Semplicemente MUSICA, premiato il m° Cosimo Rossetti

Prof.ssa Gabriella Pastore 11 Gen 2018
284 times

Cosimo Rossetti, chitarrista – fisarmonicista - compositore, svizzero di nascita ma ormai grottagliese da anni, ha raggiunto un importante traguardo nella sua carriera artistica, vincendo due importanti primi premi in un concorso compositivo mondiale.
A Grottaglie lo conosciamo principalmente come docente di chitarra nei corsi ad indirizzo musicale della Scuola secondaria (ovviamente parliamo dell’Istituto Comprensivo “F. G. Pignatelli”, nella città l’unico con docenti di strumento in organico). Invece attraverso internet, con la globalità che ne consegue, sta riscuotendo sempre più consensi in una veste che gli è particolarmente cara, quella del compositore. È questa per lui una vera e propria “esigenza dell’anima”, come ama definirla, il bisogno cioè di comunicare attraverso le note: lui che nella vita quotidiana, con la riservatezza che gli è tipica, di parole non ne dice tante, quando compone lascia fluire il pensiero musicale in brani originali, ricchi, eloquenti, liberi come il volo di un gabbiano sul mare.
Nel suo curriculum vediamo che ha pubblicato per importanti case editrici nazionali ma anche su piattaforme in rete, forma questa che oggi consente agli artisti di essere più rapidamente conosciuti in tutto il mondo.
Tra queste, una delle più importanti a livello mondiale è Free-scores.com, nata nel 2000 per opera di Victor Reny , per condividere musica sia gratuita che a pagamento (se vincolata dai diritti d’autore) con oltre 100.000 composizioni originali. Ne scrivono gli utenti: “FREE-scores è un luogo di primaria importanza per la creazione di musica in generale e della musica contemporanea in particolare, conservando e diffondendo opere rappresentative musicali per il nostro tempo – proponendosi anche in futuro come preziosa fonte di documentazione”. Contemporaneamente, è un prezioso canale di trasmissione tra compositori, arrangiatori ed interpreti e diviene così supporto, collegamento con orchestre ed artisti di tutto il mondo. Scopriamo così, ad esempio, che le musiche del prof. Rossetti non risuonano solo nei concerti dell’Istituto Pignatelli o nei confini italiani ed europei, ma anche in Corea, o ancora a Washington, per citarne solo alcuni.
Questo ambiente così stimolante da 5 anni ospita anche un concorso di composizione, suddiviso in diverse sezioni: strumentali o con un preciso tema. L’ultima edizione, la quinta, che ha avuto luogo tra il 1 Novembre e il 19 Dicembre 2017, con fasi eliminatorie e votazioni espresse sia dalla rete che da una giuria di esperti, ha portato un sorprendente, meritato doppio successo per il Prof. Rossetti (negli anni precedenti già 3^ Premio - categoria “Fisarmonica” nel 2015 e categoria minimalista nel 2016).
La categoria per coro polifonico a cappella, in cui era richiesto un brano originale natalizio, lo ha visto trionfare con un Primo Premio assoluto, il brano "E ' Natale". Sul testo di Madre Teresa, il nostro Rossetti ha saputo creare un gioco di variazioni musicali per ogni strofa, dando valore al bellissimo testo ed alla tecnica vocale, con un’armonia di sapore antico che emoziona ed una semplicità e freschezza delle melodie perfettamente in linea col significato testuale. Molto apprezzata anche la sua scelta di proporre la versione cantata dal vivo, non solo coi suoni digitali, dimostrando così la sua attenzione ai dettagli ed alla bellezza della musica.
L’altro Primo premio assoluto è arrivato nella categoria delle rielaborazioni su tema dato, il brano strumentale "Jingle Bells for Siria" per due chitarre e fisarmonica. Questo brano, che dal Maestro era stato più volte modestamente definito “tristissimo che più triste non si può”, ha strappato consensi anche ai suoi concorrenti: pieno di nostalgia, ricco di significato e di emozioni, ha unito in un significativo paradosso la spensieratezza di Jingle bells col dolore di chi vive nella guerra del Medioriente. La tristezza della modalità minore, lo struggimento della melodia affidata alla fisarmonica che richiama occhi impauriti e stanchi di tante violenze, abbracciata e sorretta dal ritmo di due chitarre che danzano e confortano. Musica che parla, grida.
Musica, quella di Rossetti, che da sempre educa al rispetto, al bello, come insegna ai suoi alunni in classe. Musica che ci ha insegnato ad accogliere, come in “Un grande sogno” sugli sbarchi dei migranti, o a conoscere grandi figure grottagliesi come San Francesco de Geronimo in “Lode a te, S. Francesco”, nate da collaborazioni con colleghi ed alunni e oggi riascoltabili sul canale Youtube dell’Istituto Pignatelli. Musica che fa viaggiare come in tante sue composizioni presenti sul sito Free-scores.com, nomi di città o donna che evocano luoghi lontani o volti sconosciuti. Musica che passa attraverso le corde della chitarra o dell’orchestra per raggiungere quelle della nostra anima.
O, piuttosto, semplicemente MUSICA.

 

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: dr. Ciro Urselli

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra politica sulla privacy.

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk