Il giorno più lungo dell’anno a Grottaglie, quest’anno, sarà ricordato da tutti i cittadini come una data molto importante. Il 21 giugno viene, infatti, restituito alla città un luogo d’immenso valore paesaggistico e naturalistico: il Parco della Civiltà.

Recuperare un'opera pubblica lasciata al degrado per troppi anni e farla tornare un luogo di aggregazione sociale per giovani, bambini e famiglie. Con questi obiettivi l’amministrazione comunale nell’aprile 2017 pubblicò il bando per l’affidamento della gestione del chiosco bar e l’annessa area a verde.

Il vincitore del bando, l’azienda FADI di Fabiola La Grotta, ha ultimato in questi giorni il restyling del parco: nuovo chiosco bar, nuove giostre per i bimbi, area fitness e uno spazio dedicato ai nostri amici a quattro zampe. Una nuova vita per il parco, a ridosso del palazzo di città, all’interno del quale sono stati predisposti numerosi interventi che hanno rinnovato in toto l’area verde.

Dopo un’intensa attività lavorativa portata avanti dall’azienda FADI e nonostante alcuni giorni di pioggia che hanno bloccato i lavori, con caparbietà abbiamo trasformato, in poco più di un anno, quella che era fino a poco tempo fa una discarica a cielo aperto.

Quello di oggi è il raggiungimento di un altro obiettivo del nostro programma elettorale. Stiamo continuando a lavorare per restituire ai grottagliesi i tanti luoghi lasciati nell’abbandono più assoluto e, alcuni dei quali, dimenticati dagli stessi cittadini perché ormai trascurati da troppo tempo. Una prospettiva questa che mette in pratica la rigenerazione urbana, attuando una pianificazione del territorio contenendo il consumo del suolo e promuovendo forme di recupero del patrimonio edilizio pubblico esistente.

Ciro D’Alò – Sindaco Città di Grottaglie

 

Ancora una volta l’Amministrazione D’Alo’ e la sua maggioranza consiliare si dimostrano sordi alle esigenze e alle istanze dei cittadini, mortificando le proposte che provengono dalla minoranza in Consiglio comunale, anche quando gli esponenti della stessa mostrano volontà collaborativa e costruttiva.
Il Partito Democratico di Grottaglie ritorna, ancora una volta, sulla questione del mercato ortofrutticolo del giovedì, stigmatizzando il comportamento dell’Amministrazione e delle forze che la sostengono, durante il Consiglio comunale del 14 maggio scorso, dove si è discussa una mozione riguardante la proposta di insediamento del mercato settimanale, presso la zona 167 bis.
Riteniamo che, come abbiamo più volte ribadito, sia un grave errore quello di non dotare la città di un mercato ortofrutticolo settimanale. È per questa ragione che primi fra tutte le forze politiche abbiamo sollevato questa questione, che coinvolge tanti commercianti e cittadini.
Cittadini che, raccogliendo 2.500 firme, hanno espresso la volontà di avere un mercato settimanale, che da un lato eviterebbe l’ambulantato selvaggio e maggiori introiti alle casse comunali per i posteggi e, dall’altro, calmiererebbe i prezzi, permettendo un notevole risparmio sull’acquisto di frutta e verdura.
Chi governa la città si è dimostrato ancora una volta insensibile a tali esigenze ed istanze, non prevedendo nel nuovo “Regolamento sul commercio” tale mercato settimanale, presente nella stragrande maggioranza delle nostre città.
Inoltre, voler spostare i commercianti del giovedì nella Piazza di via delle Torri si è dimostrato essere un flop come in tanti avevamo pronosticato. Una operazione creata in laboratorio, che sicuramente non ha avuto gli effetti sperati.
Non riusciamo a comprendere, francamente, il motivo di un tale ostinato atteggiamento di chiusura nei confronti dei commercianti, dei cittadini e della minoranza in Consiglio comunale.
A tutto ciò si aggiunge la grande scorrettezza commessa nel Consiglio Comunale del 14 maggio. Infatti durante tale Consiglio è stata rigettata la proposta di rinviare, al fine di approfondire la discussione nella Commissione competente, la mozione che aveva come oggetto la proposta di insediamento del mercato ortofrutticolo nella zona 167 bis, sulla quale si era detta d’accordo anche parte della maggioranza, compreso il Presidente della II Commissione, Franco Galiandro.
Questo atteggiamento grave e irrispettoso per l’intera città è il motivo per cui tutta la minoranza, compresa la Consigliera del Partito Democratico Gabriella Miglietta, che sottoscrive il presente documento, è stata costretta ad uscire fuori dall’aula e a rifiutarsi addirittura di discutere un atto così importante come è quello del Rendiconto di Gestione.
Mortificare il confronto democratico nella massima assise comunale ritardando la chiusura delle votazioni o modificando il voto espresso in corso di votazione significa utilizzare mezzucci che la nostra città non merita e che non fanno parte della cultura politica grottagliese.

Nei locali del plesso della Scuola Primaria Sant' Elia si è svolta, nel pomeriggio del 14 marzo, la seconda edizione del "World cafè", organizzata dal plesso della Scuola dell'Infanzia Campitelli. Docenti dell'Istituto Comprensivo “F.G. Pignatelli”, genitori del plesso Campitelli e degli alunni della prima classe di Scuola Primaria, hanno avuto la possibilità di confrontarsi sul tema della DISCRIMINAZIONE, incontrando ospiti ed operatori degli enti "Babele" ed "Epasss". 

Il metodo del World cafè, permette di realizzare dei gruppi di discussione molto informali su temi di grandissima valenza sociale. Ogni protagonista, infatti, ha potuto raccontare il proprio vissuto, le forme di discriminazione provate in prima persona, aprendosi a modi di vedere e posizioni diverse rispetto alla propria, confrontandosi anche su quello che può essere fatto per creare situazioni di reale inclusione nella nostra società.
I tavoli di discussione hanno visto protagonista anche il Sindaco di Grottaglie Ciro D'Alò, presente anche in veste di genitore. Ospiti dell'evento sono stati anche Enzo Pilò, Presidente dell'ente Babele; Maria De Marco dell'Associazione Grott'Art e Mathieu Edjekpan, della scuola calcio Asd Città di Grottaglie, che collaborano in alcune attività progettuali col plesso Campitelli; Giovanni e Cira Quaranta, rappresentanti della neoformata Associazione GIAPALE, a cui il plesso Campitelli donerà l’introito del mercatino realizzato a Natale.
L'evento ha suscitato grande entusiasmo nei partecipanti, tutti concordi nell'affermare che "l'incontro con gli altri" non può che portare ad una convivenza più serena e civile.
Un ringraziamento speciale ad Angela Todaro, "facilitatore" dei gruppi di lavoro e alle dottoresse Elisabetta Attolino ed Enza Serio presenti per l'ente Epasss.
Si ringrazia, inoltre, Annamaria Quaranta dell' Associazione Macchià, per la realizzazione delle "tazzine ricordo" dell'evento.

Assieme ad alcuni sindaci del tarantino ho partecipato all’incontro convocato dal Presidente della Provincia di Taranto sulla discarica Linea Ambiente di Grottaglie.

Nel mio intervento ho ribadito la necessità di rivedere gli atti fin ora prodotti e soprattutto il parere favorevole al sopralzo della discarica, messo a verbale lo scorso 15 febbraio dalla commissione tecnica provinciale, in totale controtendenza rispetto a tutti i pareri negativi sin ora prodotti da parte della Asl di Taranto,da parte dell’Arpa Puglia, da parte delle associazioni, da parte dei comuni. Serve valutare le ultime controdeduzioni presentate dal sindaco di Grottaglie Ciro D'Alò. La provincia jonica merita attenzioni particolari ed è per questo che ritengo possano esserci tutte le condizioni per far affermare il cosiddetto “fattore di pressione” nella nostra provincia, ovvero occorre negare ogni tipo di autorizzazione per ampliamenti di discariche e inceneritori. Il nostro territorio infatti è già fortemente compromesso dal punto di vista ambientale dall’azione inquinante dei complessi industriali (Ilva, Eni, Cementir), oltre ad essere interessato dalla presenza delle discariche di Lizzano, Statte, Grottaglie, Manduria e Massafra, che nel complesso provocano un impatto ambientale e socio-sanitario non più sostenibile, negativo, importante, che non va sottovalutato, per la salute pubblica e per tutto ciò che ne consegue.

Ho invitato quindi il presidente Tamburano a rivedere tutto l’iter autorizzativo consapevole del fatto che, in ogni caso, a monte di tutto ciò, c'è il problema fondamentale di una mancata pianificazione della gestione dei rifiuti a livello regionale in questi anni. In Puglia non si riesce a risolvere il “problema discariche” a causa della mancata chiusura del ciclo dei rifiuti, mentre una seria politica della raccolta differenziata avrebbe evitato il loro proliferarsi. Siamo fiduciosi che quel parere favorevole del comitato tecnico provinciale, contrario alle aspettative dei cittadini Grottaglie e di tutto il comprensorio, possa essere rivisto e quindi che dalla Provincia di Taranto non si conceda l'autorizzazione al sopralzo. Noi di Liberi e Uguali continueremo a vigilare e a guardare con grande attenzione le vicende ambientali che interessano il nostro territorio.

Grottaglie: riaperti i termini per l’affidamento del servizio di rimozione coatta dei veicoli. I nuovi termini di gara scadranno il 23 marzo 2018.

Sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande di ammissione per l’affidamento in concessione del servizio di rimozione coatta, trasporto e custodia dei veicoli, fissando la data ultima alle ore 12:00 del 23 marzo 2018. La concessione dei servizi avrà durata di due anni e sarà aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Il servizio richiesto dovrà essere espletato di massima nella fascia oraria compresa tra le 08:00 alle 14:00 e tra dalle ore 15:00 alle ore 22:00 garantendo comunque un servizio di pronta reperibilità H24 al fine di far fronte ad esigenze di sicurezza, ordine ed interesse pubblico, casi contingibili ed urgenti, manifestazioni, calamità avvenimenti, attività manutentive.

La documentazione e gli allegati sono disponibili sul sito del Comune di Grottaglie nella sezione “Bandi-Gare e Appalti” www.comune.grottaglie.ta.it.

Ciro D'Alò - Sindaco Città di Grottaglie

Si comunica alla cittadinanza che a causa delle condizioni meteo avverse stiamo monitorando, con il Comandante della Polizia Municipale e gli uffici della Protezione Civile, la situazione.

In caso di necessità siamo già pronti con i mezzi spargisale e nel pomeriggio sarà comunicata l'eventuale chiusura delle scuole. Si invitano tutti i cittadini alla prudenza e limitare o differire, per quanto possibile, gli spostamenti con i veicoli.

Ciro D'Alò - Sindaco Città di Grottaglie

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando europeo per l’affidamento del servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani e differenziati nel Comune di Grottaglie.

Tutti i dettagli, le novità previste e le prossime iniziative d’informazione e promozione della raccolta differenziata saranno presentate dal Sindaco, Ciro D’Alò e dell’assessore all’ambiente, Mariagrazia Chianura in conferenza stampa, mercoledì 28 febbraio 2018 alle ore 11:00 nell’aula consiliare del Comune di Grottaglie.

Mariagrazia Chianura - Assessore all'ambiente

 

È di qualche giorno fa la notizia che la Società Aeroporti di Puglia ha costituito l’unità di missione per l’Aeroporto di Taranto–Grottaglie che avrà la finalità di valorizzare lo stesso non solo in chiave industriale ma anche per l’attivazione del traffico commerciale con voli di linea e charter.
La prossima settimana convocherò un incontro con le associazioni e i movimenti pro–aeroporto affinché si nomini un rappresentante per la città di Grottaglie che possa coordinarsi con l'unità e soprattutto essere portavoce delle istanze del territorio.

Ciro D'Alò
Sindaco Città di Grottaglie

Patto per la Puglia FSC 2014 - 2020. Avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti le attività culturali. Pubblicate graduatorie: 58 mila euro a Grottaglie, primo comune in graduatoria per la Provincia di Taranto.

Pubblicate questa mattina le graduatorie relative all’avviso pubblico per la presentazione di iniziative progettuali riguardanti le attività culturali. In particolare, la Regione Puglia ha voluto sostenere, per il triennio 2017-2019, iniziative progettuali volte a promuovere le attività culturali, come componente fondamentale del territorio e della cultura, fattore di sviluppo economico e sociale, in accordo con le linee di programmazione regionale, nazionale e comunitaria e in attuazione del Piano strategico regionale della Cultura – PiiiL Cultura Puglia.

Sono 131 i progetti presentati ma solo 62 sono stati finanziati. Grottaglie risulta primo progetto della provincia di Taranto in graduatoria con un contributo di € 58.179,99. Il progetto "Acqua e Terra" vede il Comune di Grottaglie ente capofila in partnership con le associazioni Armonie, Intersezioni e Proloco e altri 16 affiliati. Tutti i soggetti coinvolti operano nell’ambito della promozione del patrimonio storico, artistico e culturale, con particolare attenzione alla valorizzazione della produzione ceramica quale elemento simbolo del patrimonio materiale e immateriale caratterizzante il genius loci del territorio.

Abbiamo voluto costruire una rete di partner e affiliati allo scopo di realizzare una proposta culturale di alto profilo, che valorizzi il territorio con tutte le sue ricchezze e peculiarità, creando una proposta turistica integrata volta al consolidamento non soltanto del patrimonio identitario locale ma, pugliese nel suo complesso.

Con grande soddisfazione accogliamo l’ennesimo riconoscimento al lavoro svolto in questi mesi. Lavoro di rete tra assessori, dipendenti comunali e realtà associative. Solo unendo tutte le energie, le professionalità e la voglia di fare presenti a Grottaglie possiamo creare percorsi virtuosi e continuativi in grado di incrementare l’offerta culturale e turistica della città.

Ciro D’Alò – Sindaco Città di Grottaglie

A seguito dell’adeguamento delle tariffe relative al servizio di refezione scolastica è stato organizzato, dall’Amministrazione comunale, un incontro con i genitori affinché fossero meglio chiarite le motivazioni di tale scelta.

Nell’incontro svoltosi ieri, all’interno dell’aula consiliare, si è parlato non solo dell’adeguamento della rata ma anche della qualità del servizio.

La retta mensile, va ricordato, per una parte è coperta finanziariamente dalle casse comunali mentre la restante parte è a carico, secondo il principio della progressività in cui tutti sono tenuti a concorrere in ragione della propria capacità contributiva, delle famiglie che usufruiscono del servizio.

Le motivazioni dell’aumento del 10% a carico dei genitori, come già riportato nella delibera n° 30 del 23 gennaio 2018, riguardano principalmente il rincaro, dal 2013, dei prezzi dei beni al consumo e delle spese per il personale che, in generale, hanno prodotto inevitabilmente ad una maggiorazione del costo del servizio.

Inoltre, è ormai noto, che la società gestrice della discarica sita in località “La Torre Caprarica”, avendo ricevuto da questa amministrazione parere negativo a qualsiasi tipo di ampliamento richiesto, da due anni si rifiuta di pagare al Comune le royalties dovute. Ciò ha determinato una drastica riduzione di una delle maggiori entrate del bilancio comunale andando così a incidere su tutti i servizi a favore dei cittadini.

Determinate scelte, in modo particolare quelle che si ripercuotono sulle tasche dei contribuenti, non vengono mai prese a cuor leggero però è noto a tutti come questa amministrazione ha deciso, fin dal suo primo giorno di insediamento, di svincolare il bilancio comunale dalle royalties in funzione di una battaglia contro una discarica che da tempo insiste sul territorio e che con il “ricatto” economico ha tenuto sotto scacco per oltre un decennio, una comunità intera. È chiaro che l’amministrazione, avendo già intrapreso tutte le azioni legali per il recupero delle somme dovute alla città sarà ben disponibile, qualora fossero recuperate, a rimodulare le tariffe.

Durante l’incontro, inoltre, è emersa la necessità di intensificare i controlli rispetto alla qualità del servizio che è già di suo scrupolosamente e giornalmente controllata dal personale comunale addetto alla vigilanza della mensa oltre a essere sottoposta a controlli da parte del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’ASL. Raccogliendo la disponibilità di alcuni genitori ho preso l’impegno di regolamentare l’istituzione della commissione mensa dei genitori affinché possano avere la possibilità, anche loro, di verificare l’organizzazione e la qualità del servizio.

Ciro D’Alò – Sindaco Città di Grottaglie

Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: dr. Ciro Urselli

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk