APERTAMENTE. Aeroporto di Grottaglie, altra cattedrale nel deserto?

Era il 2 maggio del 2016, l’oggetto dell’incontro “Aeroporto di Grottaglie prossima apertura ai voli civili”, ieri 3 agosto 2019, “Piano di sviluppo” sempre dell’aeroporto Arlotta, come diventerà nel giro di 10 anni e naturalmente apertura ai voli civili.

La foto (a sinistra) emblematica di 4 anni fa è il solito tavolo dei relatori con Michele Emiliano, da una anno Governatore della Puglia, al suo fianco l’allora Sindaco di Grottaglie Ciro Alabrese dal solito aspetto da ottimista (sic), nello sfondo si intravede un Michele Mazzarano e altri protagonisti. Mentre nella ormai rituale passerella, però con tanto di slides atte a certificare che a questo giro non si scherza, una più nutrita marea di “officianti”, lo stesso Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano che ha condotto la Conferenza stampa e una miriade di relatori, dai vertici dell’AdP, l’assessore Borraccino, il Sindaco di Taranto (padrone di casa), i Sindaci di Statte, Monteiasi, Carosino, mancava solo il Sindaco di Grottaglie questa volta, il quale con un annuncio social a sorpresa, ha detto, poche ore prima della conferenza stampa che non avrebbe partecipato all’evento storico. Pare perché non gli sia andata giù la scelta del luogo in cui si sia svolta la conferenza stampa, il Salone degli specchi del Palazzo di Città di Taranto, padrone di casa Melucci.
Partendo da questa assenza non giustificata ufficialmente, ma solo voci ufficiose che a dire la verità non hanno interessato più tanto i numerosi partecipanti alla conferenza stampa, val la pena però evidenziare che al di là delle ragioni, se giuste o sbagliate che siano, dell’assenza del Sindaco della Città a cui appartiene l’aeroporto (sic), il Sindaco D’Alò avrebbe dovuto comunque partecipare ed esternare al momento opportuno il suo vibrato disappunto, perché come spesso viene detto di chi diserta una riunione importante/istituzionale, che non partecipando commette due errori, uno verso la gente che rappresenta (circa 34 mila grottagliesi) e l’altro verso gli organizzatori dell’incontro che se anche hanno commesso evidenti errori, automaticamente passano dalla parte della ragione e chi diserta ha sempre torto. Detto ciò passiamo alla vera questione che vorremmo snocciolare in questo APERTAMENTE.
Sabato 3 agosto, come già accennato, solito copione o quasi con carrellata di politici che hanno sfilato per spiegare quanto siano stati bravi a rastrellare i fondi per potenziare l’Aeroporto dalla storia infinita, che vive di gioie, illusioni per poi ricadere nell’oblio o quasi, storia ciclica che ormai appassiona sempre meno gente.
Bella ieri l’illustrazione fatta in slides dall’ingegnere D’Andria, da cui abbiamo appurato che ci sarà una nuova aerostazione con tutti i comfort. Guardando quelle slide non si poteva non gioire, il pubblico delle grandi conferenze stampa c’era tutto, ma a un certo punto sarebbe stato bello che qualcuno avesse chiesto, ma il tempo sicuramente non sarebbe stato sufficiente per le risposte: cari presentatori di questo piano di sviluppo, cari politici (illuminati?), ma è stata fatta un’analisi preventiva dell’esigenza da soddisfare? Su cosa si basa il piano di sviluppo dell’Aeroporto Arlotta? O come già accaduto 4 anni fa, si tratta dei soliti sogni o meglio di “pastura” da lanciare ai potenziali elettori? A giudicare da quello visto ieri sabato 3 agosto 2019, durante l’affollata conferenza stampa, l’argomento non pare sia stato affrontato con la dovuta serietà e professionalità. Ad esempio si è parlato di voli di aerei in un contesto nel quale è dimostrato che a partire di merci e persone trasportate gli aerei inquinano di più, non a caso nei Paesi più sensibili alle problematiche ambientali si sta pensando ad una limitazione del traffico aereo e qui da noi si parla di incremento! Inoltre dove sono i collegamenti veloci da Taranto al resto d’Italia che facilitino il trasporto delle merci che arriveranno al porto? Oppure quanti passeggeri si prevede che transitino da Grottaglie per giustificarne il potenziamento? Insomma ci sarebbe piaciuto assistere a un piano particolareggiato, con proiezioni serie di sviluppo, di cattedrali nel deserto non ne abbiamo bisogno, abbiamo bisogno di persone/politici illuminati, che abbiano un “vision” di quello che il nostro territorio sarà tra 10, 20, 30 anni e più, basta con le visioni elettorali, la gente non ci casca più, e non crede nemmeno più agli asini che volano, il popolo ha bisogno di concretezza di studi seri di fattibilità, ben vengano le ZES, ben vengano i nuovi gestori del porto mercantile, ma se non procediamo ad uno sviluppo serio e concreto dell’intermodalità, non andremo da nessuna parte. Come si può pensare ad una aerostazione nuova di trinca, quando non abbiamo una stazione ferroviaria decente, che dovrebbe essere il fiore all’occhiello di una Città come Grottaglie che vive di agricoltura, arte e artigianato, con un quartiere delle ceramiche unico al mondo che sorge a due passi dalla stessa stazione ferroviaria abbandonata da decenni nel completo degrado. Cominciamo con i collegamenti di superfice, attivando in tutta fretta i cantieri e basta con le parate elettorali, ormai tutti sappiamo come si “monta la panna” a suon di slide e quant’altro. Purtroppo la gente contemporanea ha una buona memoria e non si fa più affabulare dai pifferai magici, ma chiede a gran voce i fatti che come al solito tardano a venire e quindi si assite ad  un’accelerata solo in concomitanza di appuntamenti elettorali, quando cioè si stanno costruendo le alleanze, allestendo le liste e le “gelosie” fanno registrare “picciose” assenze. Ma così non andremo da nessuna parte, altro che volare!

Rate this item
(0 votes)
Lilli D'Amicis

Giornalista

Direttore e editore di www.oraquadra.com

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk