«Ieri, oggi. Domani»: l’ingegno pugliese nel calendario 2020

20 Dic 2019
169 times

Resilienza, innovazione e talenti per la tradizionale iniziativa di visual storytelling
Raccontare l’unicità della Puglia attraverso le storie di resilienza, l’arte di arrangiarsi, le opere dell’intelletto, le trovate geniali, le eccellenze diventate storia o tradizione. Ḕ questo lo spunto da cui nasce «Ieri, oggi. Domani - Piccole e grandi storie di ingegno pugliese», quarto capitolo di una storia iniziata nel 2016, quando per la prima volta Programma Sviluppo pensò di salutare il nuovo anno con un calendario ideato per coniugare design e narrazione.
Un prodotto da collezione nato quattro anni fa, nell’ambito del Progetto Taras. «In quegli anni – spiega Silvio Busico, direttore generale di Programma Sviluppo – avevamo lanciato la sfida della creazione di nuove economie per Taranto, attraverso azioni mirate a valorizzare il territorio. Una visione che nel tempo si è dimostrata vincente e che passava anche da una nuova narrazione del territorio». Nacquero in quel contesto Taranto è… (2017) e Taranto, terra di eccellenze e innovatori (2018), prima dell’ampliamento dell’incursione nel dominio del visual storytelling, all’intera regione con In Puglia. Terra di creature straordinarie (2019).
«Una nuova sfida, appena iniziata, ispira - prosegue Busico – il tema del calendario 2020, anno in cui incuberemo nuove imprese con ARTI Puglia nell’ambito dell’intervento Estrazione di Talenti. Con il progetto Start Factory, infatti, supporteremo aspiranti imprenditori, permettendo loro di trasformare idee vincenti in startup». Anche il calendario 2020 è scritto e ideata da Marco Sebastio e illustrato da un grande designer: è stato Alfonso Cirillo, in arte Fonzy Nils, già collaboratore di The Boston Globe, il Corriere della Sera e Indeed, a illustrare le storie di creatività e ingegno, disegnando a mano libera ciascuna delle dodici tavole che compongono del progetto editoriale a tiratura limitata.
“Se oggi storytelling è una parola di moda, Programma Sviluppo – spiega Marco Sebastio – ha il merito di aver compreso da tempo il potere delle storie, la capacità di ispirare che hanno i racconti, di seminare memoria, di coltivare cambiamento. Ecco perché – aggiunge Sebastio – il calendario da collezione non è più oggi solo una tradizione, ma segnale tangibile dell’impegno di chi ha il coraggio di investire risorse ed energie per mettere in campo iniziative capaci di generare crescita del territorio”.
«Ieri, oggi. Domani - Piccole e grandi storie di ingegno pugliese», è questa una delle innovazioni introdotte nel 2020, è pensato come prodotto interattivo e multimediale: «Alle grandi storie del folklore, delle usanze, delle scoperte e delle opere di Puglia – aggiunge il direttore generale di Programma Sviluppo – abbiamo scelto di accostare quest’anno quelle di alcuni conterranei che, nel loro piccolo, con il loro talento contribuiscono a costruire futuro per la nostra terra». Nascono così le videointerviste di Francesco Casula, con riprese e montaggio del regista Ivan Saudelli, che dal calendario portano direttamente al canale Youtube di Programma Sviluppo e a contenuti speciali pensati per mostrare come, grazie al contributo decisivo delle politiche attive per il lavoro e alla formazione, sia possibile reperire strumenti e possibilità per mettere il talento individuale al servizio di tutta la comunità. «Le storie di chi si è formato ieri, lavora oggi e progetta il suo domani sono la cartina di tornasole della nostra visione – conclude Busico – ovvero della volontà di contribuire allo sviluppo del territorio attraverso saperi, know how, creatività e innovazione».

DIDASCALIE PER FOTOGALLERY CALENDARIO PROGRAMMA SVILUPPO
1. Il faro di Capo d’Otranto è il luogo della prima alba del nuovo anno, simbolo nel progetto di visual storytelling dello sguardo rivolto al futuro.
2. Dalla Festa delle Propaggini alle sfilate dei carri allegorici, il Carnevale di Putignano – il più antico di Europa – è simbolo di gioiosa creatività.
3. Ciceri e tria non sono solo un piatto tipico della cucina salentina, ma anche racconto della nascita dell’industria della pasta secca in Puglia e storia di contaminazioni culturali.
4. I fornelli pronti della Valle d’Itria, ingegnoso espediente per sopperire all’impossibilità di cuocere alimenti in casa, sono da secoli rituale di condivisione.
5. Strictule e claustri con funzione difensiva, calce bianca per igienizzare i vicoli, chianche bianche e chianche nere per orientarsi nei dedali di viuzzi. Anche le pietre in Puglia sono capolavoro di ingegno urbanstico.
6. Ingegneria dei materiali, perfezione meccanica, conoscenza del litorale: i giganti dell’Adriatico, i trabucchi del Gargano, sono capolavoro d’ingegno.
7. Vere e proprie opere d’arte, le luminarie di Scorrano coniugano innovazione di tecnologie e software e l’antica devozione per Santa Dominica.
8. Campione olimpico nell’antica Grecia, testimonial dei Giochi di Pechino nel 2008, Icco da Taranto è fondatore della ginnastica medica e della dieta atletica.
9. Trulli e muretti a secco sono antesignani della vocazione green e sostenibile della bioedilizia moderna.
10. Quella dei teatri baresi è storia di resilienza e di diffusione della cultura popolare.
11. Accusato di stregoneria nell’anno Mille, Greguro utilizzava secoli addietro erbe e piante della gravina di Massafra per curare piccoli malanni. Il “mago” è vero e proprio archetipo dei nostri medici e farmacisti.
12. Trasformare fallimenti in successi è oggi tipica storia di start-up. Storia molto vicina a quella della nascita delle pettole, nella Taranto di secoli fa: da una cattiva lievitazione del pane nacquero i deliziosi dolci natalizi

Rate this item
(0 votes)
Redazione

La Redazione di www.oraquadra.com

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk