“L’età di Giovanni Paisiello”, presso Salone degli Specchi, Palazzo di Città, Taranto, giovedì 5 dicembre,ore 17.30

Si conclude giovedì 5 dicembre, il progetto biennale 10.2.5A-FSEPON-PU-2018-9 “L’età di Giovanni Paisiello”, ideato e progettato dalle docenti Nicoletta Cervellera, Alessandra D’Amicis e Anna Della Ricca e realizzato grazie ai fondi europei 2014/2020.
Gli allievi del Liceo delle Scienze Umane “Vittorino da Feltre”, guidati dai docenti del Liceo Cervellera, D’Amicis, Della Ricca, Buonsanti, Cassano, Ciquera e Nitti, coadiuvati dall’ Associazione” Nobilissima Taranto”, hanno ripercorso la storia della Taranto del Secolo dei Lumi attraverso un’accurata selezione dei suoi personaggi più rappresentativi, delle sue testimonianze materiali, monumentali e artistiche al fine di consolidare al contempo il senso di appartenenza a una collettività dotata di un comune patrimonio storico e l’identità culturale cittadina, riconoscendo dignità alle proprie origini e ritrovando nell’eredità del passato le ragioni per essere soggetti attivi della storia attuale. Ciò anche allo scopo di fornire agli studenti una più consapevole esperienza della realtà in cui vivono, per dare loro la possibilità di orientare le scelte professionali verso la valorizzazione e la tutela del patrimonio culturale e ambientale, nel rispetto delle vocazioni peculiari del nostro territorio. La conoscenza del passato può costituire l’occasione per promuovere una nuova crescita economica operando la scelta di rimanere nei luoghi delle proprie origini, costruendo per se stessi e per la realtà tarantina un futuro che trovi realizzazione in forme di sviluppo ecosostenibili, alternative a quelle industriali.
La scoperta guidata ai documenti riferibili all’età storica in esame e la consultazione di atti e fonti documentarie relativi sia a cittadini comuni sia alle personalità di spicco come Tommaso Niccolò D’Aquino, Monsignor Giuseppe Capecelatro, Sant’Egidio da Taranto e Giovanni Paisiello, hanno messo i ragazzi a diretto contatto con la storia delle proprie origini e hanno reso attivo l’apprendimento. Essi hanno appreso la storia della città attraverso la delineazione dei ritratti di coloro che hanno tessuto la storia culturale della città e la ricostruzione delle attività culturali, produttive ed economiche del ‘700. Gli alunni hanno poi seguito un percorso di ricostruzione dello sviluppo urbanistico di Taranto attraverso l’indagine diretta di strade, palazzi, chiese, ipogei in una sorta di percorso museale en plain air. Hanno cominciato dunque ad avere gli strumenti per confrontare l’excursus storico con le esperienze di conoscenza dei luoghi di rilevanza storico-culturale. Hanno acquisito inoltre competenze relative alla consultazione e alla fruizione dei materiali documentari per studi, ricerche e approfondimenti futuri. Sono stati altresì mostrati ai ragazzi significativi esempi di iniziative realizzate in altre realtà territoriali da giovani come loro, riunitisi in cooperative che operano nel settore storico, artistico e ambientalistico.
Al termine si è proceduto a un lavoro di risistemazione delle informazioni, dei materiali documentari e fotografici prodotti, delle informazioni e dei dati raccolti tramite interviste, al fine di giungere a una sintesi che contemplasse l’elaborazione di un pieghevole che contenesse una pianta tematica delle evidenze di rilievo riferibili al periodo storico e ai personaggi presi in esame e le testimonianze di chi attualmente rende vivo a attivo il centro storico di Taranto, il tutto come frutto dell’intera esperienza di “scoperta guidata” effettuata.

I ragazzi hanno acquisito informazioni, nuove conoscenze e consapevolezza per pensare a future attività legate alla valorizzazione del patrimonio culturale e storico della città di Taranto, per realizzare percorsi di cittadinanza attiva che originino nuovi campi di sviluppo economico, per superare finalmente la monodimensionalità industriale della città ionica.
La manifestazione finale, che inizierà alle ore 17.30, prevede i saluti della Professoressa Alessandra Larizza, Dirigente Scolastico del Liceo Vittorino Da Feltre , dell’Assessore alla Cultura e alle Tradizioni Popolari Fabiano Marti, del Presidente dell’Associazione “Nobilissima Taranto” Nello De Gregorio, del Dirigente dell’Istituto Musicale “Giovanni Paisiello” Maestro Gabriele Maggi. Subito dopo avrà inizio il concerto nel corso del quale saranno eseguite arie tratte da opere di Paisiello, Mozart, Rossini,Bellini e Donizetti. Gli interpreti, diretti dal Maestro Antonio Stragapade (basso/baritono), e accompagnati al pianoforte dal Maestro Dante Roberto, saranno il soprano Zang Qing, il soprano Jang Luming, il baritono Liu Wenjun, il tenore Christina Giuliano, il baritono Zang Haocheng, allievi dell’Isituto Musicale”Giovanni Paisiello”.

 

Rate this item
(0 votes)
Redazione

La Redazione di www.oraquadra.com

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk