Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne

Domani la CGIL torna tra la gente a parlare di violenze e stereotipi che vanno sconfitti
Auditorium Spirito Santo (via Lago d’Averno, 8) 15 novembre 2019 – ore 17.30

Di genere si muore. Sono stati oltre 100 i femminicidi nel 2017 (ultimo aggiornamento Istat), un dato che genera allarmismo perché stabile negli anni, basti pensare che solo nei primi sei mesi del 2019 sono stati 27. A questi si sommano gli abusi, domestici e non. Alla sensibilizzazione su una tematica delicata e ancora troppo attuale, è dedicata la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne che si celebra domani 15 novembre a partire dalle 17.30, anche a Taranto con un dibattito e uno spettacolo teatrale che sarà ospitato all’interno dell’auditorium della Parrocchia Spirito Santo in via Lago d’Averno, 8 nella zona Taranto due.
E’ un appuntamento rivolto a tutti, a donne ma anche uomini. Un tentativo – spiega Eva Santoro, della segreteria provinciale della CGIL di Taranto – di sdoganare il tema della crudeltà, dell’odio, dell’ignoranza e del pregiudizio e portarlo a valore comune per tutta la comunità coinvolta.
Lo spettacolo portato in scena non a caso ha come protagonisti un uomo e una donna, che affrontano la questione di genere, le relazioni tra i sessi, il lavoro, le discriminazioni, le vite di donne esemplare ma anche di donne comuni, partendo da due punti di vista differenti.
Sul parlo di “L’ultima apra la porta”, Carlo Albè (in veste di attore, scrittore e regista dell’opera), Federica Ferro, attrice e cantante e Nicola Pastori, chitarrista e arrangiatore musicale dello spettacolo.
Il testo teatrale rilegge ed interpreta fatti di cronaca, come ad esempio la storia di Paola Clemente, bracciante pugliese morta sul lavoro, gli stereotipi di genere che quotidianamente si creano ed agiscono nei percorsi lavorativi (un colloquio di lavoro), la violenza contro le donne e il femminicidio, le vite di donne che hanno cambiato la storia, come Valentina Tereskhova e Ulrike Meinhof, senza dimenticare l’ironia provocata dalle relazioni interpersonali, spazi nei quali gli stereotipi di genere si formano, si insediano e, se si vuole, possono essere combattuti e sconfitti.
L’appuntamento è a ingresso gratuito e fino ad esaurimento posti. Inizio spettacolo alle ore 17.30 – 15 novembre – Auditorium Parrocchia Spirito Santo in via Lago d’Averno 8.

Rate this item
(0 votes)
Redazione

La Redazione di www.oraquadra.com

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk