×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 929
Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Mercoledì, 21 Febbraio 2018
Mercoledì, 21 Febbraio 2018 20:20

Intervista al cast di "Che Disastro di Commedia"

Published in Video

Grottaglie è la Città in cui tutto ebbe inizio: Associazione ArmoniE e, ancor prima, il gruppo da camera ArmoniEnsemble sono nati fra “le cattedre” dell'I.C. “Pignatelli” nel lontano 2005.
Dopo 13 anni di studio, lavoro di gruppo, passione/dedizione per la didattica strumentale e l'attività concertistica, sabato 24 febbraio 2018 alle ore 19 presso il Teatro Monticello di Grottaglie, si festeggiano due importanti traguardi: “30 ANNI di MUSICA” dalla nascita dei corsi ad Indirizzo Musicale dell'Istituto Comprensivo “Pignatelli” e la pubblicazione del CD MINIATURE per ArmoniEnsemble Piano Trio - Associazione ArmoniE.
Il 30° anniversario della nascita dei Corsi ad Indirizzo Musicale è un evento che non poteva non essere celebrato con la creazione di una rassegna, fortemente sostenuta dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Marisa Basile e patrocinata con grande entusiasmo dall'Assessore alla cultura e Pubblica Istruzione Prof.ssa Elisabetta Dubla - Amministrazione di Grottaglie, dalla Provincia di Taranto, dalla Regione Puglia – Assessorato all'Industria Turistica e Culturale, da Puglia Events, Puglia Promozione, NuovoImaie – I diritti degli artisti.
I 5 appuntamenti ripercorreranno 3 decenni di musica con docenti e alunni attuali, ex docenti ed ex alunni, Associazioni del territorio come Anteas Grottaglie, Soroptimist International d'Italia Club Grottaglie e Associazione ArmoniE con la stretta collaborazione di Ora Qudra, giornale online di Lilli D'Amicis, fedele Media Partner delle iniziative pignatelliane.
I componenti di ArmoniEnsemble Piano Trio si conoscono proprio nell'I.C. “Pignatelli” nell'A.S. 2004/05; l'unione artistica di Palma di Gaetano e Giordano Muolo si completa, nel gennaio 2015, quando rincontrano Danilo Panico e danno vita, all’interno di Associazione ArmoniE, ad un ensemble che mira a valorizzare le qualità tecniche e le particolari e inusuali combinazioni timbriche dei tre strumenti. I proff Muolo e di Gaetano, docenti di clarinetto e flauto presso l' I. C. Pignatelli di Grottaglie, e il prof Panico, docente di pianoforte presso l'I.C. Giovanni XXIII di Sava, provengono da studi di formazione classica e da anni si dedicano all’attività concertistica, in Italia e all'Estero, in ambito solistico, cameristico e orchestrale.
“Miniature”, con un chiaro ed evidente riferimento al primo brano contenuto nel CD (la cui presentazione rientra nel Programma Invernale del Bando Art.7 (L. 93/92) “Progetti Discografici In Esibizioni dal Vivo Anno 2017” promosso da NUOVOIMAIE), è il titolo di un'antologia musicale di storie, tradizioni, opere “in miniatura” appartenenti ad un periodo che va dalla seconda metà dell’ottocento fino ai giorni nostri. In programma una storia in musica della compositrice contemporanea Teresa Procaccini, su testo di Nico Parziale, interpretata musicalmente dal Trio e messa in scena dagli alunni del Laboratorio Teatrale dell'I.C. Pignatelli guidati dai docenti del Dipartimento di Lettere, con costumi e scenografie a cura del Dipartimento di Arte.
Apertura del concerto affidata alla musica di Piersilvio Balta (ex alunno di clarinetto del Prof. Giordano Muolo ora maturando del Liceo Musicale Archita di Taranto ) che, grazie ai 3 anni trascorsi nell'indirizzo musicale, si è innamoratodi quest'arte meravigliosa e non l'ha più lasciata!
Arti e generazioni a confronto e in sinergia dunque per l'esaltazione e la valorizzazione delle buone prassi scolastiche, pubbliche ed associazionistiche, nella ferma convinzione che la condivisione della cultura è il positivo punto di partenza di ogni processo formativo e sociale.
L'evento avrà ingresso libero con obbligo di prenotazione posti al 328.8365625.

Prossimi appuntamenti
Giovedì 15 marzo 2018 – Ore 19 Teatro Monticello
"That's All Right… Elvis!"
Ivan De Carlo – Voce
Real Duo
Luciano Damiani – Mandolino
Michele Libraro – Chitarra

Venerdì 6 aprile 2018 – Ore 20 Teatro Monticello
Note per Crescere III Edizione – Evento promosso da Soroptimist Club di Grottaglie
Pola Sanguinetti – Soprano
Duo Sconcerto
Stefano MAffizzoni – Flauto
Andrea Candeli – Chitarra

Giovedì 19 aprile 2018 – Ore 19 Teatro Monticello
“ Violino...e Dintorni”
Vincenzo Longo – Violino
Gabriella Pastore – Violino
Carmine Fanigliulo – Viola
Carla Milda – Violoncello
Cristina Nobile – Pianoforte

 

Venerdì 4 maggio 2018 – Ore 20 Teatro Monticello
Concerto dell' Orchestra Giovanile della Provincia di Taranto
diretta dal Prof. Giuseppe Fornaro e formata dagli alunni dei Corsi ad indirizzo Musicale della Rete “Jonio in Musica”

 

Published in Scuola&Istruzione

La splendida città delle ceramiche in questi giorni ha ospitato Filippo La Porta, saggista, critico letterario, linguista e scrittore candidato al Premio Presidi del libro "A. Leogrande" 2018.
Due sono stati gli incontri che lo hanno visto protagonista, il primo dei quali si è svolto il 18 febbraio presso la Biblioteca Civica Pignatelli di Grottaglie. L'iniziativa, promossa dalla Regione Puglia, Assessorato all'industria turistica e culturale in collaborazione con l'Associazione Presidi del libro, presentata dalla Prof.ssa Benny Greco, docente di Lettere presso l’I.C. “F.G. Pignatelli”, ha visto la presenza di numerosi ospiti: Elisabetta Dubla, Assessore P.I e Cultura Città di Grottaglie, Mauro Roussier Fusco, Presidente Rotary Club Grottaglie, Pasqualina Galeone dell’Associazione Babele, Carmela Carrieri, docente dell’ I.C. “F.G. Pignatelli”, Cosimo Piro, docente del Liceo Artistico “V. Calò”, Piero Aresta, Presidente del Presidio del Libro Grottaglie.
Protagonista dell’incontro è stato Filippo La Porta, presentato con emozione ed affetto da un amico grottagliese, il Professor Ciro Galeone, docente presso l’I.C. Pignatelli, con il quale ha condiviso un’esperienza artistica, sebbene non prettamente letteraria, ma musicale, che risale al 6 agosto 2016, al concerto “Jazz e letteratura sincopata, un grand tour musicale tra gli scrittori del Novecento”, tenuto nell’atrio del Castello Episcopio di Grottaglie, insieme al Maestro Marcello Rosa.
In modo semplice e allo stesso tempo accattivante, Filippo La Porta non si è limitato a presentare alcuni suoi libri, “Canone 2030” o “Di cosa stiamo parlando? Le frasi e i tic della lingua quotidiana”, ma ha affrontato temi importanti: la lettura e la letteratura, la relazione con gli altri e l'inclusione, la realtà e l'irrealtà, l'educazione. L' autore ha sottolineato quanto sia importante intervenire sulla formazione dei ragazzi non solo con le parole, ma soprattutto con l'esempio, sempre rispettandone la personalità. Il pubblico presente ha avuto la possibilità di ascoltare, apprezzare e confrontarsi con il gradito ospite, che, il 19 febbraio, nell’auditorium “Carla Piccoli” ha incontrato gli alunni delle classi terze della Scuola Secondaria Pignatelli per intessere con loro una interessante conversazione sul significato e l’importanza del libro, della letteratura, che è “un’inchiesta sul senso e non senso della vita e che dà un contributo alla conoscenza del mondo”, e della lettura. L’autore ha dato ai ragazzi dei consigli riguardo la scelta dei libri, che definisce “una telecamera mentale”, in quanto permettono al lettore di entrare in altri mondi “senza effetti collaterali e senza controindicazioni”, e dei suggerimenti da seguire nella scrittura per esprimere al meglio e con precisione le proprie emozioni, sottolineando come “la lingua e la cultura siano le uniche armi che permettono al genere umano di difendersi e di distinguersi come tale” e che sia la lettura che la scrittura devono partire da qualcosa che sta a cuore, che interessa. La lettura, inoltre, “è un momento di raccoglimento, di conoscenza concettuale e, quindi, di riflessione diventando, in tal modo, uno strumento di dialogo con noi stessi”.
Interessanti e coinvolgenti sono state le spiegazioni, ricche anche di riferimenti storici o legati alla vita familiare e quotidiana dell’autore stesso, di alcuni tic della lingua quotidiana, che sono “i sintomi di una malattia sociale, della mentalità del tempo”, ognuno dei quali corrisponde ad un evidente tic comportamentale che il critico non condanna completamente, ma invita ad un uso moderato, in quanto è importante conoscere la lingua e le sue risorse, di cui tali tic sono delle semplici stampelle.
Tra l’autore e i ragazzi c’è stato, inoltre, uno scambio di opinioni su alcuni libri e sulla lingua parlata dei giovani, che l’ospite ha definito “non un lessico, ma un ritmo, un tempo iperveloce, contratto”, che, spesso, risulta incomprensibile agli adulti.
È possibile concludere con uno dei tic della lingua quotidiana commentati da La Porta nel suo libro: questi incontri sono andati “alla grandissima”.

 

 

 

Published in Scuola&Istruzione

Si avvicina il Premio Presìdi del Libro, la competizione letteraria, giunta alla seconda edizione, finalizzata alla premiazione dei migliori libri di scrittori italiani, da quest’anno dedicato al giornalista scrittore tarantino Alessandro Leogrande, scomparso lo scorso novembre.
Per il Premio il Presidio del Libro di San Giorgio Jonico/Laboratorio Urbano Mediterraneo ha candidato il libro “Mesoamerica. Sulle tracce del Serpente Piumato” (Antonio Dellisanti Editore), dello scrittore viaggiatore Gaetano Appeso. Per promuovere la candidatura il Presidio ha organizzato per Martedì 20 febbraio, al Laboratorio Urbano Mediterraneo, la presentazione dell’ultima opera dell’autore tarantino; modera l’incontro Simona De Bartolomeo, membro del Presidio del Libro di San Giorgio Jonico, Martedì 20 febbraio, ore 19:00, Laboratorio Urbano Mediterraneo, via Trento (accanto all’Ufficio Postale), San Giorgio Jonico (TA). Ingresso libero.

“Mesoamerica”, terzo libro dello scrittore, è un taccuino di viaggio dove l’autore racconta le sue avventure nell’America centrale, tra misteri, imprevisti e scenari da sogno.
La competizione non premia soltanto il “Libro dell’anno”, che sarà promosso nella rete dei Presìdi, ma anche il “Lettore dell’anno”, scelto per la migliore motivazione, scritta al momento della votazione, che vincerà i libri in concorso e la partecipazione al Salone del libro di Torino. L’obiettivo del premio è quello di riavvicinare le persone alle biblioteche e alle librerie, luoghi, insieme alle scuole, dove verranno allestiti i seggi per le votazioni del 23 e 24 febbraio 2018.
Sinossi libro
“Aiutandomi con gli appunti annotati sul mio taccuino di viaggio, vestirò i panni di un oratore e racconterò questa storia. Racconterò del viaggio in America Centrale, racconterò di ciò che abbiamo visto, di ciò che abbiamo appreso ma, soprattutto, e con nostalgia, racconterò di cosa abbiamo vissuto. In un territorio segnato da profonde diversità etniche e culturali, dove la natura domina estese aree geografiche ed è ancora possibile orientarsi seguendo una stella, il viaggio geografico si confonde con il viaggio illusorio. Si percorrono i chilometri, si percorrono le epoche. I teschi aztechi si avvicendano alle piramidi maya e alle chiese coloniali spagnole, in un vortice di fascino e mistero.”
Biografia autore
Autore di resoconti di viaggio, Gaetano Appeso è nato a Taranto nel 1978. Laureato in Scienze Organizzative e Gestionali, Ufficiale della Marina Militare Italiana, ha partecipato a diverse missioni di pace in Africa e Asia. La passione per l’archeologia e il fascino verso le diverse culture lo hanno spinto in viaggi estremi, molti dei quali in zone remote del pianeta.
Ha scritto “E-mail dall’Amazzonia” (2014) e “Tiancháo - Taccuino di un viaggio in Oriente” (2015), Premio Letterario Internazionale Città di Firenze 2017.

Published in Cultura

Sì, è questione di cxxo. Del proprio e dell’altrui.

Capitemi, non voglio essere volgare. Solo che mi piace l’accezione popolare del termine, che rende benissimo l’idea dell’acquisire qualcosa con le sole proprie forze e dello spendere e spandere denari sudati personalmente o che ci arrivano, ma sono sudati da altri.
Ad esempio, se un figlio, una figlia si lamenta, è scontenta, ci contesta quel che facciamo o acquisiamo e che loro …, la risposta canonica a nostra difesa è: io ho fatto questo, poi vedremo quel che saprai fare tu quando “caxxxrai” col cxxo tuo.
Ma di questo satis. Solo spero di aver reso l’idea e spiegato il motivo dell’uso.
Il perché di tutta questa messa in scena introduttiva?
È presto detto.
Siamo ormai a dieci giorni dalle elezioni e non vedo, come avveniva in tutte le elezioni precedenti, nessun manifesto di partito affisso sui tabelloni, con sopra belli, colorati, non solo i simboli dei partiti, ma soprattutto le facce di culo sorridenti delle migliaia di candidati che vogliono il voto per sedersi al tavolo della mangiatoia del potere.
Certo, i mezzi di pubblicità e propaganda sono cambiati. Ma non da oggi, eppure ci hanno sempre sommersi di manifesti e facsimili. Non è questo.
Io vedo altro. E qui c’entra ancora il culo.
Finchè a pagare eravamo noi col finanziamento pubblico ai partiti, lor signori spendevano e spandevano denari a piene mani perché il culo che pagava tutto era il nostro.
Ora che devono pagare loro, col cxxo loro, sono diventati di colpo stitici, anzi non cacano proprio.
Ma ricordatevi, e questo è importante, che ugualmente si comportano governando, nello spendere il denaro dello Stato, cioè di tutti noi: spendono e spandono perché… avete capito di chi è il cxxo che paga.
Ecco perché il denaro non basta mai nonostante noi siamo i più tartassati al mondo. Anche per questo loro fare le tasse aumentano sempre e, stranamente ma non troppo, di pari passo cresce anche il debito pubblico.
_

Published in Apertamente
Mercoledì, 21 Febbraio 2018 16:14

On.Vico "Solidarietà agenti Polfer"

Aggressione agenti della Polfer e conseguente arresto del’aggressore. Vico: “Ho espresso personalmente la mia solidarietà al comandante e agli agenti della Polfer di Taranto, anche da parte del ministro Minniti”

“Questa mattina ho voluto esprimere personalmente al comandate della Polfer, Rocco Termite, al sopraintendente capo Margherita Ciraci e all’assistente capo Francesco Conte la mia vicinanza e solidarietà per l’aggressione subita nel pomeriggio di ieri da parte di un cittadino bulgaro, immediatamente arrestato”.

È quanto dichiara l’on. Ludovico Vico a seguito della visita alla squadra della Polizia ferroviaria che ha fatto seguito ai gravi eventi di ieri, quando due agenti sono stati allertati dalle invocazioni di aiuto di alcuni cittadini aggrediti da un uomo di 50 anni mentre sostavano alla fermata dell’autobus. L’aggressore, che ha tentato di fuggire, prima di essere fermato ed arrestato, ha estratto un coltello a serramanico colpendo al torace uno degli agenti intervenuti, senza riuscire fortunatamente a provocare ferite grazie alla presenza nel taschino dell’agente di un telefono cellulare.

“La mia visita è stata propizia per portare alla Polfer di Taranto e ai due agenti aggrediti la vicinanza del Ministro degli Interni, Marco Minniti, che questa mattina ho sentito attraverso il suo capo di gabinetto. Lo stesso messaggio ho trasferito al Questore di Taranto, Stanislao Schimera”.

Published in Cronaca

Con un intervento congiunto della Polizia Locale di Taranto e dell’assessore al Patrimonio, Francesca Viggiano, questa mattina si è conclusa una operazione mirata a ripristinare la legalità a Talsano.

Al centro dell’attività un alloggio del patrimonio immobiliare del Comune di Taranto, in via Mediterraneo, assegnato a un’anziana donna, che rimasta sola, ha deciso di trasferirsi dalla figlia. Appena l’assessore ha avuto notizia del tentativo dell’occupazione abusiva dell’alloggio si è subito portata sul posto per verificare i fatti. Nella casa, lasciata libera dall’originaria assegnataria, stava per subentrare una nuova famiglia con l’accordo di compensare la famiglia uscente con una somma di denaro. L’accordo è fallito per l’intervento tempestivo del Comune di Taranto che questa mattina è rientrato nella disponibilità dell’alloggio popolare. “Scorreremo le graduatorie, valuteremo i casi familiari e le emergenze ma – assicura l’assessore Viggiano- entro questo pomeriggio l’appartamento facente parte del patrimonio immobiliare del Comune di Taranto e destinato alle famiglie più fragili, sarà assegnato ad una famiglia avente diritto. Le occupazioni abusive sottraggono beni alla comunità. Pertanto, stiamo monitorando con attenzione gli alloggi popolari per liberarli, qualora occupati abusivamente, ed assegnarli a chi ne ha diritto ed ha bisogno del nostro sostegno o attende una casa da anni. Andremo avanti su questa strada di recupero e ripristino delle condizioni di legalità- conclude l’assessore- e sgomineremo un sistema da troppo tempo governato dal malaffare e dall'abusivismo”

Published in Cronaca

E’ stato utile l’intervento dell’assessore al Patrimonio, Francesca Viggiano, per fare chiarezza sulla situazione di due edifici storici di proprietà del Comune di Taranto, Palazzo Carducci e Palazzo De Bellis.

Rispondendo all’interrogazione di Giampaolo Vietri durante l’ultima seduta consiliare in modalità question time , l’assessore ha spiegato come il primo non si possa definire “occupato”, considerato che chi vi abita, ossia il maggiordomo della famiglia Carducci, lo fa in virtù di un titolo che gli consente di utilizzare piano terra e ammezzato, confortato anche da due distinte sentenze del Tar che hanno vanificato i tentativi di sgombero effettuati dal Comune. “Stiamo tentando, tuttavia – ha spiegato l’assessore –, di suggerire all’attuale inquilino di Palazzo Carducci una soluzione abitativa alternativa che ci consenta di riottenere la completa fruizione dell’immobile”.
Per quanto riguarda il secondo palazzo storico in questione, invece, si tratta effettivamente di un’occupazione che coinvolge ben cinque nuclei familiari e che è già oggetto di una procedura di sgombero avviata dalla Polizia Locale. “A breve, inoltre – ha concluso Viggiano –, predisporremo un bando per l’assegnazione dei locali siti al piano terra di Palazzo De Bellis, da destinare ad attività commerciali utili ad animare quel pezzo di Isola Madre”.

Published in Politica

Il Sindaco Melucci e l'Amministrazione comunale, orgogliosi, esprimono vivo apprezzamento per l’operazione effettuata dall’agente della Polfer di Taranto, che con coraggio è riuscita ad assicurare alla giustizia un criminale di nazionalità bulgara, dopo che aveva aggredito e infastidito i cittadini e i viaggiatori in Piazza della Libertà.

La prontezza, la disciplina e la fatalità del telefonino nel taschino hanno salvato la vita alla poliziotta, una donna dello Stato che non ha esitato dinnanzi al pericolo.

Questa vicenda conferma la qualità dell’azione di presidio e di controllo che le forze di Polizia assicurano costantemente al nostro territorio, rafforza la rete della legalità e denota la forte presenza delle Istituzioni anche presso le nostre infrastrutture strategiche, a tutela della sicurezza e dell’ordine pubblico.

All'agente, alla sua famiglia, al Questore ed a tutto il personale impegnato sul campo va l'abbraccio dell'intera cittadinanza tarantina.

Published in Cronaca
Mercoledì, 21 Febbraio 2018 09:44

Convegno Turismo Fisascat Cisl e Cisl Puglia

Turismo: Cisl e Fisascat, driver di sviluppo e
occupazione in un’ottica di sistema.

Giovedì 22 febbraio giornata di approfondimento con
illustri ospiti.

Turismo e cultura in Puglia crescono ma non decollano
come meriterebbero le bellezze regionali così apprezzate e
messe in mostra dagli ultimi dati.
Su questo binomio e sulle potenzialità che possono
sviluppare in termini di sviluppo e occupazione regionale la
Cisl Puglia e la Fisascat Cisl organizzano un convegno a Bari
il prossimo 22 febbraio a partire dalle 10:00 presso l’Hotel
Parco dei Principi – Viale Europa, 6.
I lavori della giornata di approfondimento dal titolo
“Turismo di Puglia: più economia, più lavoro ......” ,
saranno aperti da Antonio Arcadio , Segretario generale
Fisascat Cisl Puglia, al quale seguiranno i contributi di
Alessandro Ambrosi , Presidente Confcommercio Puglia,
di Giovanni Viganò , dell’Università Bocconi di Milano,
Master in economia del Turismo, di Roberto Erario ,
Presidente Consorzio di Tutela del Primitivo DOP, di Tiziano
Onesti , Presidente Aeroporti di Puglia, di Francesco
Palmisano , Presidente Ente Bilaterale Turismo Puglia, di
Daniela Fumarola , Segretaria generale Cisl Puglia, di
Donato Pentassuglia , Consigliere regionale e Presidente
IV Commissione Sviluppo Economico e Turismo, e di
Francesco Palumbo , Direttore generale Ministero dei beni
e delle attività culturali e del turismo. Le conclusioni
saranno affidate al Segretario generale della Fisascat Cisl
nazionale, Pierangelo Raineri.

Modera i lavori Annamaria Ferretti Direttora di
@ilikepuglia.it

Published in Cronaca
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk