APERTAMENTE. C'è da essere felici per la candidatura di Taranto ai XX Giochi del Mediterraneo del 2025

Cinzia Amorosino 03 Mag 2019
86 times

Finalmente una positività. Stamane la firma dello Statuto del Comitato promotore presso il Palamazzola alla presenza di varie Autorità, tra le quali il presidente della Regione, il sindaco di Taranto, il commissario straordinario di Asset, il presidente del Coni. Andiamo a guardare qualche dettaglio del prestigioso evento. Intanto occorrono ben 60 impianti sportivi e poi occorrerà ragionare su infrastrutture, mobilità, grande ricettività, logistica. Saranno 15 giorni di giochi con centinaia di atleti provenienti da 26 Paesi, impegnati in varie discipline sportive. Migliaia di ospiti come accompagnatori. Tutto molto bello, tutto giusto, ma... stiamo parlando proprio di questa città? Non è per denigrare lo sforzo che la Regione sta sicuramente compiendo per dare al territorio jonico occasioni di rilancio socio-economico. Nascondere la polvere (ogni riferimento è casuale) sotto al tappeto resta un esercizio molto praticato sulle sponde spartane e gli interventi a spot, senza un reale e strategico filo conduttore, lasciano in genere il tempo che trovano. Stavolta sarà diverso? Qui si parla di "pianificazione strategica". Facciamo solo qualche considerazione. Le infrastrutture che assicurano la mobilità pronta e veloce dove stanno? Qualche nave da crociera al porto? Non serve per questi avvenimenti. L'alta velocità su binari? Che arrivi a Taranto non è in programma. Una infrastruttura su cui potremmo giocarci molto però ce l'abbiamo: l'aeroporto di Taranto Grottaglie. Quello c'è e con pista intercontinentale ed ottime attrezzature tecniche. Ma... non esiste traffico commerciale per passeggeri. La politica regionale vuole che resti chiuso: piattaforma industriale e "spazioporto". Magari ci manderanno una decina di turisti coi voli suborbitali. E allora, ci restano i pullman. Sicuramente un mezzo non proprio adatto per tutte le persone che verranno da lontano, soprattutto da oltremare! Ad un lettore attento non sarà sfuggito che però si prevede l'uso di una sessantina di impianti sportivi. Bene! Un quesito... Taranto quanti ne possiede? Molto pochi e alcuni, comunali, sono addirittura abbandonati alle ortiche (vedi Centro sportivo Magna Grecia).
Restano quindi molti dubbi. Per prima cosa, si sospetta sia già partita la campagna elettorale per le elezioni regionali. E la seconda cosa è che verranno ampiamente utilizzate strutture dei territori limitrofi, che gli scali aeroportuali saranno al solito quelli di Bari e di Brindisi, che la maggior parte di turisti e dei partecipanti, andranno a soggiornare fuori dalla provincia tarantina e laddove sarà più facile muoversi e raggiungere i campi di gara. E poi, in luoghi distanti da Taranto; dicono tutti che qua c'è puzza, polvere e diossina. Chè l'Ilva-AM è ancora aperta. E pure le discariche. Una toccata e fuga al Museo o al Castello, peraltro, è sempre possibile. Last but not least il problema dei finanziamenti. Risolto anche quello, si ricorrerà al magico Cis, la panacea di tutti i mali tarantini. Alla fine cosa importa se il maggior ritorno economico e promozionale lo avranno i soliti territori già attrezzati e senza fumi? Tarantini incontentabili! L'intera comunità "spartana" potrà sempre vantarsi di aver ospitato una prestigiosa edizione dei Giochi del Mediterraneo.

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk