Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Martedì, 12 Dicembre 2017

Grottaglie - 15 dicembre a partire dalla 20:30 - Via Calò - piazzale antistante Vinerie Andrisano (cantine San Marzano) - Musica, vino, street-food…e tanto amore

“Rock da Cani” è l’evento natalizio dedicato agli amici a quattro zampe che si terrà a Grottaglie venerdì 15 dicembre, a partire dalle ore 20:30, nel piazzale antistante le Vinerie Andrisano (Cantine di San Marzano), organizzatrici dell’iniziativa insieme all’Anpa – Associazione Nazionale Protezione Animali - di Grottaglie.
Una serata di beneficienza, nata per raccogliere fondi ed alimenti da destinare alla cura degli amici a quattro zampe senza famiglia, durante la quale sarà allestito un banchetto per l’adozione dei cuccioli che stanziano presso l’Anpa. Gli avventori saranno accolti da un ottimo street food con piatti caldi e panini di ogni gusto, pettole, vino e birra e dalla buona musica di quattro band rock/metal: i Moonreflex, i Vulcan Forge, i Blacksidian e i Ninfea.
Ed ancora, un motoraduno, l’expo dei Maggiolini e i mercatini artigianali, invaderanno le strade circostanti.
"L'Anpa – dice il presidente dell’associazione, Grazia Parisi - lavora sul territorio dal 1993, curando il censimento dei cani vaganti, sterilizzando, curando adozioni e portando avanti un lavoro di supporto ai proprietari in difficoltà. In questo lavoro capillare, attraverso l’organizzazione di eventi pubblici, ha sempre cercato di coinvolgere la cittadinanza, crescendo nel tempo e arricchendosi di presenze giovanili. Giovani che si affacciavano al cancello del canile e divenuti in seguito volontari. Ogni anno un evento diverso per coinvolgere, sensibilizzare e adottare, oltre che raccogliere fondi. Per questo Natale, abbiamo organizzato un evento complesso che vede bancarelle, pettolate e soprattutto musica. Sì, perché la musica è vibrazione ed energia; la musica è calore, colore, passione e amore, e ben si sposa col sentimento che ci lega agli animali. Tutto per regalare a chi parteciperà, qualche ora di intrattenimento e solleticare le corde profonde dell’emozione".
“La nostra attività commerciale – ha detto Salvatore Andrisano, dell’omonima Vineria – è già da anni punto di riferimento non solo degli animalisti locali, ma anche di coloro che hanno bisogno di chiedere informazioni ed aiuto per gli amici a quattro zampe. Quella di aderire alle iniziative di solidarietà, beneficienza e cultura, è una politica che la nostra azienda porta avanti. Non è facile farlo attraverso l’investimento di denaro, ma il nostro vino aiuta a contribuire alla buona riuscita degli eventi, e come l’amore verso il prossimo, indipendentemente dal numero delle sue “zampe”, scalda il cuore”.
Comunicato stampa

Published in Sociale&Associazioni

I genitori tarantini scrivono al Sindaco di Taranto: non fare un passo indietro Dottor Rinaldo Melucci,

come Sindaco di Taranto lei ha voluto intraprendere una strada di assoluta discontinuità rispetto alle precedenti gestioni del governo della città. Una decisione difficile, riteniamo, ma anche coraggiosa e sostenuta, per le argomentazioni che ha voluto presentare a corredo, da articoli della Costituzione italiana facili da rintracciare.

Il presupposto del mantenimento di una salubrità ambientale tale da garantire l’integrità fisica e la vita degli individui è solo la base dell’azione intrapresa dal Comune di Taranto verso il Dpcm impugnato. E’ come avere una moneta da lanciare in aria per un sorteggio: su una faccia è stampato il diritto soggettivo alla salute, sull’altra leggiamo il diritto collettivo all’ambiente salubre. Il risultato, al fermarsi della moneta, sarà sempre un DIRITTO INVIOLABILE.

Bene ha fatto, quindi, come Primo cittadino, a farsi carico delle richieste dell’intera comunità tarantina, anche oltre gli stretti confini comunali, in considerazione del fatto che i picchi di mortalità e morbilità a causa dell’inquinamento industriale verranno raggiunti nei prossimi anni. In più, fa male come uno sfregio l’estensione dell’immunità penale anche ai prossimi gestori privati dell’Ilva.

Lei ha nominato le origini spartane di questo territorio, ricordando a tutti quanto impossibile fosse, in quei tempi, fare anche solo un passo indietro, una volta assunta una posizione. E’ stato irriso, per questa sua dichiarazione, da chi pensava di poter ancora disporre senza ostacoli della vita e del futuro dei tarantini. In realtà, costui ha mostrato tutta la paura che invade l’arrogante sicumera del pugile che crede di vincere a mani basse e che invece prende un pugno inaspettato in pieno viso. Così, il pugile colpito ha cominciato a menare pugni senza forza e senza mira che hanno mosso l’aria e null’altro.

“Faremo scappare il compratore!” (aria); “Se il Sindaco vuole la chiusura, lo dica!” (aria); “Se il Sindaco non ritira il ricorso, il tavolo per Taranto salta!” (aria). Abituato alle figurine del recente passato che ritraggono un sindaco sorridente mentre inaugura una fontanella, gentilmente offerta dalla famiglia Riva, all’interno del Cimitero Monumentale di Taranto (offeso in maniera insopportabile dalla stessa produzione così “magnanima”), il Ministro Calenda ha accusato il colpo.

“Se chiude l’Ilva, dovremo comprare l’acciaio dalla Germania”, ha dichiarato, infine, il ministro. Bene, così avremo la certezza che pagheremo l’acciaio in euro e non più in morti, malattie, disoccupazione, inquinamento che impedisce agricoltura, allevamento, pesca, mitilicoltura, sviluppo naturale del territorio, turismo mancato, giovani tarantini che partono per non tornare più, popolazione più vecchia e malata con qualità e aspettative di vita calpestate e ridotte a poltiglia da classificare agli ultimi posti della nazione.

Del prodotto interno lordo (il fantomatico P.I.L.) ricavato dall’acciaio , richiamato ad ogni pie’ sospinto dal Governo, al netto di tutte le tare sopra menzionate (e altre non menzionate, tipo la spesa sanitaria, per esempio), cosa resta, in realtà? Ben poca cosa, immaginiamo; se dovessimo spingerci a fare due conti, diremmo che qualcosa, alla fine, si perde.

Quindi, sì, chiudiamo questa produzione infernale; andiamo a comprare in
Germania (o in qualsiasi altro posto del mondo) l’acciaio. Da Taranto pagheremo la nostra parte con Arte, Cultura, Sole, Mare, Gastronomia, Imprenditoria locale, Artigianato, Startup, Turismo.

La invitiamo, quindi, Sindaco di Taranto, a non fare neppure un passo indietro ed assumere (per la difesa del territorio, della dignità e della salute dei cittadini, per il rispetto che si deve alla parte dell’Italia da lei amministrata) una posizione ancora più spinta: nessuna ipotesi di decarbonizzazione per tenere in piedi la produzione, solo chiusura e bonifica (quale minimo risarcimento per Taranto e per i suoi morti) delle fonti inquinanti come unica strada perseguibile, senza se e senza ma.

Avrà, così facendo, una buona percentuale del popolo tarantino al suo fianco, già convinta di uno sviluppo compatibile con il territorio. Ogni scelta che ci farà intravvedere da parte sua ripensamenti non ci vedrà di certo tra i suoi sostenitori.

Per Taranto e per tutti i suoi figli.

Genitori tarantini

V.I.TA. Vittime Industria Taranto

Eu.Ta.Ca. - Taranto

APS Progentes - Taranto

Hermes Academy - Taranto

Strambopoli - Presidio Arcigay Taranto

Taranto Respira

Comitato Art. 32 - Statte

Ass. Cult. Astra - Taranto

Made In Taranto

ASD Masseria del Carmine

PeaceLink

Comitato Verità per Taranto

WWF Taranto

Taranto Lider

Taranto Ricerca Futuro

ReMedia malattie e disabilità ambientali

Contramianto e altri rischi Onlus

Aps Utòpia – Grottaglie

LOA Libere Officine Artigiane

Comitato di Quartiere Tamburi

Comunicato stampa

Published in Ambiente
Martedì, 12 Dicembre 2017 17:08

Grottaglie: ARMONIE di NATALE 2017


L'evento musicale, inserito nella programmazione della XXXVIII Mostra del Presepe, darà al pubblico la possibilità di visitare (a partire dalle ore 17) la mostra collettiva “In crypta. Simbologia sacra nella scultura contemporanea”, a cura di Francesco Paolo Del Re, inaugurata lo scorso 8 dicembre 2017 e aperta fino all’8 gennaio 2018 negli spazi espositivi del Museo della Civiltà Rupestre ospitato all’interno del rinascimentale Convento dei Cappuccini.
Il Concerto avrà inizio alle ore 19 e sarà eseguito dall'Ensemble Ellipsis, un trio davvero insolito composto da Alberto Cesaraccio all’oboe, Alessandro Deiana alla chitarra e Fabio De Leonardis al violoncello: tre musicisti eccezionali con alle loro spalle carriere concertistiche di assoluta rilevanza e altrettanti strumenti che generalmente siamo abituati ad ascoltare in altri contesti, orchestrali, solistici, ma raramente uniti per dar vita a sonorità inedite ed accattivanti, complici il timbro caldo dell’oboe, la “voce” del violoncello e la passionalità della chitarra. I tre si cimenteranno in un programma coinvolgente di composizioni romantiche e del secolo scorso.
L’Ensemble Ellipsis attivo, di fatto, dai primi anni ’90, si è successivamente legato all’associazione da cui prende il nome per perseguirne gli stessi scopi: diffusione della musica in generale, con un’attenzione particolare per quella cosiddetta «antica». Il gruppo, sotto la guida del suo creatore Alberto Cesaraccio, svolge la propria attività in diverse formazioni, a partire dal duo, e si evolve in continuazione verso nuovi e più ampi insiemi. L’Ensemble ha tenuto tournées in Belgio, Francia, Turchia, Austria, Germania, Spagna, Portogallo, Repubblica Ceca ed Australia, con concerti nella sede del Parlamento Europeo, un ciclo di lezioni-concerto per gli alunni della Scuola Europea di Bruxelles e registrazioni per le emittenti nazionali australiane SBS e ABC. Si è esibito in gran parte d’Italia, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia. Ottimo il successo del CD, interamente dedicato al compositore romantico Napoleon Coste, registrato per conto della casa discografica Bongiovanni di Bologna.
Da segnalare nel 2005 la prima esecuzione moderna di una Triosonata di Carlo Antonio Marino (1670-1735) e le prime esecuzioni assolute di “Lachrymae novae (ellipticae)” e di “Ariadne”, dedicati all’Ensemble Ellipsis da Pieralberto Cattaneo (1953).
L’Orchestra Ellipsis si è esibita in concerto sotto la guida di direttori e con solisti di fama internazionale (Robert Gutter, Giovanni Ferrauto, Lazlo Marosi, Francesco Lentini, Cihat Askin, Eckart Altenmüller, Michelangelo Lentini, Meehae Ryo, Alberto Cesaraccio, Alessandro Deiana, Fabio De Leonardis, Joaquin Palomares).


INGRESSO LIBERO

Comunicato stampa

Published in Sociale&Associazioni

Nell’Auditorium della Banca a Grottaglie la presentazione del libro con le autrici Carreras e Pira che analizzano l'attualissimo e dibattuto tema delle acquisizioni cinesi nel nostro Paese. Invasione o opportunità?

Giovedì 14 Dicembre 2017 la BCC San Marzano ospita nell’Auditorium della sede di Grottaglie (ore 18.00) la presentazione del libro “Fozza Cina” con le autrici Sabrina Carreras - giornalista RAI - e Mariangela Pira - giornalista responsabile del Desk China di Class Editore – per affrontare l'attualissimo tema delle acquisizioni cinesi nel nostro Paese.
Invasione o opportunità? Con questo interrogativo il volume, edito Baldini e Castoldi, intende fornire nuove chiavi di lettura del fenomeno, attraverso la narrazione di diversi casi di acquisizioni simbolo avvenute nel nostro paese, iniziando dagli esempi maggiormente conosciuti, quali l’acquisto di Inter e Milan da parte di imprenditori cinesi. Nel raccontare queste storie le due giornaliste non dimenticano di fare il punto della situazione sull’importanza della presenza di molte altre società cinesi che hanno investito nel nostro paese, salvando spesso imprese italiane in crisi di liquidità.
Carreras e Pira ripercorrono la storia di investimenti (Benelli e Ferretti tra gli altri) che hanno attraversato momenti di difficoltà ma che hanno anche mostrato la serietà con cui la proprietà cinese è stata determinata a risolverli. Le autrici consegnano pertanto al lettore numerosi elementi che possano innescare un cambio di prospettiva al fine di facilitare l'incontro tra due culture diametralmente opposte ma che sono portate ad attrarsi.
Sabrina Carreras è dal 2009 inviata del programma di inchieste "PresaDiretta" di Rai3. Ha lavorato come inviata per "Exit" e per "Effetto Domino", programmi di inchieste per La7.
Mariangela Pira giornalista è responsabile del Desk China di Class Editori. Scrive per "Milano Finanza" e da "Class Cnbc" cura le finestre sulle borse per Skytg24 e il Tg5.

Inizio ore 18.00 - Auditorium BCC San Marzano - Grottaglie - Via Emilia/ang.Via Messapia - Ingresso libero

Comunicato stampa

Published in Cultura

GUARDIA DI FINANZA: SEQUESTRATI BENI PER 125 MILA EURO PER TRUFFA AGGRAVATA AI DANNI DELLA COMUNITA’ EUROPEA E DELLA REGIONE PUGLIA

Militari della Tenenza di Castellaneta hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo “per equivalente” – ex art. 321 c.p.p. - di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un ammontare complessivo di 125 mila euro, nei confronti delle rappresentanti legali di un istituto operante nel settore della formazione professionale e di una società esercente attività di prestazione di servizi in genere, entrambi aventi sede a Castellaneta (TA).
Il provvedimento cautelare, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Taranto – D.ssa Paola Rosalia Incalza, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il citato Tribunale – Dr. Enrico Bruschi, consegue ad indagini eseguite dal predetto Reparto, all’esito delle quali è stata accertata una truffa aggravata ai danni della Comunità Europea e della Regione Puglia connessa allo svolgimento di corsi di istruzione.
In particolare, è stato accertato che nel periodo 2012-2015, il predetto istituto di formazione ha posto in essere taluni comportamenti illeciti, quali l’apposizione di firme false di personale corsista sui registri di presenza giornaliera, l’invio di documenti falsi all’Ente Regione Puglia (tra cui copie di assegni riportanti somme spettanti ai corsisti a titolo di indennità di frequenza, in realtà mai percepite dai medesimi e versate sui conti correnti dell’istituto), dichiarazione di costi nettamente superiori a quelli di mercato per l’affitto dei locali ed il noleggio di attrezzature.

Per quanto sopra, la rappresentante legale dell’istituto di formazione è stata denunziata all’A.G. competente per i reati di “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche” e “falsità ideologica commessa in atti pubblici”, mentre la rappresentante legale della società di servizi, che ha ceduto in fitto i locali e le attrezzature all’istituto, è stata denunziata per il concorso nel reato di “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche”.

Il sequestro odierno ha riguardato beni mobili ed immobili, nonché disponibilità finanziarie depositate su conti correnti bancari.

Comunicato stampa

Published in Cronaca

Ritorna a Taranto “Il Villaggio di Babbo Natale …sul mare”, il primo e unico villaggio di Santa Claus che, in un particolarissimo stile natalizio-marinaresco, è proprio sul mare!

Anche quest'anno il Molo Sant'Eligio offre a tutta la città di Taranto, e non solo, un grande evento, con ingresso pedonale libero e gratuito, per regalare a grandi e piccini la gioia che solo la magica atmosfera natalizia sa donare ai nostri cuori.

La manifestazione è stata presentata alla stampa dalla Dottoressa Gaia Melpignano, direttore del Molo Sant’Eligio, dal Luogotenente Scelto Patrizio Chirico della Capitaneria di Porto di Taranto, in rappresentanza del comandante C.V. (CP) Claudio Secondo Durante, e dal dottor Vincenzo Giandomenico, coordinatore organizzativo dell’iniziativa.

“Il Villaggio di Babbo Natale…Sul mare” è nato quattro anni addietro da una intuizione di Gaia Melpignano, che ha voluto realizzare un tipico villaggio di Santa Claus direttamente sul Mar Grande di Taranto.

Questa quarta edizione del “Villaggio di Babbo Natale…Sul mare”, in particolare, gode del patrocinio morale del Comune di Taranto ed è resa possibile da Istituti scolastici, associazioni, aziende artigiane e imprese che operano nel e per il territorio.

Anche quest’anno Santa Claus arriverà dal mare in barca a vela (domenica 17 dicembre ore 20.30) approdando al Molo Sant’Eligio, sul Lungomare Vittorio Emanuele II di Taranto, la “Ringhiera” della Città Vecchia, dove troverà ad aspettarlo i suoi Elfi nella casa di Babbo Natale, con tanto di ufficio postale dove i più piccini potranno imbucare le loro letterine!

Così tanti bambini tarantini che associano il mare esclusivamente alla dimensione balneare estiva, potranno invece vivere il mare direttamente nella loro città e, se lo desidereranno, anche fare una esperienza di sport marinaresco. Sono previste, infatti, escursioni gratuite su imbarcazioni messe a disposizione dalle scuole veliche e di voga operanti sul Molo Sant’Eligio.

Una particolare attenzione, infatti, è stata riposta nell’organizzazione di tante iniziative per promuovere il mare presso i bambini e, soprattutto, per farli socializzare tra loro, magari facendo riscoprire il piacere di giocare e creare insieme come si faceva un tempo, piuttosto che da soli con un videogioco.

Per tre giorni, da venerdì 15 a domenica 17 dicembre, il Molo Sant'Eligio si trasformerà in un allegro e colorato villaggio natalizio, con i seguenti orari: 15 dicembre 16.00/23.00, 16 dicembre 9.00/13.00 e 16.00/23.00, 17 dicembre 9.00/13.00 e 16.00/23.00.

Ci sarà tanto divertimento e intrattenimento: mercatini artigianali, clown, ballon artist, il “trucca bimbi”, passeggiate sui pony e in calessino, animazioni, spettacoli di magia, il racconta favole, zucchero filato e caramelle, trampolieri e mascotte (programma su Facebook Molo Sant’Eligio).

Ci sarà anche una guest star d’eccezione: direttamente dagli studi Mediaset, Mago Marvin, uno dei più popolari maghi per bambini di Italia, ritorna ad esibirsi ne “Il villaggio di Babbo Natale…n sul mare”.

Quest’anno ci saranno (prenotazioni presso l’infopoit del villaggio) laboratori artistici, con gli Elfi che aiuteranno i bambini a scrivere e decorare le letterine natalizie da imbucare nel locale ufficio postale, e laboratori culturali (pittura, inglese e lettura) e uno artigianale per la realizzazione di gioielli.

Anche la solidarietà e il volontariato saranno presenti con gli stand di Unitalsi, Fondazione ANT Onlus e Associazione “SIMBA” Onlus.

Sarà possibile, inoltre, visitare due motovedette della Capitaneria di Porto (CP 264 e CP 840) di cui una è un natante “dedicato” al soccorso in mare.

 L’allestimento rispetterà i canoni e lo stile dell’originario villaggio nordico, in particolare con un complesso di casette all’interno delle quali saranno presenti numerose aziende eno-gastronomiche e di dolciumi, nonché un mercatino dell’artigianato.

Nelle stesse casette, inoltre, le imprese potranno esporre i loro prodotti, ma anche produrli sul momento coinvolgendo il pubblico in attività sensoriali.

Uno degli obiettivo del progetto “Il villaggio di Babbo Natale.. sul mare” è quello di offrire una importante opportunità di promozione alle imprese locali, in particolare valorizzando i prodotti tipici della tradizione eno-gastronomica pugliese (vini, olio, confetture, dolci, prodotti da forno, taralli, legumi, salumi) riconosciuta a livello internazionale.

Soprattutto valorizzerà ulteriormente uno degli scorci più suggestivi della Città Vecchia di Taranto, quel Molo Sant’Eligio che rappresenta un importante volano di sviluppo dell’economia regionale e del turismo nautico nei Due Mari.

Questi, tra gli altri, gli stand presenti a “Il Villaggio di Babbo Natale… sul mare”: Montrone Automobili, Sacotel – Sky, Taranto in Calessino, Centro Estetico, Pingu's English, Merceria Spadafino, A.C. Liberarte-Art Of Free Souls, Forever Aloe Vera, Tenuta Motolese - Golf Club Metaponto, Frantoio Oleario Cassese, Caseificio Benedetto Marco, Apulia Art, Manu Bracelets & More, Bonbon Et Chocolat, Nilde Pasticcerie, La Taverna, Moletto/Molo Sant’Eligio, Enoteca Crudò, Birra Artigianale Eclipse, Macelleria Famiglia Demichele, Libreria Mandese Zucchero Filato, crepes e castagne.

Sostengono la manifestazione Ionian Shipping Consortium, la Sezione di Pulsano dell’Associazione Nazionale Carabinieri, Ferramenta Perrone, Vibrotek, Jonian Dolphin Conservation, Ondabuena Academy e Polisportiva Vogatori Taras. 

PROGRAMMA 15 DICEMBRE

Ore 10.00: apertura mercatini di Natale;

Ore 18.00: a passeggio con le mascotte tra i mercatini;

Ore 18.30: Arrivo degli elfi dal mare (accompagnati da vogatori) e Apertura del Villaggio con balli di Natale;

Ore 19.00: Benvenuto degli elfi nel villaggio e apertura Ufficio postale di Babbo Natale, Laboratorio artistico degli elfi, Trucca bimbi, Teatrino con storie di Natale, Principessa racconta favole;

Ore 19.30: Laboratorio culturale (Libreria Mandese);

Ore 20.00: Canti di Natale (studenti scuola materna);

Ore 20.30: Spettacolo del clown e Balloon artist;

Ore 23.00: Chiusura mercatini e Termine attività di animazione;

 

PROGRAMMA 16 DICEMBRE

Ore 10.00: Apertura mercatini di Natale;

Ore 18.00: A passeggio con le mascotte tra i mercatini

Ore 18.30: Arrivo degli elfi dal mare (accompagnati da vogatori) e Apertura del Villaggio con balli di Natale;

Ore 19.00: Benvenuto degli elfi nel villaggio e apertura Ufficio postale di Babbo Natale, Laboratorio artistico degli elfi, Trucca bimbi, Teatrino con storie di Natale, Principessa racconta favole;

Ore 19.30: Laboratorio culturale (Libreria Mandese);

Ore 20.00: Spettacolo di magia ed ombre cinesi;

Ore 20.30: Canti di Natale (studenti scuola materna) e Spettacolo di bolle di sapone;

Ore 21.15: Trampolieri;

Ore 21.30: Videochiamata su skype da Babbo Natale della Lapponia;

Ore 22.00: Ballo con gli elfi;

Ore 23.00: Chiusura mercatini e Termine attività di animazione.

 

PROGRAMMA 17 DICEMBRE

Ore 18.00: apertura mercatini di Natale con Mascotte;

Ore 18.30: Arrivo degli elfi dal mare (accompagnati da vogatori);

Ore 19.00: Benvenuto degli elfi nel villaggio e apertura Ufficio postale di Babbo Natale, Laboratorio artistico degli elfi, Trucca bimbi, Teatrino con storie di natale, Principessa racconta favole;

Ore 19.30: Spettacolo giocoliere (artista di strada);

Ore 20.00: Uscita clown e Canti di Natale (studenti scuola materna);

Ore 20.30: Arrivo di Babbo Natale dal mare (accompagnato da piccole barche a vela guidate dai più piccoli della scuola);

Ore 21.00: Ballo e fotografie con Babbo Natale e distribuzione di regali;

Ore 22.15 ballo di chiusura, saluti e auguri di Buon Natale

Taranto, 12 dicembre 2017

Comunicato stampa

Published in Sociale&Associazioni

Nota del consigliere regionale di Sinistra Italiana Mino Borraccino:

"Giovedì 14 dicembre 2017, alle ore 17,30, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Taranto, in via Anfiteatro n. 4, Sinistra Italiana, Federazione di Taranto, che aderisce al progetto nazionale di "Liberi e Uguali", terrà un'assemblea pubblica sull'ILVA.
Oggetto dell'iniziativa: Il Conflitto tra salute, ambiente e lavoro da dipanare, per un equilibrio da raggiungere.Parteciperanno all'iniziativa il prof. Giorgio Assennato, già Direttore Generale dell'Arpa, il prof. Tommaso Fiore, già assessore regionale alla Sanità con la Giunta Vendola, l'on. di Sinistra Italiana Stefano Fassina, componente della segreteria nazionale del Partito ed il sottoscritto consigliere regionale di Sinistra Italiana.
L’impegno di Sinistra Italiana per la “grande fabbrica” continua, attraverso le iniziative pubbliche al fianco dei lavoratori e dei cittadini per la tutela della salute, ma anche con le tante azioni fatte in Regione, come l’ ultimo l’odg presentato nel Consiglio monotematico sull’Ilva tenutosi a Bari in data 1° dicembre 2017. Riteniamo importante, dal punto di vista normativo, introdurre nell’Autorizzazione Integrata Ambientale la valutazione dell’impatto e del rischio sanitario, indispensabili per stabilire livelli produttivi compatibili con la salute e l’ambiente. Salute e lavoro devono poter viaggiare parallelamente per tutelare due diritti sacrosanti"

Comunicato stampa

Published in Politica

Il programma prevede al mattino a Bari un breve incontro con i simpatizzanti ed amministratori che stanno aderendo al movimento.

Nel primo pomeriggio di giovedì 14 dicembre, sarà a Grottaglie, dove visiterà l’incantevole quartiere delle ceramiche, ospite delle botteghe artigiane che lo popolano.
Alle 16,00 presso la sala convegni del Castello Episcopio, Stefano Parisi terrà una conferenza stampa, a cui parteciperanno il coordinatore regionale Valerio Ricci, la responsabile sanità del movimento Cinzia Cavallo ed il presidente del circolo cittadino Ciro Marseglia.
Alle 17,00 seguirà l’incontro con le associazioni dei ceramisti, del mondo agricolo ed imprenditoriale.
La visita pugliese di Stefano Parisi, si inserisce in un contesto di ascolto e confronto con i vari territori da parte del presidente “Energie PER L’Italia”, che dopo aver presentato il programma del suo movimento politico a Napoli e Milano, ha dato il via a questa serie di incontri con i territori.
La particolare attenzione verso il sud è testimoniata dalla particolare attenzione del programma verso il meridione. Che uscendo dalla solite logiche assistenzialiste, dedica particolare attenzione al Sud, dimenticato dagli ultimi governi e fuori dalle agende politiche dei principali partiti. Tra tutte, quella di rendere l’intero Mezzogiorno “zona economica speciale”, con zero tasse e burocrazia semplificata.
Su questo, e non sulla richiesta di ulteriore flessibilità, varrebbe davvero la pena di battere i pugni sui tavoli di Bruxelles!
Un esperimento virtuoso da attuare di concerto con la Commissione Europea. Invece di sperperare denaro pubblico che non produce quel ritorno in termini di posti di lavoro e produttività, attuare subito una combinazione di incentivi (fiscali, normativi e soprattutto burocratici) per creare un contesto favorevole agli investimenti, anche stranieri.
Creando le condizioni strutturali perché il sud colmi il divario con la restante parte del Paese.

Comunicato stampa

Published in Politica

Lo sport come elemento di emancipazione e di condivisione sociale, ma anche come messaggio contro il precariato e lo sfruttamento nel mondo del lavoro.

Con questa idea la SL CGIL Taranto, l’associazione NOI, con una rappresentanza di migranti, ed una rappresentanza istituzionale del Comune di Taranto hanno organizzato per domenica 17 dicembre un triangolare di calcetto che si svolgerà sui campi da gioco del Centro Sportivo Dribbling di Lama, con inizio alle ore 17.

I dettagli dell’iniziativa saranno illustrati nel corso della conferenza stampa che si svolgerà giovedì 14 dicembre alle ore 10.30 a Palazzo Pantaleo.

Interverranno: Carmen Casula, consigliera comunale, delegata allo Sport per il Comune di Taranto, Andrea Lumino, segretario generale SLC CGIL TARANTO, e i rappresentanti dell’l’Associazione ‘Noi & Voi’.

Comunicato stampa

Published in Sport

Un uomo salvo per miracolo e una legge inapplicata. Sono questi gli ingredienti di una vicenda che dallo scorso 24 novembre tiene in tensione i rapporti tra i sindacati e la Direzione di Munizionamento della Marina Militare di Taranto, rea secondo le organizzazioni sindacali di CGIL, CISL e UIL, di non tutelare la salute dei suoi dipendenti civili.

 

A fine novembre infatti mentre lavora un operaio viene colpito da infarto miocardico e si salva solo per il tempestivo intervento dei suoi colleghi, mentre il servizio di infermeria interna a Diremuni e il Pronto Soccorso del Servizio Sanitario Nazionale fanno acqua da tutte le parti.
L’operaio si salva, ma mentre questo accade, i lavoratori rappresentanti della sicurezza rimettono si sospendono dall’incarico.
In questa fase di strisciante destrutturazione metodica e scientifica nei confronti di una realtà lavorativa in cui a tutt’oggi vengono svolte attività a rischio di incidente rilevante – scrivono Funzione Pubblica CGIL, CISL FP e UIL Pubblica amministrazione, insieme agli RSU Diremuni – si minano in modo irreversibile le attività produttive, manutentive, operative e finanche quei presidi previsti dalla normativa vigente a tutela dell’igiene e della sicurezza dei lavoratori e della pubblica incolumità.
Il riferimento è al Testo Unico in materia di salute e sicurezza, ma anche al decreto del ministero della salute, che si occupano proprio del servizio sanitario da organizzare a livello aziendale e che nel caso di opifici come quello di Diremuni in cui si manipolano e conservano esplosivi prevede l’istituzione di un primo soccorso retto da un medico.
Ma il medico nella Direzione Munizionamento della Marina Militare a Taranto non c’è e gli infermieri in servizio quel 24 novembre non rispondono al telefono. L’organizzazione interna va in tilt e purtroppo neanche con il 118 va meglio. Un black out che spinge alcuni operai colleghi dell’infartuato a provare il tutto per tutto e correre prima verso l’Ospedale Moscati e poi verso il pronto soccorso dell’Ospedale SS. Annunziata.
Ora i sindacati chiedono di fare piena luce su quanto accaduto in quella giornata e a prescindere dalle responsabilità individuali per l’omissione di soccorso venga subito posta attenzione sull’organizzazione interna del servizio sanitario. A cominciare dal medico che lo Stato Maggiore della Marina Militare e l’Ispettorato Generale della Sanità Militare dovranno assegnare rivedendo l’assetto organizzativo interno.
CGIL, CISL e UIL, chiedono inoltre che si stabilisca un rapporto nuovo con i presidi ospedalieri territoriali. Un protocollo di intesa che dia anche indicazioni specifiche a chi opera in settori sensibili come quelli a rischio di incidente rilevante.

Comunicato stampa della CGIL funzione pubblica

Published in Cronaca
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk