Borraccino. Doppia preferenza di genere, basta rinvii. Subito in Consiglio regionale la mia proposta di legge

Mino Borraccino - Assessore allo Sviluppo Economico Regione Puglia 07 Dic 2019
93 times

Esprimo la mia più completa adesione al pressante invito rivolto nei giorni scorsi, in conferenza stampa, dalla Commissione Pari Opportunità della Regione Puglia e dal Presidente Michele Emiliano, affinché il Consiglio regionale intervenga quanto prima per modificare la legge elettorale pugliese, introducendo la doppia preferenza di genere. Si tratta di un tema che, come noto, mi trova assolutamente concorde tanto che già nel giugno del 2018, proprio al fine di dare su questo punto uno scossone alla discussione nelle sedi istituzionali, ho depositato una proposta di legge finalizzata ad introdurre la doppia preferenza di genere, oltre all’inammissibilità di quelle liste che abbiano candidati di uno stesso sesso in misura superiore al 50%, stabilendo, al contempo, un principio di carattere generale sull’accesso equo, in campagna elettorale, per i rappresentanti di entrambi i sessi ai mezzi di informazione. Ritengo ormai non più procrastinabile l’approvazione di una normativa che vada in questa direzione e a questo scopo mi dichiaro assolutamente disponibile a stralciare, dalla mia proposta di legge, tutta l’altra parte relativa all’abolizione delle soglie di sbarramento. Pur restando convinto della necessità di superare questo meccanismo, attualmente previsto nella legge elettorale regionale, dal momento che rischia di comprimere eccessivamente gli spazi di democrazia, mi rendo perfettamente conto che a pochi mesi dalla fine della consiliatura questo tema possa risultare particolarmente divisivo e possa rappresentare un ostacolo all’approvazione, ben più importante, delle norme in materia di doppia preferenza di genere che costituiscono un fattore di civiltà non più eludibile. La Puglia, infatti, è rimasta una delle pochissime regioni in Italia a non aver adeguato la sua legge elettorale alla disciplina nazionale in materia, e addirittura sussiste il rischio (evidenziato da alcuni giuristi oltre che dalla stessa Commissione Pari Opportunità della Regione) che per questa ragione le prossime elezioni regionali possano essere invalidate se il nostro ordinamento non dovesse essere adeguato a quanto previsto, ormai, a tutti i livelli in materia di parità di accesso agli incarichi elettivi. Per questo invito il Presidente del Consiglio Regionale, Mario Loizzo, a calendarizzare quanto prima la mia proposta di legge e quelle depositate, sullo stesso tema, dai colleghi Ernesto Abaterusso e Anita Maurodinoia, in modo da superare l’attuale situazione di impasse. Poi ognuno saprà assumersi, fino in fondo e in maniera trasparente, le proprie responsabilità davanti alla comunità pugliese. Noi sapremo con convinzione da quale parte stare.

Rate this item
(0 votes)

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk