Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Mercoledì, 04 Luglio 2018

“Soddisfazione per l’approvazione, oggi in IV commissione, della proposta di legge sull’Agricoltura di precisione. Un testo che prevede l’utilizzo di nuove tecnologie per contenere i costi di produzione in agricoltura e migliorare la qualità dei prodotti. Una proposta suscettibile di diventare subito operativa grazie ad un “progetto pilota” finanziato con 500 mila euro”. 

Lo dichiara Francesca Franzoso, consigliere regionale di Forza italia, promotore della pdl approvata in commissione, insieme a Donato Pentassuglia e Fabiano Amati, rispettivamente presidenti delle commissioni Attività produttive e Bilancio.
“Il testo di legge – prosegue Franzoso – che si è avvalso dell’importante contributo dei colleghi della commissione e degli uffici della Regione, proseguirà ora il suo iter in prima commissione, per il parere finanziario”.
Al centro della proposta di legge Franzoso, Amati, Pentassuglia c’è il progetto pilota che, attraverso un bando pubblico, destinerà le risorse finanziarie per testare sul campo nuove tecnologie agricole adeguate a massimizzare quantità e qualità delle produzioni minimizzando costi e risorse, in armonia con le caratteristiche dei suoli e delle diverse colture, tipiche della nostra regione
“Il mio auspicio è che presto anche in Puglia – conclude Franzoso – possa esistere un’azienda pilota e un campo dimostrativo che, attraverso i risultati raggiunti, incoraggi la Regione ad indirizzare risorse comunitarie verso un nuovo, necessario modello di agricoltura” .

 

Published in Politica

Il centro di Molfetta si veste di musica e cultura per il primo week end di saldi estivi. 

L’8 luglio approda in centro (Corso Umberto I dalle ore 9.30 alle 22,30) “LibrinVinile. Musica, editoria & Shopping in centro”.
L’appuntamento organizzato dalle Associazioni MOLFETTA SHOPPING (per vinili e musica) e ARTEMIA (per l’editoria) rientra nel programma di Mercatincentro promosso dall’Assessorato al Marketing Territoriale del Comune di Molfetta per rivalutare e rilanciare gli spazi urbani del commercio. L’8 luglio, prima domenica di saldi, MercatinCentro ospiterà editori, librai, discografici, collezionisti di dischi, artigiani e creativi della musica. Per l’occasione i negozi del centro città saranno aperti dalle ore 10.30 alle ore 13.00 e dalle ore 17,30 alle ore 21,30.
Gli appassionati di libri potranno incontrare gli editori alla scoperta di tutte le loro novità, proporre le loro fatiche e future pubblicazioni o trovare titoli e novità fresche di stampa, agli editori si affiancheranno i librai di Puglia e gli operatori culturali.
La musica avrà il suo spazio “open air” tra case discografiche, espositori e collezionisti dei nostalgici dischi in vinile. Il vecchio long playing, che proprio quest’anno festeggia il settantesimo anniversario, è ormai divenuto un oggetto cult: la fiera, quindi, diventa l’occasione ideale per andare a caccia di rarità introvabili, ma anche di occasioni imperdibili a poco prezzo da scovare magari con un pizzico di fortuna nelle tante ceste delle offerte. Tanti gli espositori attesi tra i quali non mancheranno gli artigiani della musica che con la loro creatività delizieranno i visitatori delle loro originali realizzazioni a tema.
LibrinVinile è stata pensata anche per i più piccoli, per l’occasione sarà allestita “Libri Sospesi” (atrio Liceo Classico) uno spazio di pubblica lettura allestito con fiabe, racconti, e favole gratuiti da poter leggere, sfogliare e consultare (dalle ore 17 alle ore 21) all’interno dalle ore 18.30 alle 20.30 Giulia Petruzzella dell’associazione Teatro dei Cipis intratterrà i bambini con letture animate (è preferibile la prenotazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con indicazione dell’orario in cui si desidera partecipare). Tutti i baby lettori partecipanti saranno omaggiati da un piccola sorpresa donata dall’Acquedotto Pugliese. Per dare una risposta al bisogno sempre maggiore di assistenza nei compiti, ma soprattutto di insegnamento del metodo di studio, AllenaMenti offre un Team di esperti in grado di Affiancare gli studenti con Bisogni Educativi Speciali ( BES ) e disturbi specifici dell'apprendimento ( DSA ).
L'obiettivo è quello di accogliere le esigenze educative di ogni studente e di favorire, attraverso l'acquisizione di strategie personalizzate, l'autonomia, la motivazione e l'autostima. Dalle ore 19.00 si terrà LA CRONO LETTURA per bambini dai 6 ai 10 anni, gare di lettura a tempo con premiazione.
Alle ore 20.00 GIOCO - MI ALLENO – IMPARO a cura della dott.ssa Isabella Minervini, dott.ssa Carmela Palmiotto, dott.ssa Rita Delvino. Il programma della giornata permetterà ai visitatori di assistere alle presentazioni di autori pugliesi, (altezza Expert Gadaleta). Si comincia alle ore 18 con Stefania Cafagna con il suo volume “Come un diamante nell’acqua” e alle ore 18.45 Giorgia Groccia autrice di “Blue. Frammenti” della casa editrice Falvision, seguiranno le autrici della Les Flaneurs Edizioni alle ore 19.15, Loredana La Puma, presenta “I Giardini dell’altrove, mentre alle ore 19.45 Teresa Antonacci presenta “Una Storia Imperfetta” concluderà il programma delle presentazioni Gianni Spinelli giornalista che alle ore 20.15 presenterà “Andiamo al Cremlino. Una storia di Fantacalcio” della casa editrice Gelsorosso.
La shopping-passeggiata sarà allietata dalle ore 18.30 alle ore 20.30 dal Vinili DJ Set Valentino. Seguirà il concerto della Band VINIL IN MOOD feat Pantaleo Annese che eseguiranno musiche a tema anni 70-80-90 (altezza Design-Ideaerre).

Published in Cultura

Sequestrati beni e disponibilità finanziarie a 13 ex consiglieri comunali, per complessivi 240€

I Militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Taranto, all’esito di una attività di indagine hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo “per equivalente” – ex art. 321 c.p.p. -, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Taranto – Dott. Vilma Gilli -, di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di 240 mila euro, nei confronti di 13 ex consiglieri del Comune di Taranto.

Gli accertamenti hanno riguardato la tematica dei rimborsi previsti dagli articoli 79 e 80 del Decreto Legislativo n. 267/2000, in base ai quali le assenze di un lavoratore dipendente per l’esercizio delle funzioni di componente di un Consiglio comunale, sono a lui retribuite a cura del suo datore di lavoro, il quale, su specifica richiesta documentata, viene successivamente rimborsato da parte dell’Ente civico.
A tal riguardo, è stato appurato che i predetti 13 ex consiglieri comunali, in unione e con il concorso di taluni titolari di imprese, hanno di fatto in alcuni casi simulato del tutto l’esistenza di un contratto di lavoro dipendente e, in altri casi, modificato artatamente in senso migliorativo l’inquadramento contrattuale, al fine di ottenere, per le loro assenze dal lavoro giustificate dalla partecipazione alle sedute del Consiglio comunale di Taranto, rimborsi del tutto indebiti o quantomeno maggiorati.
Tali illeciti comportamenti hanno indotto in errore il Comune di Taranto, il quale ha ratificato, per il periodo 2012/2014, rimborsi non dovuti per 240 mila euro.
I 13 ex consiglieri comunali sono stati denunziati all’Autorità Giudiziaria procedente per il reato di truffa aggravata in danno di Ente pubblico.
Il suindicato importo di sequestro per 240 mila euro coincide con il danno economico cagionato.

Published in Cronaca

Venerdì 6 luglio, alle ore 19:00, presso il MAAC ( Museo Archeologico e di Arte Contemporanea) di Ceglie Messapica, per il secondo appuntamento della IV edizione della rassegna culturale “Libriamo”, organizzata dall’Associazione Gioia, con il Patrocinio del Comune, si terrà la presentazione del fumetto “Nostra madre Renata Fonte” ( 001 Edizioni) di Ilaria Ferramosca e Gian Marco De Francisco.
Ci sono tanti modi per ricordare, per non perdere nell’oblio il volto e la storia di chi ha lottato per la propria terra, per la giustizia e poi ci ha anche rimesso la vita. I ricordi delle figlie di Renata Fonte, l’Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione nel Comune di Nardò (Lecce) assassinata con tre colpi di pistola da due sicari, sono stati raccolti in questo Graphic Novel, un nuovo "medium" per raccontare la figura di questa donna, i suoi tempi ed i suoi bellissimi luoghi.
Guidati da Nuela Camposeo della libreria “Pensiero Bambino” di Ceglie Messapica, partner della rassegna, con il contributo di Gabriella Ciccarone, del Presidio Libera Ceglie Messapica e le domande della giovane lettrice Anna, di 14 anni.
Il libro, con introduzione di don Luigi Ciotti e uno scritto di Gian Carlo Caselli, ripercorre la breve vita di Renata Fonte, dall’ascesa in politica alla lotta contro le ecomafie per salvare il territorio a lei caro, dai primi successi in politica ai sacrifici personali che ha dovuto affrontare. Fonte venne assassinata all’uscita di una seduta del Consiglio comunale di Nardò, la sera del 31 marzo 1984, i suoi sicari e il mandante, il primo dei non eletti alle amministrazioni cittadine, vennero arrestati nel giro di pochi mesi. La sua più grande lotta fu la difesa di Porto Selvaggio, oggi parco naturale regionale e che accoglie dal 2009 una stele in onore del sacrificio di questa donna. Ogni anno Renata Fonte viene celebrata, insieme alle altre vittime di mafia, il 21 marzo durante la Giornata della Memoria e dell’Impegno di Libera, la rete di associazioni contro le mafie.
A febbraio scorso, su Canale 5, è andata in onda la fiction dedicata alla vita e al coraggio di Renata Fonte, interpretata dall’attrice Cristina Capotondi.
La rassegna letteraria “Libriamo” è organizzata, anche, grazie alla sensibilità di Supermercati DOK, Moon Shine Cafè, Bloomig Garden Center, Domas Immobiliare, Edicola Machiavelli, Il Borgo B&B, Il Cesto, Heritage Parrucchieri, Cartolandia e Suma Negozi di Quartiere. Media partner : Idea Radio e Ceglie Oggi.

Published in Cultura

La stagione calda non è sempre la più bella per tutte le persone. 

Infatti, in estate si verifica puntualmente una carenza delle riserve di sangue.
“Chi sta male – diffonde l’appello il vicepresidente dell’AVIS Taranto, Antonio Fago - non va in vacanza. Per aiutare i nostri concittadini più fragili in questo momento, prima di andare al mare e in vacanza venite a donare!”
L’AVIS comunale territoriale, per sabato 7 luglio c.m., dalle 17.00 alle 20.30, ha organizzato una donazione di sangue con l'autoemoteca dell'Ospedale Ss. Annunziata presso il piazzale antistante l'entrata principale dell’ipermercato Auchan di Taranto
“Vi aspettiamo numerosi per questo atto di amore verso chi è meno fortunato di noi” aggiunge il vicepresidente.
Peraltro, per chiarire meglio come funziona il meccanismo delle donazioni a tutti, esiste un circuito di solidarietà tra gli ospedali di tutta la Regione che mira a sopperire laddove si avverte l’assenza di determinati gruppi sanguigni, così da non arrivare a conseguenze estreme. Ma le riserve vanno comunque ripristinate al più presto.
Chi non potesse recarsi sul posto il giorno 7, può comunque donare il suo sangue presso il Servizio immunotrasfusionale dell’ospedale.

.

Published in Sanità

Cogliamo con soddisfazione la notizia dell'imminente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del maxi concorso per operatori socio sanitari in Puglia.

Ben 1789 OSS troveranno così occupazione stabile, il 50% dei quali concorrerà in una corsia preferenziale, riservata sia a coloro che hanno già maturato 36 mesi di servizio alla data del 31 dicembre 2017, sia a coloro che in servizio come ausiliari specializzati, hanno frequentato il corso di riqualificazione OSS.

I posti disponibili sono così ripartiti in tutte le A.S.L. pugliesi: Taranto 100, Lecce 550, Brindisi 383, Riuniti di Foggia più Policlinico di Bari 200, Bari 170, Foggia 106, BAT 41, Giovanni XXIII 30, IRCS di Castellana Grotte 9.

In linea con la nostra dura e seria battaglia quotidiana per la Sanità pubblica in Puglia, riteniamo apprezzabile l'espletamento di questo tanto atteso concorso, che permetterà la stabilizzazione di parte del personale precario, come auspichiamo da tempo, che darà la possibilità di entrare nel mondo del lavoro a tanti inoccupati della nostra regione, che si sono anche formati professionalmente ed attendono di poter entrare nel mondo del lavoro. In ultimo, non possiamo far a meno di notare il considerevole risparmio per le casse regionali sia in fase di espletamento delle procedure concorsuali, che in termini di impegno di spesa per il personale, oltre a donare serenità lavorativa a centinaia di lavoratori.

Published in Politica

Sabato 7 Luglio ore 21.00 presso lo Yachting Club di San Vito (Ta), la BCC San Marzano ospita l’incontro con il celebre psichiatra e sociologo Paolo Crepet, tra i volti più noti della tv italiana, nell’ambito della Rassegna Culturale l’Angolo della Conversazione giunta alla sua quattordicesima edizione.

L’intervento di Crepet è una vera e propria lectio magistralis che trae spunto dal suo ultimo libro “Il coraggio. Vivere, amare, educare”, edito da Mondadori, nel quale affronta il disagio sociale odierno, caratterizzato da persone che vagano senza una meta, proponendo un inventario di declinazioni del coraggio in vari ambiti dell’esperienza umana. «Un tempo il coraggio – nella sua accezione di ardimento fisico – era solo opera dell’umano, poi le macchine se ne sono impossessate (…)», spiega l’autore. «Un po’ come accade ora con la tecnologia: fino a trent’anni fa occorreva pronunciarsi, scrivere, telefonare, dunque esporsi. Oggi si può comunicare senza un’interfaccia umana, dunque senza rischio, senza paura di compromettersi. E le umane virtù vengono delegate a ciò che umano non è. Così, anche il coraggio e la forza d’animo che vi è intrinsecamente connaturata stanno diventando sempre più un’astrazione virtuale, svuotata di senso, per uomini e donne che vagano senza bussola, giovani accecati dal presente e vecchi incartapecoriti nel ricordo».

Oltre alla denuncia, in questo libro Crepet offre però anche la ricetta. Un inventario di declinazioni del coraggio (il coraggio di educare, di dire di no, di ricominciare, di avere paura…), dedicato a genitori, educatori e nativi digitali. Una sorta di brain-storming, un esercizio utile per stimolare adulti e non ancora adulti a ritrovare la forza della sfacciataggine e la capacità di resistenza che la vita ogni giorno ci chiede.

L’evento è organizzato in collaborazione con il Festival del Libro Possibile.

Inizio ore 21.00 – Ingresso Libero - Yachting Club – Via Ombrine 4, San Vito – Taranto Info: 099 9577470 – 3481532197.

Published in Cultura

Nella giornata di ieri ho inviato al Presidente Lucio Lonoce una mozione, da inserire nell’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale “question time”, avente come oggetto una proposta di gemellaggio tra Taranto e Kribi, una città costiera della Repubblica del Camerun.

Il Camerun è un Paese che sta conoscendo un importante sviluppo economico e culturale, realizzando nel 2016 un tasso di crescita del PIL che, secondo le stime de “Il Sole 24 Ore”, è stato del 5,6%.

L’Italia guarda con attenzione a questo paese africano, infatti il Presidente della Repubblica Italiana ha firmato, durante la sua ultima visita a Yaoundé, ben cinque accordi di cooperazione culturale, scientifica, tecnica e commerciale.

Uno di questi, in particolare, incentiva l’insegnamento della lingua italiana nel Paese africano al fine di promuovere contatti diretti tra le istituzioni universitarie e gli istituti di formazione per rendere equipollenti i diplomi e i titoli di laurea; sono oltre 5.000, infatti, gli studenti camerunensi che ogni anno decidono di venire a formarsi negli atenei italiani.

Nella città di Kribi, in particolare, è sorto un imponente complesso portuale ed industriale che ha suscitato l’interesse di numerose aziende italiane, fra queste la Ferrero, che qui hanno realizzato stabilimenti produttivi. Proprio il porto di Kribi, inoltre, è la naturale piattaforma logistica internazionale a favore di paesi limitrofi che non hanno l’accesso al mare, soprattutto Ciad, Repubblica Centrafricana, Gabon, Guinea Equatoriale e Congo Brazzaville.

Circa un mese addietro ho incontrato la delegazione del Comitato ufficiale del Gemellaggio della città di Kribi, in visita a Taranto, guidata dal dott. Théophile Ngoauah-Ngally, avendo così modo di conoscere e valutare le opportunità di crescita e di sviluppo per Taranto derivanti da un suo eventuale gemellaggio con la città africana. Il progetto per il gemellaggio è stato elaborato per il Comitato di Kribi dal dott. Giuseppe Scornavacca dello Studio di progettazione integrata.

Ho così appreso che nello scorso marzo il Consiglio Comunale di Kribi si è impegnato formalmente alla sottoscrizione di un protocollo di accordo di gemellaggio con la città di Taranto, costituendo all’uopo un Comitato promotore.

Un gemellaggio tra Taranto e Kribi potrebbe rappresentare una importante occasione di sviluppo economico e culturale per la nostra città.

In primis per lo sviluppo del nostro porto che così sarebbe preferito a quello del Pireo come punto di arrivo in Europa delle navi provenienti da Kribi, evento che si inserirebbe perfettamente nel piano di diversificazione dei traffici marittimi dell’Autorità portuale.

In altero per lo sviluppo della sede universitaria jonica che potrebbe, implementando l’offerta formativa, andare a intercettare parte dei flussi degli studenti camerunensi che, soggiornando per lunghi periodi nella nostra città, rappresenterebbero anche un benefico flusso economico per le attività commerciali e per il mercato immobiliare locale.

Per questo con la mia mozione chiederò che il Consiglio comunale di Taranto impegni formalmente, con un proprio atto di indirizzo politico-amministrativo, l’Amministrazione Comunale ad aderire alla proposta di gemellaggio avanzata dal Comune di Kribi con delibera n. 016 del 29 marzo 2018, predisponendo all’uopo il Comitato per il gemellaggio.

L’auspicio è che, con senso di responsabilità, il Consiglio comunale approvi questa mozione dando così alla nostra città una importante occasione di sviluppo economico e culturale.

Floriana de Gennaro - Capogruppo consiliare

Gruppo Indipendente per Taranto

Published in Cronaca

Per un territorio martoriato dalla disoccupazione e da diverse aziende in crisi profonda o addirittura sull’orlo del fallimento, giunge finalmente una buona notizia: dallo Stabilimento GE Avio di Brindisi annunciano 43 assunzioni a tempo indeterminato dal 1° luglio, ulteriori 4 dal 1° agosto e 36 rinnovi contrattuali sino al 31 dicembre 2018. 

L’assunzione di questi giovani è il risultato di un’azione sindacale che, come FIM-CISL, abbiamo svolto nel recente passato, accettando di cimentarci su temi difficili e impopolari come la flessibilità oraria per un maggiore utilizzo degli impianti, grazie a un dialogo costruttivo e collaborativo.
Siamo sempre più convinti che il percorso intrapreso in tal senso abbia prodotto i risultati sperati, dando una continuità lavorativa alla vecchia guardia e aprendo una prospettiva per tanti giovani disoccupati.
Abbiamo permesso a questo stabilimento di ritagliarsi un ruolo di primo piano nel mondo di GE, grazie alla professionalità, al sacrificio e alla disponibilità delle maestranze che mai hanno fatto mancare il loro contributo.
Sul nostro territorio GE continua a investire e nel mese di ottobre sarà inaugurata l’area Additive Manufacturing che è un procedimento che permette di realizzare oggetti solidi di qualsiasi forma partendo da un progetto digitale mediante l’utilizzo di polveri metalliche su stampanti 3D.
Punto di forza della nuova tecnologia è quello di produrre pezzi più leggeri e contemporaneamente più resistenti, integrando più componenti in un’unica parte con una sensibile riduzione dei costi; il tutto in maniera più veloce rispondendo a quello che il mercato aeronautico del futuro chiede.

Siamo però convinti che, nonostante le buone notizie, non si debba abbassare la guardia, poiché nell’area delle revisioni - da sempre fiore all’occhiello e centro di eccellenza per la revisione dei motori militari – le preoccupazioni non mancano, in quanto alcuni motori sono già giunti a fine vita e il T700 lo farà gradualmente nei prossimi anni.
GE Avio, azienda strategica per il sistema industriale del Paese, ha partecipato alla gara per motorizzare il nuovo elicottero AW249 del gruppo Leonardo: si tratta di un programma che gode di un finanziamento pubblico, che mira alla promozione e allo sviluppo dell’industria elicotteristica nazionale e dunque la collaborazione tra aziende italiane.
L’assegnazione a GE Avio della motorizzazione del nuovo elicottero significherebbe portare nuovi volumi di lavoro per diversi anni negli stabilimenti italiani e specialmente in quello brindisino.
Ci auguriamo che anche il Governo italiano vigili nei confronti di Leonardo, facendo sì che preferisca un’azienda come GE Avio che continua a investire e a creare opportunità occupazionali sul territorio italiano.
Come Fim-Cisl chiederemo un incontro con l’Azienda, per fare il punto della situazione in merito a tale programma; un incontro che debba essere propedeutico ad avviare eventuali percorsi anche con la politica regionale e nazionale.

Published in Cronaca

Di fronte al dramma dei migranti ed alle troppe vittime in mare, di fronte al recente comportamento inumano del governo italiano, di fronte ad una continua criminalizzazione delle ONG e di chi opera nell’accoglienza, di fronte ad una opinione pubblica che ci appare imbarbarita e sempre più razzista, TUTTE e TUTTI NOI, comunità antirazzista Tarantina, sentiamo la necessità di alzare la voce e non restare a guardare inermi questo orrore!
Diciamo basta a questo clima di odio, facciamo argine di fronte a pericolosi sentimenti xenofobi ed autoritari, non è possibile tollerare che questo governo abbandoni e lasci morire in mare donne incinte, bambini, anziani, esseri umani.
Sappiamo che la gestione dell’accoglienza è materia complessa e siamo consapevoli che è necessaria una profonda revisione di trattati, regolamenti e procedure, ma nulla può consentire di negare o ritardare i soccorsi in mare, niente può legittimare la chiusura dei porti, nessuna ragione può giustificare una politica di respingimenti e di militarizzazione dei propri confini, mai saremo complici di politiche criminali verso chi scappa da guerre, discriminazioni e povertà.
Per questo ci convochiamo venerdì 06 luglio alle 18,30 in Piazza Garibaldi a Taranto per un presidio che chieda con forza politiche solidaristiche, inclusive ed accoglienti e che ribadisca il principio che ogni azione, provvedimento e norma debba mettere al centro i diritti e la dignità delle persone.
Al termine del sit-in ci recheremo presso il monumento dei marinai sul lungomare sia per portare unfiore, un omaggio alle troppe vittime del Mediterraneo, che per un pensiero collettivo di speranza: il nostro mare non può trasformarsi nel più grande cimitero della storia, il nostro mare torni ad essere simbolo di viaggio, di apertura, di contaminazioni, di incontri tra culture e di solidarietà.
Riprendendo infine l’appello di ARCI, ANPI, LIBERA, LEGAMBIENTE invitiamo tutte e tutti ad indossare una maglietta o indumento rosso.
NOI RESTIAMO UMANI! PRIMA LE PERSONE

Published in Cronaca
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk