario di appuntamenti di Cassese basta collegarsi sui canali social (Facebook, Instagram e Twitter).

 

Informazioni biografiche

Nato e cresciuto a Grottaglie, Gianpaolo Cassese è imprenditore e amministratore unico di una delle aziende protagoniste dell'innovazione e della sostenibilità ambientale nel mondo dell'agricoltura: la “Fratelli Cassese” del brand “InMasseria”, la prima in Puglia a dotarsi di un impianto di biogas agricolo (zero emissioni) che le ha consentito di vincere numerosi premi del settore tra cui quello di Legambiente, oltre ad altri riconoscimenti per i suoi prodotti caseari come il “Cheese Awards”, miglior formaggio italiano di categoria per ben due edizioni.

Insieme alla sua attività imprenditoriale, la sua vita è stata negli anni accompagnata da un forte impegno civile con una particolare attenzione ai temi ambientali, soprattutto attraverso un organo d'informazione locale di cui è stato editore. Numerose le battaglie giornalistiche contro lo sfruttamento del territorio come l'ampliamento di una discarica per rifiuti speciali, insieme all'attivismo nel “Presidio Permanente No Discariche”, vertenze che sono sfociate in seguito in denunce e inchieste contro l’Ilva e le altre fonti inquinanti. Un impegno costante che lo porterà sul palco del concerto del “Primo Maggio” di Taranto con uno dei più acclamati interventi dinanzi a duecento mila persone.

Politicamente è la sua prima candidatura. Non ha mai militato in alcun partito, rifiutando qualsiasi tesseramento, fino al 2008, anno in cui organizza il V2Day nella sua città natale, viatico per l'adesione al “Movimento Cinque Stelle” di cui era simpatizzante fin dalla sua costituzione.

Grande appassionato di storia, laureato in “Scienze Politiche” presso l'Università di Siena, è sposato con  Viviana ed è padre di Bianca, una splendida bambina che sta per compiere un anno.

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: dr. Ciro Urselli

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra politica sulla privacy.

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk