Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Martedì, 06 Novembre 2018

Una mattinata diversa per i bambini del reparto di Oncoematologia Pediatrica e Pediatria del SS. Annunziata che riceveranno, mercoledì 7 novembre, la visita di supereroi e artisti circensi.

Saranno tre gli acrobati dell’Imperial Royal Circus, che in questi giorni fa tappa a Taranto, ad abbracciare i bambini degenti nei reparti del nosocomio per regalare loro un sorriso.
Una grande sorpresa quindi per i bimbi ricoverati all'interno della struttura e quindi impossibilitati ad uscire per recarsi al Circo: nella Ludoteca dell'ospedale i performer incanteranno i piccoli degenti con uno spettacolo studiato ad hoc, tra risate, meraviglia ed applausi.
L’iniziativa, nata dalla sinergia tra lo stesso Circo e l’Associazione Simba Onlus, è stata accolta con grande favore ed entusiasmo sia dalla Direzione della Asl Taranto che dal Direttore dei Reparti, dott. Valerio Cecinati.

 

Published in Sanità

Il 7 nov. presso la Sala Consiliare del Comune di Monteiasi sarà presentato il libro sulle vie dell’Acquedotto Pugliese di Roberto Guido, giornalista, storico, fortemente appassionato della bicicletta. L’opera ricalca con meticolosa puntualità il percorso che l’acqua dal Sinni a Santa Maria di Leuca fu incanalata e con opere di grande capacità ingegneristica portata fino a raggiungere le città pugliesi. Nel libro sono riportati in dettaglio i punti di controllo, di pulizia, di comunicazione (fino a undici linee telefoniche), di pompaggio con centrali idroelettriche e, soprattutto, con edifici di grande dignità architettonica. La manifestazione si ricollega a quelle che sono le iniziative regionali sulle ciclovie e sul percorso dell’Acquedotto Pugliese che ben si presta a rappresentare una pista ciclabile ideale, fatti salvi gli accordi che dovrebbero intervenire tra Regione e Acquedotto.
Il Gruppo Anonimo ’74, con questa iniziativa, oltre che porsi al passo con i tempi sulla ecosostenibilità, si riporta alle numerose ciclopasseggiate organizzate sin dal 1981, nonché al progetto di bike-sharing organizzato con la Sherwood di Grottaglie, avente per traccia, contrassegnata da apposita segnaletica, il percorso Grottaglie-Monteiasi- Battendiero-Mar Piccolo-palude La Vela, e perciò denominato Dal Monte al Mare.
Naturalmente, l’occasione sarà ghiotta per passare in rassegna tutte le problematiche di ordine eco-sostenibile per cui il Gruppo si batte dalle origini e, negli ultimi anni, condivise e sostenute dall’associazione Sherwood di Grottaglie. Pertanto, si rinfocolerà il discorso sulla mappatura dei Beni Comuni con gli Amministratori Comunali, fra cui il sindaco Cosimo Ciura che ne apprezza l’iniziativa unitamente alla Giunta che presiede, mettendo anche a disposizione la Sala; si farà cenno ai Beni Storici, Architettonici, Archeologici sin qui bisognosi di tanta attenzione e di tanta cura; si farà cenno anche alla Archeologia Industriale per la imponente presenza delle Fornaci, insomma la serata sarà spesa, col beneplacito del dr Luca Lazzaro (Presidente G.A.L. Magna Grecia), insostituibile interprete delle istanze del Gruppo, a favore della eco-compatibilità di tutte le iniziative prossime future che dovranno ridurre se non migliorare gli atti e le opere della civile convivenza.

 

Published in Cronaca

Grottaglie - I Consiglieri comunali di Art 1- Mdp, hanno sollecitato il Sindaco D'Alò a condividere l'iniziativa dell'ANCI a favore della proprosta di legge  di iniziativa popolare sull'insegnamento di educazione alla cittadinanza.

Promuovere lo sviluppo civico e accrescere nei più giovani il senso di responsabilità verso il bene comune. Punta a questi obiettivi la proposta di legge ad iniziativa popolare per l'introduzione, nelle scuole di ogni ordine e grado, dell'insegnamento di "educazione alla cittadinanza".
L’iniziativa, promossa dal Comune di Firenze e fatta propria dall’ANCI, è stata avviata il 14 giugno scorso con il deposito della proposta di legge in Corte di Cassazione da parte di una delegazione di sindaci. Di conseguenza, su tutto il territorio nazionale, è stata avviata la procedura di raccolta delle 50.000 firme necessarie per il deposito ufficiale della legge in Parlamento che deve avvenire entro i sei mesi successivi.
La proposta di legge, attraverso la rimodulazione dell’insegnamento dell’educazione civica in una più moderna concezione di educazione alla cittadinanza, punta a far crescere nelle nuove generazioni il senso di appartenenza alla comunità che è la base del vivere civile e solidale. L’ora di educazione alla cittadinanza, oltre a far conoscere i principi costituzionali, investirà su un aumento di consapevolezza rispetto ai beni di tutti e rispetto alle norme comportamentali. Che vuol dire non soltanto rivendicare diritti ma anche essere consapevoli dei propri doveri. Non soltanto conoscere la Costituzione e l’ordinamento dello Stato, ma accorgersi del contributo che ogni cittadino può dare o del danno che può provocare con il proprio personale comportamento.

Per questo in molti Comuni italiani sta continuando la raccolta firme e le adesioni per l’introduzione della materia di educazione alla cittadinanza come materia scolastica, attraverso una legge popolare. L’obiettivo è quello di introdurre un’ora alla settimana di educazione alla cittadinanza, come disciplina autonoma con propria valutazione, nei curricoli e nei piani di studio di ogni ordine e grado.

Spiace constatare come questa iniziativa sia totalmente ignorata dall’amministrazione comunale di Grottaglie che dovrebbe passare anche attraverso il coinvolgimento delle scuole e delle numerose associazioni presenti sul territorio.

L’appello che rivolgiamo agli amministratori locali è quello di attivarsi urgentemente in tal senso, sia per condividere una iniziativa di grande rilevanza culturale e sia per coinvolgere le migliaia di ragazze e ragazzi di tutte le scuole grottagliesi per approfondire l’apprendimento della Costituzione, per conoscere diritti e doveri dei cittadini e recuperare il valore della memoria come comunità nazionale. Mai come in questo momento vi è la necessità di affermare i concetti di pace, fratellanza, uguaglianza, libertà nel rispetto del bene comune, all’interno del percorso formativo della coscienza del bambino-ragazzo-cittadino.

Published in Politica

Il 4 novembre scorso, in occasione della giornata dell’unità Nazionale e delle Forze Armate, nell’ambito del programma del Ministero della Difesa denominato “Caserme Aperte”, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto ha aperto al pubblico, per visite guidate, la sua sede di Viale Virgilio 25 intitolata alla “M.O.V.M. Maggiore Ugo DE CAROLIS” e la caserma “M.O.V.M. Ettore D’AMORE” sede della Stazione Carabinieri di Taranto San Cataldo.
Nell’occasione, dalle 9 alle ore 13, è stata offerta la possibilità a cittadini e scolaresche di osservare mezzi ed apparati in dotazione all’Arma jonica, appositamente esposti nel piazzale della caserma “Ugo De Carolis”, dove erano presenti, con le attrezzature di specialità in dotazione:
-      gli artificieri antisabotaggio con il loro robot teleguidato “Pedsko”;
-     i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri cittadina con le loro “gazzelle” le loro moto, nonchè quelli della Stazione di Taranto Principale con un militare “Carabiniere di Quartiere” ed una Stazione Mobile, veicolo che replica una "mini-caserma" mobile, che  può essere dislocata, in caso di necessità, in località in cui non ci sono caserme o dove magari – a seguito di  calamità naturale - tale struttura non è più agibile, ma che può essere anche utilizzata in luoghi particolarmente affollati da turisti e vacanzieri al fine di garantire la ricezione delle denunce in loco;
-     i Carabinieri Forestali con un laboratorio mobile e due unità ippomontate che hanno consentito ai bambini di salire a cavallo per la loro prima volta, consegnandoli il certificato di “ battesimo della sella “.
L’iniziativa ha riscosso il vivo interesse della cittadinanza. All’evento hanno inoltre preso parte gli alunni di diverse scolaresche del capoluogo jonico, i quali sono rimasti affascinati dalle caratteristiche tecniche degli equipaggiamenti speciali e dei mezzi di cui dispongono i militari nella loro quotidiana lotta al crimine comune e organizzato.

Published in Cronaca

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk