Poveri ma Ricchissimi - Un Natale sempre più Milionario!

Dopo l'avventura milanese, i Tucci sono tornati a Torresecca senza un soldo. In realtà, però, il piccolo Kevi (Giulio Bartolomei) rivela ai familiari che non solo sono ancora ricchi... ma addirittura più ricchi di prima! Urge proteggere il danaro dalle grinfie dello Stato e così, grazie al cervello della figlia Tamara (Federica Lucaferri), i Tucci portano Torresecca fuori dall'Italia, creando un principato con a capo Danilo Tucci (Christian De Sica), Loredana Tucci (Lucia Ocone) e la "regina madre" nonna Nicoletta (Anna Mazzamauro). Ma le sorprese sono dietro l'angolo!

Se nel sequel francese i Touche andavano in America, in "Poveri ma Ricchissimi" i Tucci preferiscono restare nel loro Paese... Anzi! Ne creano uno nuovo!
Il sequel di "Poveri Ma Ricchi" si spoglia dei camei e della critica di costume del film precedente, si allontana dal modello francese e, come per "Benvenuti al Nord" (2012), si italianizza definitivamente.
"Poveri ma Ricchissimi" realizza il più bel sogno degli italiani: non pagare le tasse!
Così, in questo principato trash e cafonal vediamo interagire i protagonisti della vicenda, fra equivoci, parodie cinematografiche e gag fisiche e verbali in puro stile De Sica, precedentemente riccioluto e ora presentato con una chioma fluente alla "Trump".
Oltre ai Tucci troviamo le new entry Paolo Rossi, Tess Masazza e Massimo Ciavarro, affiancati da Lodovica Comello e Ubaldo Pantani, nei panni rispettivamente di Valentina e del maggiordomo Gustavo.
Se il primo film puntava tutto sull'istrionismo di De Sica e su Enrico Brignano (qui nuovamente nel ruolo dello zio Marcello), il secondo approfondisce la vis comica di Lucia Ocone, qui in coppia principalmente con Ciavarro. Brignano, invece, gigioneggia tra Paolo Rossi e Christian De Sica, regalando allo spettatore una doppia coppia comica, dove l'ultima meriterebbe ulteriori approfondimenti in film successivi.
In tempo di campagna elettorale, poi, il film rispecchia anche l'ideale politico degli italiani. Così vediamo l'Italia preferire Danilo Tucci al premier italiano (Dario Cassini), preso a calci nel sedere in diretta televisiva.
Che De Sica possa essere il Presidente del Consiglio che tutti vogliamo? Chissà...
Nel frattempo, godiamoci "Poveri ma Ricchissimi" e... Uno per Tucci, Tucci per uno!

GIUSEPPE GALLO

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Guardate il trailer su: https://www.youtube.com/watch?v=yxoiKjJq-Mo

Titolo: POVERI MA RICCHISSIMI
Regia: FAUSTO BRIZZI
Soggetto: FAUSTO BRIZZI, MARCO MARTANI
Sceneggiatura: FAUSTO BRIZZI, MARCO MARTANI, LUCA VECCHI, FABIO GUAGLIONE, FABIO RESINARO
Prodotto da: MARIO GIANANI, LORENZO MIELI, LORENZO GANGAROSSA
Cast: CHRISTIAN DE SICA, LUCIA OCONE, ENRICO BRIGNANO, ANNA MAZZAMAURO, FEDERICA LUCAFERRI, GIULIO BARTOLOMEI, DARIO CASSINI, MASSIMO CIAVARRO, PAOLO ROSSI, LODOVICA COMELLO, TESS MASAZZA, UBALDO PANTANI
Genere: COMMEDIA
Durata: 90’
Produzione: ITALIA, 2017
Distribuzione: WARNER BROS. PICTURES

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: dr. Ciro Urselli

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra politica sulla privacy.

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk