Oraquadra quotidiano,notizie,news Grottaglie,Taranto - Items filtered by date: Sabato, 07 Aprile 2018
#grottaglisiDoc Ieri venerdì 6 aprile, alle ore 10, ha avuto luogo, presso la Sovrintendenza a Taranto, il sesto appuntamento con gli ADDETTI AI LAVORI, presso il refettorio dell'ex convento di Sant’Antonio a Taranto. Sono stati illustrati gli interventi di restauro della cupola del Santuario di San Francesco de Geronimo a Grottaglie (Ta) e del Santuario della Madonna della Salute di Taranto. Molto incisivo, dettagliato e molto avvincente l’intervento fatto dal nostro Illustre concittadino l’arc. Francesco Carbotti ecco la video sintesi da immagini girate dalla sottoscritta e montate dal bravissimo grafico/fotografo @Michele Manisi.
Published in Arte

Il Comune di Taranto è dotato di sistemi di videosorveglianza per la sicurezza del territorio e dei cittadini. Sono già state installate circa 70 telecamere in alcune zone periferiche della città, nonché nel Borgo e nella Città Vecchia, che consentono di monitorare il traffico veicolare della viabilità urbana e di alcune zone ritenute luoghi di ritrovo e svago dei cittadini.

Le ultime zone interessate sono piazza Municipio-via Massari-corso Due Mari-Ponte Girevole-Scesa Vasto via Duomo-Piazza Duomo-via Garibaldi. Le telecamere sono del tipo orientabili a distanza, su comando dell’operatore presente nella Centrale Radio operativa della Polizia Municipale, per il monitoraggio dei veicoli transitanti sulle principali vie di accesso, nonché impiegabili nel contesto ambientale di alcuni punti cittadini ritenuti “sensibili”; alcune di esse sono collegate anche con la sala operativa delle altre Forze di Polizia. Tale sistema avanzato di videosorveglianza assicura il monitoraggio costante delle immagini prodotte dalle telecamere direttamente dalla postazione della Centrale Radio della Polizia Municipale, che sono consultabili in tempo reale, 24 ore su 24, nel pieno rispetto delle leggi e le normative vigenti in tema di privacy. Con il nuovo servizio di videosorveglianza abbiamo voluto dare una risposta concreta al bisogno di sicurezza del territorio, attuando questo deterrente contro quei fenomeni di microcriminalità o di malcostume che preoccupano molto i cittadini, ovvero contro quei fenomeni delinquenziali che si verifichino in città a detrimento del decoro e degli arredi urbani.

Le telecamere risultano di grande supporto per il lavoro della Polizia Municipale e delle altre Forze di Polizia, perché mettono nelle condizioni di evidenziare e registrare ciò che accade e, quindi, di poter intervenire in brevissimo tempo, come testimoniato dall’ultimo episodio verificatosi nella mattinata di Giovedì Santo, in una zona molto frequentata della Città Vecchia (ci riferiamo alla sparatoria in Piazza Fontana) e che grazie alle telecamere installate nel
luogo ha consentito alle Forze di Polizia ed alla Procura, ai quali non possiamo che rinnovare il nostro plauso, di individuare il responsabile in poche ore ed assicurarlo alla giustizia.

Inoltre, esse consentono di controllare al meglio il territorio anche in occasione di grandi eventi, concerti o manifestazioni che attirano un gran numero di persone a Taranto.

In proposito, il Ministero degli interni ha diramato apposita circolare recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”, definendo le modalità da parte dei comuni per la partecipazione alle richieste di ammissione ai finanziamenti correlati al miglioramento ed incremento dell’attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria, con implementazione dell’installazione di sistemi di videosorveglianza nell’ambito del territorio di pertinenza comunale.

I progetti redatti, per essere ammessi al finanziamento, dovranno preventivamente essere approvati in sede di Comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza, sottoscritti tra il Prefetto ed il Sindaco ed inviati tramite le Prefetture al Viminale. Pertanto, si conferma l'intenzione di cogliere questa importante opportunità a garanzia di un capillare e costante monitoraggio di gran parte del territorio comunale, incrementando il sistema di videosorveglianza che questa Amministrazione ha avviato e finalizzato alla sicurezza dei cittadini e del patrimonio comunale e statale.

Published in Cronaca

La città di Taranto è stata scelta come sede per la prossima Biennale della Prossimità che si terrà nella primavera del 2019. A darne notizia ieri a palazzo di Città gli assessori comunali al welfare Simona Scarpati ed allo sviluppo economico Valentina Tilgher.

Presenti all'iniziativa anche i componenti del comitato organizzatore della Biennale Daniele Ferrocino, Georges Tabacchi e Gianfranco Marocchi ed il presidente del CSV di Taranto, Francesco Riondino.

La Biennale della Prossimità è un percorso partecipativo che mira a far emergere e mettere a confronto chi nel nostro Paese realizza interventi di prossimità che tendono al coinvolgimento di persone, enti del terzo settore ed istituzioni che cooperano per una finalità comune.
Dopo le edizioni di Genova e Bologna, la Biennale farà dunque tappa nel mezzogiorno. Il momento di snodo sarà rappresentato da un evento di carattere nazionale, di più giorni, che rappresenterà un prodotto collettivo di un lavoro di costruzione condivisa.

Prima tappa operativa sarà rappresentata nella prima decade di giugno da un incontro collettivo con gli stakeholders territoriali del terzo settore ed istituzionali.

"È una grandissima opportunità che il Comitato organizzatore della Biennale offre alla città di Taranto ed alla sua comunità - osserva l'assessore al welfare Scarpati - È l'occasione per implementare nell'ambito del terzo settore e le istituzioni la rete di interscambio e collaborazione, ponendo le basi per l'attivazione di legami con l'auspicio che rimangano stabili nel tempo. Nel percorso partecipativo sarà allargata massimamente la platea dei partecipanti tra terzo settore, istituzioni e cittadini, per il raggiungimento di un bellissimo progetto corale".

“Accogliere a Taranto la Biennale della Prossimità - secondo l'assessore Tilgher - rappresenta una eccezionale opportunità di conoscere e governale i cambiamenti sociali in atto, trasformandoli in opportunità di sviluppo a più livelli. Le esperienze di superamento del modello familiare esclusivamente mononucleare rappresentano risposte concrete ed efficaci a carenze, implicitamente o esplicitamente percepite, che tale modello oggi evidenzia. Impostare progetti corali per la risoluzione di problemi condivisi si rivela oggi una scelta sempre più spesso vincente. La biennale ci consente di prendere coscienza e conoscere, elementi alla base di una crescita governata e non subita. Taranto ha l’opportunità di diventare esempio e best practice di un modello sociale ed economico efficace ed innovativo.“

Published in Cronaca

È stato approvato durante il Consiglio comunale, svoltosi ieri 6 Aprile, il regolamento del commercio su aree pubbliche già discusso e approvato nella scorsa commissione consiliare Affari Generali, presieduta dalla consigliera Lacava e alla presenza della Dott.ssa Ada Meo e dell'assessore alle attività produttive Dott. Mario Bonfrate.

Tra le tante novità, spiccano quelle sul mercato settimanale del Giovedì; sarà infatti caratterizzato da una riorganizzazione dei posti disponibili che spesso, fino a oggi, sono stati preda di fenomeni di abusivismo.

Le postazioni a disposizione saranno 215, rispetto agli oltre 300 esistenti, che verranno regolamentati dalle norme presenti all'interno del documento.

Il comune rilascerà l'autorizzazione attraverso la partecipazione a un bando pubblico che sarà rivolto agli operatori, consentendo ai commercianti di posizionarsi all'interno di una graduatoria che rispetterà l'anzianità di servizio.

Una scelta importante che rompe un immobilismo di ben quattordici anni e che va a inserirsi perfettamente nel documento del Distretto Urbano del Commercio, per il quale Grottaglie è stato il primo paese della provincia Jonica a ricevere un finanziamento di ben 55.000 euro, oltre a diventare modello di ispirazione per i paesi limitrofi.

Avremo, quindi, un mercato settimanale più ordinato e rispettoso degli spazi comuni e che rispetterà i canoni base della sicurezza rendendo accessibile l'area ai mezzi di soccorso e non ostacolando più l'ingresso delle abitazioni.

Il regolamento stabilisce anche delle regole rispetto alle modalità di svolgimento del commercio in forma itinerante, rispettando così l’assoluta volontà da parte di questa amministrazione a combattere l’ambulantato selvaggio.

I commercianti itineranti non potranno sostare nelle vie centrali, elencate in modo specifico nel regolamento, che molto spesso risultano assolutamente impercorribili, tutto ciò nell’ottica di consentire un ordine di viabilità corretto e sicuro all’interno della città.

Inoltre sarà vietato lo svolgimento del commercio ambulante, lungo le strade limitrofe, entro un raggio di metri 500, da tutti i mercati, sia giornalieri che settimanali.

Altra interessante novità è il Regolamento comunale per la valorizzazione delle espressioni artistiche di strada e per le opere del proprio ingegno; “La Città di Grottaglie riconosce l'arte di strada, nelle sue diverse forme, come un'antica ed apprezzata tradizione popolare da salvaguardare che contribuisce alla valorizzazione culturale e turistica del territorio, al contatto umano, all'integrazione sociale, alla ricerca e sperimentazione di linguaggi, al confronto di esperienze innovative, all’affermazione di nuovi talenti, in linea con l'art. 33 della Costituzione che tutela la libertà dell'arte” promuovendo l'ospitalità sul proprio territorio delle espressioni artistiche, di carattere musicale, teatrale, figurativo ed espressivo nel senso ampio e libero esibite in strada; così come le “espressioni artistiche in strada”.

Published in Politica

“Le amministrazioni locali farebbero bene a impugnare davanti al Tar la determina della Provincia di Taranto sull’ampliamento del terzo lotto della discarica La Torre Caprarica di Grottaglie”.

Lo dichiarano i parlamentari tarantini del Movimento 5 Stelle, Giovanni Vianello, Alessandra Ermellino, Rosalba De Giorgi, Gianpaolo Cassese e Mario Turco.

“Il provvedimento di ampliamento della discarica, ufficialmente firmato dal dirigente del settore Pianificazione e Ambiente, Lorenzo Natile, ma in via ufficiosa avallato dal presidente della Provincia Tamburrano va ancora una volta contro la volontà dei cittadini. Agire quindi per vie legali è l’unica soluzione” - rimarcano i parlamentari.

“Il Tarantino rischia di subire l’ennesimo progetto dannoso per l’ambiente e la salute per mano di un Ente guidato da una carica non eletta” - continuano, specificando a questo proposito - “Dovrebbe inoltre essere accertata la sussistenza dei presupposti di legittimità, in quanto secondo la riforma Delrio ‘il presidente della Provincia decade dalla carica in caso di cessazione dalla carica di sindaco’. Punto tra l’altro non equivocato dalla sentenza n. 04227/2017 del Consiglio di Stato”.

“In nome del profitto si persegue un falso guadagno, perché non esiste alcuna logica strategica che possa giustificare il raddoppio della discarica, infatti la provincia di Taranto ha già una ben ampia disponibilità di siti di smaltimento rifiuti, tanto che si arriva a superare il fabbisogno provinciale” - sostengono i parlamentari del M5S di Taranto, concludendo: “Per evitare un ulteriore spreco di risorse, tutelando così la salubrità dei luoghi, si deve puntare alla diminuzione a monte della produzione dei rifiuti, al riciclo, al recupero delle materie e solo in forma residuale, allo smaltimento in discarica”.

 

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: dr. Ciro Urselli

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra politica sulla privacy.

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk