Il presidente dell’Ordine dei Medici di Lecce si reca in visita alla Guardia Medica di Taviano e al reparto di Ginecologia del «Fazzi»

08 Mar 2018
92 times

Assume un significato particolare la “Festa della Donna” di quest’anno per tutte le donne che lavorano nella sanità salentina. Dai medici donna alle infermiere, dalle donne in prima linea nei Pronto soccorso alle dottoresse in servizio presso la Guardia Medica.

Dopo la violenza subita da una dottoressa di Guardia Medica ad opera di un uomo che aveva richiesto una visita al proprio domicilio, questa mattina una rappresentanza dell’Ordine dei Medici di Lecce si è recata nella postazione di Taviano, dove si è verificato il «fattaccio».

La delegazione, guidata dal presidente dr. Donato De Giorgi, ha voluto rendere omaggio alla vittima dell’ennesima violenza e al coraggio di tutte le donne medico.

Nella stessa mattinata, la rappresentanza, composta dal presidente, dalla responsabile della commissione “Pari opportunità” dell’Ordine, d.ssa Daniela Fusco e dal consigliere responsabile alla Comunicazione, dr. Domenico Rocco, si è recata al reparto di Ginecologia del “Vito Fazzi” dove ha incontrato il primario, dr. Antonio Perrone e una nutrita rappresentanza del personale sanitario.

Con la visita al reparto che più di ogni altro esalta il ruolo della Donna il dr. De Giorgi ha voluto portare la vicinanza e la presenza della categoria dei medici alle colleghe medico e alle infermiere che lavorano in prima linea per garantire la salute delle donne-mamme nei momenti di fragilità.

«Alla luce dei fatti ignobili di questi giorni – ha detto il presidente De Giorgi – è doveroso da parte nostra esprimere lo sdegno per l’accaduto e la totale vicinanza alle colleghe. Vogliamo esaltare soprattutto il loro molteplice e difficile ruolo di professioniste, di mogli, di mamme o di fidanzate. Mai come in questa ricorrenza – ha aggiunto - rifulge il loro prezioso ruolo, il loro coraggio e le difficoltà che molto spesso sono costrette ad affrontare».

Tornando alla violenza subita dalla dottoressa di guardia a Taviano, i carabinieri hanno già ricevuto formale denuncia e si stanno muovendo per ricostruire i fatti e adottare i provvedimenti del caso.

Rate this item
(0 votes)
Lilli D'Amicis

Giornalista

Direttore e editore di www.oraquadra.com

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk