Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Domenica, 17 Dicembre 2017

"Star Wars 8: Gli Ultimi Jedi"la saga stellare, ormai al suo ottavo episodio, nelle sale dal 13 dicembre e lo si può vedere anche al Cinema Vittoria a Grottaglie  fino a martedì prossimo, attenzione quando arrivate alla fine,  perché nei titoli di coda c'è il nome di un giovane ingengere del  Cinema, laurea conseguita a Torino, si tratta di Giuseppe Laterza, è tra i glu artist che hanno curato nel film gli effetti speciali: Giuseppe figlio della professoressa Colitta, lavora presso la Industrial Light a Londra dove con i suoi 25 anni è il più giovane dell'azienda ed è un Roto/prep, esperto di effetti speciali nel mondo del cinema.  Giuseppe Laterza a tutti gli effetti, è il caso di dirlo, è un altro giovane grottagliese doc di cui anche in questo caso la Città di Grottaglie può andare orgogliosa.

Published in Spettacolo

Natale è ormai alle porte e nell’Istituto Comprensivo Pignatelli oltre a  respirare un’aria magica c'è anche atmosfera di grande solidarietà: musica, canti, arte, laboratori, mercatini e tanto altro vedono impegnati docenti e alunni, dai più piccoli ai più grandi, che, con entusiasmo e con una luce particolare negli occhi e nel cuore ultimano i preparativi per la buona riuscita di tutti gli eventi in programma. 

Proprio i più piccoli, gli alunni della Scuola dell’Infanzia La Sorte hanno dato il via al ricco calendario: i bambini sono stati impegnati in attività laboratoriali di intersezione, in cui hanno utilizzato materiale di riciclo, per la creazione di personaggi da disporre nel presepe allestito nel plesso.
Mercoledì 13 dicembre, presso il Teatro Monticello, nonostante la tenera età (3, 4 e 5 anni) i nostri bambini si sono esibiti come piccoli musicisti, formando una GRANDE ORCHESTRA!
Non hanno suonato violini, flauti, clarinetti, pianoforti e chitarre (i docenti delle classi di indirizzo musicale della Scuola Secondaria "Pignatelli" avranno pazienza e li aspetteranno!), ma hanno costituito una grande orchestra utilizzando il loro corpo con le Body Percussio, la loro voce e tutti gli strumenti a suono indeterminato dello Strumentario Orff, accompagnati dai flautisti della classe prima della Scuola Secondaria.
La musica, però, è anche movimento, coordinazione, gioco, coreografia e ...tanta gioia! I piccoli studenti e i loro genitori, hanno aspettato con trepidazione lo spettacolo natalizio che, oltre a rimanere un momento conviviale di scambio di auguri prima delle festività natalizie, è diventato anche un'occasione per vedere all'opera i loro figli, sempre increduli di fronte al magico potere della Musica, straordinario "mezzo educativo" attraverso il quale è sempre possibile comunicare ed emozionare.
Il programma del pomeriggio musicale non ha fatto sentire la mancanza delle classiche sale da concerto con l'esecuzione di brani, come l'Introduzione dal I Atto dell'Aida di G. Verdi, un Preludio di Chopin, il tradizionale Auld Lang Syne, l'Adagio dall'Inverno di Vivaldi e l'immancabile inno natalizio che da Vienna è giunto nel Teatro Monticello per un coinvolgente finale!
Il progetto “Natale insieme” ha coinvolto tutte le classi della Scuola Primaria Sant’Elia: il 14 e il 15 dicembre i bambini delle classi prime, seconde, quarte e quinte si sono esibite con canti e recitazioni di poesie. Gli alunni delle terze, invece, il 19, allestiranno un mercatino per la vendita di prodotti artigianali e dolci fatti in casa e una di manufatti ceramici realizzati dai bambini di quinta in collaborazione con la ditta “La terra incantata” dei fratelli Spagnulo. Nella stessa data, si esibirà il coro della Scuola Primaria, “Incantevoli note” diretto dalla maestra di teatro musicale Alessandra Manti e dall’ins. Caterina Pacucci.
Il 18, data del primo open day, la sede della Scuola Secondaria Pignatelli sarà teatro di molteplici attività: i laboratori e il mercatino per la vendita di oggetti creati dai ragazzi, il cui incasso sarà devoluto all’Unicef, animeranno aule e corridoi, abbelliti da vere e proprie opere d’arte sulla Natività realizzate dagli alunni, in un’atmosfera allietata da melodiose note, che trasporteranno i visitatori in un’incantevole fiaba, la più bella, quella del Santo Natale. L’orchestra e il coro, infatti, magistralmente diretti dai docenti di strumento, saranno impegnati nella prova generale dell’ormai tradizionale concerto “Note di Natale” che la mattina e la sera del 20 dicembre risuonerà anche quest’anno tra le mura della chiesa S. Maria in Campitelli, sede quanto mai appropriata all’evento natalizio, e soprattutto nei cuori dei presenti. Protagonisti della serata saranno in prima fila gli oltre ottanta alunni di strumento di seconda e terza classe: tutti insieme per formare un’orchestra non solo di nome, ma tale anche di fatto nelle sonorità ricche e coinvolgenti, nell’intreccio polifonico. Flauto, clarinetto, violino, chitarra e pianoforte (ma anche batteria e percussioni) sono gli strumenti studiati dai ragazzi, che, dopo appena uno o due anni, diventano capaci di usarli con sicurezza nell’affrontare un repertorio sempre vario. Ascolteremo colonne sonore dei nostri giorni accanto a composizioni inedite di sapore spagnolo, la grande musica dei Queen o di Simon & Garfunkel assieme a capolavori della musica classica, né potranno mancare le musiche tradizionali natalizie, in una raggiera che dalla vicina Taranto s’allargherà al repertorio di tutta Europa. Alle spalle dell’orchestra ci sarà una ormai stabile, preziosa presenza: il coro della Scuola Secondaria, settanta cantori, espressione di unità non solo tra le sezioni (infatti possono aderire al laboratorio alunni di ogni corso) ma tra tutte le componenti e generazioni scolastiche, con la partecipazione di genitori e docenti. Novità degli ultimi anni è poi quella di aver ripreso a dare la possibilità agli alunni più grandi, ormai liceali, di continuare a partecipare alle attività strumentali e corali.
Nella stessa data, in Piazza Principe di Piemonte, i bambini della Scuola dell’Infanzia Campitelli e le Associazioni Babele, Epass e Grott’Art con i ragazzi dell’UTR lanceranno un messaggio di collaborazione, integrazione e inclusione nell’ottica di risaltare l’autentico messaggio che il Natale porta con sé e per sottolineare che “Natale … insieme è più bello”. La manifestazione sarà il risultato del laboratorio manipolativo organizzato con l’Associazione Babele, che ha visto alunni, operatori e ospiti dell’Associazione, impegnati nella realizzazione di manufatti ottenuti con materiale di riciclo che saranno poi venduti durante il mercatino di beneficenza, che sarà allietato da una coreografia eseguita da tutti i bambini.
Si tratta dunque di attività ed iniziative che si svolgeranno in un clima di festa ma al tempo stesso di condivisione e collaborazione, di solidarietà, di incontro e rispetto dell’altro, di rifiuto di ogni forma di emarginazione, che sono i valori sociali su cui non solo è centrata la festività del Natale, ma sono indispensabili soprattutto lungo il meraviglioso percorso di vita di ciascuno. Vi aspettiamo dunque numerosi per vivere insieme un emozionante e magico momento!

Published in Scuola&Istruzione

RISPOSTE CERTE ALLE ISTANZE DELL’INDOTTO ILVA

I coordinamenti provinciale e cittadino del Movimento IDEA Popolo e libertà solidarizzano con le imprese e i lavoratori delle ditte dell’appalto Ilva che da tempo chiedono che i lavori eseguiti e non ancora pagati dall’amministrazione straordinaria dell’azienda siderurgica siano finalmente saldati. Nella complessa vicenda Ilva l’indotto sembra l’anello debole, il più trascurato e sottovalutato. E invece si tratta di crediti per decine di milioni di euro che , se accreditati, darebbero tranquillità e nuovo slancio a un sistema industriale eterogeneo che spazia dalle ditte di manutenzione a quelle dell’autotrasporto. La città non può subire questo ulteriore danno economico e bene ha fatto Confindustria Taranto a tenere vivo l’interesse su questa grave situazione, interpellando a più riprese la gestione commissariale e il Governo stesso. E’ imprescindibile, secondo il Movimento IDEA, accogliere le proposte confindustriali, riguardanti il pagamento del pregresso (ben 150 milioni di euro) e quello puntuale del corrente, l’annullamento e/o la modifica della clausola di rescissione unilaterale così come proposta e la certezza del coinvolgimento delle imprese locali nella nuova Ilva. Le imprese dell’indotto hanno lavorato e i loro crediti non possono essere ignorati, né tantomeno non onorati. Per la sopravvivenza stessa delle aziende e per restituire serenità ai lavoratori che, in questo particolare periodo dell’anno, rischiano concretamente di non poter percepire la tredicesima mensilità.

Published in Politica

Sono lieto di registrare che nell'accelerazione che la nuova amministrazione tarantina ha impresso a tutte le dinamiche della nostra economia e della nostra società, non solo le forze politiche al governo e la società civile si stanno finalmente destando da un lungo torpore, ma anche gli esponenti di opposizione si stanno adoperando costruttivamente per un fronte comune sui grandi temi che riguardano i cittadini.

Per questo, ricevo e approvo il senso generale della recente nota diffusa dall'On.le Chiarelli, sebbene non voglia arrendermi ad un certo disfattismo su tempi e procedure per la cantierizzazione del nuovo ospedale San Cataldo.

Ho avuto modo di discuterne lungamente anche con il consigliere regionale Perrini, del quale apprezzo in questo momento lo sforzo su sanità e Ilva.

Dopo alcuni mesi di partecipazione agli appuntamenti del Cis ed osservando gli ostacoli, all'apparenza tecnici, frapposti al piano per la Città Vecchia, anche nella fase ormai finale dei lavori, purtroppo ho maturato il convincimento che quel tavolo istituzionale stia progressivamente perdendo impulso. Sino a qualche tempo fa Roma lamentava la lentezza ed impreparazione di amministratori e funzionari tarantini, ora che il Comune di Taranto sta viaggiando con efficacia e rapidità sui vari provvedimenti sembra iniziare una qualche resistenza nel liberare le annunciate risorse e definire i progetti esecutivi coinvolti.

Naturalmente, confido che si tratti soltanto di fisiologiche scosse di assestamento, anche in considerazione della parabola conclusiva dell'attuale governo, poiché sono certo che il ministro De Vincenti sia uomo concreto e affidabile, non incline alla melina o agli spot politici.

Ciò nonostante, ritengo sia davvero opportuno convocare una specifica conferenza di servizi, magari allargata alle istituzioni universitarie che saranno protagoniste delle professionalità e della ricerca in ambito sanitario, al fine di monitorare ed accelerare le pratiche per il nuovo nosocomio tarantino.

In questa nuova stagione politica e di pianificazione è ormai evidente che la logica di lavoro, in ogni settore, debba essere quella della proposizione dal basso, ad opera degli enti e rappresentanti ionici. Inutile aspettare ancora che qualche super struttura romana ci porti in dono e senza sforzo tutti i risultati sperati.

Il Sindaco
Rinaldo Melucci

Comunicato stampa

Published in Sanità

Ieri pomeriggio presso la sala conferenze del Dipartimento universitario jonico in via Duomo, si è tenuto un convegno sul recupero degli sprechi alimentari in Puglia.

L'iniziativa, organizzata dall'assessorato ai servizi sociali del Comune di Taranto, in collaborazione con l'associazione Europa Solidale onlus, ha visto gli interventi dell'assessore comunale al welfare Simona Scarpati che ha relazionato sulle iniziative dell'assessorato per la maggiore implementazione delle misure di contrasto alla povertà, del consigliere regionale dr. Ruggiero Mennea che in videoconferenza ha illustrato la rilevanza sociale della legge regionale 13 e l'ambito della sua applicazione, della Consigliera comunale Prof. Carmen Galluzzo che ha evidenziato l'impegno del mondo del volontariato per il recupero delle eccedenze alimentari e la ridistribuzione alla fasce deboli della società, del dott. Giuseppe Russo, presidente della associazione Europa Solidale onlus. Particolarmente sentito ed apprezzato anche l'intervento della prof.ssa Mascellaro dell'istituto Pacinotti di Taranto che ha presentato il progetto di prevenzione, sensibilizzazione e promulgazione sullo spreco alimentare già premiato a livello nazionale ed internazionale e che vede il patrocinio del Comune di Taranto.

Published in Sociale&Associazioni

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk