Taranto&provincia

Taranto&provincia (42)

MOTTOLA (TA). Attraverso una proposta gastronomica di qualità, curata nel dettaglio e avvalorata da una valida offerta di intrattenimento musicale, promuovere e sponsorizzare il territorio, anche in termini turistici e rendere omaggio a chi ha portato la tradizione della pizza napoletana nella ristorazione locale: Andrea Sacco “ù napoletan”, al quale l’evento è dedicato.
E’questo l’obiettivo della Festa della Pizza, alla sua 5^ edizione, in programma a Mottola da stasera al 12 agosto dalle ore 20, presso la zona panoramica delle “Terrazze del Mezzogiorno”, in via Matteotti.
Un evento organizzato da “Mottola Città del gusto” col patrocinio del Comune, pensato per “saziare una certa fame di tradizione”. Mercatini dell’hobbistica e dell’artigianato, gonfiabili per i più piccoli, una zona passeggio e un’area con 1.600 posti a sedere con tanto di tavolini, per degustare la pizza, ascoltando musica dal vivo, godendosi il panorama su uno splendido affaccio sul golfo dello Ionio. Dei forni a legna, ben otto, arrivati da Campagna (Salerno), uno sarà dedicato agli intolleranti al lattosio e al glutine con pizze preparate sul momento.
Uno staff, quello che è al lavoro da mesi, di tutto rispetto, tra riconferme e new entry: l’architetto Carmine Chiarelli, progettista dell’evento; Alessandro Napolitano, docente presso l’Accademia dei Due Mari di Taranto, cui è affidata la direzione artistica; Luigi Notarnicola, che si occupa della grafica e comunicazione; il fotografo Giuseppe Laera. Tra le new entry, Domenico D’Onghia (consulente per la sicurezza); Francesco Amatulli (responsabile della sicurezza); Cosima Ferrara (comunicazione sociale); Mirko De Fiori (responsabile della logistica). Il tutto, sotto la regia di Franco Conforti, presidente associazione “Mottola Città del Gusto”.
Ingresso di un euro per gli adulti, gratis per i bambini sino ai 14 anni. Consumazione facoltativa. Chi deciderà di partecipare alla Festa potrà decidere se gustare solo pizza, scegliendo ogni giorno tra margherita, quella farcita e una gourmet; prendere solo una bevanda alla spina o solo un gelato o pacchetto completo o godersi soltanto lo spettacolo musicale, pensato e studiato per tutti i palati musicali dal direttore artistico Alessandro Napolitano, docente presso l’Accademia dei Due Mari di Taranto.
“Questa festa – spiega Conforti, - è partita in maniera del tutto sperimentale cinque anni fa. Quasi tutti i pizzaioli di Mottola coinvolti, nel 2015 decisero di scendere in campo, in maniera sinergica per tentare di dare vita a un’iniziativa che potesse dare lustro a un prodotto gastronomico, sua maestà la pizza, ormai entrata di diritto nella tradizione della ristorazione locale. Il numero delle presenze registrate ha reso quell’iniziativa un evento vero e proprio”.
“Abbiamo cercato di accontentare il palato, ma anche i vari gusti musicali, tenendo anche conto delle diverse fasce di età del pubblico – spiega Napolitano -. Per questo, il ventaglio delle proposte musicali e di spettacolo in programma per questa festa è molto ampio. Nel programma, spaziando a 360 gradi tra i diversi generi musicali, abbiamo coinvolto anche band e gruppi locali, dal momento che, in questi giorni, sarà presente a Mottola l’editore musicale Antonello Martina: magari qualche talento musicale nostrano sarà notato e lanciato verso il successo”.
E, poi, il coinvolgimento di Tony Monaco, uno dei più grandi specialisti dell'organo Hammond, Fabio Zeppetella, Gianfranco Menzella e l’Ohm, la band ufficiale dei Pink Floyd, i Nitrophoska e tanti altri artisti.
Ad aprire la prima serata, quella odierna, saranno Marianna Cataldi, una delle più affermate vocal coach italiane e Mario Rosini, special guest.
“La Festa della pizza è vetrina e, al tempo stesso, volano promozionale per Mottola”. Non hanno dubbi il sindaco Giampiero Barulli e Crispino Lanza, assessore alla Cultura, convinti che, si tratti di “un evento clou dell’estate mottolese, capace di portare a Mottola grandi numeri, in termini di presenze. Le 136mila dello scorso anno non sono uno scherzo”.

A soli 500 pizzaioli a livello internazionale quest'anno è stato assegnato il riconoscimento dell'Associazione Operatori e Consumatori della Ristorazione Italiana in collaborazione con Pizza in the word. Per il merito d'eccellenza rispettando e valorizzando la storia della pizza è stato insignito anche il crispianese Michele Di Bari. "Sono strafelice e senza parole per aver ricevuto questo premio, voglio dire grazie alla presidente dell'AOCRI, Concetta Cuozzo, e tutto il mio staff di Punto Caldo di Crispiano per avermi supportato". Il coronamento di un'annata straordinaria quella di Michele Di Bari. Infatti soltanto poche settimane fa il pizzaiolo professionista ha conquistato due primi posti alla competizione "L'omino di Ferro" all'interno di "Pizza Convivium", oltre alla finale per Pizze Stellate 2018. "Alla base deve rimanere sempre l'umiltà e la voglia di crescere - spiega Di Bari - portare in alto il nome di Crispiano e dell'intera provincia di Taranto è un onore. Questo è un piatto che racconta la vita della persona. Cercare di preparare ai clienti il prodotto con quella stessa passione che cerchi di trasferire ai tuoi studenti e qualcosa difficile da descrivere a parole.
Essere tra questi 500 colleghi che hanno ricevuto questo riconoscimento rappresenta un punto di partenza per migliorarmi. Ora concentrerò i miei sforzi - conclude il prof. Di Bari - per poter raggiungere nuovi traguardi e dedicarli, come è giusto che sia, alla mia famiglia in primis, al mio staff e ai miei clienti che ringrazio per il grande affetto che dimostrano ogni giorno".

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha ottenuto l’intesa in Conferenza unificata sullo schema di Dm che attua la norma del decreto Sblocca Cantieri per il finanziamento di interventi infrastrutturali in Comuni sotto i 3.500 abitanti.

Il decreto individua le modalità e i termini di accesso al finanziamento per lavori di immediata cantierabilità relativi a: manutenzione di strade, illuminazione pubblica, strutture pubbliche comunali e abbattimento delle barriere architettoniche.

Le risorse a disposizione, non utilizzate dai precedenti programmi per i piccoli comuni, sono 7.535.118,69 di euro e verranno utilizzati per finanziare i suddetti interventi, su richiesta dei singoli enti, in 1.152 comuni che hanno meno di 3.500 abitanti. Potrebbero accedere a tale finanziamento anche tre comuni della Provincia di Taranto: Roccaforzata, Monteparano e Faggiano.

E’ giusto però precisare che sono stati inseriti alcuni criteri particolari per l’assegnazione: i comuni che potranno accedere al finanziamento sono stati individuati sulla base degli indici Istat sul “Grado di Urbanizzazione” e dell’Indice di Vulnerabilità Sociale e Materiale - IVSM. Sono stati inoltre esclusi dal finanziamento i piccoli comuni che hanno già avuto accesso ai recenti programmi (Nuovi progetti di intervento e 6000 Campanili).

L’importo massimo finanziabile per intervento è stato individuato in 200.000 euro (di cui fino a 150.000 euro per lavori, e fino a 50.000 euro per somme a disposizione).

 

Taranto - Martedì 06 Agosto 2019, dalle ore 00.20 alle ore 04.00, sarà effettuata l’apertura straordinaria del Ponte Girevole per lavori di ordinaria manutenzione.
Per l’eventuale passaggio in emergenza di ambulanze, mezzi dei Vigili del Fuoco e autopattuglie, il ponte potrà essere richiuso con un preavviso di almeno 15 minuti.

 

All’alba di questo giorno, in Città vecchia, un gruppo di musicisti capitanati dal violino del maestro Francesco Greco ha salutato in musica il sorgere del sole. Un evento tanto bello quanto inusuale, per la nostra comunità. Noi eravamo lì, in attesa che il concerto finisse, che i musicisti venissero premiati dall’applauso finale dei presenti, per il rispetto che sempre si deve agli artisti. Poi, abbiamo presentato le nostre croci e srotolato lo striscione che vuole ricordare a tutti che “tutto l’acciaio del mondo non vale la vita di un solo bambino”. Un ulteriore atto di accusa verso le Istituzioni di tutti i livelli, colpevoli dello scempio insopportabile a carico del nostro territorio e delle nostre vite. Dal Governo nazionale che ancora pone il P.I.L. al di sopra della salute, fino al Governo cittadino, cieco (e quindi complice) di fronte alle offese perpetrate all’ambiente e alla vita stessa. A distanza di nove mesi dalla consegna al Sindaco delle firme raccolte dalle associazioni “Genitori tarantini” e “LiberiAmo Taranto”, siamo ancora in attesa di quella risposta che ci era dovuta entro sessanta giorni. A questo si aggiunga la promessa, anche questa disattesa, della Commissione Ambiente di invitare nostri rappresentanti ad un consiglio monotematico sul tema. Quando un diritto che la Costituzione italiana dichiara “fondamentale” diviene un’emergenza per colpa dei Governi, siamo di fronte alla morte di una Repubblica democratica.

Vorremmo parlare esclusivamente della sublime bellezza di Taranto, delle sue albe e dei suoi tramonti. Vorremmo davvero farlo, ma non possiamo chiudere gli occhi davanti alle enormi ingiustizie che i tarantini subiscono ogni giorno, da oltre mezzo secolo. Questa alba tarantina abbiamo voluto dedicarla ai piccoli angeli vittime dell'inquinamento industriale. Ci sono albe e ci sono tramonti incredibilmente affascinanti. E ci sono, poi, tramonti che lasciano nel cuore una notte senza fine. Tramonti che non avremmo mai voluto vivere, ma che si ripresenteranno grazie alla spietata crudeltà propria degli infami.

A seguito dei danni causati dal fortunale che si è abbattuto su Taranto nella giornata di ieri, lo Stabilimento Elioterapico di San Pietro, gestito dalla Marina Militare, è stato chiuso all'utenza fino a nuova comunicazione,alfine di permettereal personale che lo gestisce di rispristinarela struttura e tutti i servizi connessi. 

I collegamenti assicurati da e per l'isola, assicurati dall'AMAT con le motonavi Clodia e Adria, sono momentaneamente interrotti, saranno ripristinati una volta che la spiaggia tornerà ad essere operativa e ne sarà data comunicazione a mezzo Nota Stampa. 

Si terrà sabato 13 luglio 2019 il Patto di Amicizia tra le Città di San Cristoforo e San Giovanni Battista con i Comuni di Giuggianello, che sarà presente con il sindaco Luca Benegiamo e una delegazione di cittadini e del Comitato Festa, e con la Città di San Giovanni in Fiore rappresentata dal sindaco Giuseppe Belcastro e dal parroco della città

.
L'evento promosso dal parroco di Maruggio don Antonello Prisciano, in collaborazione con il Comitato Festa Patronale, ANSPI Parrocchiale e condiviso dall'Amministrazione Comunale guidata dal primo cittadino Alfredo Longo, ha come finalità quella di tracciare un percorso di interscambio culturale e devozionale tra la comunità legate al Patrocinio dei Santi Patroni e di avviare progetti di sviluppo turistico, oltreché relazioni tese anche allo sviluppo socioeconomico.


“Questo protocollo, nato dal comune terreno spirituale che ci lega, sono certo che rappresenterà un primo passo per sviluppare e consolidare i proficui rapporti di amicizia e solidarietà attraverso la reciproca promozione delle tre comunità, la cooperazione e gli scambi in ambito religioso, sociale, culturale e turistico” commenta il sindaco Longo.
Il programma della giornata prevede alle ore 17.30 l’accoglienza delle delegazioni dei Comuni di Giuggianello (Lecce) e San Giovanni in Fiore (Cosenza) presso il Municipio di Maruggio; alle ore 18.30 il corteo civico verso la Chiesa Madre; alle ore 19.00 la solenne celebrazione eucaristica e al termine la sottoscrizione del Patto di Amicizia tra i Comuni di Giuggianello e San Giovanni in Fiore e la cerimonia di consegna delle Chiavi ai Santi Patroni da parte del sindaco di Maruggio Alfredo Longo. L’iniziativa è resa possibile grazia alla collaborazione dell’operatore culturale Giuseppe Semeraro.

Sarà una serata suggestiva che unirà la musica di una strepitosa band amata dal grande pubblico e la beneficenza a favore dei più piccoli meno fortunati.

Giovedì 18 luglio sulla splendida terrazza di Lido Gandoli, sulla Litoranea Salentina di Leporano, si terrà il concerto di beneficenza dei “Dirotta su Cuba”, la popolarissima band che negli anni ‘90 ha portato il funk in Italia.

Nel concerto si esibiranno anche una giovane promessa, la cantante Giulia Lorenzoni, e, come special guest, uno dei pianisti jazz italiani più conosciuti a livello internazionale: Antonio Faraò.

L’evento è stato presentato in una conferenza stampa che, presentata da Nicla Pastore, ha visto la presenza del notaio Vincenzo Vinci, presidente del Collegio Notarile di Taranto, della oncoematologa pediatra Letizia Brescia dell’Ospedale SS Annunziata e del notaio Paola Troise Mangoni.

Tra gli sponsor sono intervenuti Paola e Marcella Alessano di Lido Gandoli, con il direttore artistico Sabrina Morea, Francesco Casula di Programma Sviluppo in rappresentanza di Silvio Busico, e Gaj Loiacono, amministratore di Concessionaria Gruppo Autoclub. 

Aprendo i lavori il notaio Vincenzo Vinci ha spiegato che «questo evento, coprodotto dall’Associazione “Music for Love”, “Love More Nation”, “Musikeria” Lido Gandoli e dal notaio Paola Troise Mangoni, è finalizzato a raccogliere una somma di denaro per acquistare uno dei macchinari di cui necessita il Reparto di Pediatria Oncologica dell’Ospedale di Taranto SS. Annunziata, costituito solo un paio di anni addietro».

«Non potendo prevedere la somma che si riuscirà a raccogliere nella serata – ha poi detto il notaio Vincenzo Vinci – il primario Valerio Cecinati ha comunque fornito un elenco di strumentazioni di diverso valore, da un minimo di 1.000 euro a un massimo di 60.000 euro; l’intero importo raggiunto verrà versato alla Onlus “Koalizzati per Matteo” che provvederà a effettuare l’acquisto».

Nel corso della serata del concerto verrà consegnato al dottor Valerio Cecinati un assegno simbolico per far conoscere a tutti il risultato della raccolta di fondi e, nel più breve tempo tecnico possibile, si darà poi evidenza del macchinario donato.

Il dottore Letizia Brescia, dopo aver ringraziato per l’iniziativa benefica, ha spiegato che «il nostro obiettivo è espandere le capacità del Reparto di Pediatria Oncologica tarantino fino a farlo diventare un vero e proprio centro di riferimento per l’oncoematologia non solo pediatrica, ma anche a favore dei pazienti del territorio di tutte le età evitando così che vadano a curarsi altrove».

Il notaio Paola Troise Mangoni ha annunciato che «sono in tanti ad aver già voluto sostenere la iniziativa benefica di giovedì 18 luglio a Lido Gandoli, tanto che i tavoli per la cena e quelli della “proseccheria” sono sold out da tempo: abbiamo già raccolto 20.000 euro!»

«in tal senso ringrazio Paola e Marcella Alessano – ha poi detto Paola Troise Mangoni – perché hanno generosamente messo a disposizione la loro struttura Lido Gandoli gratuitamente e, inoltre, hanno deciso di offrire una consumazione al bar a tutti coloro che assisteranno al concerto».

Infatti sono ancora disponibili i biglietti per assistere al concerto (start ore 22.00) al costo di 15 € con consumazione compresa (info prenotazioni 333/2264249 – 347/7972482) che saranno interamente destinati alla suddetta finalità benefica.

Sabrina Morea, infine, ha sottolineato l’elevatissimo livello dell’offerta musicale della serata con una tappa del tour estivo dei Dirotta su Cuba che, partito dal Blue Note di Milano, sta registrando una serie impressionante di sold out in tutta Italia; a Taranto, in particolare, ci sarà una “sorpresa musicale” in tema con la serata solidale.

 

L’evento è sostenuto con munifiche donazioni da numerose aziende e organismi del territorio che hanno voluto così condividerne le finalità benefiche: Collegio Notarile Taranto, Italcave SpA, Zanzar SpA, Programma Sviluppo, Rotary Club Taranto, Lions Club Taranto Poseidon, Angela Ripa Srl, BCC Banca di Credito Cooperativo San Marzano, MMS Multi Medical Services Srl, Concessionaria Autoclub, CMR Srl, GBS Srl, Impresa Domenico Cassalia, Cgil Pensionati Italiani Taranto.

 

DIROTTA SU CUBA

I Dirotta su Cuba (Simona Bencini, Stefano De Donato e Rossano Gentili) si formano nel 1989 a Firenze. Nel 1994 il brano “Gelosia” anticipa l’album di debutto “Dirotta su Cuba”; dal disco, che diventerà platino, vengono estratti ben 5 singoli nel corso del 1995. Il secondo album “Nonostante tutto…”, pubblicato nel 1996, sarà di nuovo un successo trainato da singoli come "Sensibilità" e "Ridere". Nel 1997 vengono invitati al Festival di Sanremo con il brano “È andata così”. Sul palco dell’Ariston con loro l’armonicista di fama mondiale Toots Thielemans. Nel 2000 esce il quarto album “Dentro ad ogni attimo”, dal quale sono estratti i singoli “Bang!” e “Notti d’estate” che portano la band ancora in alta classifica radiofonica.

Dopo un periodo di vari allontanamenti per gli elementi del gruppo, periodo in cui Simona Bencini intraprende l’esperienza di carriera solistica, nel 2007 Rossano ricomincia a lavorare con Stefano De Donato; nel 2009 il gruppo torna di nuovo insieme nella line-up originale, col rientro di Simona Bencini alla voce per il ventennale dalla fondazione del gruppo.

Celebra la ricorrenza il “Back To The Roots Tour 1989-2009”, che li ha visti protagonisti sui principali palcoscenici italiani.

Il 18 maggio 2012 è la data del ritorno sulle scene dei Dirotta su Cuba: usciranno tre singoli nell'arco del 2012-2013 “Ragione o sentimento”, "Essere o non essere" e "Parole".

Continua anche l’attività live, con inviti a festival e rassegne prestigiose.

 

Il 23 settembre 2016 esce “Studio Sessions Vol.1”, prodotto da FepGroup/Warner Music, con il ritorno della formazione originale, composta da Simona Bencini, Stefano De Donato e Rossano Gentili e contiene una versione rivisitata del primo storico album dei Dirotta Su Cuba e 6 inediti.

Il 18 Gennaio 2019 esce “Good Things”, il nuovo singolo dei Dirotta Su Cuba.

Sull’onda del successo del loro ultimo disco “STUDIO SESSIONS VOL.1” (Warner), si propone per la prima volta nel suo percorso artistico con un pezzo in inglese: un brano pop-funk con incursioni gospel ispirato da un viaggio fatto a Londra dopo oltre 20 anni di carriera.

Grandi collaborazioni e conferme, alla ricerca delle proprie radici musicali e del proprio sound.

Lo scorso 26 gennaio e poi ancora a grande richiesta il 13 aprile, la nota band fiorentina lo ha presentato dal vivo sul prestigioso palco del Blue Note di Milano, tempio del jazz meneghino con due doppi set Sold Out.

Il tour 2019 partito proprio dal Blue Note, toccherà i club più importanti della penisola e sarà l’occasione perfetta per testare questa nuova e importante sfida discografica della band fiorentina, che porterà sul palco un mix esplosivo dei suoi brani più celebri e altre nuove sorprese.

In qualità di Assessore allo sviluppo Economico, ho organizzato per il prossimo 12 luglio, un convegno su “Z.E.S. JONICA – Sviluppo, Porto, Aeroporto, Imprese, Occupazione”. All’iniziativa, che avrà luogo a partire dalle 10.30 nel Centro Congressi della Camera di Commercio di Taranto, sono stati invitati i Sindaci della Provincia, i Sindacati, le Associazioni datoriali e gli Ordini Professionali.

Oltre all’intervento del sottoscritto, sono previsti quelli del Presidente della Regione, Michele Emiliano, di Giovanni Gugliotti, Presidente della Provincia, di Rinaldo Melucci, Sindaco di Taranto, di Luigi Sportelli, Presidente della Camera di Commercio e di Sergio Prete, Presidente dell’Autorità Portuale.

Come è noto, i primi di giugno è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, che ha istituito formalmente la Z.E.S. interregionale jonica. Ora si apre la fase decisiva, quella cioè in cui le imprese e le loro organizzazioni datoriali, le organizzazioni sindacali, gli amministratori locali e, più in generale, l’opinione pubblica dovranno saper cogliere la grande opportunità rappresentata dai benefici in termini fiscali e di semplificazione amministrativa che questo strumento comporta.

A questo scopo, va precisato che quello del 12 a Taranto è il primo di una serie di incontri territoriali che questo Assessorato intende promuovere per illustrare gli aspetti più importanti della Z.E.S., come la sburocratizzazione delle procedure, le agevolazioni fiscali per le imprese, e in generale i vantaggi a disposizione di un territorio di ben 1.518 Kmq che comprende Taranto, Martina Franca, Massafra, Mottola, Statte, Carosino, Faggiano, Francavilla Fontana e Grottaglie, oltre ai comuni della Basilicata.
Il Piano di Sviluppo Strategico Z.E.S. Puglia e Basilicata – reso possibile per legge dalla presenza del porto di Taranto e dell'aeroporto di Grottaglie e arricchito dal Centro intermodale di Francavilla Fontana - delinea le prospettive di sviluppo prevedibili sia per la Puglia che per la Basilicata, individuando i numerosi settori che ne beneficerebbero, dall’agroalimentare, alla logistica, dalla meccanica e la navalmeccanica al settore aeronautico, dal mobilio al commercio e alle costruzioni.

Non va sottovalutato, inoltre, lo specifico interesse che può suscitare la Z.E.S. per la Cina e per la cosiddetta “Nuova via della seta”.

Ora si tratta di mettere in campo uno sforzo corale per realizzare al meglio le opportunità rese possibili da questa grande novità. Le risorse e le agevolazioni ci sono: gli attori sociali sono chiamati ad approfittarne, sviluppando linee di crescita e opportunità occupazionali. La politica, e in particolare questo Assessorato, darà il suo contributo, mettendo in atto misure di aiuto mirate e cofinanziando le buone iniziative imprenditoriali.
Ho fiducia che il convegno avrà effetti positivi, perché tutti gli attori coinvolti hanno piena consapevolezza che Taranto non può più aspettare e non può farsi sfuggire un’occasione così importante.

Mino Borraccino

Assessore allo Sviluppo Economico

Regione Puglia

Taranto - lunedì 1 luglio, alle ore 15.00, farà tappa, nel Castello Aragonese di Taranto, gestito dalla Marina Militare, il campione e inviato di “Striscia la notizia”, Vittorio Brumotti che con la sua bicicletta precorrerà il tratto da Matera a Taranto.


Partito da Milano il 18 giugno, chiuderà la sua avventura martedì 4 luglio a San Giovanni Rotondo (FG).
Brumotti, nel suo itinerario da Nord a Sud della Penisola, percorrerà un totale di 1600 km tra sport, arte, natura, ecologia e solidarietà; e soprattutto visiterà alcuni dei più affascinanti siti votati dagli italiani nelle nove edizioni finora concluse del censimento “I Luoghi del Cuore”, tra cui il Castello Aragonese di Taranto che quest’anno è riuscito a posizionarsi al 10° posto nella classifica nazionale (1° posto in Puglia) promossa dal FAI (Fondo Ambiente Italiano).


All’evento parteciperanno il Comandante Marittimo Sud, l’Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, l’Assessore alla cultura e allo sport di Taranto, dott. Fabiano MARTI, il rappresentante del FAI di Taranto che, per l’occasione, consegnerà la targa commemorativa per l’eccellente risultato conseguito nel Concorso “I Luoghi del Cuore” dal Castello Aragonese.

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk