“Nostra madre Renata Fonte” a Libriamo di Ceglie Messapica

comunicato stampa 04 Lug 2018
34 times

Venerdì 6 luglio, alle ore 19:00, presso il MAAC ( Museo Archeologico e di Arte Contemporanea) di Ceglie Messapica, per il secondo appuntamento della IV edizione della rassegna culturale “Libriamo”, organizzata dall’Associazione Gioia, con il Patrocinio del Comune, si terrà la presentazione del fumetto “Nostra madre Renata Fonte” ( 001 Edizioni) di Ilaria Ferramosca e Gian Marco De Francisco.
Ci sono tanti modi per ricordare, per non perdere nell’oblio il volto e la storia di chi ha lottato per la propria terra, per la giustizia e poi ci ha anche rimesso la vita. I ricordi delle figlie di Renata Fonte, l’Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione nel Comune di Nardò (Lecce) assassinata con tre colpi di pistola da due sicari, sono stati raccolti in questo Graphic Novel, un nuovo "medium" per raccontare la figura di questa donna, i suoi tempi ed i suoi bellissimi luoghi.
Guidati da Nuela Camposeo della libreria “Pensiero Bambino” di Ceglie Messapica, partner della rassegna, con il contributo di Gabriella Ciccarone, del Presidio Libera Ceglie Messapica e le domande della giovane lettrice Anna, di 14 anni.
Il libro, con introduzione di don Luigi Ciotti e uno scritto di Gian Carlo Caselli, ripercorre la breve vita di Renata Fonte, dall’ascesa in politica alla lotta contro le ecomafie per salvare il territorio a lei caro, dai primi successi in politica ai sacrifici personali che ha dovuto affrontare. Fonte venne assassinata all’uscita di una seduta del Consiglio comunale di Nardò, la sera del 31 marzo 1984, i suoi sicari e il mandante, il primo dei non eletti alle amministrazioni cittadine, vennero arrestati nel giro di pochi mesi. La sua più grande lotta fu la difesa di Porto Selvaggio, oggi parco naturale regionale e che accoglie dal 2009 una stele in onore del sacrificio di questa donna. Ogni anno Renata Fonte viene celebrata, insieme alle altre vittime di mafia, il 21 marzo durante la Giornata della Memoria e dell’Impegno di Libera, la rete di associazioni contro le mafie.
A febbraio scorso, su Canale 5, è andata in onda la fiction dedicata alla vita e al coraggio di Renata Fonte, interpretata dall’attrice Cristina Capotondi.
La rassegna letteraria “Libriamo” è organizzata, anche, grazie alla sensibilità di Supermercati DOK, Moon Shine Cafè, Bloomig Garden Center, Domas Immobiliare, Edicola Machiavelli, Il Borgo B&B, Il Cesto, Heritage Parrucchieri, Cartolandia e Suma Negozi di Quartiere. Media partner : Idea Radio e Ceglie Oggi.

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: dr. Ciro Urselli

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk