Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Mercoledì, 06 Dicembre 2017

Discarica Torre CapraricaLa battaglia per il diniego all’ampliamento del terzo lotto della discarica di Torre Caprarica a Grottaglie (TA) è ancora attuale e fondamentale.

Giovedì 7 Dicembre 2017 alle ore 17.30 presso la Sala Consiliare della Città delle Ceramiche si discuterà delle gravi ripercussioni che potrebbe avere tale atto sulla salute dei cittadini e per richiamare l’attenzione delle istituzioni sul tema.

 Alla presenza del Sindaco Grottaglie Ciro D’Alò, dell’Assessore all’Ambiente Mariagrazia Chianura, dei sindaci dell’area interessata dalla struttura e dai consiglieri regionali dell’area Jonica il dibattito avrà il compito di mandare un chiaro segnale alla Provincia e al Presidente Tamburrano per dare alla società di gestione lo stop definitivo alle procedure di ampliamento della struttura.

Ricordiamo che un parere negativo all’ampliamento è già stato comunicato, lo scorso luglio, dalla Giunta Grottagliese e dal suo Consiglio Comunale, oltre che dalla società civile.

 Anche il Comune di San Marzano aveva espresso la propria contrarietà, così come ARPA Puglia, l’ASL di Taranto e Aeroporti di Puglia.

 Il Sindaco D’Alò inoltre ha riportato le istanze della città di Grottaglie e di tutto il territorio anche all’interno della Conferenza dei Servizi del 29 Luglio, la quale ha poi portato, trenta giorni dopo, Il 9° settore Ecologia e Ambiente della Provincia di Taranto a negare il sopralzo del terzo lotto richiesto dalla società che ha in gestione il sito di Torre Caprarica, la Linea Ambiente Srl.

 Le donne e gli uomini di Sud In Movimento sperano in una presa di coscienza rapida da parte dell’istituzione provinciale, affinché si possa al più presto chiudere questa faccenda, per salvaguardare un territorio ed una popolazione che costantemente devono subire un martirio del proprio ecosistema.

 Segreteria Sud in Movimento

Published in Ambiente

Dipartimento Salute Mentale ASL Ta“La struttura che oggi andiamo ad inaugurare sarà la casa di tutti, dei bisognosi di cure ma anche delle famiglie.

Una struttura di pregio, ambita da tanti, che viene restituita  al suo antico splendore e che l’Asl ha avuto il privilegio di ottenere per farlo diventare, da oggi, un importante polo di incontro”.  

Lo ha dichiarato questa mattina il presidente della  Regione Puglia, Michele Emiliano, in occasione dell'inaugurazione della nuova sede del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL Taranto, presso l’Ospedale Vecchio in via SS. Annunziata a Taranto, alla presenza dell’Arcivescovo di Taranto, Mons. Filippo Santoro, del Sindaco di Taranto, Dott. Rinaldo Melucci, del Direttore Generale Asl Taranto, avv. Stefano Rossi, del Direttore del Dipartimento di Salute Mentale, dr.ssa Maria Nacci, dell’Architetto Augusto Ressa della Soprintendenza ai Beni Culturali e del prof. Alessandro Bertolino, professore di Psichiatria dell'Università di Bari.

L’Ospedale Vecchio ha una lunga storia ed è stato restaurato alla città grazie ai fondi FESR.

L’edificio ospitò nel 1363 un monastero delle Clarisse, le quali nel 1577 si trasferirono nel Convento di Santa Chiara, ora sede del Tribunale dei Minorenni in Città Vecchia.

L’antico stabile al Borgo venne quindi adibito nel 1681 a Convento dei Teresiani. Con le soppressioni napoleoniche del 1808 degli ordini religiosi, vi venne trasferito l’Ospedale, che prese il nome di Santissima Annunziata. Nel 1824 il Nosocomio fu affidato ai Fatebenefratelli di San Giovanni di Dio.

Tra il 1965 e il 1968 i reparti furono gradualmente portati nella nuova struttura di via Bruno e nell’ex Convento restarono, fra pochi altri, Oculistica e Lungodegenza.  Negli anni Novanta la struttura venne definitivamente chiusa.

Gli interventi di ristrutturazione si svolsero in due tranche: nel 2009 e nel 2011. Quindi, lo stop ai lavori fino alla ripresa dello scorso anno e, finalmente, all’inaugurazione di stamani.

Il complesso conventuale è ricompreso nell’isolato posto nel borgo fra le vie Anfiteatro, via De Cesare, Piazza SS. Annunziata e via Acclavio, affianco al Santuario carmelitano del SS. Crocifisso. La superficie coperta misura mq 2.061 mentre quella scoperta del chiostro mq 253 ed il porticatomq 326. Si sviluppa su tre livelli: piano terra, primo e secondo. I lavori sono stati eseguiti sotto il controllo costante della Soprintendenza che si è espressa, nel corso dei lavori, con prescrizioni significative. L’immobile è infatti gravato sia da vincolo architettonico che archeologico. 

All’interno dell’Ospedale Vecchio sono ospitati: al piano terra due centri diurni; al primo piano la Direzione del Dipartimento Salute Mentale, il Centro Salute Mentale e il Servizio di Psicologia Clinica; al piano secondo la Neuropsichiatria infantile e Disturbi delle condotte alimentari.

Il Direttore Generale, Avv. Stefano Rossi, ha espresso soddisfazione per la nuova struttura: “Il Dipartimento di Salute Mentale ha finalmente una sede degna, di rara bellezza, adeguata all’importante funzione sociale cui è deputata, una struttura che, possiamo dire, è uno dei fiori all’occhiello della nostra Azienda”.

Anche l’Ordine degli Ingegneri di Taranto, rappresentato dagli ingegneri Davide Mancarella e Raffaele Convertino, ha espresso grande soddisfazione nel vedere, finalmente, una bella e storica struttura del Borgo recuperata alla città e valorizzata da una ristrutturazione rispettosa dei canoni architettonici originali.

Il programma della giornata ha visto poi alternarsi varie iniziative tra le quali spettacoli di teatro e di  danza con attori della compagnia “Teatro del Mare” di Maria Elena Leone, in collaborazione con i Centri Diurni “Franco Basaglia” e “Maria D’Enghien”, una visita delle mostre documentali e fotografiche in compagnia dei ragazzi degli Istituti superiori di Taranto, l’esposizione della storia dell’antico Convento dei Carmelitani Scalzi e uno spazio teatro per i più piccoli con la rappresentazione del teatro Crest “Il Paese del Bellosguardo” di Giovanni Guarino per finire con un  laboratorio di musica e arteterapia con la partecipazione di numerosi bambini.

 

Published in Sanità

L'assessore ai servizi sociali Simona Scarpati, comunica che dal 1/12/2017, per l'attivazione della misura regionale RED- REDDITO DI DIGNITA’, integrata con la misura nazionale REI – REDDITO DI INCLUSIONE,

la Regione Puglia assicura ai cittadini pugliesi dal 1° dicembre 2017 alle ore 12,00 la attivazione della piattaforma regionale unica per la presentazione delle domande di accesso al beneficio economico di sostegno al reddito per le persone i cui nuclei familiari versino in condizioni particolarmente disagiate. In questo modo si assicura l’uguale data di avvio della presentazione delle domande sia per ReI che per ReD, assumendo quella del 1° dicembre già fissata dal D.Lgs. n. 147/2017.

In ogni caso è utile che prima di avviare la compilazione della domanda, i cittadini prendano visione delle specificità delle due misure e dei rispettivi criteri di accesso, e si muniscano della certificazione ISEE del proprio nucleo familiare, da cui si evinca anche l’ISRE.
Nell’immediato le domande potranno essere presentate dai singoli cittadini, accedendo direttamente con le proprie credenziali al link http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/reired2018 , ovvero generando ex novo le proprie credenziali, se non ne sono in possesso.

Il Comune di Taranto, al fine di consentire per il proprio ambito territoriale di competenza, la predisposizione di sportelli di assistenza per tutti i cittadini, ha già provveduto ad informare i caf ed i patronati operanti sul territorio che le convenzioni per assistenza della misura REI/RED verranno stipulate con il civico ente (Direzione Servizi Sociali) a seguito di loro comunicazione di un referente su piattaforma telematica "Sistema Puglia", il quale riceverà dalla stessa piattaforma regionale le credenziali per il successivo accreditamento.

Pertanto, se l’utente non intende procedere in autonomia alla compilazione della domanda on line, potrà attendere la attivazione per l'ambito di Taranto della sezione “SPORTELLI DI ASSISTENZA” che sarà accessibile dalla home page di SISTEMA PUGLIA , anche considerando che la data di presentazione delle domande non dà alcun accesso prioritario al beneficio economico.

Dopo la compilazione della domanda, tutte le domande classificate “ReI” saranno trasmesse a partire dall’11 dicembre 2017, e dopo 15 giorni riservati all’istruttoria amministrativa comunale, le stesse domande saranno trasmesse su sistema INPS mediante cooperazione applicativa. A questo punto il cittadino riceverà comunicazione, via sms e via e-mail, dell’avvenuta presa in carico da parte di INPS, che risponderà da quel momento in poi di ogni informazione richiesta sullo stato della procedura. Si precisa, infatti, che per le domande ReI INPS è soggetto referente per l’istruttoria delle domande, per l’ammissione e la concessione del beneficio economico.
Tutte le domande classificate “ReD”, saranno invece lavorate dalla piattaforma regionale e dagli uffici comunali in relazione alle diverse fasi istruttorie, e sarà la piattaforma regionale a rilasciare gli esiti ai cittadini interessati. In ogni caso la lavorazione delle domande ReD, che possono essere precompilate già dal 1° dicembre 2017, saranno lavorate a partire dal 1° febbraio 2018, per consentire la sola lavorazione sulla base delle DSU ISEE 2018.

Comunicato stampa - Comune di Taranto

Published in Sociale&Associazioni

Giovedì 7 dicembre, in occasione della Festa dell’Immacolata e delle prossime festività natalizie, la Fanfara del Comando Marittimo Sud della Marina Militare si esibirà per le vie del centro urbano di Taranto.

La Fanfara alle 18.45 aprirà la propria esibizione con le note musicali  presso la Piazza Maria Immacolata, per proseguire in marcia su Via Niccolò Tommaso D’Aquino e giungere in Piazza della Vittoria, dove alle 19.30 concluderà l’evento augurale.

La Marina Militare vuole in tal modo esprimere un augurio per le festività alla città di Taranto e a tutta la cittadinanza.

Comunicato stampa - Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione - Marina Militare

Published in Arte

La presentazione del primo libro del comico pugliese Pinuccio dal titolo "TrumpAdvisor" si terrà all'Auditorium Tarentum, Mercoledì 13 Dicembre alle ore 18.30

Sarà presentato a Taranto il  primo libro del comico pugliese Pinuccio, edito da Mondadori, dal titolo "TrumpAdvisor". L'incontro, organizzato dalla libreria Mondadori di Taranto, si terrà all'Auditorium Tarentum, Mercoledì 13 Dicembre alle ore 18.30.

L’appuntamento rientra nel progetto ‘Tarentum Legge’ a cui partecipano gli istituti scolastici Archita-Aristosseno-Galileo Ferraris. L'ingresso è libero fino ad esaurimento posti

Il libro:
«Pronto. Pinuccio sono» è il suo tormentone. Finché un giorno riceve una telefonata: «I’m Donald». E allora parte il racconto esilarante del viaggio in Puglia di Trump e dei suoi familiari, tra passioni e clandestini amori, sullo sfondo di calde notti d’estate, tra improbabili incursioni caratterizzate da stereotipi Made in Puglia.

Il faccendiere Pinuccio, seguito dal fido Sabino, per la stagione estiva è impegnato nella promozione turistica. Clienti d’eccezione il presidente degli USA Donald Trump, che viene scambiato per il nuovo presidente della squadra di calcio dal sindaco di Bari, e la sua signora Melania. A bordo dell’amata Fiat Ritmo i quattro scorrazzano per la Puglia, regione dalle mille bellezze e dalle numerose contraddizioni, dal Foggiano al Salento, dove si unirà alla comitiva la figlia del presidente, Ivanka. Incontreranno personaggi del mondo politico, Rosy Bindi, Di Battista, Emiliano, Alfano, Nichi Vendola, Salvini, del mondo dello spettacolo, Barbara d’Urso, Maria De Filippi, Al Bano, del giornalismo, Enrico Mentana, Marco Travaglio, e parteciperanno a sagre, feste religiose e cerimonie nuziali.

Un libro molto originale e divertente, un ottimo esempio della nuova scrittura comica e satirica che viene dalla sperimentazione sul web.

Comunicato stampa - Eventi Mondadori Store Taranto

Published in Cultura

Cgil Cisl Uil, con le rispettive Federazioni  di categoria Flai Cgil Fai Cisl Uila Uil plaudono alla sottoscrizione odierna, avvenuta presso  Palazzo del Governo a Taranto, del piano di azione per lo sviluppo agricolo ed il contrasto al caporalato, a conclusione di un proficuo dialogo istituzionale e sociale sviluppatosi nei mesi scorsi, meritoriamente presieduto e guidato dal Prefetto Donato Cafagna.

Molteplici gli aspetti qualificanti del piano, a partire dalla conferma del Tavolo permanente territoriale presieduto dal Prefetto e dal ruolo attribuito alle organizzazioni sindacali, alle Istituzioni, alle organizzazioni professionali, ai Comuni, nonché alla Regione Puglia che con la task force per l’occupazione, la sezione migrazione e antimafia sociale, il servizio formazione professionale, il dipartimento Agricoltura e l’Assessorato ai Trasporti, dovrà finalmente assicurare le attività richieste che verranno programmate a supporto delle specifiche esigenze territoriali.

Le OO.SS. hanno sottoscritto il piano condividendo il percorso tracciato su sviluppo agricolo, diffusione di buone pratiche  e, appunto, contrasto al caporalato forti della consapevolezza che tutto ciò necessita di consequenzialità da parte di tutti i soggetti in campo e che non si possa prescindere, appunto, oltreché da una Cabina di regia da insediare presso l’Inps, dal ruolo della Regione Puglia in ordine ad un sistema anche di carattere pubblico-privato dei trasporti in Agricoltura così che ciò possa costituire significativo deterrente. E’ indubbia, infatti, la valenza del trasporto pubblico nell'ambito delle strategie di contrasto al lavoro irregolare.

La corretta funzionalità delle agenzie interinali, una rete agricola di qualità che contraddistingua le Aziende che vogliono effettivamente competere nel mercato investendo sulla qualità del prodotto e sull’ innovazione, senza lo sfruttamento della manodopera, costituiscono obiettivi ulteriori per il raggiungimento dei quali proseguirà l’iniziativa sindacale unitaria, affinché che contro questi fenomeni prevalga il rispetto della legalità, l’applicazione concreta dei Contratti provinciali di lavoro, un’azione sempre più efficace anche degli Enti bilaterali di settore e dei Centri per l’impiego del territorio ionico.

Taranto, 5 dicembre 2017

CGIL CISL UIL – FLAI CGIL FAI CISL UILA UIL

Published in Politica

“L’odierna presenza a Taranto del Ministro Calenda, per incontrare il Sindaco Melucci, ha opportunamente riavviato il dialogo istituzionale in ordine alla cessione del Gruppo AM Investco Italy.

Il Ministro ha evocato per titoli, nella sua dichiarazione pubblica, la questione legata all’indotto siderurgico, assicurandone l’interessamento del Governo.

Ma questo è un refrain già sentito, che non ci rassicura né può rassicurare gli oltre settemila addetti, moltissimi dei quali in questo periodo non stanno percependo neppure le retribuzioni  e guardano al proprio futuro lavorativo con profonda preoccupazione. Si tratta dei lavoratori più penalizzati da questa vertenza complicata, tanto sul versante delle tutele quanto sul piano della salute e sicurezza.

Dovremmo, forse, dare più evidenza al nostro slogan “Indotto Ilva=zero garanzie”? Auspichiamo di no! Per questo ribadiamo la nostra richiesta di incontro al Governo con noi “faccia a faccia” come tra Calenda e Melucci, per evitare che qui deflagri una bomba sociale senza precedenti i cui esiti sarebbero imprevedibili per Taranto e per il Paese.”

Taranto 5 dicembre 2017

Antonio Arcadio - Segretario generale

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk