Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Domenica, 18 Febbraio 2018

Della segretezza del voto, #impopolare nell’era dei social network

In questi ultimi giorni, frenetici essendo ormai agli sgoccioli della campagna elettorale, si assiste sui social network più diffusi ad un proliferare di esternazioni pubbliche della propria volontà sul voto che si terra il 4 marzo prossimo.

Infatti, in tanti sui propri profili personali o in discussioni varie palesano la loro volontà di voto dichiarando espressamente il loro candidato scelto. Il bello è che tanti hanno espresso la propria volontà di voto a più candidati di schieramenti politici opposti, giusto per accontentare tutti – il cosiddetto voto di pancia.
Si ricorda che la Costituzione Italiana nell’ art.48 recita: “[…] Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico. […]
Il requisito della segretezza del voto costituisce il prerequisito fondamentale affinché si possa effettivamente svolgere una votazione libera, fondamenta di uno Stato democratico e di diritto. La segretezza e la libertà costituiscono dunque due garanzie consolidate nel diritto elettorale, tanto da poter essere considerati come prerequisiti della democraticità stessa del sistema.
Il voto è espressione della libertà del cittadino e, quindi, esso è personale, risponde al principio di uguaglianza, è libero da condizionamenti ed è segreto.
Pertanto per quale motivo si manifesta liberamente la propria volontà sul voto? Ovvero perché il cittadino non attivo in politica dichiara apertamente la sua intenzione di espressione elettorale? Lo fa per interesse della gestione della res publica o per un mero tornaconto personale – voto di scambio? Perché il problema principale è che a tanti non è chiaro cosa sia la definizione di politica, ovvero la scienza e l’arte di governare: sia per il cittadino elettore poco attento, ma anche ai tanti nuovi politici scesi in campo elettorale.
Il palesare petulantemente quello che sarà il proprio voto è una forma di condizionamento alla formazione della volontà dell’elettore. E’ necessario tutto ciò perché la febbre da social network lo impone? O è il frutto di una campagna elettorale, la più strana della storia d’Italia? Una campagna elettorale entrata nel vivo senza particolari soluzioni, portandosi dietro una disperata corsa al consenso tra mirabolanti promesse, argomentazioni poco credibili e bizzarre coalizioni.
Ma siam proprio sicuri che il cittadino elettore che ha già palesato la sua preferenza di voto poi nell’intimità democratica della cabina elettorale – tutelata dall’art.48 della Costituzione – non cambi idea e scelga altro politicamente?
Cari cittadini ricordatevi sempre che l’elettore può essere classificato in tre grandi categorie: chi vota con la testa; chi vota con il cuore; chi vota con la pancia.
Spetta a voi in piena libertà e segretezza decidere quale “organo” decisionale far prevalere nell’espressione del vostro voto senza farsi condizionare dai paladini del voto palese e alla luce del sole, portavoce compiacenti anche di fake news. Ricordiamoci sempre che la democrazia e il suffragio universale sono stati un successo che è costato molte centinaia di anni e anche sangue versato. Ora, perché funzionino, hanno bisogno della partecipazione attiva e intelligente dei cittadini. Tu, io, tutti coloro che hanno diritto di voto!

Ciro Urselli
#impopolare

Published in Apertamente

Continuano le iniziative per la prevenzione sanitaria a Taranto, in particolare per prevenire i disturbi dell’udito, ma non solo…

La Otosalus, una delle aziende che ha voluto e sostenuto nei mesi scorsi il Preventour 2017, iniziativa che ha portato direttamente nelle piazze pugliesi e lucane la prevenzione, ora apre alla cittadinanza la propria sede con un openday di tre giorni.

L’iniziativa si terrà presso la Otosalus, in via Carlo Bergamini n. 2/c a Taranto, adiacenze via Cesare Battisti, da martedì 20 a giovedì 22 febbraio prossimi, nel tradizionale orario di apertura degli esercizi commerciali. È gradita la prenotazione telefonando al numero verde 800099166.

I medici specialisti otorino e gli audiometristi della Otosalus saranno a disposizione dei cittadini per effettuare, gratuitamente e senza impegno alcuno, una audiometria e una visita otorino; in questi tre giorni, inoltre, sarà anche possibile far revisionare gli apparecchi acustici di ogni marca.

Durante l’openday presso Otosalus il dottor Andrea Urso, specialista biologo nutrizionista, sarà a disposizione dei cittadini per consulenze nutrizionali e consigli per una corretta alimentazione.

In tale occasione in una apposita tenda sarà anche possibile provare l’haloterapia con il nuovo aerosol salino “a secco”, un trattamento indicato per il trattamento di malattie otorino croniche e infezioni dell’orecchio ricorrenti.

L’haloterapia, dal greco halos=sale, è un trattamento naturale basato sulla somministrazione per via inalatoria di cloruro di sodio micronizzato. Le microparticelle di sale vengono prodotte da una speciale apparecchiatura elettromedicale, il micronizzatore salino, ed immesse all’interno di una camera appositamente realizzata.

Presso Otosalus, in particolare, c’è una tenda da campeggio trasparente che diviene così una vera e propria “grotta di sale”, nella quale viene riprodotto il microclima presente in una miniera di sale.

L’haloterapia è indicata anche nel trattamento di asma, malattie polmonari ostruttive, bronchiti, frequenti infezioni virali, tosse e raffreddore, laringiti, faringiti e tonsilliti e raffreddori allergici, nonché nella disintossicazione dal fumo di sigaretta e da metalli pesanti per chi spesso si sottopone a cure dentali.

È benefica anche in caso di eczema, dermatite, psoriasi, disintossicazione, ed è un rimedio contro stress, instabilità nervosa, insonnia e ansia.

Published in Salute&Benessere

Tra quindici giorni saremo chiamati alle urne per esprimere una scelta, almeno così parrebbe ma così non è, o per lo meno non lo è in toto.

Ci esprimeremo su un qualcosa di precotto, i cui ingredienti li hanno decisi i capi partito. L'elettore con questa legge (rosatellum, sic) truffaldina, è spogliato di qualsiasi volontà se non quella di fare una croce a un simbolo quello che più li garba, tanto gli eletti sono quasi tutti già nominati. Mi fa specie sentire le grida di "disperazione" per il partito di maggioranza: l' "ASTENSIONISMO", che ormai veleggia verso il 50% se non di più. Io mi chiedo come possono questi governanti a non capire che la gente si sta allontanando sempre più dalla politica proprio per loro responsabilità ed incapacità, è sotto gli occhi di tutti che questa legge elettorale è stato uno schiaffo/offesa all'intelligenza degli italiani, l'hanno varata pur sapendo che per l'Italia, in questa tornata elettorale sarà uno sfacelo in quanto non verrà fuori una salda forza di governo che possa tirare su questo nostro Paese, sempre più mortificato e assediato da problematiche su cui si cincisciano i politici, una classe politica e non solo, ormai incapace, priva di competenze se non per portare l'acqua ai loro mulini personali (banche, aziende e organizzazioni), allora perché ci si stupisce che quasi la metà dell'elettorato italiano non andrà a votare?

Personalmente di fronte a questa oggettiva disamina, al di là dello sconforto che genera nel mio animo, e con la passione per la politica che nonostante tutto alberga in me, mi auguro che in queste ultime due settimane di campagna elettorale i partiti tutti e i movimenti seri si mettano di buona lena e vadano casa per casa, staccandosi quindi dai social e quant'altro alberga in una tastiera e in un monitor, mettano la faccia tutti i candidati, anche quelli che sanno di avere una candidatura di servizio che com'è noto non ha possibilità di elezione, e vadano tra la gente a raccontare gli intenti del partito di appartenenza e facciano capire alla gente che anche se è una legge di schifo, bisogna andare a votare perché quella legge venga cambiata dai partiti seri e propositivi, ammesso che ce ne siano, ma il popolo, anche se a torto collo, deve esprimersi col voto. ( Elezioni Politiche2018 i collegi di Puglia )

Veniamo alla nostra realtà locale, inutile non stigmatizzare, la candidatura dei pentastellati che  ha sbaragliato non poco il gioco nel collegio 11 uninominale della Camera dei Deputati, Giampaolo Cassese che proprio oggi alle 18:00, terrà un comizio in piazza Principe di Piemonte, perché ha sbaragliato? è presto detto, il suo nome è stato tenuto segreto fino alla pubblicazione ufficiale delle candidature al Senato e alla Camera, ha preso tutti di sorpresa e l'entusiasmo è salito alle stelle, in quanto la sua posizione nell'uninominale è in quella che lo dà per eletto. Quindi Grottaglie avrà un concittadino a Palazzo Chigi. Questo ha portato molti grottagliesi a caricarsi di grandi aspettative per il nostro territorio, ma per onestà intellettuale bisogna un attimo frenare, un solo onorevole non potrà fare tantissimo per il nostro maltrattato territorio, come non lo potè fare a suo tempo l'on. Rocco Maggi che addirittura fu sottosegretario alla Giustizia nel Governo Prodi, ma dalle nostre parti quasi non ce ne accorgemmo, ne ebbero contezza solo pochissimi grottagliesi, il resto pur sforzandoci non ci viene in mente altro.

Tornando quindi alle nostre elezioni/burla, dove agli italiani gli resta un voto monco e li porta a "mettere la croce" al meno peggio, quando in giro ci sono persone competenti che si inendono di politica ma che i "padroni dei giradischi" hanno scaricato e quindi pensato bene di collocare le vecchie volpi a danno di quel cambiamento che tutti, ormai esausti stiamo aspettando. Un nome che a Grottaglie si sta spendendo in questa campagna elettorale è l'avv. Antonio Maglie, grottagliese, una raro signore della politica, competente e appassionato che il neo partito di Grasso "LiberiEuguali" ha collocato nel collegio uninominale 11, al 4° posto, quindi un portatore di voti e basta, in puglia se riusciranno a eleggere un onorevole e un senatore di  "LiberiEuguali" sarà grasso che cola, almeno così dicono chi ne sa più della sottoscritta.

Ma dopo questi due candidati eccellenti di Grottaglie che dovranno combattere per l'intero collegio che va oltre le mura cittadine per strappare voti, a Grottaglie ci sono altri 3 candidati onorevoli nativi grottagliesi di cui ricordo a malapena i nomi (se qualcuno vuole rettificare segnalatemi le eventuali omissioni): Francesco Annicchiario, commercialista per il Partito Repubblicano, Ciro Sanarica Partito Comunista e poi una donna Antonella Biondi, al Senato nel collegio 1 sotto l'insegna del partito di Emma Bonino.

Prima di chiudere questo mio editoriale, scrivo un'ultima cosa, che comunque sia bisogna andare a votare, non caricatevi di aspettative perché il bello verrà dopo, infatti a secondo di come andranno le elezioni politiche del prossimo 4 marzo, ci potrebbe essere una piccola tempesta nel panorama locale, c'è chi giura che sono in corso già incontri tra consiglieri comunali e segretari di partito per disegnare il possibile scenario, intanto più di qualcuno sta uscendo allo scoperto, Loreto Danese farà votare Forza Italia, e quindi è per il Senato Puglia2, che vedrà quasi sicuri eletti Luigi Vitali e Maria Francavilla per l'uninominale (consorte del presidente della provincia di Taranto Tamburrano). Sono stati aperti a Grottaglie comitati anche per  l'on. Chiarelli candidato al collegio 11 della Camera che comprende ( Carosino, Castellaneta, Crispiano, Fragagnano, Ginosa, Grottaglie, Laterza, Martina Franca, Massafra, Monteiasi, Montemesola, Monteparano, Mottola, Palagianello, Palagiano, Roccaforzata, San Giorgio Jonico, San Marzano).

 

Published in Apertamente

La Giornata del Pensiero è per tutti noi Guide e Scout del mondo un’occasione di festa; da sempre il compleanno di Baden Powell, fondatore dello scautismo, e di Lady Olave sua moglie, è una straordinaria opportunità per sviluppare nel nostro territorio iniziative ed attività che si uniscono idealmente a quelle di milioni di ragazze e ragazzi in altri paesi. Questioni che riguardano uomini/donne e l’ambiente che ci circonda.

Il tema della Giornata Mondiale del Pensiero 2018 è l’IMPATTO.
Impatto che il Movimento ha sulle vite dei nostri membri, delle loro comunità e dell’ambiente!

Il prossimo 17 Febbraio 2018 anche l’Agesci Zona Taranto celebrerà questo evento che vedrà insieme più di 1000 scout e guide provenienti da tutta la Diocesi di Taranto e, in tale occasione, condividere insieme e con tutti i cittadini di Taranto i lavori effettuati nei rispettivi gruppi di provenienza.
Ci incontreremo nel centro di Taranto e precisamente in Piazza Garibaldi, dalle ore 16:00 alle ore 19:00, dove saranno allestiti degli stand dimostrativi realizzati dai ragazzi in collaborazione con altre associazioni.
Lavori, giochi ed attività tipiche scout verranno svolti con il riciclo di alcuni rifiuti (carta, plastica, vetro e metallo), e sulla pubblicizzazione delle famose “Isole Ecologiche” esistenti sul nostro territorio ma poco conosciute dai cittadini.
Mentre i ragazzi più grandi si concentreranno sulle relazioni, coinvolgendo l’intera cittadinanza. L’impatto che il nostro essere Guide e Scout dell’AGESCI genera con un’azione caratterizzata dalla bellezza dell’incontro: Capire come azioni semplici possono influenzare la vita di altre persone.

Infine, alle ore 19:30 presso la Parrocchia di Sant’Antonio a Taranto, sarà celebrata la Santa Messa presieduta dal nostro Arcivescovo S.E.R. Filippo Santoro.
Durante la celebrazione eucaristica, si rinnoverà davanti a Dio la Promessa che ogni Scout e Guida ha formulato all’inizio di questa avventura.

I responsabili di Zona e l’Assistente Ecclesiastico
Valentina Castellaneta, Osvaldo Tursi e Mons. Luca Lorusso

Published in Sociale&Associazioni

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk