Logo
Print this page

Un protocollo d’Intesa tra Comune di Taranto e CSV Taranto

È stato sottoscritto, presso il Salone degli Specchi del Palazzo di Città, il Protocollo d’Intesa tra il Comune di Taranto e il Centro Servizi Volontariato di Taranto; l’importante documento è stato firmato da Rinaldo Melucci, Sindaco di Taranto, e da Francesco Riondino, presidente del CSV Taranto.

Sono intervenute l’Assessore comunale al Welfare, Gabriella Ficocelli, le Vicepresidenti del CSV Taranto, Maria Antonietta Brigida e Carmen Galluzzo Motolese, quest’ultima anche Consigliere comunale.
Il Protocollo d’Intesa ha come oggetto lo sviluppo di un programma organico di collaborazione, tra l’Amministrazione Comunale di Taranto, in tutte le sue forme e le sue diramazioni, e il Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Taranto, finalizzato alla diffusione e all’applicazione dei principi di responsabilità sociale contenuti nel Codice del Terzo Settore, nonché a favorire lo sviluppo di attività e strumenti efficaci a beneficio della comunità.
Il Protocollo d’Intesa, in particolare si concentrerà sulla realizzazione di attività coerenti con i principi delineati dalla Legge delega 106/2016 e del Codice del Terzo Settore, attraverso l’eventuale redazione di un Progetto Operativo.

Nell’occasione il Sindaco di Taranto ha dichiarato: «si fa sempre un gran parlare di volontariato e terzo settore, ma per essere seri e riuscire a comunicare all’intera comunità il valore del loro operato, bisogna dotarsi di efficaci strumenti operativi, caratterizzati anche da una precisa periodicità di incontri e lavori. Il percorso che stiamo facendo in tal senso con il Centro Servizi Volontariato di Taranto, guidato da Francesco Riondino, è immaginare una piattaforma, realizzarla, testarla e implementarla in corso d’opera e, se sarà ritenuto utile, anche allargarla ad altri Enti e stakeholder territoriali. Fine ultimo è fare in modo che il terzo settore non sia solo un “argomento spot” di cui ricordarci, sicuramente in maniera positiva, solo “una tantum” in occasione di interventi meritori, ma deve diventare un asset fondamentale della pubblica amministrazione. Per raggiungere questo obiettivo è necessario un Protocollo d’Intesa come quello che stipuliamo oggi, che contiene precisi dettagli operativi».

Francesco Riondino ha dichiarato «con l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Rinaldo Melucci abbiamo realizzato da subito una collaborazione sinergica che ha già fruttato risultati concreti. Oggi, all’indomani della Riforma del terzo settore che ha conferito una precisa personalità giuridica ai cosiddetti Enti del Terzo Settore, questa collaborazione diventa ancora più importante perché questa normativa dà mandato alla pubblica amministrazione di realizzare un percorso, largamente condiviso e partecipato, per la valorizzazione e la qualificazione del volontariato e del terzo settore, nonché per la promozione sul territorio della cultura della solidarietà. Questo percorso ci permetterà di contribuire maggiormente a realizzare una comunità più solidale e inclusiva».
«Il Protocollo d’Intesa con il Comune di Taranto – ha poi detto Francesco Riondino – rappresenta un fondamentale step di un programma del CSV Taranto teso a realizzare sul territorio sinergie con tutti gli stakeholder, in primis le Amministrazioni comunali, come già realizzato a Martina Franca, Massafra, Manduria e Carosino. Fine ultimo è rendere più capillare la presenza sul territorio provinciale del CSV Taranto e, conseguentemente, la sua azione a favore del volontariato e di tutti gli Enti del Terzo Settore».

 

Rate this item
(0 votes)

Related items

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk