Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Venerdì, 22 Dicembre 2017

Una nuova vertenza occupazionale nella nostra città e anche questa riguarda, seppur indirettamente
come committente, l’Amministrazione comunale.

Si tratta dei lavoratori dell’asilo nido, servizio
gestito dalla Cooperativa “Giocolandia”, che si sono viste recapitare a ridosso della festività del
Natale una lettera di cessazione del rapporto di lavoro. La vertenza lavorativa si protrae da diversi
mesi e vede il legittimo diritto delle lavoratrici alla corresponsione degli emolumenti arretrati. Ora il
dramma del licenziamento per sette di loro.
A seguito di diversi interessamenti, dopo lo stato di agitazione proclamato dal Sindacato dinanzi
alla sede del nido, si è riusciti ad organizzare un tavolo di confronto tra i lavoratori in questione ed i
rappresentanti della Cooperativa "Giocolandia”, alla presenza del Sindacato UIL provinciale e del
Sindaco.
Durante l’incontro il Sindacato ha posto, quale pregiudiziale, per ogni successiva trattativa,
l’immediata revoca dei provvedimenti di licenziamento, mentre la Cooperativa, su tale
pregiudiziale, per parte sua, si è riservata un momento di riflessione fino al 27 Dicembre p.v..
Si è concordato, pertanto, l’aggiornamento del tavolo a tale data per l’assunzione, da parte dei
lavoratori, delle proprie determinazioni conseguenti alle decisioni che verranno assunte dalla Coop.
“Giocolandia”.
Il Partito Democratico di Grottaglie, nella consapevolezza che l’Amministrazione comunale, nel
caso di specie, non ha adottato tutte le dovute cautele per vigilare sul corretto adempimento del
contratto di appalto del servizio in questione, al fine di garantire la regolarità della corresponsione
delle dovute retribuzioni ai lavoratori, continuerà a seguire da vicino la vicenda occupazionale, per
la tutela ed il giusto riconoscimento dei diritti dei lavoratori interessati.
Constatiamo, nostro malgrado, che non sono trascorsi che solo pochi giorni da quando abbiamo
affrontato la vicenda dei 9 Lavoratori Socialmente Utili (L.S.U.), già in servizio presso il Comune
di Grottaglie che, ad oggi, non hanno ancora visto riconosciuta la richiesta di stabilizzazione del
loro ultra ventennale rapporto di lavoro e, prima ancora, quella dei lavoratori delle mense
scolastiche.
Proclamavano una città con cantieri aperti e investimenti pubblici, ci troviamo invece vertenze
occupazionali aperte e gestioni “incerte” dei servizi più essenziali.

Partito Democratico Grottaglie - Comunicato stampa

Published in Politica

Approvato oggi 22 dicembre dal Cipe (comitato interministeriale per la programmazione economica), un finanziamento di 17,7milioni di euro per la realizzazione di nuovi interventi prioritari destinati all’area di Taranto.

Finanziamento richiesto dal Ministro per il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti e dal Tavolo Cis Taranto (contratto istituzionale di sviluppo). Tale assegnazione, la cui copertura è da porre a carico del fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) 2014/2020, segue una’analoga precedente assegnazione di complessivi 38.693milioni di euro, disposta con la delibera Cipe 100/2005.

Dei 17,7milioni di euro, 12milioni vengono destinati per interventi relativi al settore ambiente, prioritari per il completamento e l’integrazione del “Piano bonifiche” di competenza del Commissario straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione dell’area di Taranto. Gli interventi per i quali viene richiesto il finanziamento si concentrano nel territorio dei Comuni di Statte, Massafra, Crispiano e Montemesola, nella misura di 3milioni di euro in ciascun Comune e riguardano prevalentemente le attività (indagini, progettazione e realizzazione) connesse all’adeguamento, potenziamento e rifunzionalizzazione dei sistemi di utilizzo e trattamento delle acque, riqualificazione e ambientalizzazione delle aree soggette ad abbandono di rifiuti, riqualificazione e valorizzazione delle morfologie carsiche. Il beneficiario di tale assegnazione di 12milioni di euro è il Commissario straordinario.

5,7milioni di euro, invece, vengono assegnati per interventi riconosciuti al momento prioritari nel “Progetto di recupero e valorizzazione turistico-culturale dell’Arsenale militari di Taranto (Settore Turismo-Cutlura), approvato con il Dpcm del 21 luglio 2017 per un valore complessivo di 35.450 milioni di euro. In particolare, 4,3milioni di euro sono destinati allo sviluppo della progettazione di 5 ulteriori interventi rientranti nel complessivo Progetto. La proposta evidenzia che, ai fini del completamento del progetto, la copertura finanziaria della successiva fase realizzativa degli interventi potrà essere reperita attraverso l’eventuale destinazione di ulteriori risorse Fsc, nella misura in cui dovessero rendersi necessarie, tenuto conto di possibili economie e di eventuali fonti finanziarie concorrenti. L’amministrazione beneficiaria della complessiva assegnazione di 5,7milioni di euro è individuata nel Ministero della Difesa.

Il finanziamento totale verrà così suddiviso: 6milioni di euro per il 2017, 7milioni di euro per il 2018, 4,7milioni di euro per il 2019.

Si tratta del primo intervento del Cis destinato all’area di crisi ambientale - che ribadisco comprende Taranto, Statte, Massafra, Crispiano e Montemesola – che va nella direzione dell’ambientalizzazione e delle bonifiche.
Taranto, 22 dicembre 2017

Comunicato stampa

Published in Politica

Sul portale istituzionale della Città di Taranto (www.comune.taranto.it), è attivo il servizio infoALERT365 TARANTO, la soluzione adottata dalla Città di TARANTO per informare i cittadini sui potenziali rischi incombenti sul territorio comunale, in osservanza della legge 3 agosto 1999 n. 265 e della legge regionale n. 7/2014

che trasferiscono al Sindaco, Autorità Comunale di Protezione Civile, le competenze in materia di informazione della popolazione su situazioni di pericolo o comunque connesse con esigenze di protezione civile. InfoALERT 365TARANTO è una Web App su cui è pubblicato integralmente il vigente Piano di emergenza comunale ; inoltre, al fine di facilitarne la consultazione da parte dei cittadini, è pubblicato anche un estratto delle sezioni riguardanti:

Territorio, Principali Rischi, Numeri Utili, Aree di Emergenza, Norme di autoprotezione e Organizzazione della Struttura Comunale di Protezione Civile.

Quotidianamente e senza soluzione di continuità per 365 giorni l’anno, InfoALERT 365TARANTO pubblica un estratto immediato ed intuitivo per il territorio comunale del Bollettino di criticità Regionale per rischio idrogeologico e idraulico e del Bollettino di vigilanza meteo nazionale .

I cittadini sono invitati a registrarsi gratuitamente, inviando un messaggio WhatsApp al numero 3499347350 con il testo TARANTO, per ricevere direttamente sul proprio smartphone i messaggi di allerta ARANCIONE e Allerta ROSSA e le informazioni di pubblica utilità su altri rischi incombenti sul territorio.

La comunicazione dell’allerta è indirizzata ai cittadini perché conoscano con anticipo e prestino attenzione ai possibili rischi connessi ai fenomeni metereorologici affinché adottino comportamenti corretti in previsione o in concomitanza degli eventi.

L’autoprotezione è lo strumento più efficace per garantire la propria incolumità e la salvaguardia dei beni, soprattutto in caso di eventi intensi ed a rapida evoluzione.

Comunicato stampa

Published in Ambiente
Venerdì, 22 Dicembre 2017 19:42

A Carosino la Maggioranza è spaccata!

Queste, scrivono i consiglieri comunali Onofrio Di Cillo,  Rita Greco,  La Neve Vito,  Roberta Vizzarro e  Roberta Frascella (segretaria di Fratelli d’Italia),  sono le tappe di una vicenda politicamente assurda: 
⇨ 5 LUGLIO 2017: il PD, in una lettera firmata dal direttivo del partito e dai consiglieri DE SANTIS, MARINELLI, FIORINO, definisce il Piano Commerciale presentato dalla maggioranza, e quindi anche da loro, come “irricevibile” aggiungendo che “non si sa bene gli interessi di chi tuteli”;
⇨ 12 OTTOBRE 2017: la minoranza, compatta, chiede chiarimenti sulla questione, pur essendo pronta ad affrontare l’argomento, ma il delegato alle Attività Produttive, ossia Marinelli, chiede il ritiro del punto all’ordine del giorno affinché si possa preventivamente discuterne con la minoranza, con gli operatori del settore e con i cittadini;
⇨ 30 NOVEMBRE 2017: nel Consiglio comunale viene nuovamente presentato il Piano Commerciale, senza che lo stesso sia stato discusso in commissione e presentato ai cittadini. La minoranza, unanime, chiede chiarimenti sulle questioni poste dagli stessi esponenti della maggioranza appartenenti al PD, tra cui il capogruppo del PD (Fiorino) e il delegato al ramo, ossia Marinelli, che esprimono forti dubbi sul Piano. Ignorando tutte le richieste, i dubbi e le legittime perplessità della minoranza, si passa ai voti:
FAVOREVOLI: Sapio (Sindaco PD), Di Napoli (PD), De Santis (PD);
Longo (SEL), Leone (SEL), Campo (SEL);
Calò (R. Comunista).
CONTRARI: Marinelli (PD); Fiorino (PD).

 

LA MINORANZA PER PROTESTA NON PARTECIPA AL VOTO.

ALLORA CI CHIEDIAMO:
− Esiste ancora una maggioranza compatta?
− Cosa si nasconde dietro i dubbi espressi dal PD?
− Perché il delegato alle Attività Produttive ha votato contro un provvedimento che è di sua stretta pertinenza e competenza?
− È legittimo approvare un Piano Commerciale che, a detta degli stessi esponenti della maggioranza, risulta poco trasparente?
− Non sarebbe opportuno che il PD facesse chiarezza e prendesse provvedimenti concreti nei confronti del sindaco e dei propri consiglieri?

I CITTADINI HANNO IL DIRITTO DI SAPERE, DI CAPIRE, DI RICEVERE RISPOSTE CHIARE E CONVINCENTI.

LA SERIETA’ E LA CREDIBILITA’, IN POLITICA, NON POSSONO ESSERE UN OPTIONAL!

Published in Politica

Mercatino natalizio Convento S.TeresaÈ stato inaugurato lo scorso 13 dicembre, nel suggestivo chiostro della struttura del DSM di Taranto, il mercatino artigianale “Natale nel chiostro”. 

La storica struttura, inaugurata qualche settimana fa, sorge sui resti dell’anfiteatro di Taranto nell’ex convento di Santa Teresa in via SS. Annunziata e ospita ufficialmente il Centro di Salute Mentale dell’Asl.
La rassegna natalizia resterà aperta fino al 6 gennaio 2018 e potrà essere visitata ogni giorno dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19.30.
Per tutto il periodo saranno in vendita, nelle numerose bancarelle allestite intorno al chiostro, oggetti realizzati in collaborazione con le varie strutture riabilitative del territorio. Mostra d'arte mercatino natalizioSaranno coinvolti il Comune di Taranto e le cooperative sociali: Spazi Nuovi, Seriana 2000, Nuova Luce, Kadma, Epass, Progetto Popolare, La Vela, Csise, Sorgente, Sol Levante, Istituto Professionale ‘Cabrini’ Taranto, Liceo Artistico ‘Calò’ Taranto, Liceo ‘Archita’ sezione musicale Taranto.
Le associazioni presenti sono invece: I.S.D.E. Medici per l’Ambiente, U.I.S.P. sport per tutti, Ass. Artistica “Karameion”, A.I. – Alzheimer Italia, WWF Taranto, Rete “A Tamburi battenti”.
Il percorso fra i vari stands sarà accompagnato da eventi musicali e ludico-ricreativi.
Dopo quello dell’ex convento di Sant’Antonio in via Viola, inaugurato in autunno, sarà anche l’occasione per ammirare quest’altro pregevole gioiello architettonico restituito alla città il cui pieno utilizzo costituisce un altro piccolo segno di speranza per la rinascita del Borgo.

Published in Cronaca

Resta viva l’attenzione sulla vertenza della procedura di gara regionale sulla ristorazione ospedaliera, il questionario consultivo pubblicato da Innova Puglia offre la possibilità all’azienda vincitrice di chiudere le cucine interne agli ospedali( indipendentemente dal fatto che molte siano state recentemente messe a norma)e di utilizzare centri cottura posti anche a diversi km di distanza utilizzando cibi surgelati attraverso la tecnica del cook&chill.

Un folto gruppo di lavoratori in data 20/12 ha incontrato il consigliere Renato Perrini e l'assessore del comune di Castellaneta Alfredo Cellamare. Si è fatto il punto sull'annosa vertenza dell'appalto delle mense ospedaliere della quale in maniera attenta e puntuale il consigliere e l'assessore si stanno già occupando. Avrebbe dovuto presenziare anche il consigliere Borraccino che purtroppo è stato trattenuto a Bari in segreteria regionale, ha sentito telefonicamente i lavoratori e si è detto dispiaciuto di non esserci stato perché avrebbe voluto aggiornarci personalmente sulle azioni che sta continuando a mettere in atto per la soluzione della vicenda. I lavoratori hanno potuto constatare che la diversa appartenenza politica non limita i consiglieri nell’occuparsi della vertenza che interessa sia i lavoratori che i cittadini, ciò evidenza il loro interesse sulle problematiche del territorio. Vogliamo sottolineare che grazie all'intervento dei due consiglieri la pubblicazione della gara è stata posticipata.

Questo permetterà di valutare la possibilità di considerare l'internalizzazione del personale delle cucine che garantirebbe sicurezza per i lavoratori, qualità indiscussa del servizio è un ingente risparmio di denaro pubblico. Si è comunque sottolineato che nessuna cucina deve essere sacrificata sarebbe davvero scandaloso anche solo consideralo dato che tutte quelle della ASL di Taranto sono state ristrutturate con ingente investimenti di denaro pubblico e quelle delle altre asl attualmente non idonee dovrebbero essere ristrutturate e non chiuse a favore di centri cottura di proprietà di aziende private.

È giusto sottolineare che il consigliere Perrini è stato coinvolto solo da pochi mesi, ma ha già presentato un'interrogazione e sta raccogliendo dati per avere un quadro completo e puntuale sulla vicenda per potersi confrontare con cognizione di causa con le parti coinvolte, ha rassicurato i lavoratori impegnandosi a rimanere al loro fianco fino alla chiusura della vertenza.

Published in Sanità
Venerdì, 22 Dicembre 2017 16:04

Grottaglie: Conferenza stampa di fine anno

Il Sindaco, Ciro D'Alò e la Giunta Comunale invitano la #cittadinanza a partecipare alla conferenza stampa di fine anno che si svolgerà giovedì 28 dicembre alle ore 10:30 all'interno dell'aula consiliare Comune di Grottaglie.

Published in Politica

Nella giornata di oggi si è riunita a Palazzo di Città di Taranto l'Assemblea dei Sindaci dell'Area Vasta tarantina, convocazione operata dal Comune capoluogo dopo più di un biennio di stasi.

Gli amministratori intervenuti hanno condiviso il desiderio di eseguire una ricognizione dello stato dell'arte della convenzione del 2007, di elaborare rapidamente un concreto piano strategico per il triennio 2018-20, di riordinare statuto e metodo dei futuri lavori assembleari, di tenere un calendario fitto di appuntamenti operativi per l'Area Vasta ed i suoi organismi interni.

Tra i primi grandi temi all'ordine del giorno, i Sindaci ionici hanno inteso trattare di Zes, infrastrutture di trasporto e ricettive, polo tecnologico, armonizzazione dei tributi locali, urbanistica e bonifiche ambientali. Per dare il necessario impulso alle varie aree di intervento, saranno previste delle commissioni tecniche già dal prossimo mese di gennaio. Durante lo scambio di auguri natalizi seguente, gli amministratori hanno anche confermato l'insediamento dell'ufficio di rappresentanza dell'Area Vasta presso il Comune capofila.

In conclusione, il Sindaco Melucci, ringraziando i colleghi intervenuti per aver offerto convinta disponibilità a questa rinnovata visione sistemica e sinergica del territorio provinciale, ha dichiarato: "Il ripristino del ruolo dell'Area Vasta è una grande opportunità per tutte le nostre comunità, insieme ed al di là delle appartenenze politiche, possiamo fare di più e meglio negli ambiti regionali ed europei, è l'Area Vasta il corretto contenitore istituzionale nel quale contemperare e rafforzare i rispettivi progetti amministrativi. Non possiamo lavorare gomito a gomito solo nelle emergenze o nelle crisi ambientali ed industriali, ora siamo chiamati a pianificare congiuntamente il futuro e a promuovere con più logica tutto il nostro meraviglioso territorio".

Comunicato stampa

Published in Politica

Ringrazio il presidente Gentiloni, ma voglio sottolineare che il dialogo da parte del Comune di Taranto, con tutte le altre istituzioni e persino con gli investitori, non si è mai arrestato, anche nelle ore più difficili o nei momenti in cui abbiamo subito le peggiori pressioni mediatiche.

Già ieri sera avevamo risentito il Mise e trasmesso la nostra posizione sulle modalità utili per consentire il ritiro del ricorso. Semmai apprezzo molto il ruolo di mediazione e responsabilità che sta ora assumendo direttamente il Presidente; ruolo che può aggiungere il tanto auspicato carico di garanzie sui buoni esiti della trattativa, quando dovesse essere sgombra dal ricorso. Se necessario io lavoro anche a Natale, ma devo portare a casa risultati sostenibili e definitivi per la mia comunità.

Rinaldo Melucci

Comunicato stampa

Published in Politica

Quest’anno in Città Vecchia fa tombola la comunità. Sabato 23 dicembre, alle ore 16.00 nell’oratorio della chiesa di San Giuseppe parte il conto alla rovescia per l’arrivo del Natale con una tombolata di comunità organizzata dal parroco Don Emanuele Ferro in collaborazione con il Gabinetto Sindaco del Comune di Taranto.

Sabato sera porte aperte dell’oratorio per la tombolata di comunità. Ambo, terna..ed ogni altro premio del gioco della tradizione natalizia sono stati messi a disposizione da sostenitori cittadini, partner dell’iniziativa. Particolarmente apprezzato il contributo assicurato da Mister Toys,PGS, Proshop Grottaglie, Panificio del sole, Lions Club San Cataldo, Lions Club Falanto, Prenatal, Kent, Erredy Volley, Isolani tarantini, l’associazione Simba, Vogatori Taras Virtus pallacanestro, Angelo Pignatelli Uomo, Caseificio Vito De Benedetto, Erboristeria Madre Natura e dai tanti che in queste ore si stanno aggiungendo.

Una tombolata è momento di gioco che può diventare un abbraccio di sostegno e di condivisione e può portare un sorriso nel cuore di chi è meno fortunato. “Il Natale- ha spiegato don Emanuele- è sempre solidale o non sarebbe il Natale di Gesù Cristo senza solidarietà, senza occuparsi dell’altro e di chi ha bisogno, perché è Lui che ci chiama all’accoglienza e alla scoperta del nuovo che è in arrivo.” Pertanto, in concomitanza alla tombolata di comunità e in occasione delle festività natalizie, don Emanuele e l’amministrazione comunale hanno promosso una iniziativa di beneficenza in favore di quella fascia di persone più fragili e di famiglie in difficoltà. L’iniziativa sarà realizzata con il contributo degli stessi sostenitori cittadini e dei soci della Coop Alleanza 3.0 che hanno partecipano alla gara di solidarietà mettendo a disposizione generi alimentari in favore delle persone più bisognose assistite dalla Caritas parrocchiale.

“Cogliamo l’occasione di questo momento di coralità e di interesse per i più poveri- continua il parroco- per promuovere in maniera parallela, una visione nuova della solidarietà in Città Vecchia, dove esiste un tessuto sociale da ricostruire, seppure molto differenziato nella domanda di aiuto e nel bisogno. La tombolata di comunità ripone l’attenzione alla Caritas parrocchiale che, come in tutte le altre parrocchie, ha bisogno di un contributo per sostenere le famiglie lungo tutto l’anno, rimpinguare le scorte e raccogliere quello che è necessario ma anche quello che può dare un sorriso come un giocattolo o un aiuto per far sport. Contestualmente prevede un momento di aggregazione importante, il gioco della tombola appunto, aperto a tutti i cittadini, naturalmente con la priorità ai bambini che è anche un’occasione per ricostruire il tessuto comunitario. Abbiamo constatato un’ampia e sentita partecipazione all’iniziativa. La comunità tarantina, molti commercianti e associazioni hanno contribuito all’iniziativa perché si tiene a cuore quest’angolo importante di Taranto. In questi anni abbiamo compreso che la cifra della rinascita parte proprio dalla riconciliazione con quello che è stato abbandonato per troppo tempo, ovvero la Città Vecchia che nasconde come un fuoco sotto la cenere l’identità di questa nostra realtà. L’appuntamento- ha concluso don Emanuele è per sabato 23 dicembre, alle ore 16 nell’oratorio di San Giuseppe che è un cuore pulsante dell’isola, struttura piccola ma molto frequentata dai ragazzini e dalle famiglie del quartiere”.

Comunicato stampa

Published in Sociale&Associazioni
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk