Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Mercoledì, 13 Dicembre 2017

I maestri De Vietro e Vestita protagonisti del terzo convegno previsto dal progetto regionale

Il design e la tecnologia aiuteranno la maiolica a traguardare il futuro. Guai, però, a mettere da parte la tradizione.
Davanti ai ragazzi del liceo scientifico “G. B. Vico” e della scuola media “Dante Alighieri”, innovatori e custodi dell’arte figula locale si sono confrontati mercoledì scorso durante un convegno a Laterza sul tema “Maiolica tra passato, presente e futuro”, il terzo tra gli appuntamenti previsti nell’ambito del progetto “La Murgia abbraccia Matera” (finanziato dalla Regione Puglia e realizzato dal Comune di Laterza). Due scuole a confronto, quindi, di pensiero e artistiche: da una parte la laertina, rappresentata da Giuseppe De Vietro, dall’altra la grottagliese, impersonata da Antonio Vestita.
Confronto, ma non scontro o rivalità. Indubbiamente resta importante il peso dell’innovazione, che non deve scadere nell’appiattimento del “segno” artistico, che in Puglia è variegato e diffuso: i “colori” della maiolica laertina, o il “pumo” della ceramica grottagliese sono peculiarità da preservare.
De Vietro, figlio dell’ultimo figulo laertino Michele, già professore di Discipline Plastiche all’Istituto Statale d’Arte di Lecce e autore di preziosi manufatti di impostazione classica, ha respirato l’aria di bottega sin dall’infanzia. La fornace dove ha toccato la creta per la prima volta, infatti, è tra le più antiche di Laterza, ancora esistente ma non praticabile. È uno di quegli esempi di archeologia artigianale che hanno ispirato il progetto “La Murgia abbraccia Matera”: testimonianze produttive che, riscoperte grazie ai cittadini e opportunamente valorizzate, possono trasformarsi in attrattori turistici e culturali. Antonio Vestita, invece, incarna le correnti più innovative: anche lui proveniente da una famiglia di ceramisti tra le più famose di Grottaglie, non disdegna l’uso della tecnologia come ausilio al gesto manuale, riconoscendone il valore soprattutto per le generazioni più recenti che così, magari, si avvicinano con più facilità alla vita di bottega.
Luoghi dove bisogna tornare, per cogliere gli ultimi segreti dei maestri al fine di riscoprire e praticare un’arte antica che può dare ancora tanto. Come hanno fatto alcuni giovani laertini con il progetto Mesolab, la “grottega” che nel rione Mesola (grazie a un finanziamento PIN della Regione Puglia) ha ripreso la tradizione di un’antica bottega artigiana.
Dopo il convegno, cui hanno partecipato anche Mimma Stano (assessore al Marketing territoriale, Turismo e Bilancio del Comune di Laterza) e Nicola Zilio (amministratore unico della cooperativa “Chiave di Volta”, che realizza originali manufatti che si ispirano allo stile della ceramica laertina con il marchio Myolica), gli alunni hanno scoperto questa realtà inaugurata il mese scorso, dove le tecnologie di stampa in 3D vengono applicate alle lavorazioni tradizionali. Un luogo al limite tra passato, presente e futuro, dove tutti possono scoprire le infinite possibilità della progettazione digitale e il fascino del tornio.
Quest’ultimo insuperabile, sentendo le impressioni dei ragazzi che hanno partecipato al laboratorio di ceramica con il maestro Michele Casarola, ultimo degli allievi viventi del maestro De Vietro, che nell’atrio del Palazzo Marchesale ha accompagnato le mani dei più giovani nell’indimenticabile esperienza della modellazione.

Published in Scuola&Istruzione

Il tarantino Antonio Di Palma è uno stimato medico chirurgo con un invidiabile curriculum vitae, una carriera in cui ha alternato l’attività professionale, tra l’altro è stato primario nei reparti di radiologia della ASL, a quella di docente universitario, insegnando anche alla Scuola di Specializzazione di Radiologia presso l’Università degli studi di Verona.
Antonio Di Palma non è solo un uomo di scienza, ma è anche un uomo di cultura che nel tempo ha coltivato il proprio interesse in alcuni aspetti della religione, dell’esoterismo e della evoluzione della scienza e della tecnica.
Dopo aver pubblicato numerosi volumi su temi legati all’attività professionale, ora ha dato alle stampe la sua prima opera in cui affronta il rapporto tra la religione, con i suoi dogmi, e la scienza.
Da pochi giorni, infatti, per i tipi di Scorpione Editore è stato pubblicato il volume “Scienza-Ragione-Dogma” di Antonio Di Palma; l’opera sarà presentata, alle ore 17.30 di venerdì 15 dicembre, in un pubblico incontro che si terrà nel Salone di Rappresentanza dell’Amministrazione provinciale, in via Anfiteatro n.4 a Taranto.
Con l’autore parteciperanno il professor Paolo de Stefano e l’ingegnere Giuseppe Prosperi, mentre le conclusioni saranno affidate al professor Piero Massafra.

La discussione partirà da una riflessione su un noto aforisma “la Religione vede ciò che la Scienza non può dimostrare”!
Di fatto per un tempo incalcolabile ogniqualvolta la scienza non ha potuto dimostrare una verità in quel momento apparentemente imperscrutabile, la religione è intervenuta con l’auctoritas dei suoi dogmi.
Peraltro negli ultimi cinque secoli i progressi della scienza moderna, e cioè di quella scienza demarcatasi da ogni condizionamento di tipo dogmatico, religioso o metafisico, svelando verità un tempo considerate imperscrutabili, hanno messo in discussione la inerranza dei dogmi.
Tutto ebbe inizio nel XVI secolo, muovendo dall’astronomia, con la cosiddetta rivoluzione copernicana, per espandersi in breve tempo a tutti i settori della scienza e di tutto lo scibile umano. Prese così il via un percorso ricco di successi e conoscenze, destinati a migliorare la qualità della vita degli uomini, restituendo loro dignità e libertà di pensiero. Un percorso difficile, duro e non privo di ostacoli, come quelli posti dai difensori, e non sempre per soli motivi ideologici, dell’auctoritas e della inerranza dei dogmi.
Nelle pagine di “Scienza-Ragione-Dogma” Antonio Di Palma ricorda, come in un diario, le più importanti tappe di questo percorso, nel precipuo intento di rendere omaggio ai sacrifici, alla tenacia del lavoro e della mente degli uomini di scienza che ne sono stati protagonisti.

Published in Cultura

Sabato 16 Dicembre seconda serata per il Teatro Festival – 4° Premio Nazionale di Teatro “Rosanna Murgolo” organizzato dalla Compagnia del Belvedere con la Direzione Artistica di Davide Roselli.

La location che ospiterà l’evento sarà il Teatro Comunale di Carosino. In scena nella seconda serata: la Compagnia Anna De Bartolomeo di Taranto con lo spettacolo UNA VOLTA NELLA VITA di Gianni Clementi per la Regia di Anna De Bartolomeo. “Cosa hanno in comune un piccolo fallito rapinatore romano, un bancario logorroico falso Marxista, un mago siciliano da quattro soldi e una bella ragazza dal viso angelico? Assolutamente nulla se non una piccolissima cosa: sono tutti morti! Tutti si svegliano e tutti vogliono scappare convinti di non essere quello che sono. I morti litigano, fanno pace, provano una seduta spiritica, tentano di rubare una macchina, tentano di capire come sono finiti in quel posto ma soprattutto fanno ridere. Si ride della morte, si ride della vita che fu e si trova anche il tempo di commuoversi. Ritmi serrati, battute dirompenti, momenti di vera poesia per una delle commedie più originali, dove il pubblico s’innamorerà di questi poveri “disgraziati” .
Non perdete l'appuntamento quindi Sabato 16 Dicembre, ore 20.45, biglietto € 5,00. X info e prenotazioni: 3459552861.

Published in Spettacolo
Mercoledì, 13 Dicembre 2017 19:36

Natale nelle vie del commercio dei Tamburi

In queste ore si è definito un calendario di piccoli eventi finalizzati ad animare le strade del commercio del quartiere in occasione delle festività, grazie al coinvolgimento diretto dei commercianti della delegazione di quartiere e alla fattiva regia del presidente, Pino Allegretti.

Un calendario definito non senza fatica in considerazione anche delle particolari difficoltà che vivono le attività commerciali del quartiere, come è noto, attraversato negli ultimi anni da una crescente crisi abitativa e commerciale.

“Natale è la festa della luce e della allegria e Tamburi forse più di altri quartieri della città avrebbe bisogno di segnali concreti e visibili che comunicassero quell’aria di festa di cui sono affamati i bimbi del nostro quartiere; ecco perchè – spiega il presidente Allegretti- abbiamo puntato su un programma di animazione rivolto soprattutto alle famiglie. Quattro date con tante proposte per i più piccoli, con l’obiettivo di regalare un momento di festa alle famiglie dei Tamburi e di animare le vie commerciali del nostro quartiere, che più di altri ha pagato e paga il prezzo della difficile situazione sociale ed economica che vive la città.”

Il programma
Le strade coinvolte nei giorni 14-16-20-21 dicembre dalle ore 18.00 alle 21.00 sono: le vie Orsini, Galeso, Foscolo, Verdi e piazza Masaccio.
14 dic. “Slitta di Babbo Natale, Elfi e Tamburini”
16 dic. Raduno motociclistico del Vespa Club e delle Harley Davidson
20 dic. Sfilata e esibizione degli Sbandieratori di Oria
21 dic. Arrivano le Majorette
In contemporanea nelle quattro date: mascotte dei personaggi famosi, sculture di palloncini, teatrino delle marionette, trucca-bimbi, selfie con Babbo Natale, zucchero filato e pop corn per tutti.

 

Published in Cronaca

Sono stati sottoscritti questa mattina, alla presenza del Prefetto Donato Cafagna, gli accordi di partenariato che istituiscono e danno il via all’attuazione al “Premio Malala Yousafzai”, progetto che nasce dalla collaborazione tra le principali Amministrazioni pubbliche della Puglia, presentato oggi nel corso della conferenza stampa congiunta tenutasi presso il castello Aragonese di Taranto.


Il riconoscimento, ispirato alla più giovane vincitrice del Nobel per la pace, insignita per il suo impegno nella promozione dei diritti civili e del diritto all’istruzione, mira a sostenere gli istituti scolastici impegnati a difendere un diritto all’istruzione frequentemente leso da atti di violenza e vandalismo, in contesti socio-culturali disagiati. Un progetto di ampio respiro, che vede Istituzioni ed Enti schierati al fianco delle scuole maggiormente colpite.

La rete di Amministrazioni pubbliche – Da quest’anno, Regione Puglia, Direzione Regionale della Puglia dell’Agenzia delle Entrate e Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, in collaborazione con Questura di Taranto, Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni “Puglia”, Comune di Taranto, Comando Marittimo Sud della Marina Militare, hanno scelto di condividere un obiettivo comune: promuovere la legalità in tutti i suoi volti, a cominciare dai banchi di scuola. Per inaugurare questa sinergia le Istituzioni hanno stabilito di porsi al fianco di una scuola costretta a combattere ogni giorno per tutelare la dignità e la libertà di tutti.
Una cooperazione ufficializzata questa mattina alla presenza del Prefetto di Taranto Donato Cafagna, sottoscrivendo, dietro impulso dell’Agenzia delle Entrate - Direzione regionale della Puglia, gli accordi di partenariato con cui è stato istituito il “Premio Malala Yoousafzai”, quale riconoscimento da conferire ad un istituto scolastico che, operando quotidianamente in realtà disagiate, lotta con tenacia e coraggio insieme ai suoi studenti in difesa del diritto all’istruzione. Moderatrice dell’evento è stata Maristella Massari, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, volto noto della realtà tarantina.

Il conferimento del premio - In questa prima edizione il premio sarà attribuito all’Istituto comprensivo L. Pirandello di Taranto, teatro dal settembre scorso di vari episodi di vandalismo culminati nell’attacco del 23 aprile che rese inagibile la scuola costringendola a sospendere le lezioni. Un black day che l’assegnazione del “Premio Malala Yousafzai” intende trasformare in un rinnovato inizio, rafforzando il forte segnale già lanciato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con l’apertura dell’anno scolastico 2017-2018 tenuta proprio presso l’Istituto Pirandello.
Il conferimento del premio rappresenta solo la conclusione di un più ampio programma. Il progetto prevede, infatti, uno speciale percorso formativo che porterà in aula, come docenti, i rappresentanti delle Amministrazioni firmatarie, arricchito anche dalla collaborazione della Guardia di Finanza, per parlare di legalità, di coscienza civica e di libertà. Saranno inoltre organizzate visite guidate presso le sedi degli Enti partecipanti e verrà indetto un concorso sul tema della legalità.

Published in Sociale&Associazioni

Sgomberato a Grottaglie, in ottemperanza ad un'ordinanza contingibile ed urgente del Sindaco di Grottaglie, il personale della Polizia Locale di Grottaglie,  ha proceduto allo sgombero coatto di un immobile comunale occupato abusivamente. Sono state deferite all'autorità giudiziaria, P.F: di 54 anni e D. M. di 50 anni, per violazione dell'Art. 633 e 650 del C.P.

Published in Cronaca

A seguito della pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 136 del 04.12.2017 la LEGGE REGIONALE 1 dicembre 2017, n. 52 recante le “Modifiche e integrazioni alla legge regionale 20 dicembre 2005, n. 18 (Istituzione del Parco naturale regionale Terra delle Gravine) nello specifico è stata approvata la modifica dell'art. 11 della l.r. 18/2005, proposta da questa Amministrazione, integrando al comma 1 dell'articolo 11 il seguente periodo: “Diversamente, la realizzazione degli interventi di cui all’articolo 4, comma 4, lettere a), b) e c), da effettuarsi su edifici ubicati nei centri edificati, è subordinata unicamente alla presentazione di una dichiarazione sottoscritta dal proponente e dal tecnico incaricato, attestante la conformità degli interventi da realizzare a quanto stabilito dagli articoli 2 e 4.”.
A tal proposito avrà luogo un incontro pubblico previsto per giovedì 14 dicembre alle ore 18.00, in aula consiliare del Comune di Grottaglie, al fine di illustrare nel dettaglio le ulteriori modifiche alla legge regionale.
Un grande passo in avanti verso la semplificazione amministrativa e burocratica, per una città che attendeva da tempo una modifica alla perimetrazione delle aree vincolate, che potrà avvenire solo lavorando al Piano generale del Parco delle Gravine.

Published in Politica

Venerdì 15 dicembre dalle 8.30 alle 13.30 si terrà presso la Camera di Commercio di Taranto, un evento formativo su: “Tutela assistenziale-previdenziale delle donne con patologia oncologica”.

L’evento, formulato con particolare riguardo alle donne operate al seno, è organizzato dalla Struttura di Radiologia Senologica e dalla Struttura Burocratica Legale della Asl Taranto, in partnerariato con l’Associazione Nazionale Donne Operate al Seno (A.n.d.o.s) onlus - comitato di Taranto e con il patrocinio dell’Ordine dei Medici, dell’Ordine degli Avvocati e della Camera di Commercio di Taranto, di A.n.d.o.s. Onlus Nazionale e della Società scientifica nazionale GISMa (Gruppo Italiano Screening Mammografico), quest’ultima particolarmente vicina a Taranto, a riconoscimento dell’impegno profuso nel programma di screening organizzato del carcinoma mammario.

Saranno presenti, tra gli altri, l’Avv. Stefano Rossi, Direttore Generale Asl Ta; Mons. Filippo Santoro, Arcivescovo Diocesi di Taranto; il Cav. Luigi Sportelli, Presidente della Camera di Commercio di Taranto e l’Avv. Maria Sciarrino, Direttore Regionale dell’Inps Puglia.
La giornata, aperta a un pubblico di professionisti e di donne, si inserisce nell’ottica delle iniziative del Pdta (Percorsi Diagnostico-Terapeutici Assistenziali) della Asl Ta a protezione della salute femminile, nella consapevolezza che il percorso di presa in carico delle donne debba prevedere, oltre le migliori cure, anche la conoscenza e la tutela dei diritti della persona.
L’obiettivo formativo è rispondere pertanto al bisogno di chiarezza e di punti di riferimento in materia assistenziale - previdenziale; a seguito dell'iniziativa si auspica si potrà tracciare un percorso più lineare per chi vive l’esperienza della patologia tumorale.
L’evento è destinato a 100 partecipanti tra: Operatori sanitari con accreditamento Ecm; Medico -chirurgo (Anatomia Patologica, Anestesia e Rianimazione, Chirurgia, Medicina Fisica e Riabilitazione, Medicina di base, Medicina Legale, Medicina Nucleare, Oncologia, Patologia clinica, Radiodiagnostica, Radioterapia); Psicologo (Psicoterapia, Psicologia); Infermiere – Tsrm; Assistente sanitario; Assistente sociale e Avvocati.

Published in Sanità

ASLTA

Percorso di certificazione iso 9001:2015 del modello integrato Ufa - Onco – Ema comprendente il processo di produzione e gestione dei farmaci antitumorali nella Unità farmaci antiblastici (Ufa) e nel Dipartimento Oncoematologico - Ospedale S. Giuseppe Moscati – Taranto

Lo scorso 12 dicembre, presso il Presidio Ospedaliero “S. Giuseppe Moscati” dell’ASL di Taranto si è svolto l’audit, da parte dell’Ente di Certificazione Bureau Veritas, per la verifica della conformità ai requisiti necessari all’ottenimento della Certificazione di Qualità ISO 9001:2015, relativa alla “Gestione integrata tra Unità Farmaci Antiblastici (UFA) Oncologia ed Ematologia della terapia antitumorale del Paziente Onco-Ematologico”.

Il razionale del progetto è riconducibile al percorso di miglioramento continuo che la ASL di Taranto ha intrapreso nel rispetto del diritto del paziente di ricevere terapie efficaci e sicure secondo un modello di Clinical and Risk Management conforme alle leggi e normative di settore in un quadro di una complessiva innovazione tecnologica che connota i processi di prescrizione ed allestimento nel loro insieme.
È stata precisa volontà del Direttore Generale della ASL di Taranto, avv. Stefano Rossi, di promuovere tale iniziativa per perfezionare il livello organizzativo posto a garanzia di equità di trattamento, sicurezza per gli operatori e pazienti nella produzione di farmaci, corrette ed appropriate modalità di accesso alle cure, coerentemente con quanto riportato nella Raccomandazione Ministeriale n.14 denominata “Raccomandazione per la prevenzione degli errori in terapia con farmaci antineoplastici”.
Il progetto, coordinato dal Direttore del Dipartimento Farmaceutico, dott.ssa Rossella Moscogiuri, in stretto raccordo con il Direttore del Dipartimento Onco-ematologico e con il Direttore della Struttura Sistemi Informativi ha registrato grande impegno e proattività da parte di tutti i professionisti sanitari coinvolti che, nel comune interesse, attraverso un apposito tavolo tecnico, hanno identificato i percorsi essenziali per rendere facilmente tracciabili tutte le fasi del processo al fine di evitare potenziali errori o eventi avversi.
La verifica dell’Ente Certificatore a tutto il percorso UFA- ONCO-EMA, articolata in varie fasi e per più di quattro ore, si è conclusa con un giudizio positivo espresso a seguito del mancato rilievo di non conformità.
Tra poche settimane si prevede il rilascio ufficiale dell’attestato di Certificazione di Qualità ISO 9001:2015 che rappresenta un rilevante passo migliorativo per l’Azienda Sanitaria Jonica impegnata sul fronte dell’eccellenza delle cure senza sprechi.

Published in Sanità
Mercoledì, 13 Dicembre 2017 14:10

La ASL di Taranto ancora protagonista

Un successo, un rilevante passo migliorativo per l’Azienda Sanitaria di Taranto impegnata sul fronte dell’eccellenza delle cure senza sprechi.

È quanto emerso durante il 12° Forum Risk Management in Sanità, svoltosi a Firenze dal 28 novembre al 1° dicembre, nel corso del quale alla Asl di Taranto è stato conferito il primo premio per aver presentato il miglior progetto regionale sulla strategia LEAN, nato con l’obiettivo di ridurre la permanenza all’interno del nosocomio tarantino dei pazienti con trauma minore ortopedico giunti attraverso il Pronto Soccorso.

Infatti, come già avvenuto lo scorso settembre, durante un evento svoltosi nel nuovo Centro Congressi della Fiera del Levante, il gruppo Lean della Asl di Taranto si è riconfermato primo su 30 partecipanti appartenenti a dieci Aziende Ospedaliere e Aziende Sanitarie Locali della Regione Puglia.
Il Lean è incentrato sui concetti di ‘Muda e Kaizen’, rispettivamente ‘spreco e miglioramento’ continuo in lingua giapponese. Si sostanzia praticamente nell' identificazione dei processi, nella mappatura delle attività e nella continua ricerca ed eliminazione di sprechi allo scopo di produrre più valore con minor consumo. Significa pensare snello, veloce, senza sovrastrutture. Significa rivedere i processi in atto, dal basso, con il coinvolgimento di tutti gli operatori, attori dei molteplici percorsi sanitari anche nell’ottica di un “miglior benessere in ambito di lavoro”.
L’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese ha avuto il compito di formare 30 operatori sanitari individuati in ambito regionale, tra cui i nostri medici: il Dr. Oliviero Capparella, Direttore di Distretto, la Dr.ssa Vittoria Maria Vinci, Dirigente Medico del Presidio Ospedaliero Centrale, la Dr.ssa Cosima Farilla, Dirigente Medico afferente alla Direzione Sanitaria Aziendale.
Lo svolgimento del progetto è stato poi monitorato a Bari, nella sede dell’AReSS della Regione Puglia lo scorso novembre, alla presenza del Dott. Giovanni Gorgoni, Commissario della stessa Agenzia che ha dichiarato il progetto tarantino il migliore rispondente alla filosofia Lean.
Il Direttore Generale dell’Asl jonica accogliendo con soddisfazione questo ulteriore riconoscimento ha dichiarato di voler consolidare il gruppo LEAN aziendale e di iniziare a lavorare “lean” anche su su altri percorsi tra i quali, in primis, su quello oncologico.

 

Published in Sanità
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk