Robotronix, Its Logistica Puglia e scuola Carrieri insieme per preparare gli alunni nel «problem solving».

Studiare «Robotica» alle elementari? Accade in un istituto di Taranto dove gli alunni «giocano lavorando» e «lavorano giocando» utilizzando mattoncini «Lego» e il software utilizzato da «Robotronix», società tarantina divenuta in breve vera e propria eccellenza del settore della robotica. Si chiama «A scuola con i robot» il progetto avviato dall’istituto «Carrieri» di Taranto dove il dirigente scolastico Mario Pedone ha avviato un’importante collaborazione con la società guidata da Fabio D’aniello e l’Istituto Tecnico Superiore della Logistica Puglia. Sono 8 le classi di quarta e le quinta elementari coinvolti nel progetto e ben 20 i docenti.
«Non vogliamo trasformare i bambini in programmatori, ma semplicemente – ha commentato D’aniello, Ceo di Robotronix – dare loro la possibilità di scoprire l’approccio “problema solving”: questo modello li aiuterà a capire come funziona banalmente un giocattolo, ma l’imprinting che rimarrà in loro sarà quello di essere capaci di individuare e risolvere un eventuale problema. È un passo che permetterà loro col tempo di guardare e vivere in modo più consapevole il mondo che li circonda»
A sostenere il progetto anche l’Its Logistica Puglia, da sempre accanto a ciò che è innovazione: «In questo progetto alla scuola Carrieri – ha spiegato il presidente Silvio Busico –stiamo avviando la formazione dei docenti che poi avranno il compito avvincente di trasferire tutto quanto agli alunni. Abbiamo messo a disposizione gratuitamente il nostro laboratorio di robotica e le nostre attrezzature per un percorso che riteniamo debba essere motivo d’orgoglio per l’intera comunità tarantina: traghettiamo così – ha concluso Busico –il nostro territorio verso il fututo che nel nostro settore significa per i futuri lavoratori e per le ziende raccogliere la sfida delle automazioni per entrare nell’era della “Logistica 4.0”». Entusiasta anche il dirigente scolastico Piermario Pedone che ha sottolineato come «la scuola non debba offrire le conoscenze delle classiche materie come italiano, matematica e altro, ma anche altre conoscenze che possano arricchire le conoscenze dei bambini». L’idea ha aggiunto Pedone nasce da un viaggio in Lituania dove gli studenti lavorano nei laboratori di robotica: «così grazie alla disponibilità dell’Its Logistica Puglia e di Robotronix oggi stiamo dando vita a questo percorso che siamo certi offrirà risultati eccellenti».

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Editore e Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk