UNICEF e Aeroporti di Puglia: inaugurato all’aeroporto Karol Wojtyla di Bari il nuovo Baby Pit Stop “Qui la mamma che allatta è benvenuta”

Bari - Oggi presso l’aeroporto Karol Woityla di Bari, l’UNICEF Italia insieme con Aeroporti di Puglia ha inaugurato il primo Baby Pit Stop per garantire a tutte le famiglie uno spazio sicuro e adeguato in cui poter allattare e prendersi cura dei propri bambini. L’inaugurazione è avvenuta alla presenza di Michele Corriero, Presidente Comitato Provinciale UNICEF di Bari e Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia.

“Vogliamo che i nostri aeroporti divengano un luogo adatto a tutti, dedicando un’attenzione particolare alle famiglie - dichiara il Presidente di Aeroporti di Puglia Tiziano Onesti -. Per questo motivo, in linea con questo percorso, è sembrato naturale, prima ancora che doveroso, aprire le porte dei nostri aeroporti all’Unicef con un’iniziativa semplice, ma di grandissimo valore sociale, prevedendo nei nostri aeroporti un piccolo spazio riservato alle esigenze delle mamme e dei loro bimbi. Anche attraverso questa iniziativa diamo ulteriore forza al miglioramento degli standard di servizio prestati all’utenza, ma soprattutto confermiamo con quale e quanta attenzione ci poniamo nei confronti dei piccoli viaggiatori e delle loro famiglie. Un’attenzione reale, che si sostanzia attraverso le “piccole grandi” iniziative già realizzate – l’area giochi dell’aeroporto di Bari, la realizzazione del libricino sui “Trullalleri” divenuto un simpatico compagno di viaggio per i piccoli – e che fanno di Aeroporti di Puglia un’azienda modello”.

“Allattare un bambino è un gesto semplice e naturale che dovrebbe esser poter fatto ovunque, anche se a volte risulta difficile.” – ha dichiarato Michele Corriero, Presidente Comitato Provinciale UNICEF di Bari. “I Baby Pit Stop promossi dall’UNICEF sono spazi appositamente pensati per le famiglie e i loro bambini. Un’area dove è possibile gratuitamente allattare e cambiare il pannolino ai propri bambini, in un ambiente riservato e accogliente. Il termine pit stop è in uso nella Formula 1 e indica un’area di sosta per il rifornimento veloce di carburante. Il Baby Pit Stop è invece un’area allestita dove è possibile “fare il pieno di latte” e il cambio del pannolino.”

Il Baby Pit Stop dell’Aeroporto Karol Woityla di Bari si trova nell’area arrivi, airside, ed è fornito di poltrona e fasciatoio. Il prossimo Baby Pit Stop sarà aperto presso l’Aeroporto di Brindisi.

L’iniziativa dei Baby Pit Stop, fa parte del programma dell’UNICEF Italia “Insieme per l’Allattamento - Ospedali e Comunità amici dei bambini” per la promozione della cultura dell’allattamento e per garantire i diritti sanciti dalla Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Ad oggi sono circa 750 i Baby Pit Stop promossi dall’UNICEF presenti in tutta Italia presso Aeroporti, Musei, Biblioteche, Municipi e altri luoghi di socialità.

 

UNICEF - L’UNICEF promuove in ogni sua attività i diritti e il benessere di ogni bambino. Insieme ai propri partner, l’UNICEF è presente in oltre 190 paesi e territori per tradurre tale impegno in azioni concrete, per il bene di tutti i bambini, con particolare attenzione a quelli più vulnerabili, in qualsiasi parte del mondo.

 

Per saperne di più sull’UNICEF e sulle sue attività, visita www.unicef.it e segui l’UNICEF su Facebook e Twitter.

Aeroporti di Puglia gestisce in regime di concessione totale gli aeroporti di Bari, Brindisi, Foggia e Taranto-Grottaglie che costituiscono la Rete aeroportuale pugliese, la prima a essere designata in Italia recependo la Direttiva UE 2009/12, legge n. 27/2012 e in conformità al Piano nazionale degli aeroporti. La rete aeroportuale pugliese è un asset fondamentale per il sistema socio economico della regione. Nel 2018 gli aeroporti di Bari e Brindisi hanno accolto 7,5milioni di passeggeri che hanno usufruito di numerosi collegamenti con le principali destinazioni nazionali ed internazionali. La rete aeroportuale pugliese rappresenta per standard di servizi e dotazioni infrastrutturali, un’eccellenza nel panorama italiano ed europeo, come confermato dalla designazione di Taranto-Grottaglie, già Test Bed aeronautico per le attività di ricerca, sperimentazione e test degli aeromobili senza pilota, quale primo spazioporto italiano destinato ad accogliere voli suborbitali. www.aeroportidipuglia.it

 

Rate this item
(0 votes)
Redazione

La Redazione di www.oraquadra.com

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk