L’estate a Taranto si presenta con un calendario variegato e ben assortito di eventi di qualità che stanno animando la movida tarantina e in grado di venire incontro ai gusti di tutti.

Musica, cultura, sport,spettacolo, il tutto in una programmazione di eventi di qualità che ha integrato le proposte delle associazioni, sempre molto attive sul territorio. La rassegna estiva è entrata nel vivo già nel mese di giugno che ha visto Taranto ospitare eventi quali il Medimex, i Giuramenti solenni di Marina ed Aeronautica, i Concerti dell’Orchestra Magna Grecia, l’African Party, la rievocazione storica della Battaglia fra Normanni e Bizantini, l’avvio dei Sea Sun Games e proseguirà per tutto luglio ed agosto. Gli eventi proposti valorizzano i luoghi del nostro patrimonio storico e spazi urbani di socialità e di vivibilità cittadina senza trascurare le periferie e le zone balneari, favorendo le attività produttive locali.

“Taranto- nelle parole dell’assessore allo Sviluppo economico - durante la stagione estiva, può diventare il luogo dove i concittadini possono “andare in vacanza” ma è anche terra di accoglienza di turisti e dei tarantini fuorisede che rientrano a casa per le ferie estive. Pertanto, l’amministrazione ha pensato ad una rassegna a misura di turisti e visitatori, ma anche dei tanti tarantini che rimangono in città. Al contempo si è voluto dare spazio e visibilità a quelle associazioni locali che hanno proposto eventi di qualità o innovative nel format artistico.”

La Kermesse estiva non smentisce la strada già tracciata dall’amministrazione Melucci che ha puntato a portare Taranto alla ribalta internazionale con eventi eccezionali e di alto valore artistico e culturale senza escludere però le realtà territoriali che in molti casi si attestano vere eccellenze.

“Dopo l’energia travolgente del Medimex, la suggestione delle Frecce Tricolori e l’emozione dei giuramenti solenni, - continua l’esponente della giunta Melucci - quest’anno per la prima volta, sbarca a Taranto il Locomotive Jazz festival. Una quattro giorni in cui si ascolteranno le sonorità jazz del secondo più grande festival nazionale. La chitarra sarà protagonista di due importanti appuntamenti nell’ambito della programmazione più specificatamente musicale. Anche lo sport, il tango, la tradizione, le percussioni trovano spazio nella rassegna e nel mese di agosto tornano i mercoledì nel Borgo antico con Taranto Isola Festival. Continua, dunque, quell’ondata di positività nel percorso di rivitalizzazione e valorizzazione della città attraverso l’offerta culturale di qualità, in grado di attrarre turisti e riscattare l’immagine della città. Tutto merito di questa amministrazione che ha lo sguardo oltre l’orizzonte e il cuore radicato nel territorio”

Il prossimo appuntamento in calendario è per venerdì 13 luglio dalle ore 19 in Piazza Maria Immacolata con “La musica che parla” un’occasione sociale per fare gruppo con musicisti di terra jonica accomunati dalla passione per la batteria e le percussioni. I musicisti si avvicenderanno in uno showcase con esibizioni solistiche e daranno vita a fantasiosi marching band. Anche il pubblico, soprattutto quello dei bambini, sarà coinvolto durante lo spettacolo musicale.


Di seguito la programmazione completa:

 

LUGLIO

________________________________________________________________________________

Domenica 1 – Martedì 3, Mercoledì 4, Giovedì 5, Domenica 8, mercoledì 18, Venerdì 20, Lunedi 23, Mercoledì 25 e Mercoledì 31

FESTIVAL CHITARRISTICO INTERNAZIONALE «CITTA’ DELLO JONIO», GUITAR ARTIUM

Artisti: Antonio Molfetta, Duoll, Concerto giovani talenti, Luciano Pompilio, Concerto conclusivo Summer School, Carlo Francesco De Franceschi,

Josep Manzano, Serpilli Sister DUO, Maurizio di Fulvio TRIO - Location: Palazzo Pantaleo / Chiostro Santa Chiara (Tribunale dei minori) ore 21

_______________________________________________________________________________________

Domenica 1 – Domenica 8, Domenica 15, Domenica 22, Domenica 29

XVIII edizione di «ChiTaras II Festival Internazionale di Chitarra di Taranto» ,Ateneo della chitarra delle arti

Location: Conservatorio di Musica G. Paisiello Chiostro di San Michele -ore 21

______________________________________________________________________________________

Domenica 8

Piazza della Vittoria manifestazione “Dona Emozioni” Concerto dei TerraRoss

_______________________________________________________________________________________

SEA SUN GAMES 2018 Associazione Opificio Creativo

Sabato 7 - Torneo Beach Tennis pressoCircolo tennis Taranto;

Domenica 22- Giochi a Squadre pressoUltima Spiaggia (Isola Amm.va TA)

Venerdì 27 - Torneo di Street Basket presso Villa Peripato;

Sabato 28 e Domenica 29 Torneo Beach Volley B1 presso Yachting Club (San Vito)

_______________________________________________________________________________________

Venerdì 13

LA MUSICA CHE PARLA – Associazione «Accademia dei due mari» e «La musica che parla arte e cultura»

Location: Piazza Maria Immacolata ore 19:00

______________________________________________________________________________________

Locomotive Jazz Festival, Associazione Culturale Locomotive

Da Giovedì 19 a sabato 21 – Location: Villa Peripato

Domenica 22 - Location: Viale Jonio – San Vito (ex Lampara)

______________________________________________________________________________________

 

AGOSTO

_______________________________________________________________________________________

Mercoledì 1, Mercoledì 8, Mercoledì 22 e Mercoledì 29

TARANTO ISOLA FESTIVAL, Associazione terra – Location: Borgo antico

_______________________________________________________________________________________

Venerdì 3, Venerdì 10, Venerdì 17 e Venerdì 24

SAPORI DEL MARE E DELLA TERRA, Artava, Proloco Taranto e il RTS Ciki e il Boss,

Location: Borgo antico

_______________________________________________________________________________________

Venerdì 3

C'era una volta il pane . . . A Lama

Associazione Proloco Lama e le sue contrade – Location: Lama Villa Vetusta ore 19

_____________________________________________________________________________________

Mercoledì 8

ARMONIE IN BIANCO E NERO

Associazione Armonie, Location: Salone degli Specchi ore 21

______________________________________________________________________________________

Sabato 25

TANGO TRA I DUE MARI,

Associazione culturale Taranto Tango

Location: Molo S. Eligio ore 19

_______________________________________________________________________________________

Domenica 26

Corsa 10 Km Parco dune presso Locanda del Barco (Isola Amm.va Taranto)

SEA SUN GAMES, Associazione Opificio Creativo

 

 

 

 

Sarà inaugurato sabato 21 aprile, alle ore 18, nella villa Peripato di Taranto, "Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada".

La manifestazione si terrà per la prima volta nel capoluogo ionico. La rassegna comprende il meglio del panorama nazionale e internazionale, con cibo e preparazioni di qualità elevata ed espositori pluripremiati. L'eccellenza dello street food, con un'accurata selezione di tutti gli espositori, troverà spazio nelle giornate dal 21 al 25 aprile, nella villa Peripato. In cinque giorni, i visitatori potranno seguire i percorsi del gusto e assaporare nuove scoperte tra gli stand, ricchi di tipicità culinarie. L'iniziativa gode del patrocinio del Comune di Taranto. Madrina dell'evento sarà Mariangela Gigante, avvocatessa della provincia ionica con la passione per i fornelli, concorrente della sesta edizione della trasmissione tv Masterchef. Si avvia, inoltre, una collaborazione con l'associazione B&B Terre di Sparta, che offrirà agli ospiti, visitatori ed operatori, presenti nella città per il festival, tariffe agevolate e altri servizi nei bed and breakfast aderenti al circuito.

Nella conferenza stampa di presentazione, nella Sala degli Specchi di Palazzo di Città, a Taranto, sono intervenuti Francesco Mastrovito, per l'organizzazione e l'assessore comunale Valentina Tilgher.

"Abbiamo deciso di iniziare il nostro tour 2018, che ci porterà in tutta Italia, proprio da Taranto - ha dichiarato Francesco Mastrovito -; lo abbiamo fatto perché crediamo nella città di Taranto, nel suo enorme valore. Abbiamo voluto scommettere e, al tempo stesso, dare un segnale agli scettici. Siamo convinti che Taranto è grande, ha una grande storia alle spalle e una grande storia da scrivere nel futuro. La nostra particolarità - ha  spiegato l'organizzatore - sta nel valore degli espositori. Sono accuratamente selezionati, nel meglio del cibo di strada italiano e internazionale. Speriamo che ci sia un ritorno positivo per tutti, in termini di valorizzazione del territorio, delle tipicità enogastronomiche e del turismo; qui verranno più di cento persone, che dormiranno e soggiorneranno a Taranto, oltre che gli stessi visitatori: alcuni di questi ci seguono nelle varie manifestazioni in tutta Italia".

Ha dichiarato l'assessore comunale Valentina Tilgher: "Ho visto questo festival da utente, in altre località; ho sempre pensato che crei un ottimo movimento, una buona risonanza. E' un ottimo attrattore per la città di Taranto. La scelta di vivacizzare la città rientra nel piano più generale di rivitalizzazione e promozione del territorio tarantino. Creare delle occasioni per giungere a Taranto e conoscerla, significa promuovere il territorio e dare una nuova vita alla città anche in chiave di prospettiva futura".

Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada

La manifestazione, che ha iniziato nel 2014 il suo tour di sapori in giro per l’Italia e conquistato anche il patrocinio di Expo, dopo città come Roma e Milano ha scelto Taranto per continuare a proporre il meglio dello street food italiano ed internazionale ed inaugurare il suo tour 2018. L’evento, nel cuore del Borgo tarantino, si propone di valorizzare la conoscenza delle tradizioni alimentari come elementi culturali ed etnici, puntando sulla biodiversità e sulla genuinità dei prodotti agro-alimentari tipici regionali. Agli ospiti, sarà offerta la possibilità di degustare e scoprire prodotti tipici regionali introvabili e i piatti internazionali più famosi, in vere e proprie isole gastronomiche, nelle quali osservare dal vivo la preparazione delle ricette più golose e ascoltare il racconto dei produttori.

 

L’area Italia

Eccellenza pugliese sono le bombette della Valle d’Itria. Tra Alberobello e Martina Franca, gli antichi fornelli dei macellai, a tarda sera, si trasformavano in osterie, dove nella brace profumata di legno d’ulivo si cuoceva questo involtino di carne, con all’interno un formaggio canestrato tipico di quest’area. Un mastro fochista dell’associazione “Quelli della Bombetta” segue, dal principio, il tour attirando, nel tempo, l’attenzione dei media di tutto il mondo. Sempre dalla Puglia, ci saranno i cuoppi di fritti di mare, dal pescato dell’Adriatico, panzerotti e pasticciotti.

Dalla Sicilia arrivano i famosi pane e panelle, pane ca’ meusa, cannoli, preparati con la ricotta fresca, arancini di vario tipo dell’Antica Focacceria San Francesco: un nome noto in tutto il mondo, una vera e propria icona del gusto, ai cui tavoli sedevano costantemente gli scrittori Leonardo Sciascia e Luigi Pirandello. In tempi recenti è stata frequentata anche dai giudici Falcone e Borsellino, diventando, per questo, un simbolo della lotta alla mafia.

Il peperoncino è il protagonista assoluto dello stand della Calabria, dove la ‘nduja arricchisce diversi panini, assieme al tartufo della Sila e alla crema di cipolle di Tropea. Dalla Campania giungono la gustosa e ricca mozzarella di bufala, ma anche i dolci tipici della pasticceria napoletana, dal babà in varie declinazioni alla pastiera, alla sfogliatella e aragostina croccanti. Dal Centro Italia, arrosticini abruzzesi preparati direttamente dall’allevatore ovino, che cura tutta la lavorazione della carne. Non mancheranno le olive ascolane; il Molise presenterà, invece, il caciocavallo impiccato, pronto a sciogliersi sul pane dop. La carne di chianina è protagonista con gli hamburger anche per piccoli (il cittino è memorabile), ma dalla Toscana sarà possibile assaggiare anche il famoso lampredotto fatto a dovere (bollito in loco). Lo gnocco fritto con gli affettati emiliani dop è da assaggiare, condito dalla simpatia dello chef, che lo prepara e non vuole condividere con nessuno la ricetta segreta della nonna.

 

L'area internazionale

Visitare Gnam! Festival Internazionale del Cibo di Strada significa anche fare un suggestivo viaggio nelle altre culture gastronomiche. Nell’isola internazionale, infatti, saranno presenti specialità messicane come tacos e burritos; dalla Spagna arriveranno invece paella e tapas, cotte in due gigantesche padelle e innaffiate di sangria o tinto de verano. Si continua tra le spade infilzate di carni per l’asado argentino; dal Venezuela si potranno assaggiare i churros e le arepas. Nello stand Ungheria si potranno, invece, gustare i famosi dolci kurtoskalacs. Infine, le specialità greche, con le ricette originali di moussaka, gyros pita, souvlaki. Gnam! ha un livello della selezione molto elevato sul prodotto tipico, perché alla base c’è una scelta altrettanto severa per la partecipazione. Ogni espositore si avvale di prodotti a chilometro zero del proprio territorio. La manifestazione propone una scelta molto vasta di cibo di strada (tanti sono i piatti anche per vegani e vegetariani), adatta a tutti i gusti e tutte le tasche. Ogni ricetta risponde a rigorose regole di lavorazione, igiene e freschezza. 

Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada, Taranto, villa Peripato, 21-25 aprile

orari:  21 aprile, dalle ore 18 alle ore 24

           22 aprile, dalle ore 11 alle ore 24

           23 e 24 aprile, dalle ore 18 alle ore 24

           25 aprile, dalle ore 11 alle ore 24

Navi da crociera da crociere in arrivo e la macchina dell’accoglienza turistica è già partita. “Una nuova programmazione di approdi di navi da crociera- spiega l’assessore al marketing territoriale, Valentina Tilgher- interesserà a breve la nostra città.

Da maggio ad ottobre tre navi scaleranno il porto di Taranto. Intanto si sta già lavorando per organizzare ampliare la programmazione degli approdi del 2019. Sulla scorta delle precedente esperienza stiamo lavorando per pianificare ed organizzare il sistema di accoglienza ed ospitalità del turismo crocieristico, già rodato, per migliorarlo ed affinarlo. Con l’Autorità di Sistema portuale e la Provincia abbiamo avviato azioni adeguate per veicolare attraverso questa opportunità turistica la conoscenza del nostro patrimonio culturale ed artistico può essere senz’altro considerato driver di attrazione turistica”.

Prima data di approdo è giovedì 3 maggio alle ore 9, per la nave Marella Discovery con circa 1830 passeggeri a bordo che arriveranno nella nostra città. Sette ore di tempo a disposizione dei turisti per far conoscere almeno “in pillole” le bellezze della città in riva allo jonio. Si replica il 25 giugno con la New Caledonia Panorama che avrà a bordo circa 50 passeggeri che si tratteranno a Taranto dalle 9 alle 19. La nave da crociera Saga Sapphire scalerà il porto di Taranto il 31 ottobre e 600 passeggeri arriveranno in città.

“ Il primo test è stato superato con la programmazione dello scorso anno- continua l’esponente della Giunta Melucci- e lo scalo di Taranto comincia ad essere appetente e ad entrare nelle rotte crocieristiche del Mediterraneo e nell’interesse degli armatori. Questo mercato deve ancora pienamente decollare ma ha molto da offrire alla nostra città che saprà restituire attrattori turistici importanti non solo del nostro patrimonio artistico e culturale ma anche enogastronomico e paesaggistico. In questa fase, però,- conclude l’assessore- è essenziale strutturare un sistema funzionale funzionate dell’offerta turistica che risponda alle attese dei visitatori, alla capacità di esaltare l’unicità di un luogo che diventa destinazione, in cui storia, arte e tradizioni, mare e terra si fondono in modo armonioso.”

La città di Taranto è stata scelta come sede per la prossima Biennale della Prossimità che si terrà nella primavera del 2019. A darne notizia ieri a palazzo di Città gli assessori comunali al welfare Simona Scarpati ed allo sviluppo economico Valentina Tilgher.

Presenti all'iniziativa anche i componenti del comitato organizzatore della Biennale Daniele Ferrocino, Georges Tabacchi e Gianfranco Marocchi ed il presidente del CSV di Taranto, Francesco Riondino.

La Biennale della Prossimità è un percorso partecipativo che mira a far emergere e mettere a confronto chi nel nostro Paese realizza interventi di prossimità che tendono al coinvolgimento di persone, enti del terzo settore ed istituzioni che cooperano per una finalità comune.
Dopo le edizioni di Genova e Bologna, la Biennale farà dunque tappa nel mezzogiorno. Il momento di snodo sarà rappresentato da un evento di carattere nazionale, di più giorni, che rappresenterà un prodotto collettivo di un lavoro di costruzione condivisa.

Prima tappa operativa sarà rappresentata nella prima decade di giugno da un incontro collettivo con gli stakeholders territoriali del terzo settore ed istituzionali.

"È una grandissima opportunità che il Comitato organizzatore della Biennale offre alla città di Taranto ed alla sua comunità - osserva l'assessore al welfare Scarpati - È l'occasione per implementare nell'ambito del terzo settore e le istituzioni la rete di interscambio e collaborazione, ponendo le basi per l'attivazione di legami con l'auspicio che rimangano stabili nel tempo. Nel percorso partecipativo sarà allargata massimamente la platea dei partecipanti tra terzo settore, istituzioni e cittadini, per il raggiungimento di un bellissimo progetto corale".

“Accogliere a Taranto la Biennale della Prossimità - secondo l'assessore Tilgher - rappresenta una eccezionale opportunità di conoscere e governale i cambiamenti sociali in atto, trasformandoli in opportunità di sviluppo a più livelli. Le esperienze di superamento del modello familiare esclusivamente mononucleare rappresentano risposte concrete ed efficaci a carenze, implicitamente o esplicitamente percepite, che tale modello oggi evidenzia. Impostare progetti corali per la risoluzione di problemi condivisi si rivela oggi una scelta sempre più spesso vincente. La biennale ci consente di prendere coscienza e conoscere, elementi alla base di una crescita governata e non subita. Taranto ha l’opportunità di diventare esempio e best practice di un modello sociale ed economico efficace ed innovativo.“

Taranto e il Primitivo saranno protagonisti del servizio televisivo di Bruno Gambacorta, realizzato nell'ambito del Puglia Press Tour, andrà in onda domani - venerdì 23 marzo alle 13,30 - su TG2 EatParade.

Probabili repliche andranno in onda sabato 24 dopo la mezzanotte e venerdì 30 marzo alle 3 di mattina.

Il servizio sarà anche disponibile in differita su www.raiplay.it, sulla app Rai Play e sul sito www.tg2.rai.it nella sezione rubriche / eat parade

Sul link https://www.raiplay.it/dirette/rai2 invece sarà possibile seguire la diretta in streaming.

L’assessore allo sviluppo economico e marketing territoriale, Valentina Tilgher, apprezza lo spazio riservato da RAI2 alla nostra realtà “La visibilità mediatica- sostiene l’assessore- contribuisce ad arricchire il nostro percorso di valorizzazione e di promozione delle eccellenze tarantine. Il Primitivo riannoda i fili della tradizione contadina vitinicola alla caleidoscopica bellezze della città e della provincia e insieme si elevano ad appeal strategici per lo sviluppo turistico e culturale nella più ampia offerta del territorio”

Dolph Lundgren, il famoso Ivan Drago, rivale di Rocky Balboa in 'Rocky 4', è a Taranto tra i vicoli della Città Vecchia per girare le riprese del film "The tracker" del regista Giorgio Serafini, prodotto dalla Sun Film di Taranto con Polifemo e Bic Production.

Questa mattina a Palazzo di Città si è tenuta la conferenza stampa alla presenza del protagonista del film, del regista Giorgio Serafini, dell’attore Marco Mazzoli e della Produzione. L’assessore allo sviluppo economico e al marketing territoriale, Valentina Tilgher ha accolto il cast in Sala Specchi: “La promozione del territorio passa dal grande schermo e il cinema in questo ultimo periodo è diventato un importante veicolo di conoscenza della nostra città…a tempo indeterminato perchè il fattore filmico non si esaurisce in un arco temporale ristretto ma si rinnova ogni volta che ritorna sullo schermo e con esso ritorneranno anche le immagini del territorio. Una casa di produzione a Taranto è una opportunità importante per il territorio che non possiamo non sostenere ed incoraggiare e lo è anche per lo sviluppo dell’impresa cinematografica e di ogni settore ad essa collegato. Vorremmo immaginare Taranto come la Cinecittà del sud per le potenzialità che offre negli scenari unici per bellezze paesaggistiche e per contesti e scorci urbani. Lo sviluppo dell’industria cinematografica in questa città significa anche aprire nuove opportunità di lavoro e nuova economia alternativa a quella che per troppo tempo ha caratterizzato questo territorio".

Il vicesindaco Rocco De Franchi ha ringraziato la produttrice Patrizia Fersurella della casa cinematografica Sun Film Group di Taranto per aver deciso di investire a Taranto risorse proprie, credendo nella riuscita di un progetto del cinema che si lega al territorio. “Si avverte da più parti che questa città sta ripartendo e non solo perché stiamo lavorando bene ma anche perché c’è la percezione che qualcosa sta cambiando. Si stanno aprendo nuovi scenari e nuovi percorsi e non sono pochi coloro che stanno mettendo del proprio per la costruzione di questo nuovo pezzo di strada. La riqualificazione del territorio passa dal rilancio dell’immagine e della reputazione di una città ed in questo senso la presenza di un cast attoriale importante e della casa cinematografica Sun Film Group sul territorio collabora significativamente a rilanciare in senso positivo il brand Taranto”.

La nostra Settimana Santa porta con sé i riti della passione e le nostre marce funebri che insieme alle pastorali, l’associazione musicale culturale “Grande orchestra di fiati Santa Cecilia-Città di Taranto” ha elevato all’attenzione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo con la partecipazione al bando” Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale” di cui è risultata vincitrice.

Giovedì 22 febbraio alle ore 19, nella Basilica Cattedrale di San Cataldo, l’Orchestra di fiati “Santa Cecilia” di Taranto, diretta dal maestro Giuseppe Gregucci, terrà il “Concerto di Quaresima” con la partecipazione del soprano Daniela Abbà. La serata sarà presentata dal parroco Mons. Emanuele Ferro.
Nell’occasione sarà distribuito gratuitamente il cofanetto di cd “Le musiche tradizionali della Settimana Santa e del Natale a Taranto” realizzato dall’Orchestra di fiati per il progetto “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale” promosso dal Mibact.
“L’amministrazione comunale- commenta l’assessore allo sviluppo economico, Valentina Tilgher- plaude all’impegno costante ed appassionato di quanti conservano e rinnovano le tradizioni e i rituali che rendono autentica l’appartenenza ad una realtà umana, storica e territoriale. Per tali ragioni ho apprezzato molto il progetto e non mancherò di partecipare alla serata del concerto previsto per giovedì prossimo. Fin qui la conservazione e la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale e della tradizione popolare.
Poi il dono. La musica e le sonorità della nostra tradizione musicale sono state incise sul supporto digitale al passo l’evoluzione tecnologica, consentendo così la trasmissione anche presso le giovani generazioni del patrimonio culturale immateriale tarantino. Quindici pastorali natalizie e trenta musiche della Settimana Santa contenute in contenuti in un cofanetto di sette cd.
Dopo aver studiato, ricercato e recuperato musiche, spartiti, accordi anche tramandati anche dalla tradizione orale, l’associazione bandistica ha raccolto il materiale utile per farlo “sopravvivere” nella memoria comune e restituire alla comunità questo patrimonio musicale tradizionale, espressione della storia e della cultura e dell’autenticità della nostro territorio.
Non si può non emozionarsi quando dalla scalinata di San Domenico si ascoltano le prime note di “Gravame” che con una forza evocativa, suggestiva e struggente, calano nel contesto doloroso del pellegrinaggio e della passione.
Non si può non legare l’inizio delle festività natalizie alla ricorrenza di Santa Cecilia di cui l’associazione porta il nome e che ogni anno fa rivivere le note delle pastorali, consegnandole anche ai più giovani.
Non si può non ringraziare il Maestro Gregucci – conclude l’assessore- per l’impegno profuso e per il lavoro appassionato che ha consentito il recupero e la raccolta in un’unica soluzione del nostro repertorio musicale popolare e la conservazione della tradizione. Il suo sia esempio in ogni campo artistico e culturale per valorizzare la nostra identità e la nostra appartenenza”

Questa mattina, lunedì 19 febbraio, anteprima della BTM Business Tourism Management 2018 a Taranto. Circa 45 buyer internazionali, blogger ed influencer del settore turistico, prima di calarsi nella full immersion nell’ex convento degli agostiniani di Lecce che aprirà i battenti il prossimo 22 febbraio, hanno fatto tappa a Taranto.Gli ospiti hanno vistato il borgo antico, soffermandosi sulle maggiori attrattive culturali e turistiche della città: Palazzo Pantaleo, Cattedrale di San Cataldo, ipogei e Castello Aragonese hanno catturato l’interesse degli operatori dell’industria turistica di provenienza internazionale.

Un tour suggestivo, organizzato dal Comune di Taranto con la collaborazione di Confidustria, Confcommercio, Associazioni di B&B del Comune di Taranto, Soprintendenza, MarTa, WWF, Aereonautica Militare, Marina Militare ed operatori Turistici del territorio, li ha portati in Mar Grande e Mar Piccolo sui catamarani della Jonian Dolphin, avendo modo di apprezzare la variegata offerta faunistica del nostro mare e le elevate potenzialità come sede per praticare gli sport acquatici, facendo poi sosta e visita all’idroscalo “Bologna”, dove sono stati salutati dal Comando dello SVTAM. Al loro rientro presso il Molo Sant’Eligio stati accolti dalla direzione e in loco hanno degustato i prodotti tipici della nostra enogastronomia offerti da Confindustria Taranto.
Hanno concluso la giornata scoprendo i tesori culturali della Taranto Antica, in un percorso museale diffuso che ha toccato i siti archeologici della antica necropoli, accompagnati dagli archeologi di Taranto Sotterranea nelle tombe a camera, ed al MArTA, accolti dalla direttrice Eva Degli Innocenti.
In serata i 45 prestigiosi visitatori degusteranno la nostra offerta culinaria al Relais Histò San Pietro sul Mar Piccolo, che unitamente all’Hotel Arcangelo ed all’Hotel Akropolis, all’Hotel del Sole, all’Hotel Europa e Mon Reve hanno offerto ospitalità.
Domani mattina termineranno la loro permanenza a Taranto visitando alcuni tratti della costa, nelle zone di San Vito e delle isole Amministrative, e di alcune strutture recettive site in località balneari, per completare la panoramica sull’offerta turistica della città.
“Sia pure in poche ore- commenta l’assessore allo sviluppo Economico, Valentina Tilgher- abbiamo fatto provare significativi elementi dell’offerta turistica Tarantina e delle potenzialità del nostro territorio. Ho colto nelle loro immediate impressioni grande entusiasmo e uno sguardo stupito ed affascinato di fronte alle meraviglie della nostra città. La percezione è che questi operatori, per i quali Taranto era una grande incognita, si faranno testimoni delle nostra realtà turistica impegnandosi a proporla con convinzione nelle loro offerte di proposte turistiche ai clienti. La partecipazione di Taranto alle manifestazioni fieristiche specializzate di settore è un importante canale strategico che ci consente di proporre prodotti mirati a soggetti competenti, che sono in grado di veicolarci correttamente e di aiutarci a superare, tramite la loro diretta esperienza e testimonianza, la diffidenza che da lungo tempo accompagna il nostro territorio, impedendone la piena realizzazione”

Il 22 febbraio Taranto sarà presente alla quarta edizione dell’evento BTM 2018, in partnership con il Comune di Taranto.

La partecipazione all’evento, voluta ed organizzata dal Comune di Taranto, Assessorato Sviluppo Economico e Marketing Territoriale, con la collaborazione dell’agenzia 365 giorni in Puglia, vede coinvolti tutti i maggiori operatori turistici tarantini. La BTM (Business Tourism Management) dedicherà tre giorni all’intero mondo del turismo, una full immersion dove si coniugheranno diversi ambiti come quello della comunicazione turistica, del revenue management, del digital marketing, dei social media e della finanza agevolata. Nell’ultima edizione BTM ha registrato ben oltre le 8000 presenze in soli tre giorni, 120 espositori, 50 Buyers internazionali provenienti dai maggiori mercati di interesse per il comparto turistico, 30 Tour Operator internazionali, 10 compagnie aeree, blogger e influencer. Accompagnati dallo staff del BTM e grazie alla collaborazione di strutture ricettive e ristoranti tarantini di alto livello, gli ospiti internazionali il 19 febbraio visiteranno le bellezze della città, in un programma stabilito ad hoc, basato non solo sul vedere e scoprire, bensì sul vivere esperienze ed emozioni legate all’autenticità dei luoghi. “La scelta strategica di promuovere la città di Taranto attraverso il canale B2B, sia presso la BIT di Milano che presso la BTM di Lecce, si basa sulla valutazione della maturità dell’offerta turistica del territorio. Taranto ha straordinarie potenzialità naturali, legate al territorio, e professionalità di eccellente livello, espresse dagli operatori sul territorio. Abbiamo però davanti una importante attività di sviluppo ed affinamento dell’offerta che ci porti al livello di competitività che meritiamo e confrontarci con i migliori professionisti del settore è un indispensabile strumento di crescita ed un imprescindibile elemento di focalizzazione. La creazione di prodotti e percorsi immediatamente percepibili e fruibili, che portino le sue potenzialità a piena espressione, è una delle linee di sviluppo del turismo tarantino. Ritengo che affidare ad operatori esperti la valorizzazione di tali prodotti, continuando a lavorare per supportare lo sviluppo del settore, sia ad oggi la strada da perseguire per ottenere un circolo virtuoso di crescita armoniosa del settore sul territorio. Fondamentale, nella preparazione della nostra partecipazione alla fiera, è stato l’armonioso lavoro svolto con le associazioni di categoria, le istituzioni e le associazioni turistiche e culturali presenti sul territorio, che hanno collaborato fra loro e con il Comune al fine di presentare la città al suo meglio e cogliere tutte le opportunità insite nella partecipazione dalla BTM ” così l'Assessore Tilgher commenta la scelta del Comune.

Una vetrina importante BTM per una delle regioni più attrattive dello Stivale e tra le più note a livello internazionale: i dati confermano mese dopo mese il crescente interesse per la Puglia da parte di turisti provenienti da tutto il mondo. Ed è per questo che BTM, vuole confermarsi come collante d’interazione dinamica, di assistenza e di promozione, capace di mettere in contatto gli attori dell’offerta con i collettori della domanda, avendo lo scopo di essere un efficace strumento di supporto per il sistema turistico nazionale e internazionale. BTM ha attirato a sé in queste tre edizioni passate l’attenzione della Regione Puglia attraverso l’agenzia Puglia Promozione, del Comune di Lecce, Comune di Taranto, Grottaglie, Martina Franca, Comune di Otranto e tanti altri comuni pugliesi, dell’Università del Salento e di tante associazioni di categoria che saranno presenti anche quest’anno in questa quarta edizione.

Proficuo incontro questa mattina a Palazzo di Città con una delegazione di potenziali investitori di nazionalità turca.

Ad accoglierla e a fare gli onori di ospitalità il vicesindaco, Rocco de Franchi, e gli assessori, Francesca Viggiano, Valentina Tilgher e Sergio Scarcia. La delegazione, per la seconda volta a Taranto, è stata accompagnata dal console onorario della Turchia.

I potenziali investitori sono interessati al progetto di riqualificazione degli immobili della Città Vecchia in chiave di sviluppo e formazione internazionale. Nel mirino degli interessi della delegazione anche la proposta di avviare azioni per lo sviluppo di rapporti commerciali e opportunità di business tra Taranto e la Turchia.

I componenti della giunta Melucci hanno salutato la delegazione facendo dono del simbolico crest del Comune di Taranto e di alcuni prodotti della nostra tradizione vinicola.

A fare da trade union tra la delegazione turca e l’Amministrazione comunale di Taranto è stato il Presidente dell’ordine degli avvocati di Taranto, Vincenzo Di Maggio, che ha concordato la visita e si è impegnato a mantenere attivi i contatti per ulteriori nuovi incontri ed approfondimenti sugli argomenti trattati.

Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: dr. Ciro Urselli

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk