Maggiore presenza dei vigili urbani, non solo per l'ordine pubblico a Taranto. Anche l'igiene urbana ha bisogno di attenzione e controllo.

È questo il pensiero dell'associazione "Ad Meliora" dopo le festività pasquali. Nei giorni della settimana santa abbiamo visto, finalmente, una consistente presenza della polizia municipale nelle vie del centro cittadino. E pensare che il Corpo conta ben duecento persone. Troppo spesso, però, di loro neanche l'ombra. Si assiste continuamente a infrazioni da parte dei cittadini, senza che questi temano le conseguenze sanzionatorie che l'intervento della Polizia municipale dovrebbe garantire. Dobbiamo aspettare le prossime festività, le celebrazioni di San Cataldo, per ritrovare in giro i vigili?

Poco meno di un mese fa, il 16 marzo, in piazza Medaglie d’Oro ed il 24 marzo in piazza Maria Immacolata, abbiamo assistito ad una dimostrazione - non vogliamo definirla propagandistica - dell’Amiu che, con la presenza degli amministratori comunali, ha lanciato una “campagna motodog”. Il civico ente si è dotato di una moto con un aspiratore per eliminare le deiezioni dei cani.

Da parte dell'Amiu si è registrato, quindi, un segno di rinnovato interesse per il decoro cittadino; però ci piace ricordare che la normativa vigente e i provvedimenti comunali impongono che siano i padroni dei cani a provvedere alla pulizia dei servizi igienici dei loro amici a quattro zampe. E a questo proposito, fondamentale sarebbe la presenza sul territorio dei vigili urbani che, attraverso le opportune contravvenzioni a carico dei cittadini inadempienti, potrebbero impartire il giusto insegnamento civico. In questo modo, la stessa Amiu, sarebbe chiamata meno spesso a intervenire. La città è come la nostra casa, dobbiamo accudirla e tenerla pulita, perché ci viviamo. Non dimentichiamo, inoltre, che l'intervento dell'azienda municipalizzata per l'igiene urbana ha un costo che grava sui cittadini attraverso gli esborsi fiscali.

Maggiore consapevolezza tra i membri della comunità a proposito del decoro urbano e maggiore presenza del corpo dei vigili per le strade della città sono i due punti fondamentali di crescita a cui Taranto non può rinunciare.

Il Presidente - Rocco Terra

Con un intervento congiunto della Polizia Locale di Taranto e dell’assessore al Patrimonio, Francesca Viggiano, questa mattina si è conclusa una operazione mirata a ripristinare la legalità a Talsano.

Al centro dell’attività un alloggio del patrimonio immobiliare del Comune di Taranto, in via Mediterraneo, assegnato a un’anziana donna, che rimasta sola, ha deciso di trasferirsi dalla figlia. Appena l’assessore ha avuto notizia del tentativo dell’occupazione abusiva dell’alloggio si è subito portata sul posto per verificare i fatti. Nella casa, lasciata libera dall’originaria assegnataria, stava per subentrare una nuova famiglia con l’accordo di compensare la famiglia uscente con una somma di denaro. L’accordo è fallito per l’intervento tempestivo del Comune di Taranto che questa mattina è rientrato nella disponibilità dell’alloggio popolare. “Scorreremo le graduatorie, valuteremo i casi familiari e le emergenze ma – assicura l’assessore Viggiano- entro questo pomeriggio l’appartamento facente parte del patrimonio immobiliare del Comune di Taranto e destinato alle famiglie più fragili, sarà assegnato ad una famiglia avente diritto. Le occupazioni abusive sottraggono beni alla comunità. Pertanto, stiamo monitorando con attenzione gli alloggi popolari per liberarli, qualora occupati abusivamente, ed assegnarli a chi ne ha diritto ed ha bisogno del nostro sostegno o attende una casa da anni. Andremo avanti su questa strada di recupero e ripristino delle condizioni di legalità- conclude l’assessore- e sgomineremo un sistema da troppo tempo governato dal malaffare e dall'abusivismo”

Si svolgerà giovedì 21 Dicembre 2017 con inizio alle ore 9,00 alla Caserma “SVTAM Aeronautica Militare”, in via Rondinelli n.26- Taranto, la preselezione del concorso per la copertura a tempo pieno e indeterminato di n. 2 posti vacanti nel profilo professionale di Agente di Polizia Locale – cat. C – posizione economica C1.

I candidati devono presentarsi puntuali muniti di documento di riconoscimento in corso di validità ed esibirlo presso una delle 15 postazioni predisposte all’interno dell’aula e distinte in ordine alfabetico presso le quali i candidati si recheranno per le operazioni di identificazione.

In considerazione del fatto che sono pervenute 1924 domande di partecipazione al concorso, le operazioni della fase preselettiva per un numero così elevato di concorrenti si svolgeranno con il supporto di ditta specializzata in materia.

Saranno ammessi alla fase concorsuale successiva i candidati utilmente collocati nella graduatoria della preselezione in numero pari a 200 volte il numero dei posti messi a concorso, nonché i candidati classificatisi ex-equo all’ultimo posto utile che abbiano conseguito un punteggio minimo di 18/30.

Durante l’espletamento della prova preselettiva, non sarà consentito ai candidati la consultazione di alcun testo. Non sarà consentito, altresì, agli stessi di comunicare tra loro verbalmente né per iscritto né mettersi in relazione con altri, salvo che con i membri della Commissione Giudicatrice o del Comitato di Vigilanza, pena di l’esclusione comminata dalla stessa Commissione Giudicatrice. Sarà fatto espresso divieto di uso di telefono cellulare e di qualsiasi altro strumento informatico atto alla trasmissione o ricezione di dati, che, a discrezione della Commissione Giudicatrice potrà essere ritirato oppure la violazione del divieto potrà comportare l’esclusione del candidato. Non sarà consentito di lasciare l’aula prima della conclusione di tutte le operazioni. Per i candidati sono state messe a disposizione gratuitamente l’area a parcheggio della struttura “Palamazzola” con accesso carrabile da via Loiacono, nonché le aree a parcheggio site nei pressi della Caserma ed utilizzate nelle cerimonie di giuramento degli avieri.

Comunicato stampa - Comune di Taranto

Sgomberato a Grottaglie, in ottemperanza ad un'ordinanza contingibile ed urgente del Sindaco di Grottaglie, il personale della Polizia Locale di Grottaglie,  ha proceduto allo sgombero coatto di un immobile comunale occupato abusivamente. Sono state deferite all'autorità giudiziaria, P.F: di 54 anni e D. M. di 50 anni, per violazione dell'Art. 633 e 650 del C.P.

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: dr. Ciro Urselli

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk