Redazione

La Redazione di www.oraquadra.com

Ecco il video relativo all'intervento della prof.ssa Etta Ragusa di Vigiliamo per la discarica, anche se molto emozionata e presa come sempre dall’argomento in modo passionale, tanto da prendere una gaffe sul presidente Gugliotti, prontamente corretta da Di Maio e poi precisato meglio dalla stessa Antonia Ragusa detta anche Etta. La nostra pasionaria guardando dritto negli occhi non gliele ha mandato a dire. 

Il mare in tutti i suoi aspetti: risorsa economica, prezioso ambiente naturale da tutelare e salvaguardare, tratto identitario della cultura Mediterranea. Sono numerose le declinazioni, le prospettive, i punti di vista che sta ispirando “Corto2Mari - Festival del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto”, rivolto agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori di Puglia, Basilicata e Calabria (prevista anche una sezione fuori concorso).

L'iniziativa si è arricchita di nuovi partner. Apulia Film Commission ha concesso il patrocinio; in veste di collaboratori si sono aggiunti: la rete di scuole “Taranto Legge”, il Palio di Taranto, il Circolo Velico Lucano e la Fondazione Rodolfo Valentino. Agli organizzatori sono già pervenute le prime adesioni, a conferma della crescente attenzione intorno all'argomento mare e alla manifestazione promossa e organizzata dalla rete di scopo di cui fanno parte il Liceo Ginnasio Statale “Aristosseno” di Taranto (istituto capofila), l’I.I.S.S. “Liside” di Taranto, il Liceo Artistico “V. Calò” di Grottaglie (TA). Il Progetto rientra tra gli assegnatari del finanziamento Miur - Mibact “Piano nazionale cinema per la scuola – Buone pratiche, Rassegne e Festival”.

La macchina organizzativa è al lavoro, ma c'è una variazione rispetto ai tempi di adesione e consegna degli elaborati video, inizialmente fissata al 30 aprile 2019. In considerazione del lungo ponte di chiusura programmato da molte scuole in concomitanza di Festività Pasquali, 25 Aprile e 1 Maggio, la scadenza per la consegna di video e materiali multimediali viene prorogata al 9 maggio 2019. Tutti i lavori pervenuti (partecipanti, finalisti e vincitori) andranno a costituire l’Archivio del Mare di Puglia, Calabria e Basilicata che si avvarrà della collaborazione della Marina Militare e sarà a disposizione di tutte le scuole che vorranno utilizzare gratuitamente gli elaborati multimediali per arricchire i percorsi formativi dei propri alunni.

Oltre ai partner già citati, il Festival del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto si avvale dei seguenti patrocini e collaborazioni: Comune di Taranto, Provincia di Taranto, MM - Comando Marittimo Sud, Museo Nazionale Archeologico di Taranto MarTa, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio, Istituto di Ricerca sulle Acque IRSA - CNR Taranto, Jonian Dolphin Conservation, Comunità Ellenica Taranto Maria Callas, Snaporaz Film Production, Associazione Culturale Utόpia.

Grottaglie - Il 29 aprile p.v. , il dott. Antonio Morelli, assumerà  l'incarico di Comandante della Polizia Locale di Gallipoli che avrà la durata di mesi 3, nelle more dell'espletamento del concorso già bandito.
L'incarico, così come previsto dalla normativa vigente, è a tempo determinato e prevede che il dipendente interessato sia posto in aspettativa presso l'Ente da cui dipende con diritto alla conservazione del posto. "Ragion per cui, seppure "sospeso", - scrive nel comunicato- continuo ad essere il Comandante della Polizia Locale di Grottaglie ed è proprio per questo motivo che, con il Sindaco di Grottaglie, avv. Ciro D'alò, in completa sinergia, stiamo cercando una soluzione termporanea che possa dare un segnale di continuità con quanto fatto in questo anno e mezzo.
La scelta da me fatta, - conclude - trova la sua motivazione in questioni di carattere professionale e di crescita a cui, legittimamente, ognuno aspira."

A cavallo tra il 25 aprile e il 1° maggio, con il racconto del rapporto stretto tra Resistenza e mondo della cultura e del lavoro.

Quest’anno la CGIL di Taranto si presenta così all’appuntamento con la storia che si rinnova e diventa dovere di testimonianza e memoria.
Alle 10,30 di venerdì 26 aprile la CGIL di Taranto, insieme a tutte le categorie, i referenti dell’ANPI, dell’Archivio di Stato di Taranto, dell’Istituto Cabrini, della compagnia teatrale Cesare Giulio Viola e dell’associazione L’Impronta, presenta infatti nella sua sede in via Dionisio, il recital teatrale che narrerà tutto questo.
“Popoli Resistenti” andrà in scena al Teatro Fusco a partire dalle 10,00 di martedì 30 aprile, ma è già un lavoro di memoria corale che ha coinvolto studenti, ricercatori, storici, lavoratori e cittadini di Taranto e provincia, questi ultimi testimoni di storie di famiglia spesso dimenticate.
Ci siamo interrogati sul valore della Resistenza nei giorni difficili dei nostri tempi, dove la memoria sbiadisce e il rischio di una recrudescenza di fenomeni di intolleranza si fanno sempre più forti – spiega Paolo Peluso, segretario generale della CGIL di Taranto – e così, mesi fa, abbiamo cominciato a lavorare all’idea di un racconto che ci consentirà di dire ai ragazzi in platea che la Resistenza non è un fatto definito, ma un processo costante che ci chiede di resistere e metterci in gioco con gli strumenti che abbiamo, tutti i giorni.
Cinque quadri narrativi che dall’Europa, all’America Latina, passando per l’Africa del Burkina Faso, arrivano direttamente nella Taranto del primo post dopoguerra con le storie delle famiglie di operai e dei braccianti che seppero resistere e pagarono per questo.
Una ricerca storiografica trasformata in arte grazie al lavoro di scrittura e drammatizzazione operato anche con il contributo di attori professionisti e di attori in erba come i giovani studenti dell’Istituto Cabrini.
L'arte, la cultura, la conoscenza, il giornalismo sono state e sono armi potenti contro l'oppressione e la dittatura – continua Peluso - Per questo i regimi totalitari hanno cercato di asservire questi strumenti. Hanno bruciato libri scomodi e perseguitato artisti dissidenti. A Taranto nel lungo elenco di oppositori al regime fascista finiti nell’elenco dei sovversivi ci sono centinaia di uomini e donne a cui nella maggior parte dei casi venivano sequestrati giornali e opuscoli: segno di una volontà di sapere che è la prima stilla di democrazia. La storia è piena di questi casi che noi il 30 porteremo di fronte ai ragazzi di oggi, con in mano la Costituzione che oltre alle belle pagine dedicate al lavoro recita all’art. 33 parole uniche: “L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento", a tutela delle libertà di pensiero, di critica, di espressione e di giudizio quale massimo bene da preservare per la democrazia. Perché anche uno spartito, un quadro o un volantino possono essere Resistenza.
I dettagli dell’iniziativa e le testimonianze importanti che arriveranno nel corso del recital saranno illustrate alla stampa venerdì 26 aprile alle ore 10.30 nella sede della CGIL di Taranto, in via Dionisio 20.
Il 29 aprile alle 18.30 sarà invece inaugurata la Mostra dedicata alla Resistenza realizzata da 17 pittori del territorio, quale contributo all’iniziativa della CGIL. Il vernissage si terrà nella sede dell’Associazione Culturale L’Impronta in via D’Aquino 13. La presentazione critica sarà a cura di Vito Maria Laruccia.

La storia di una ragazza di 23 anni – Accade al SS. Annunziata di Taranto

La storia ha quasi dell’incredibile. Ma in realtà non è altro che la conseguenza dei progressi realizzati nel campo della neurochirurgia. E tutto accade all’Ospedale Ss. Annunziata di Taranto.

Una giovane ragazza di 23 anni, violinista, affetta da neoplasia cerebrale frontale sinistra a basso grado di malignità, è stata sottoposta nei giorni scorsi ad un intervento di craniotomia ed asportazione della neoplasia in “awake surgery”, cioè a paziente sveglia. La chirurgia a paziente sveglio viene utilizzata prevalentemente per rimuovere i tumori localizzati vicino alle aree del linguaggio o ad altre aree critiche. Per minimizzare i potenziali danni alle funzioni cerebrali, provocati dalla chirurgia, l’equipe del reparto di Neurochirurgia del nosocomio tarantino decide che non solo la paziente sarà sveglia durante l’operazione, ma suonerà anche il violino, in condizione vigile e collaborativa.
Si tratta, in assoluto, del primo intervento del genere concepito in Sud Italia. Pochissimi altri ne sono stati effettuati nel nostro Paese.
Il reparto coinvolto è la Neurochirurgia, già punto di riferimento nazionale per interventi in awake surgery. L’intervento, durato oltre 5 ore, è stato effettuato dal direttore dell’Unità Operativa Complessa, dott. Giovanni Battista Costella, e dal dott. Nicola Zelletta, con la fondamentale collaborazione dell’anestesista, dott. Angelo Ciccarese. L’equipe era completata dai dottori Gounaris e Cantone.
La metodica chirurgica adottata dall’equipe, implementata dall’ausilio di dispositivi di ultima generazione come il neuronavigatore ed il monitoraggio neurofisiologico di cui dispone il reparto, ha permesso di rimuovere la neoplasia situata in area funzionale, eloquente del parenchima cerebrale, evitando danni neurologici, soprattutto disturbi della parola, cognitivi ed evitare difficoltà nella coordinazione dei gesti. Stimolando nella fase operatoria specifiche zone cerebrali, sono stati evocati disturbi sensitivi complessi.
“Questa tecnica – dichiara il dott. Costella – è particolarmente indicata nei casi in cui è necessario rimuovere lesioni localizzate in zone critiche. Certo al paziente è richiesta collaborazione e la procedura nel complesso non è una esperienza semplice, ma in sala operatoria c’è un’equipe altamente preparata e un team multidisciplinare composto da anestesisti, neuropsicologi e neurofisiologi oltre che personale infermieristico appositamente addestrato. Sembra surreale ma si fa conversazione con il paziente spiegando cosa si sta facendo in modo da tranquillizzarlo il più possibile e monitorare la situazione in maniera più attenta”.
Esprime enorme soddisfazione ed orgoglio l’avv. Stefano Rossi, direttore dell’Asl Taranto: “Questo innovativo intervento di neurochirurgia è la dimostrazione che nei nostri ospedali si riesce a fare, come in molti casi quotidiani meno noti, medicina di alta specializzazione. A livello scientifico parliamo di un intervento senza precedenti, sia per la sua esecuzione tecnica che per il decorso post operatorio”.

Domenica 28 Aprile 2019 la Sezione di Taranto della Lega Navale Italiana con i Rematori Taranto Magna Grecia avrà l’onore di ospitare la tappa di apertura della Coppa Italia, trofeo valido per le classifiche nazionali, organizzato dalla FICSF (Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso). 

La competizione si svolgerà tra lance con 10 rematori e un timoniere che hanno caratteristiche uniche, tipologia di imbarcazione riconosciuta dalla Federazione solo nel 2018.
L'evento sportivo, con inizio alle ore 9.00, si svolgerà nel meraviglioso mare di Taranto, in particolare nello specchio d’acqua antistante la Rotonda del Lungomare di Taranto, con un percorso di 800 metri per gli equipaggi femminili e di 1200 metri per gli equipaggi maschili.
La gara si svolgerà in due prove a cronometro, una la mattina ed una il pomeriggio.

Musica, sapori, natura e divertimento per famiglie e popolo della notte
E il 27 aprile, Asia Argento in versione dj set
 
Ci sarà anche Asia Argento, in versione dj set, al Divingusto in programma dal 25 al 28 aprile, nella Masseria Mavugliola di Locorotondo. Quattro giorni di appuntamenti targati Idea Show, a base di sapori, musica, natura e divertimento. Un Divingusto “night & day”, che di giorno si rivolge alle famiglie e di notte ai più giovani.
La programmazione diurna (a ingresso gratuito) prevede tutti i giorni, a partire dalla ore 10.30, degustazioni di vini e piatti legati alla tradizione, spettacoli di artisti di strada, momenti di intrattenimento per i più piccoli con uno spazio dedicato ai giochi di una volta, dalla campana al tiro alla fune al salto della corda, e un contatto diretto con gli animali della masseria, che da vere star della fattoria faranno passerella su un red carpet per iniziativa di Itria Bontà. Previsti anche due laboratori didattici per i quali è consigliata la prenotazione al 320.6716807, uno sul mondo delle api a cura di Alveare Bianco (25 e 28 aprile, ore 11), l’altro dedicato al mondo vegetale (25 aprile, ore 15.30). Sfileranno anche le auto d’epoca durante il raduno previsto il 28 aprile (ore 14) in collaborazione con Veteran Club. E, poi, i suoni della Popular Band, con il suo vasto repertorio di musica folk e internazionale (25 aprile, ore 16), e il rock-pop degli N-Joy (28 aprile, ore 15).
Tramontato il sole, sulla Masseria Mavugliola scenderà la Divingusto Night. Il 25 aprile, a partire dalle ore 22, è in programma la reunion di collettivi di musica elettronica “EPP! Valle d’Itria Around” (ingresso 6 euro, info 327.7435996): una finestra sulla musica del futuro con i suoni techno e i beat di Æmris, Die_Go, PRNX, Francesco Salonna, TSN1, Not Mass, Gianvito D’Oria e le proposte di Radio Last Floor, Bento, Antonio Schrödinger e le installazioni artistiche di Angelo Ciciriello, Gianni Gentile e Riccardo Kuna.
Sarà invece riservata al rap, la musica più amata in questo momento da giovani e giovanissimi, la serata del 26 aprile (ore 22). L’appuntamento è con il Badabang Sound Contest riservato ai rapper e ai dj pugliesi emergenti, iniziativa organizzata da Idea Show in collaborazione con Blackout di Flavio Ricci, Shake di Michele Simeone e Rebeat 2.0, tre nuove realtà associative della Valle d’Itria. Previste, a seguire, le performance dei dj Alessandro de Tuglie e  Alex Sansone. Per questo appuntamento sono state organizzate della navette in partenza da Massafra, Crispiano, Grottaglie, Martina Franca e Fasano (biglietti 10 euro, info 380.3821487).
Chiude le notti del Divingusto,Asia Argento, special guest il 27 aprile, con il suo nuovo dj set con il quale sta spopolando nei migliori club italiani. La popolare attrice, figlia del maestro dell’horror Dario Argento, da tempo si cimenta con il mondo della club culture, e alla consolle della Masseria Mavugliola sarà la protagonista, con le sue selezioni, di una serata straordinaria, al via alle ore 23, che prevede la partecipazione di Maurizio Laurentaci, il noto deejay e imprenditore musicale barese (biglietti euro 14, info 3280217371).

Nonostante le avverse condizioni meteo, il Pasquetta Primavera Festival dello Yachting Club si è tenuto lo stesso. Oltre l'80% delle attività inserite nel programma dell'atteso evento si sono svolte ugualmente, regalando ad amici e clienti una bellissima giornata all'insegna del divertimento e della spensieratezza. Fondamentali la professionalità e l'impegno di ogni persona coinvolta nella realizzazione di quello che rappresentava l'appuntamento di spicco del lunedì dell'Angelo tarantino. La Pasquetta è ormai alle spalle, ma gli organizzatori e la proprietà dello Yachting Club sono felici di annunciare un'altra iniziativa in programma giovedì 25 aprile sempre nello stabilimento balneare di San Vito. Una grande festa, denominata Yachting Day, con ingresso gratuito dalle ore 12. Musica ma anche cabaret, fumetti, skate art park, expo-artigianato a cura della Factory, beach volley e beach tennis, area giochi attrezzata per i più piccoli, l'esclusiva bau area per gli amici a quattro zampe oltre a tavola calda e punti bar disponibili all'interno della struttura, tirata a lucido in vista dell'imminente stagione estiva. Sarà la musica la regina della nuova iniziativa targata Yachting Club, con tanti nomi di spicco pronti ad alternarsi in consolle per una proposta ricca e variegata che saprà coinvolgere in pista i partecipanti. Attilio Capilli, Vito Lalinga, Ciro Merode, Maurizio Gravina, Nicola De Bellis, Lello Santoro, Dj Peg e Peppe Ricci, questo il prestigioso dj set previsto per il 25 aprile. Da non perdere anche lo spettacolo di cabaret firmato Stefano Zizzi. Allo Yachting Club la festa continua...non mancate.

 

Il countdown è quasi terminato: Giovedì 25 Aprile, nel suggestivo scenario delle Cave di Fantiano, tornerà la “Notte Dei Briganti” organizzata da Sud In Movimento.

Una grande festa che racchiuderà musica, cultura e confronto, che vuole essere il volano per l’emancipazione giovanile attraverso non soltanto la riscoperta e la conoscenza di generi musicali e dell’arte, ma anche e soprattutto nella fase di confronto dell’assemblea pubblica delle ore 15:00.

Questo per rispondere all’abitudine della rassegnazione, sviluppando una coscienza critica rispetto alla realtà politica e sociale che ci circonda; affinché ognuno di noi possa essere nel proprio piccolo ma anche attraverso le varie forme di aggregazione, un pungolo e uno stimolo per se stesso e per gli altri.

Sarà una giornata ricca di attività pensate per tutte le fasce d’età. Alle ore 9:00 partirà la Briganterun, gara di Spartancross, che si articolerà in 14 prove di resistenza adatte ad ogni fascia d’età. La giornata continuerà tra lezioni di yoga per ragazzi, laboratori di pallavolo organizzati in collaborazione con la Magica Volley, a questo si aggiunge la possibilità di poter fruire delle bellezze naturali del luogo per passare una piacevole giornata all’aria aperta.

Fulcro de “La Notte dei Briganti”, anche quest’anno, sarà il dibattito pubblico, nel quale sarà centrale il tema della Resistenza, in tutte le sue forme.

Il dibattito, moderato da Gaetano De Monte, punterà a far capire quanto è importante, nella nostra contemporaneità, continuare a resistere e a lottare per riformare un sistema politico, sociale ed economico sempre più stringente e retrogrado, che usa i ceti più deboli per poter foraggiare il proprio consenso elettorale.

La serata, dalle ore 18:00, offrirà un vasto carnet musicale: dalle ore 18:00 si alterneranno sul palco la Shot Fi Kill Crew e la Sud Fondation Kru, mentre il piatto forte della serata sarà costituito dall'esibizione di FRANKIE hi nrg mc, Piemontese, tra i primi grandi nomi del Rap Italiano sin dagli anni 90’ sarà a Grottaglie. Ci delizierà per più di due ore offrendo una selezione musicale unica e in più ci regalerà il suo bagaglio di pezzi che hanno unito intere generazioni.

Francesco Di Gesù, vero nome del cantante, continua tutt’ora ad essere un punto di riferimento all’interno ella scena italiana, come assoluto innovatore di uno stile che grazie a lui è entrato nelle case degli italiani in tempi in cui il Rap era genere di nicchia. Di Gesù si è da sempre impegnato per temi sociali e politici vicini a quelli del Movimento pertanto è un matrimonio di ideali che si sposa al meglio. Non solo, pochi giorni dopo la “Notte de Briganti” uscirà, per Mondadori, il suo primo libro "Faccio la mia cosa" dove l'artista si racconta e racconta di come sia nato l'hip hop.

Le attività della Notte dei Briganti saranno assolutamente gratuite lungo l’arco dell’intera giornata

 

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk