Sabato 8 giugno si è tenuto il 1°Consiglio comunale della nuova Amministrazione firmata Di Cillo, critiche dall'opposizione

Lucia di Napoli - consigliera comunale di opposizione 15 Giu 2019
132 times

Carosino (Ta) - La lista Centro-Sinistra con Lucia di Napoli, che si proponeva quale prosecuzione dell'Amministrazione uscente, ha conseguito solo due seggi, occupati dal candidato sindaco, nonchè vicesindaco uscente Lucia di Napoli, e da Mina de Santis, assessore uscente.
Sin dalle prime battute è risultato di tutta evidenza come la nuova maggioranza non abbia alcuna identità politica o, per meglio dire, raccolga esponenti che vanno da una certa destra parlamentare ad esponenti di dichiarata e decennale militanza dal pci al pd. Caratteristica che il neo sindaco Di Cillo ha sempre criticato quando ha riguardato, in precedenza, altre compagini politico-amministrative.
Ma fin qui...nulla di nuovo.
Emerge dalla distribuzione delle cariche assessorili e delle semplici deleghe fuori giunta tuttavia un certo riconoscimento alle diverse anime politiche, di fatto esistenti (da ex Pd a Fratelli d’Italia), che prevale rispetto al dovuto riconoscimento all’Associazione Carosino Adesso che ha sostenuto il sindaco Di Cillo. Lo stesso presidente dell’associazione non risulta neppure tra gli eletti.
Inoltre, ciò che sconcerta è lo stravolgimento dell'importanza e del valore delle deleghe assessorili. Servizi Sociali degradati a delega fuori Giunta, in barba al principio di sussidiarietà, pilastro dell'amministrazione locale; attività produttive assurge a delega assessorile, scompare la delega all'integrazione e alla famiglia e compare quella alle tradizioni popolari.
Per non parlare dell‘ assessorato esterno attribuito al di fuori della lista dei candidati e non giustificato neppure da competenze specifiche nel settore attribuito. Si tratta peraltro di una delega assegnata al padre di un consigliere eletto: la prima volta in cui padre e figlio siedono tra i banchi della stessa Amministrazione.
La legge non lo vieta, ma ragioni di opportunità politica avrebbero dovuto indurre il sindaco ad una distribuzione più equa delle deleghe all'interno della maggioranza. Evidentemente questo era il prezzo da pagare per un sostegno che diversamente non ci sarebbe stato. Oppure il sindaco teme di non essere all’altezza di portare avanti la complicata macchina amministrativa, senza il supporto di un amministratore di esperienza come l’ex sindaco Franco Sapio.
I consiglieri del centro-sinistra sono pronti a svolgere il proprio ruolo con impegno, vigilando sulla legittimità di ogni decisione e provvedimento che la nuova Amministrazione adotterà, contrastando ogni deriva antidemocratica e non rispondente ai principi di buona amministrazione.
Siamo seriamente preoccupati del rischio di derive populiste e, pertanto, terremo alta l'attenzione affinchè 5 anni di buone pratiche amministrative e di crescita culturale e sociale non vengano vanificati.

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk