Michele Santoro, Consigliere comunale di Grottaglie: continua la politica fiscale vessatoria di questa Amministrazione nei confronti dei cittadini

11 Gen 2019
228 times

Dopo l’invio di cartelle pazze relative agli avvisi IMU 2013-2014, gli avvisi relativi al pagamento della spazzatura con grossi errori, l’Amm. D’Alò per il pagamento dell’IMU sulle aree fabbricabili continua ad usare i valori stabiliti dal Comune e non quelli determinati dall’Agenzia delle Entrate.

Nel 2012 l’Amm. Alabrese diede incarico all’Agenzia delle Entrate di determinare i valori delle aree fabbricabili, valori che risultarono di gran lunga inferiori a quelli stabiliti dal Comune e il Sindaco Alabrese pensò bene di prendere la relazione e di chiuderla in un cassetto.

Anche il Sindaco D’Alò ha fatto la stessa cosa. Diventato Sindaco, nel 2016, anche lui ha chiuso la relazione in un cassetto e sta facendo pagare l’IMU con i valori stabiliti dal Comune; non contento ha dato incarico con delibera di giunta n. 191 del 2018 ad un legale per ottenere l’annullamento visti che i valori dell’Agenzia, in caso di contenzioso, prevalgono su quelli determinati dal Comune.

Molti grottagliesi sono ormai sette anni che pagano l’IMU per i terreni edificabili con valori completamente sbagliati, di gran lunga superiori a quelli stabiliti dall’Agenzia delle Entrate.

L’IMU sui terreni edificabili è quella che si paga sui terreni dove l’edificabilità è soggetta alla redazione di un piano di lottizzazione. In numerose occasioni il Sindaco ha dichiarato che è ora di dire basta alle nuove edificazioni, stop alla cementificazione del territorio; questo significa che il Sindaco D’Alò non ha nessuna intenzione di approvare i piani di lottizzazione e quindi i grottagliesi proprietari di terreni edificabili continueranno a pagare l’IMU per anni senza avere nulla in cambio.

Il Sindaco deve quindi ritirare la delibera di incarico (n. 191 del 2018) al legale per l’annullamento della relazione e dire in modo chiaro cosa ha intenzione di fare con i piani di lottizzazione.

 

Rate this item
(0 votes)
Redazione

La Redazione di www.oraquadra.com

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk