“Ascolto della cittadinanza e conoscenza territorio sono stare le mie armi vincenti”. Una riflessione ed un ringraziamento sentito da parte del consigliere Danilo Secondo all’indomani delle elezioni a Leporano.


Una profonda conoscenza del territorio e l’ascolto attento delle istanze della cittadinanza si sono rivelate le armi vincenti per il consigliere comunale più suffragato nella tornata elettorale del Comune di Leporano: 554 preferenze su 4900 votanti sono un’ottima percentuale, superiore persino al primo della lista vincente che domenica ha collezionato 450 voti.
Il neoconsigliere comunale Danilo Secondo era schierato per la lista Leporano Futura del già sindaco D’Abramo (1439 preferenze) superato stavolta da Vincenzo Damiano della lista Progetto Comune (sindaco neoeletto con 1597 voti).


“Il grande risultato raggiunto – dichiara Secondo - nonostante la sconfitta di misura del mio candidato sindaco, testimonia comunque la bontà della ricetta scelta insieme a tutti gli amici che mi hanno sostenuto e che non smetterò mai di ringraziare. Gli ingredienti del successo elettorale erano, e sono, semplici e concreti. I bisogni della comunità vanno ascoltati così come sarebbe impossibile adire al consiglio comunale senza una attenta conoscenza del magnifico territorio ricco di potenzialità, alcune ancora inespresse e da valorizzare.”


“Già da ieri – comunica il consigliere - ho cominciato a piegarmi sui documenti che rappresentano i progetti che intendo proporre nella consapevolezza che occorre indossare scarpe con suola ben spesse per essere presente in strada. L'abbraccio che ho ricevuto con le tante mani che hanno scritto il mio cognome su quella scheda mi caricano di responsabilità. Sono un segno indelebile, per mente e cuore. La gente ha voluto darmi fiducia e la fiducia va ricompensata con onestà, impegno e dedizione”.


Danilo Secondo non ha dubbi, però, sarà il riferimento di chi lo ha votato ma anche di chi non lo ha fatto nella consapevolezza che sta per cominciare, per lui stesso e per tutti i cittadini, un nuovo corso per Leporano, un corso “stavolta più ambizioso” .
“La nuova amministrazione - conclude il consigliere - troverà in me un membro del Consiglio pronto a spendersi in ogni forma quando al centro dell'attenzione ci sarà il bene di Leporano ma allo stesso tempo pronto a tirar fuori le unghia quando sarà impedito alla mia cittadina, ed a tutti i leporanesi, di spiccare il volo.


Lo slogan che mi accompagnerà nelle istituzioni è rivolto ai miei concittadini e non può che essere questo: "Stavolta il consigliere comunale lo facciamo insieme, io e voi!".”

L’estate a Leporano fa breccia nel cuore degli amanti della musica italiana: il 22 agosto arrivano, infatti, Nico Di Palo e Gianni Belleno dei “New Trolls”, storico gruppo rock progressivo italiano. Una lunga carriera e tanti successi li hanno resi una delle band più conosciute in Italia, che hanno fatto la storia degli anni ‘70. Saranno proprio loro ad animare piazza Immacolata con un concerto gratuito, pronto a convogliare tantissimi fans. Il progetto, che prende il nome di “of New Trolls”, è partito quest’anno. Si tratta di un appuntamento imperdibile- tra i tanti del ricco cartellone dell’amministrazione comunale- presentato nel corso di una conferenza stampa.

“Come ogni anno- ha detto il sindaco Angelo D’Abramo- vale il nostro invito e cioè R…estate a Leporano. Abbiamo messo a punto una serie di iniziative gratuite per animare la stagione estiva, che guardano tanto ai turisti quanto ai residenti”.

Variegata anche la scelta delle location: dal Castello Muscettola alla centralissima piazza Immacolata, passando per la Batteria Cattaneo fino a Luogovivo, l’area mercatale, Saturo e la zona dell’ex Vital Gandoli, con la convinzione da parte del Comune di valorizzare molteplici luoghi, dal paese alla litoranea.

“Ancora una volta- ha sottolineato l’assessore allo spettacolo e comunicazione istituzionale Iolanda Lotta- dobbiamo ringraziare la vitalità delle associazioni del territorio. Noi, come amministrazione, siamo sempre pronti a lavorare in sinergia con loro”.

L’enogastronomia sarà protagonista con le sagre dell’orecchietta, della salsiccia e della bombetta, la Notte di Dionisio, il Pizza village Sotto le stelle e la festa del goloso, mentre la musica con concerti popolari e tribute band (da Pino Daniele ai Litfiba, passando per i Depeche Mode). E poi teatro e presentazioni di libri, il corteo storico Vivi il Medioevo, lo spettacolo Donna dei Due Mari e Premio eccellenza donna, il Premio Internazionale Satyrion per l’archeologia e la finale di Miss Progress International con ambasciatrici in arrivo da tutto il mondo. Questi sono solo alcuni degli eventi che, sino a settembre, animeranno Leporano.

IL CALENDARIO. Il mese di luglio (giorni 5 e 6) si apre con il contest “Make Your Band” (ore 21:30 Piazza Immacolata) dell’Accademia Francisco Tàrrega e del Centro Musicale Multimediale. Il 6 e 7 (ore 19:00 Batteria Cattaneo) motoraduno a cura del Moto Club Old Fox, il 6 (ore 20:30 piazzetta via Dante) spettacolo “Amarcord Karaoke Sotto le Stelle”, a cura dell’associazione Musicale M&R Music Live, il 7 (ore 20:30, atrio Castello Muscettola) teatro con “L’opera del mendicante equilibrista” a cura del gruppo MuDi Putignano e Pro Loco. Dal 7 luglio e sino al 26 agosto dalle 20 la litoranea salentina (zona ex Vital Gandoli) si anima con il “Pizza Village Sotto le Stelle”: food, giochi, esposizioni a cura di Progest.

L’atrio del Castello il 13 alle ore 20:30 ospita la presentazione del libro “Stile Bergoglio Effetto Francesco” di Fabio Zavattaro, dialogano con l’autore Mons. Pasquale Morelli e Nicla Pastore; il giorno seguente alla stessa ora lo spettacolo “Ubu re”, a cura del gruppo MuDi Leporano e Pro Loco. Dal 19 al 22 (alle 18:00 nell’area mercatale) va in scena la “Festa del goloso e non solo” a cura dell’associazione Culturale NovApulia, Il 27 (ore 20:30, Castello Muscettola) presentazione del libro “I Carnefici” di Pino Aprile. Dialoga con l’autore Walter Baldacconi, direttore di Studio 100, modera Nicla Pastore. Il 28

spazio ai sapori con “La Sagra della Salsiccia” organizzata dall’associazione Il Castello e ospitata a partire dalle 20:30 nell’area mercatale Il 29 (ore 20:30 atrio Castello) varietà comico- musicale: Napolincanto presenta Luciano Capurro in “Signori attenti alle donne”.

Anche il mese di agosto è pronto a riservare grandi sorprese. Dal 3 al 5, nell’ambito della festa patronale in onore di S. Emidio a cura del comitato festeggiamenti, in programma il concerto degli Audio 2, il tour di Ciccio Riccio e concerti bandistici. Il 6 (ore 20:30 via extramurale) evento eno-culturale “La notte di Dionisio” a cura di cantine De Quarto; dal 9 all’11 (ore 17: 00 Castello Muscettola) l’associazione “Il Castello” presenta il corteo storico “Vivi il Medioevo”. Dall’11 al 19 nella Batteria Cattaneo “Leporano Marina in Fiera” a cura di APS Città di Brindisi in collaborazione con associazione Rivivi la Batteria Cattaneo. Domenica 12 (20:30 in Piazza Immacolata) concerto di pizzica e canti popolari a cura dell’Associazione Culturale musicale “Scazzicapieti” e degustazione di prodotti tipici a cura con l’associazione “L’Arcobaleno”. Giovedì 16 (dalle 21.00 area mercatale) la gustosissima Sagra dell’orecchietta, organizzata dall’associazione “Il Castello”. Sabato 18 (ore 21.00 in piazza Immacolata) il tributo a Pino Daniele con “Mo Basta”. Domenica 19 (ore 21:00 nel piazzale Chiesa Gandoli) di scena i festeggiamenti della Madonna delle Grazie con il gruppo musicale Revival Italiano. Nella stessa giornata (ore 21:00 batteria Cattaneo) tribute band dei Depeche Mode. Lunedì 20 (ore 19.00, piazza Immacolata) arriva “La corrida del mare – dilettanti allo sbaraglio”. Sempre piazza Immacolata, poi, ospiterà eventi sino al 31 agosto, a partire dalle 20:30. Eccoli: spettacolo teatrale “A nonne aspette ‘a cecògne” a cura dell’associazione “Diego Maturano” (21 agosto); concerto “of New Trolls” (22 agosto); spettacolo “Tre San Giuseppe e una Madonna” a cura della compagnia teatrale “La Rotaia” (23); Litfiba RockBand a cura dell’associazione Tribù (24); festa della bombetta a cura dell’associazione Macellai e intrattenimento con musica popolare dei Castrum Sound (25); moda e spettacolo con “Donna dei Due Mari” XI edizione e Premio eccellenza donna, con la direzione artistica dell’ASD New Ballet (26); spettacolo “Casa arzilla” a cura dell’associazione “Teatro novo Taranto” (27); spettacolo “No scte’ posctu pi’te” della Compagnia teatrale Amici del Vernacolo.

Infine, a settembre, il concerto sulla Grande Guerra (giorno 1, su iniziativa dell’associazione Musica e Arte Aulos); la XIX edizione del Premio internazionale Satyrion per l’archeologia e vernissage a cura della Pro loco (il 7); spettacolo benefico “… e sarà felicità” dell’associazione “Teatro novo Taranto” (giorno 8, atrio Castello); infine il 28 (ore 20:30 al Castello) la Finale mondiale di Miss Progress International – donne per il progresso con progetti dedicati a salute, ambiente e diritti umani.

Successo del convegno organizzato a Leporano dall’Ispettorato Provinciale all’Oriente di Taranto della Gran Loggia degli A.L.A.M.

 I giovani possono “bussare” a una loggia massonico, questo è il termine esoterico per la richiesta di affiliazione, e vi potranno trovare una comunione di uomini e donne che li accoglierà senza alcun pregiudizio.

Unica condizione per essere accettati è essere “persone libere e di buoni costumi” e non essere atei, perché nelle logge massoniche c’è il totale rispetto del credo politico e religioso di ogni Persona.

Questo, in estrema sintesi, il leit motiv di tutti gli interventi del convegno “Può la Massoneria rispondere alle aspettative dei giovani d’oggi?” che si è tenuto, nel pomeriggio di ieri (domenica 27 maggio), nel Castello Muscettola di Leporano.

La manifestazione, un successo con oltre duecento persone a gremire la grande sala, è stata organizzata dall’Ispettorato Provinciale all’Oriente di Taranto della Gran Loggia degli A.L.A.M.

 

I lavori, moderati dalla studentessa universitaria Paola Nastri, sono stati aperti dal saluto dell’avvocato Luca Dragone, Grande Ispettore Provinciale dell’Oriente di Taranto, che nel suo intervento ha sottolineato come «da diversi anni le principali obbedienze massoniche italiane registrano un aumento crescente di richieste di affiliazione da parte di giovani che chiedono di entrare nelle logge massoniche».

«La crescita delle affiliazioni alle nostre logge – ha poi rivendicato con soddisfazione Luca Dragone – è anche il risultato di una “apertura” delle principali obbedienze massoniche che, in modo trasparente, da tempo hanno iniziato un dialogo con la società. Tra queste anche la Gran Loggia degli A.L.A.M., obbedienza massonica di Piazza del Gesù – Palazzo Vitelleschi Roma, la seconda maggiore obbedienza italiana e la principale in cui trovano parità iniziatica anche le donne».

 Ci sono stati poi gli interventi di due massoni, l’avvocato Davide Parlatano e l’avvocato Ettore Mirelli, che, con una prospettiva diversa, hanno portato la loro testimonianza sul tema del convegno, parlando del loro percorso realizzato in massoneria.

Una diversa prospettiva, peraltro è differente anche la loro età, con i due relatori che hanno evidenziato la loro soddisfazione rispetto al percorso di perfezionamento interiore vissuto in massoneria.

Per questo entrambi hanno invitato i giovani, e non solo, ad avvicinarsi alla massoneria perché nelle logge riusciranno a soddisfare quel senso di appartenenza a una comunità, partecipe e condivisa, che oggi, in un periodo storico in cui la società attraverso una profonda crisi valoriale, è sempre più avvertito da tante persone che, senza pregiudizio dogmatico, si pongono in modo critico rispetto ai grandi temi dell’esistenza umana.

 

Sulla stessa falsa riga sono state le conclusioni al Dottor Domenico Todisco, Delegato Magistrale Regionale Puglia G.L.D.I., che ha proprio sottolineato proprio come «i valori su cui si basa da “libera muratoria”, da oltre trecento anni, rappresentano ancora oggi un sicuro riferimento per la formazione e la crescita personale dell’individuo.

«Nelle nostre logge – ha detto Domenico Todisco – tutti possono realizzarsi, confrontandosi con i Fratelli e le Sorelle, decidendo autonomamente quale percorso compiere, perché in Massoneria vige l’assoluto rispetto delle opinioni e convinzioni altrui».

Il Delegato Magistrale Regionale Puglia G.L.D.I. ha infatti ribadito come «nelle nostre logge si parla uno per volta, senza sovrapporsi, esponendo la propria opinione, e tutti la rispetteranno in base al principio di tolleranza che noi professiamo da sempre in modo assoluto, insieme a quel trinomio “Libertà Fratellanza Uguaglianza” che è presente in ogni nostro tempio».

Si parlerà anche di insediamenti del XVIII secolo a.C., di resti di ville di età romana e di torri costiere medievali, di come valorizzare le enormi potenzialità turistiche di un’area archeologica che rappresenta uno straordinario unicum storico.

È l’area archeologica di Saturo, ubicata a Marina di Leporano su un promontorio che domina un mare cristallino, che presenta testimonianze di un periodo storico di oltre tremila anni!

Ma si parlerà anche del Castello Muscettola di Leporano che, oltre a rappresentare un autentico trionfo di forme architettoniche proprie del palazzo fortificato, simbolo del potere feudale delle famiglie che vi abitarono, è un contenitore culturale in grado di ospitare eventi e manifestazioni.

Si parlerà, soprattutto, di come riuscire a valorizzare maggiormente le enormi potenzialità come attrattori turistici di queste due realtà di straordinario interesse storico e architettonico.

La “ricetta” del GAL Magna Grecia è semplice: metterle in rete con gli altri attrattori turistici e culturali del territorio, nonché con tutte le strutture che operano in questi settori, con un occhio di riguardo a quelle che appartengono al cosiddetto mondo rurale.

Per farlo sono disponibili finanziamenti a favore di Istituzioni, imprese e associazioni, soprattutto a favore dell’innovazione di queste realtà, per permettere loro di confrontarsi e interagire con un mondo che cambia a una velocità inimmaginabile soltanto dieci anni addietro!

Queste concrete opportunità di finanziamento saranno presentate alla comunità leporanese nell’incontro “Il Piano Di Azione Locale del GAL Magna Grecia: strumento di sviluppo economico” che si terrà, alle ore 17.30 di giovedì 3 maggio, presso la Sala Consiliare nel Castello Muscettola di Leporano.

I lavori saranno aperti dal saluto dell’avvocato Angelo D’Abramo, Sindaco di Leporano, e proseguiranno con Ciro Maranò, Direttore del GAL Magna Grecia, che relazionerà sul Piano di Azione Locale. Le conclusioni saranno affidate a Luca Lazzàro, Presidente GAL Magna Grecia,

Presentando l’iniziativa il Presidente del GAL Magna Grecia, Luca Lazzàro, ha spiegato che «Continua a Leporano la serie di incontri organizzati dal GAL Magna Grecia per presentare, in ognuno dei dodici comuni compresi nel suo territorio, le importanti opportunità offerte dal nuovo Piano di Azione Locale, progetto finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito della Misura 19 del PSR Puglia 2014-2020».

«Leporano – ha poi detto Luca Lazzàro ­– dispone, oltre a splendide località balneari, di una importante area archeologica che completa l’offerta storico-culturale del GAL Magna Grecia, nonché del Castello Muscettola che rappresenta un contenitore culturale dall’enormi potenzialità».

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk