Nel centro direzionale della Banca un incontro con consulenti esperti della  Focus Consulting dedicato alla ricettività extra alberghiera del territorio.

Giovedì 15 Marzo - ore 17 - la BCC San Marzano ospita un workshop, in collaborazione con la società di consulenza Focus Consulting, dedicato alla ricettività extra-alberghiera, presso l'Auditorium del Centro Direzionale a San Marzano di San Giuseppe.

Il WORKSHOP, la cui partecipazione gratuita e’ a numero chiuso, intende fornire una visione globale sulle tematiche relative all’ accoglienza turistica, sia per chi intende affacciarsi ad un settore in forte espansione, sia per chi ne fa già parte e desidera aggiornarsi e migliorarsi rispetto alle Normative Vigenti, al Marketing Online e alla Gestione Operativa della propria struttura. “Vogliamo mettere i nostri consulenti a disposizione del territorio perché siamo fortemente convinti che così l’istituto di credito di prossimità svolge una delle sue funzioni principali – dichiara il direttore generale della Banca Emanuele di Palma – cioè quella non solo di erogare finanziamenti ma anche di realizzare iniziative che facciano informazione e coinvolgano il più possibile le nostre imprese con l’obiettivo di creare valore e dare un impulso allo sviluppo economico locale”
I saluti istituzionali sono affidati a
- Emanuele di Palma, Direttore Generale BCC San Marzano
- Lara Panessa, Presidente Prov.le Ospitalità Extra- alberghiera di Confcommercio.
- Giuseppe Li Volti, Amministratore Focus Consulting.
Intervengono:
- Marco Mignone, Focus Consulting sulla legislazione e sugli aspetti fiscali
- Rino Scoppio, Focus Consulting sul web marketing e sul personal branding
- Giovanna D’Elia, Focus Consulting sulla gestione efficace delle relazioni con clienti e collaboratori
- Franco Peluso, BCC San Marzano su Welcome Impresa, prodotto BCC San Marzano a sostegno delle PMI.

 

“Industria 4.0 – Opportunità per l’economia tarantina” è il titolo del convegno, organizzato dal Lions Club di Grottaglie (TA), che si terrà giovedì 15 febbraio, dalle ore 9 alle ore 13 alla Camera di Commercio di Taranto.

L’evento ha ottenuto il patrocinio della Camera di Commercio, che ospita l’incontro nell’aula Monfredi, della Bcc San Marzano di San Giuseppe, dell’Ordine dei Commercialisti e revisori contabili della Provincia di Taranto, di Fedimprese ed Assilea (Associazione Italiana Leasing).

Relatori del convegno, che sarà aperto dai saluti del presidente del Lions Club di Grottaglie, Pierpaolo De Padova e dal presidente distrettuale dei Leo Club, Annalisa Turi, saranno:
il presidente dell’Ordine dei Commercialisti, dott. Cosimo Damiano Latorre - Taranto;
il direttore generale della Bcc San Marzano, dott. Emanuele Di Palma - Taranto;
il responsabile area fiscale di Assilea, dott. Marco Viola - Roma;
il referente del Mediocredito Italiano, dott. Michele Farella - Bari;
l’assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, dott. Michele Mazzarano.
A moderare l’incontro, sarà Pierfrancesco Conte del Lions Branch Club Grottaglie (Fragagnano).
“Il convegno – spiegano gli organizzatori - affronterà un argomento fondamentale per la "rinascita" del territorio di Taranto e provincia: INDUSTRIA 4.0, ossia quella che in tanti definiscono come la quarta Rivoluzione Industriale. Anche in quest’occasione, i Lions hanno voluto dare il loro contributo, organizzando questo evento con l’unico scopo di sensibilizzare le coscienze su opportunità, limiti e sfaccettature di una riforma, epocale per l’economia Italiana. Per queste ragioni crediamo che, unire nella stessa trattazione tutte le parti in causa ossia politica, fiscalità, credito ed aspetti commerciali, possa dare un contributo concreto alla reale comprensione della riforma”.
Alla fine del convegno, ci sarà un dibattito nel quale, chi vorrà, potrà porre domande ai relatori.

L’incontro a Taranto nella Sala Conferenze dell’Università degli Studi di Bari con Antonio Ferrari (giornalista Corriere della Sera) e Gero Grassi (componente della
Commissione Parlamentare d’Inchiesta sul caso Moro).

Lunedì 22 Gennaio 2018 , alle ore 18.00 presso la Sala Conferenze dell’Università degli Studi di Bari in Via Duomo 259 a Taranto (Città Vecchia) , la BCC San Marzano ospita l’incontro “Il caso
Moro, tra romanzo e inchiesta” con il patrocinio del Dipartimento Jonico in Sistemi Giuridici ed Economici del Mediterraneo. Intervengono Antonio Ferrari , giornalista del Corriere della Sera nonché autore del libro “Il Segreto” e Gero Grassi , componente della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sul rapimento e sul delitto di Aldo Moro.
L’incontro vuole stimolare un’approfondita riflessione sui 55 giorni più misteriosi della storia dell’Italia Repubblicana : da un lato Antonio Ferrari, l’autore de “Il Segreto”, libro edito da ChiareLettere che, tra finzione e realtà, da una versione romanzata del rapimento di Aldo Moro e dall’altro l’on. Gero Grassi testimone dell’intenso lavoro di inchiesta svolto ad oggi dalla
Commissione Parlamentare.
I personaggi del libro di Ferrari hanno (quasi) tutti un nome di fantasia. Ma, come ammette anche l’autore, è molto facile riconoscerli. Nella ricostruzione romanzata del sequestro e del successivo delitto gli avvenimenti si svolgono a Milano, e non come nella realtà a Roma: giusto quanto basta per dire che questo libro è un romanzo e non un’inchiesta.​
Una lunga storia dove il lettore rivive intensamente quelle giornate piene di pathos fino alle ultime otto righe, quando tutto viene nuovamente rimesso in discussione. La storia di come nasce Il segreto è un romanzo nel romanzo, dato che questo libro per trentacinque anni è rimasto sepolto nei cassetti delle case editrici. In tutti questi anni Ferrari ha ricevuto minacce, più o meno esplicite, che in qualche modo si ricollegavano alle cose che sapeva e che aveva avuto il coraggio di scrivere e il coraggio di voler pubblicare. Ora finalmente il libro è stato stampato. Anche la
Commissione Parlamentare sul Delitto Moro ha preso in considerazione alcune tesi di Ferrari. E qui interviene l’On.Grassi, che a sua volta ha raccolto con grande sofferenza ma anche con grande speranza il lavori della Commissione nel suo ultimo volume, in corso di pubblicazione, dal titolo “Aldo Moro: la verità negata”

Banche, Indagine Altroconsumo
In uno scenario di profondi mutamenti per l’economia e la finanza globale, lo stato di salute delle banche è diventato un elemento cruciale di valutazione. Da due anni Altroconsumo, associazione italiana che si occupa della tutela e dell’informazione dei consumatori a livello nazionale ed internazionale, conduce un’indagine sull’affidabilità del sistema bancario italiano passando al setaccio un campione di oltre 300 istituti di credito. BCC San Marzano si riconferma anche nel 2017 tra le prime 29 banche in Italia per affidabilità. 

La votazione è avvenuta sulla base di “stellette”, assegnate in una scala da 1 a 5, a seconda dell’affidabilità di ogni istituto di credito. Due sono stati gli indicatori presi in considerazione da Altroconsumo: il “common equity tier 1″ (CET1) e il “total capital ratio”. Entrambi mettono in relazione il patrimonio della banca al totale degli impegni assunti, come ad esempio la concessione dei prestiti. La BCC San Marzano ha ottenuto il massimo dei voti, ossia 5 stellette, riconfermandosi un punto di riferimento solido per risparmiatori e imprese nel territorio. Non a caso a settembre 2017 ha registrato un Cet 1 Ratio del 19,79%, al di sopra della soglia minima imposta dalla Bce (pari al 10,5%), come anche della media delle banche nazionali (pari al 12% dato aggiornato al 31/12/2016) ed in particolare del credito cooperativo italiano (pari 16,9% dato aggiornato al 30/09/2017)
“E’ un riconoscimento che arriva in una fase di grandi cambiamenti per il mondo del credito cooperativo – ha dichiarato il direttore generale Emanuele di Palma - e che premia il nostro modo di essere banca di prossimità da oltre 60 anni, nel segno della sana e prudente gestione nonché della soddisfazione del cliente e della vicinanza alla comunità di riferimento. Il nostro auspicio è di continuare ad operare seguendo i principi ispiratori del Credito Cooperativo, preservandone la mutualità prevalente e il radicamento nel territorio, con la garanzia di aver aderito ad un gruppo solido, efficiente ed innovativo, che si sta costituendo sotto la guida di Cassa Centrale Banca”.

Non poteva mancare la Banca che più di tutti in questi anni ha sostenuto questo faticoso progetto editoriale

Nell’Auditorium della Banca a Grottaglie la presentazione del libro con le autrici Carreras e Pira che analizzano l'attualissimo e dibattuto tema delle acquisizioni cinesi nel nostro Paese. Invasione o opportunità?

Giovedì 14 Dicembre 2017 la BCC San Marzano ospita nell’Auditorium della sede di Grottaglie (ore 18.00) la presentazione del libro “Fozza Cina” con le autrici Sabrina Carreras - giornalista RAI - e Mariangela Pira - giornalista responsabile del Desk China di Class Editore – per affrontare l'attualissimo tema delle acquisizioni cinesi nel nostro Paese.
Invasione o opportunità? Con questo interrogativo il volume, edito Baldini e Castoldi, intende fornire nuove chiavi di lettura del fenomeno, attraverso la narrazione di diversi casi di acquisizioni simbolo avvenute nel nostro paese, iniziando dagli esempi maggiormente conosciuti, quali l’acquisto di Inter e Milan da parte di imprenditori cinesi. Nel raccontare queste storie le due giornaliste non dimenticano di fare il punto della situazione sull’importanza della presenza di molte altre società cinesi che hanno investito nel nostro paese, salvando spesso imprese italiane in crisi di liquidità.
Carreras e Pira ripercorrono la storia di investimenti (Benelli e Ferretti tra gli altri) che hanno attraversato momenti di difficoltà ma che hanno anche mostrato la serietà con cui la proprietà cinese è stata determinata a risolverli. Le autrici consegnano pertanto al lettore numerosi elementi che possano innescare un cambio di prospettiva al fine di facilitare l'incontro tra due culture diametralmente opposte ma che sono portate ad attrarsi.
Sabrina Carreras è dal 2009 inviata del programma di inchieste "PresaDiretta" di Rai3. Ha lavorato come inviata per "Exit" e per "Effetto Domino", programmi di inchieste per La7.
Mariangela Pira giornalista è responsabile del Desk China di Class Editori. Scrive per "Milano Finanza" e da "Class Cnbc" cura le finestre sulle borse per Skytg24 e il Tg5.

Inizio ore 18.00 - Auditorium BCC San Marzano - Grottaglie - Via Emilia/ang.Via Messapia - Ingresso libero

Comunicato stampa

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: dr. Ciro Urselli

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra politica sulla privacy.

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk