Poesia. "Come di rose dorate" di Ciro Todisco

(Agli amici padri Gesuiti: Florio Quercia, Rosario Troise, Michele Maglie e a tutti gli altri padri che nel tempo hanno donato a Grottaglie la loro preziosissima presenza, fiori aurei nel giardino della Grottaglie di San Francesco de Geronimo)

Di color dell'oro
fiorirono rose,
nel giardino tuo,
Francesco de Geronimo,
allorquando ad accudire
le sacre tue spoglie
giunsero i Gesuiti
in questa Grottaglie,
sull'ultimo gradino delle Murge
dal buon Dio adagiata,
fratelli tuoi nel Cristo della croce
suoi umili operai
e voce di coloro
che più non hanno voce.

Contadini del cielo,
il "Tornate a Cristo"
nei solchi dell'umana sofferenza
hanno seminato poiché
"non è di solo pane"
che si nutre il creato.

Come un fuggiasco
scivola via veloce il tempo;
solo alla fine ci accorgemmo
della grazia negli anni ricevuta
quando a Grottaglie,
terra sua natia,
ove Francesco il piede pose,
fiorivano, umili,
d'oro le rose.

(Ciro Todisco)

Rate this item
(0 votes)
Redazione

La Redazione di www.oraquadra.com

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: dr. Ciro Urselli

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk