Sant’Annibale Maria Di Francia nel 110 anniversario della sua venuta a Grottaglie

Nino Gemmellaro 11 Nov 2019
314 times

GROTTAGLIE - Giovedì 14 novembre prossimo, alle ore 19, presso la locale Parrocchia Maria Santissima del Rosario, avrà luogo una manifestazione per ricordare il 110° anniversario della venuta a Grottaglie (1909 – 2019) di Padre Annibale Maria Di Francia (Messina, 5 luglio 1852 – 1 giugno 1927), fondatore della Congregazione dei Padri Rogazionisti), proclamato Santo il 16 maggio 2004 da Papa Giovanni Paolo II. L’evento, organizzato a cura dell’ omonima parrocchiale, sarà introdotto dal parroco titolare Don Luca Lorusso che illustrerà un excursus sulla figura del Santo. Il ricco programma proseguirà coi saluti delle istituzioni e la declamazione da parte della prof.ssa Betti Dubla del conferimento a Sant’Annibale della cittadinanza onoraria grottagliese. Quale erede di marchesato, il Padre messinese sarà anche l’illustre protagonista di una conversazione a due voci intitolata “Un marchese al servizio degli umili”, condotta fra il Dott. Fernando Fabietti ed il prof. Lucio Tilli, questi ultimo autore del libro “Compendio della vita e delle opere di un marchese al servizio degli ultimi” (Edizioni Segno 2019). Nel corso della serata interverranno: Padre Paolo Galioto, Rogazionista; Avv. Ettore Mirelli; prof. Antonio Zinzanella; M° Nunzio Dello Iacovo ed Enzo Protopapa. Un intermezzo musicale sarà offerto dal M° Dello Iacovo all’organo e dal Soprano Angela Kiss. I lavori saranno coordinati dalla Prof.ssa Maria Pia Ettorre. Nell’anno 2007 l’Amministrazione comunale di Grottaglie deliberava l’intitolazione al Santo, della piazza già “Campus Campitelli”. D’allora l’omonimo Quartiere accoglie un’opera architettonica fortemente voluta dagli ex allievi rogazionisti, mossi dal signor Grazio Cavallo ex dipendente comunale. Si tratta di una edicola realizzata su progetto del geom. Angelo Marangella con elaborazione grafica dell’arch. Antonio L’Assainato. Un’idea ispirata agli elementi e movimenti strutturali della facciata del Tempio della Mutata, edificio assai caro a Padre Annibale. L’edicola, realizzata a blocco tufaceo unico con incastonato pannello in maiolica graffita, del maestro ceramista Stefano Monteforte, raffigurante il Santo, racconta il culto dei grottagliesi per il Taumaturgo di Messina, che lo avevano ospitato in vita e che lo evocano per le sue gesta di concreta carità cristiana esercitata soprattutto nei confronti di bambini rimasti orfani, attraverso i Padri Gesuiti e le Suore Missionarie del Sacro Costato. Polvere di storia: Padre Annibale Maria Di Francia, infatti, fu a Grottaglie dal 27 ottobre al 3 novembre del 1908, presso la Chiesa del Carmine, il Santuario di San Francesco De Geronimo, le Suore Stimmatine, la Chiesa Madre, i Padri Gesuiti ed il Santuario della Mutata. Vi fece ritorno per un solo giorno l’11 novembre successivo, per portare ancora conforto materiale e spirituale ai piccoli orfani. Sul treno, poi, che lo riportava nella sua Messina, aveva scritto un Inno dedicato alla Madonna di Mutata, ritenuto uno dei lavori più interessanti della sua grande vocazione per la Vergine della “Foresta Tarentina” o in “Silvis”, cui nel 1913 dedicò un suo secondo Canto. All’inizio del 1909, qualche giorno dopo il disastroso terremoto di Messina, verificatosi all’alba del 28 dicembre 1908, che fece oltre 80mila vittime su 140mila anime con la vicina Reggio Calabria, Padre Annibale era ritorno in Puglia, dove, a Francavilla Fontana, aveva organizzato un pellegrinaggio con gli scampati del sisma. Nella vicina Oria trovò sistemazione per i piccoli orfani in un istituto oggi intitolato a Lui e fu ancora di ritorno a Grottaglie. Ricorrendo il centenario delle sue opere nella città di Oria, una Sua Reliquia fu traslata a Grottaglie, accolta nella Chiesa Del Carmine e portata in peregrinatio presso i malati ospiti dell’Ospedale Civile “San Marco” e presso le sorelle del Monastero di Santa Chiara.

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk