×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 978

Forza Italia e Marechiaro da tutelare

Massimo Zito – vicecoord. cittadino FI Taranto 20 Mag 2018
195 times

Il coordinamento cittadino di Forza Italia Taranto, nell’ambito delle sue attività sul territorio volte alla tutela, salvaguardia e sviluppo del patrimonio locale, assieme all’associazione “Mare Per Sempre” ha effettuato un sopralluogo nelle zone denominate “Praia a Mare” e “Marechiaro”.
In questo tratto di litorale, l’antico corso d’acqua Canale Fontane, assieme all’avanzamento della linea di costa, hanno determinato la creazione di una zona umida di grandissimo interesse naturalistico e turistico.
Negli anni, in un territorio spesso soggetto ad erosione costiera, non solo la spiaggia si è allargata di oltre 100m ma si è anche creata una zona salmastra in equilibrio col mare all’interno della quale vivono e nidificano numerose specie di volatili, anche migratori, che qui hanno trovato un habitat ideale: anatre, aironi, cavalieri d’Italia e molti altri.
Durante il sopralluogo assieme ai professionisti esperti dell’associazione Mare Per Sempre, il vice-coordinatore cittadino di FI Massimo Zito, ha potuto osservare con i propri occhi perfino alcune anatre che nuotavano seguite da anatroccoli nati in quello splendido luogo.
Tanta bellezza contrasta però con alcune attività umane intraprese in barba ai numerosi vincoli naturalistici, paesaggistici e idrogeologici che insistono sulla zona: eliminazione del sottobosco, abbattimento di alberi, uso della pineta comunale alla stregua di un deposito di rifiuti, dissodamento del terreno, costruzione di recinzioni ed attività ludiche e ricreative che recano disturbo e pericolo per la flora e la fauna locali. Vi sono perfino strutture per l’accensione dei fuochi in pineta, proprio accanto a sterpaglie incolte alte ormai oltre un metro.
Il timore è che, ancora una volta, l’improvvisazione e la mancata vigilanza da parte degli Enti competenti, Comune in primis, possa distruggere un tale prezioso patrimonio a causa dell’opera dissennata di alcuni operatori.
Il nostro auspicio è che si possano conservare e valorizzare al meglio le bellezze di un territorio unico come quello tarantino, attirando turisti di fascia alta ai quali far vivere il nostro splendido mare e godere della visione di specie tanto preziose e sbalorditive. Ci auguriamo quindi che un prossimo bando del Comune preveda esclusivamente la gestione conservativa di tali aree soggette a vincoli, affidandola ad associazioni riconosciute attive da tempo nel campo della tutela e valorizzazione dell’ambiente.

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk