Sabato e domenica a Grottaglie, banchetto informativo dedicato al programma di governo. Alle 18.30 di domenica, la prima agorà politica  con la presenza del portavoce alla camera, Gianpaolo Cassese.

Grottaglie - Dopo aver sostenuto insieme la campagna elettorale del Movimento 5 Stelle per le elezioni politiche 2018, che ha visto eleggere tra i Portavoce alla Camera dei Deputati, anche il nostro concittadino Gianpaolo Cassese, i meetup “Amici di Beppe Grillo Grottaglie” e “Futuro a 5 Stelle Grottaglie” comunicano che, in totale spirito di ritrovata unione, hanno deciso di sciogliere i rispettivi gruppi per confluire insieme e proseguire un percorso di cittadinanza attiva nel segno dell’unità nel nuovo meetup chiamato "ATTIVISTI 5 STELLE GROTTAGLIE".

Le problematiche presenti nella nostra città, e più in generale sul nostro territorio, sono state fondamentali e alla base di questa decisione. Problematiche che meritano di essere affrontate con coraggio, competenza e, soprattutto, spirito di coesione. La condivisione dei valori e dei principi fondamentali del M5S, ben rappresentati nella Carta di Firenze, è il collante di tutto il gruppo che, alla luce delle esperienze del passato, ritrova pienezza di rapporti e fiducia reciproca nel lavoro di squadra che ci attende.

E questa domenica 20 maggio alle ore 18.30 in Piazza Principe di Piemonte a Grottaglie, si terrà la prima Agorà politica di presentazione del meetup dedicata al contratto di governo che in queste ore sta prendendo vita tra il Movimento 5 Stelle e la Lega. Interverrà Gianpaolo Cassese, Portavoce alla Camera dei Deputati per il Movimento 5 Stelle eletto lo scorso 4 marzo con un risultato plebiscitario nel collegio 11 compresa la sua città d'origine, Grottaglie. Reddito di cittadinanza, la pensione di cittadinanza, l'abolizione della legge Fornero, l'eliminazione delle pensioni d'oro, lo stop al business dell'immigrazione, una tassazione più bassa per le imprese e, non per ultimo, la chiusura delle fonti inquinanti, tema caro al territorio jonico, tra i vari argomenti che saranno trattati.

Inoltre sia sabato 19 che domenica 20, gli attivisti del Movimento 5 Stelle saranno sempre in Piazza Principe di Piemonte con un banchetto informativo per informare tutti i cittadini sui punti del contratto.

“Le amministrazioni locali farebbero bene a impugnare davanti al Tar la determina della Provincia di Taranto sull’ampliamento del terzo lotto della discarica La Torre Caprarica di Grottaglie”.

Lo dichiarano i parlamentari tarantini del Movimento 5 Stelle, Giovanni Vianello, Alessandra Ermellino, Rosalba De Giorgi, Gianpaolo Cassese e Mario Turco.

“Il provvedimento di ampliamento della discarica, ufficialmente firmato dal dirigente del settore Pianificazione e Ambiente, Lorenzo Natile, ma in via ufficiosa avallato dal presidente della Provincia Tamburrano va ancora una volta contro la volontà dei cittadini. Agire quindi per vie legali è l’unica soluzione” - rimarcano i parlamentari.

“Il Tarantino rischia di subire l’ennesimo progetto dannoso per l’ambiente e la salute per mano di un Ente guidato da una carica non eletta” - continuano, specificando a questo proposito - “Dovrebbe inoltre essere accertata la sussistenza dei presupposti di legittimità, in quanto secondo la riforma Delrio ‘il presidente della Provincia decade dalla carica in caso di cessazione dalla carica di sindaco’. Punto tra l’altro non equivocato dalla sentenza n. 04227/2017 del Consiglio di Stato”.

“In nome del profitto si persegue un falso guadagno, perché non esiste alcuna logica strategica che possa giustificare il raddoppio della discarica, infatti la provincia di Taranto ha già una ben ampia disponibilità di siti di smaltimento rifiuti, tanto che si arriva a superare il fabbisogno provinciale” - sostengono i parlamentari del M5S di Taranto, concludendo: “Per evitare un ulteriore spreco di risorse, tutelando così la salubrità dei luoghi, si deve puntare alla diminuzione a monte della produzione dei rifiuti, al riciclo, al recupero delle materie e solo in forma residuale, allo smaltimento in discarica”.

Gianpaolo Cassese premiato dal CIB - Consorzio Italiano Biogas per la migliore pratica aziendale dell’anno.

“Un riconoscimento che arriva in un momento particolare della mia vita e mi riempie di gioia e soddisfazione”. Così Gianpaolo Cassese, amministratore della “Fratelli Cassese”, commenta a caldo la notizia giunta da Roma di uno dei più importanti premi dedicati alla sostenibilità ambientale, insignito lo scorso lunedì dal CIB - Consorzio Italiano Biogas, proprio negli ultimi giorni della sua campagna elettorale che lo vede candidato con il Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati nel Collegio Uninominale Martina Franca 11.

Il CIB – Consorzio Italiano Biogas è la prima aggregazione volontaria che riunisce aziende agricole produttrici di biogas e biometano da fonti rinnovabili; società industriali fornitrici di impianti, tecnologie e servizi per la produzione di biogas e biometano; enti ed istituzioni che contribuiscono alla promozione della digestione anaerobica per il comparto agricolo. Il CIB è attivo sull’intera area nazionale e rappresenta tutta la filiera della produzione di biogas e biometano in agricoltura, con l’obiettivo di fornire informazioni ai Soci per migliorare la gestione del processo produttivo e orientare l’evoluzione del quadro normativo per favorire la diffusione del modello del Biogasfattobene® e raggiungere gli obiettivi al 2050 sulle energie rinnovabili e la lotta al cambiamento climatico.

La Società Agricola Fratelli Cassese è stata insignita del Premio “Viller Boicelli 2018” - si legge dalla motivazione ufficiale - “Perché grazie al Biogasfattobene® è riuscita a integrare la produzione di energia rinnovabile con occupazione (35 addetti) e produzioni alimentari di altissima qualità: uova, olio extra vergine d’oliva a km 0, formaggi premiati più volte. Inoltre - prosegue il CIB - grandissima attenzione è stata posta al benessere animale. L’impianto biogas è completamente alimentato dai sottoprodotti delle diverse filiere aziendali: liquami, reflui zootecnici, pollina, siero, sansa e acqua di vegetazione. In sintesi - conclude il Consorzio - l’azienda agricola è riuscita a portare un forte valore aggiunto a un territorio che ne ha un forte bisogno".

Scuola e cultura, sanità e sociale.
Ultimi tre incontri tematici con CASSESE domani a Grottaglie.

Domani pomeriggio dalle ore 16,00 - presso il comitato elettorale di Grottaglie (Viale Matteotti, 29) - altri tre appuntamenti tematici per Gianpaolo Cassese Candidato alla Camera per il Movimento5Stelle.

Ultima maratona di appuntamenti tematici previsti per domani mercoledì 28 febbraio con Gianpaolo Cassese, Candidato alla Camera dei Deputati per il Movimento5Stelle. Il luogo di incontro sarà il comitato elettorale di Grottaglie in Viale Matteotti, 29.

Cassese, candidato per il Collegio 11, approfondirà tre argomenti di interesse per i cittadini: istruzione e cultura, sanità e sociale.
Proseguendo così con gli appuntamenti tematici di approfondimento, secondo una tabella di marcia che sta approfondendo diverse tematiche che coinvolgono a tutto tondo le molteplici necessità della comunità
.
Cassese esplicherà la sua proposta politica partendo alle ore 16.00 con un confronto sul tema “Istruzione e cultura”. Proseguirà poi alle 17.30 parlando di “Sanità”, tema di indubbia importanza.
Chiuderà infine alle ore 19.00 con il mondo del “Sociale”, realtà molto sentita nel territorio di Grottaglie.

Tutti gli incontri saranno a ingresso libero.

“Gianpà, perché?” è il titolo dell’incontro culturale e politico di domani sera alle ore 19.00 presso il Teatro Comunale di Crispiano, dove il grande giornalista-meridionalista autore del bestseller “Terroni”, intervisterà l’imprenditore agricolo candidato nel Movimento 5 Stelle per il collegio uninominale in queste elezioni politiche.

Crispiano – Un incontro tra giornalismo e politica. Martedì 27 febbraio alle ore 19.00, il giornalista e scrittore Pino Aprile metterà alla prova Gianpaolo Cassese, il neo candidato del Movimento 5 Stelle per i 18 Comuni del Collegio 11 con un incontro al Teatro comunale di Crispiano. Sul palcoscenico solo due sedute. Due microfoni, per due appassionati interlocutori. Il titolo, scelto da Aprile già da sé la dice lunga: “Gianpà perché?”. Una serie di domande tematiche, in tono confidenziale ma anche provocatorio. Il legame fiduciario tra i due – un combattivo giornalista da un lato e un appassionato imprenditore agricolo dall’altro - entrambi pugliesi doc, permetterà di affondare argomenti in profondità, con un linguaggio alla portata di tutti, senza però mancare di obiettività.

L’incontro sarà una presentazione sotto forma di dibattito. Perché candidarsi? Quale è il legame e la fiducia nei confronti del Movimento? Cosa si propone per le problematiche tarantine e l’acciaio? L’inquinamento, l’agricoltura, le discariche. Come e perché affrontare queste realtà? La valorizzazione della memoria della terra jonica, dei suoi valori locali in termini di civiltà rupestre, gastronomia e delle sue arti storiche tra cui quelle del comparto ceramico. Infine i pro e i contro di una possibile presenza in Parlamento, in quelli che saranno i tempi del dopo-voto.

Giornalista e scrittore, Pino Aprile, pugliese residente ai Castelli Romani, è stato vicedirettore di Oggi e direttore di Gente. Per la Tv ha lavorato con Sergio Zavoli all'inchiesta a puntate "Viaggio nel Sud" e al settimanale del Tg1, Tv7. È autore di saggi accolti con successo e tradotti in diversi paesi. “Terroni", uscito nel 2010 e diventato un vero e proprio caso editoriale, e i successivi "Giù al Sud", "Mai più terroni”," Il Sud puzza" e "Terroni ‘ dernescional" hanno fatto di Aprile il giornalista "meridionalista" più seguito in Italia e gli sono valsi molti premi, tra cui il Premio Carlo Levi nel 2010, il Rhegium Julii nello stesso anno e il Premio Caccuri nel 2012. Il suo ultimo libro è “Carnefici” uscito nel 2017 per “Pickwick”.

L’ingresso è libero.

Commercio, agricoltura e sport.

Tre incontri no-stop con CASSESE domani a Grottaglie. 

Domani pomeriggio dalle ore 15,00 - presso il comitato elettorale di Grottaglie (Viale Matteotti, 29) - tre appuntamenti tematici per Gianpaolo Cassese Candidato alla Camera per il Movimento5Stelle.

Tre appuntamenti tematici previsti per domani mercoledì 21 marzo con Gianpaolo Cassese, Candidato alla Camera dei Deputati per il Movimento5Stelle. Il luogo di incontro sarà il comitato elettorale di Grottaglie in Viale Matteotti, 29.

Cassese, candidato per il Collegio 11, approfondirà tre argomenti chiave per la vita e l’interesse dei cittadini: commercio, agricoltura e sport. Proseguendo così con gli appuntamenti tematici di approfondimento, svoltosi già nei giorni scorsi anche con le visite nel comparto ceramico.

Cassese esplicherà la sua proposta politica partendo alle ore 15.00 con le “Attività produttive e commercio”. Proseguirà poi alle 17.30 parlando del mondo dell’Agricoltura, tema a lui molto caro in qualità di imprenditore agroalimentare e persona assai sensibile alla salvaguardia ambientale. Chiuderà infine alle ore 20.00 con il mondo dell’associazionismo sportivo, realtà molto forte nel territorio jonico, legato soprattutto ai giovani.

Tutti gli incontri saranno a ingresso libero.

Il gruppo politico “Obiettivo Comune”, rappresentato nel consiglio comunale di Grottaglie dal consigliere Giovanni Marinelli, accoglie con entusiasmo e soddisfazione la notizia relativa alla candidatura, nel collegio uninominale n. 11, del dott. Gianpaolo Cassese alla carica di deputato nelle file del “Movimento 5 Stelle”.
Il nostro territorio è messo in ginocchio da numerosi problemi a cui la politica nazionale non è riuscita a dare una giusta soluzione. Basti pensare all’emergenza lavoro e al problema inquinamento.
La situazione legata all’Ilva di Taranto, ad esempio, è stata gestita con superficialità dall’attuale classe politica nostrana e nazionale, spesso portata a salvaguardare i profitti di un’azienda morente piuttosto che tentare di preservare, in maniera concreta e decisa, la saluta delle persone.
Vicino a noi abbiamo una discarica dalle proporzioni abnormi all’interno della quale è presente ogni tipo di rifiuto.
Il dott. Gianpaolo Cassese è da sempre in prima linea nella lotta tesa alla salvaguardia dell’ambiente avendo preso parte, ad esempio, al presidio della discarica, sacrificando affetti e lavoro per il bene esclusivo della collettività. Egli è uno dei più brillanti imprenditori agricoli del nostra terra, un personaggio di spicco della nostra città. Un amico leale letteralmente innamorato della nostra Grottaglie, l’unico concittadino candidato che, in base alla nuova legge elettorale, risulta avere davvero la concreta possibilità di essere eletto.
Chi meglio di lui può rappresentare al meglio il nostro martoriato territorio?
Al di là di ogni idea strettamente politica, è giunto il momento di dare alla nostra amata cittadina, dopo tanti anni, una degna rappresentanza in Parlamento che risulta essere, oggi più che mai, urgente e necessaria.
Invitiamo tutti gli esponenti delle forze politiche grottagliesi che amano definirsi “anti-sistema” e di “rottura” rispetto ai fallimenti della politica tradizionale a schierarsi apertamente a sostegno della candidatura di un compaesano, attivista ambientale e fortemente legato al nostro territorio, come Gianpaolo Cassese, sperando in un sostegno attivo da porte di ogni singolo cittadino.
Il 4 marzo non abbiamo alternative, occorrerà essere tutti uniti. Forza Gianpaolo, forza Grottaglie!


Gianpaolo Cassese e Mario Turco - rispettivamente candidati per la Camera e il Senato nel Movimento5Stelle - ospiti questa mattina dell’azienda diretta da Stefano Montanaro per conoscere un’eccellenza del territorio e spiegare ai lavoratori le ragioni della propria candidatura.

La campagna elettorale del Movimento5Stelle jonico è un viaggio nella conoscenza dei diversi comuni dei collegi per approfondire croci e delizie del territorio. Questa mattina, martedì 14 febbraio, Gianpaolo Cassese, candidato alla Camera nel collegio uninominale Martina Franca 11 e Mario Turco (Candidato al Senato nel collegio uninominale Puglia 7 Taranto) sono stati ospiti a Massafra della IRIGOM s.r.l., azienda diretta da Stefano Montanaro ed entrata di diritto nelle cronache giornalistiche (Report, ndr) come eccellenza italiana.

Una realtà che produce un innovativo manto stradale attraverso l’utilizzo di pneumatici usati. Mediante il recupero di materie prime, la Irigom realizza degli asfalti che - secondo la ricerca - durando di più, sono meno polverose, presentano un drenaggio perfetto delle acque piovane e costano quanto quelle realizzate con le soluzioni tradizionali. Cassese dopo aver spiegato a dirigenti e lavoratori parte del programma del Movimento5Stelle si esprime così sulla Irigom: “Ho provato molto orgoglio quella volta in cui da fedele spettatore di Report e cittadino di questo territorio ho visto quest’azienda essere appellata come eccellenza italiana. Capita raramente che Taranto sia rappresentata positivamente sui media nazionali e grazie alla Irigom questo è potuto accadere”.

Inaugurato questa domenica 11 febbraio a Grottaglie il comitato elettorale 5stelle per Gianpaolo Cassese, candidato alla camera dei deputati nel collegio uninominale collegio 11 - Martina Franca.

Classe ’74, imprenditore agricolo e attivista ambientale, in occasione della prima uscita ufficiale nella sua città natale, punta sul sentimento d’appartenenza dei grottagliesi per eleggere un suo concittadino dopo più di vent’anni.

Grande partecipazione questa mattina, domenica 11 febbraio, a Grottaglie in pieno centro su Viale Matteotti, all’inaugurazione del Comitato Elettorale per Gianpaolo Cassese, candidato al parlamento per il Movimento5Stelle nel collegio Martina Franca 11 che comprende ben 18 comuni della provincia di Taranto. Insieme a Cassese, presenti gli attivisti dei vari meetup locali e provinciali, insieme agli altri candidati a 5stelle per Parlamento e Senato negli altri collegi come Alessandra Ermellino, Mario Turco e Giovanni Vianello, oltre al portavoce/consigliere regionale Marco Galante.

Cassese dopo varie presentazioni e conferenze stampa in alcuni comuni del suo collegio, apre il suo point politico nella città sede dell'azienda agroalimentare di cui è amministratore unico e di “Via Crispi”, organo d’informazione locale edito negli anni zero che è stato punto di riferimento per le battaglie ambientaliste sulle discariche e il malaffare. Dopo aver espresso l'amore per Grottaglie elencando la sua passione per libri di storia locale (ne possiede ben 500 di volumi anche rari) e di alcune sue operazione di carattere civico come il recupero architettonico di una storica fontanella del centro storico, afferma in maniera chiara la sua collocazione nello scenario elettorale attuale: "Sono l’unico candidato di Grottaglie che il 4 marzo può essere eletto. I miei unici avversari sono Chiarelli e Pentassuglia. Gli altri candidati locali, conoscenti e persone perbene, non possono per la loro posizione ambire a tale risultato. È importante che la mia città comprenda la possibilità di questa portata storica”.

Il comitato elettorale appena inaugurato sarà un punto di riferimento per i cittadini interessati a conoscere i 20 punti del programma dei 5Stelle attraverso incontri e appuntamenti tematici oltre alla diffusione di materiale cartaceo elettorale e informativo. Per seguire il ricco calendario di appuntamenti di Cassese basta collegarsi sui canali social (Facebook, Instagram e Twitter).

 

Informazioni biografiche

Nato e cresciuto a Grottaglie, Gianpaolo Cassese è imprenditore e amministratore unico di una delle aziende protagoniste dell'innovazione e della sostenibilità ambientale nel mondo dell'agricoltura: la “Fratelli Cassese” del brand “InMasseria”, la prima in Puglia a dotarsi di un impianto di biogas agricolo (zero emissioni) che le ha consentito di vincere numerosi premi del settore tra cui quello di Legambiente, oltre ad altri riconoscimenti per i suoi prodotti caseari come il “Cheese Awards”, miglior formaggio italiano di categoria per ben due edizioni.

Insieme alla sua attività imprenditoriale, la sua vita è stata negli anni accompagnata da un forte impegno civile con una particolare attenzione ai temi ambientali, soprattutto attraverso un organo d'informazione locale di cui è stato editore. Numerose le battaglie giornalistiche contro lo sfruttamento del territorio come l'ampliamento di una discarica per rifiuti speciali, insieme all'attivismo nel “Presidio Permanente No Discariche”, vertenze che sono sfociate in seguito in denunce e inchieste contro l’Ilva e le altre fonti inquinanti. Un impegno costante che lo porterà sul palco del concerto del “Primo Maggio” di Taranto con uno dei più acclamati interventi dinanzi a duecento mila persone.

Politicamente è la sua prima candidatura. Non ha mai militato in alcun partito, rifiutando qualsiasi tesseramento, fino al 2008, anno in cui organizza il V2Day nella sua città natale, viatico per l'adesione al “Movimento Cinque Stelle” di cui era simpatizzante fin dalla sua costituzione.

Grande appassionato di storia, laureato in “Scienze Politiche” presso l'Università di Siena, è sposato con  Viviana ed è padre di Bianca, una splendida bambina che sta per compiere un anno.

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: dr. Ciro Urselli

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk