Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Venerdì, 16 Marzo 2018

Si è tenuto stamani, nella consueta cornice dell’Ala est dell’aeroporto Karol Wojtyla di Bari, il workshop “Summer 2018 – Tour Operator e Vettori incontrano il trade”, tradizionale appuntamento voluto e realizzato da Aeroporti di Puglia, che di fatto segna l’avvio della stagione estiva dei nostri aeroporti.
Anche per questa edizione, come peraltro si ripete dal 2006, numerosa e qualificata la presenza di Tour operator, Agenzie di viaggio, Vettori, Strutture ricettive e Enti del turismo, che hanno animato un’intensa giornata all’insegna di incontri tra operatori, dello scambio di esperienze tra addetti ai lavori e, soprattutto, della nascita di proficue opportunità di partnership commerciali.

Il saluto di benvenuto e gli auguri di buon lavoro ai partecipanti sono stati portati dall’Assessore Regionale al Turismo, Loredana Capone, dal Presidente di Fiavet Puglia, Piero Innocenti, dal Presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti (foto), accompagnato dal Vice Presidente di AdP, Antonio Vasile, e dal Consigliere di Amministrazione, Beatrice Lucarella.

Nel suo intervento di saluto ai circa ottocento convenuti, rappresentativi di tutte le componenti dell’industria del turismo e dell’accoglienza, il Presidente di Aeroporti di Puglia ha sottolineato come questo momento d’incontro tra chi, a diverso titolo, concorre allo sviluppo di un settore economico strategico per il nostro Paese, sia anche un’occasione utile per tracciare un bilancio di quanto realizzato nell’anno trascorso e per illustrare prospettive e strategie della nuova stagione.

“Il 2018 si annuncia come un anno denso di novità per Aeroporti di Puglia – ha dichiarato il Presidente Tiziano Onesti –; novità che non si limitano all’avvio di nuovi collegamenti, essenziali per l’economia del turismo, ma che riguardano pure il potenziamento delle infrastrutture aeroportuali dalle quali non si può prescindere per garantire un’accoglienza all’insegna della qualità, dell’efficienza e della sicurezza. Solo da pochi giorni, infatti, abbiamo consegnato alla nostra comunità due opere fondamentali, l’ampliamento dell’aeroporto del Salento di Brindisi e il potenziamento della pista di volo del Karol Wojtyla di Bari, che ci consentono di affrontare gli impegni della nuova stagione nelle migliori condizioni operative e di accogliere in modo ancor più adeguato, e senza deludere le loro aspettative, quanti scelgono di venire in Puglia”.
“Un piano di investimenti e opere realizzate che è parte integrante di una strategia di sviluppo fatta di qualità, efficienza e internazionalizzazione del traffico. Anche in questo senso - ha proseguito - sono tante e importanti le novità. Prima su tutte l’avvio dei voli su Mosca, il cui valore non è solo riconducibile all’importanza del mercato russo e all’attenzione con cui lo stesso guarda alla Puglia, ma anche agli aspetti storici e religiosi che da sempre legano Bari alla capitale russa.”

Il Presidente di Aeroporti di Puglia ha quindi illustrato le altre novità sul fronte dei voli e che al momento riguardano per Bari l’inizio delle operazioni di Air France su Parigi CDG, di Wizzair su Londra Luton, Breslavia e Vienna, di Volotea su Kos, Rodi e Dubrovnik, di easyJet su Venezia e Ryanair su Dublino, e per Brindisi i nuovi voli easyJet su Berlino e Venezia, e di Ryanair su Verona e Mimmingen. Un ventaglio di destinazioni, tra novità e stabilizzazioni, che completano la ricca e articolata offerta fatta di oltre un centinaio di voli di linea, un’ottantina dei quali internazionali, che caratterizzerà la prossima stagione estiva.

“I nostri aeroporti – ha concluso il Presidente Tiziano Onesti – sono uno snodo essenziale per le politiche attrattive della nostra regione che, meritatamente, è un affermato brand turistico di fama internazionale. Lo dicono i dati di traffico dello scorso anno, con i suoi sette milioni di passeggeri, e quelli dei primi due mesi del 2018, con percentuali d’incremento che si attestano all’8%. Rappresentano un bene di tutti perché sono una piattaforma fondamentale per attrarre e veicolare quello sviluppo a cui tutti devono concorrere. Ma sono anche, e a dirlo stavolta sono viaggiatori, associazioni ambientaliste e organizzazioni di consumatori, un modello di eccellenza per la qualità dei servizi e per come si possa e si debba operare in maniera rispettosa dell’ambiente e del territorio.

Published in Cronaca
Venerdì, 16 Marzo 2018 20:35

“DONIAMO...Musica e Parole”

“DONIAMO...Musica e Parole” è l'evento conclusivo di un percorso formativo all'interno del Concorso di Idee – anno 2017 - ASSE FORMAZIONE“In – Formare”, promosso dal CSV POIESIS di Brindisi, che ha visto coinvolte 3 Associazioni di Francavilla Fontana: Associazione ArmoniE, Associazione Sipario e Avis “B. Greco”.
Il corso di Formazione “Public Speaking”, avviato lo scorso 20 gennaio presso la sede dell'Associazione Sipario, con la docenza di Tani Roma, regista e formatore, ha avuto come obiettivi: armonizzare il rapporto tra corpo, voce, mente e spirito dell’individuo con se stesso e con gli altri, rafforzare l'autostima, migliorare le capacità espressive e di portamento, rendere l’individuo libero da difese e pienamente consapevole del proprio potenziale creativo, favorendo una libera circolazione delle espressioni emotive ed emozionali, innalzare la qualità della vita dei soggetti in questione.
Sabato 17 marzo, alle ore 19.30, a Francavilla Fontana, presso la Sala Mogavero del Castello Imperiali, concessa grazie al patrocinio dell'Amministrazione, tutti i corsisti partecipanti metteranno in pratica gli obiettivi raggiunti attraverso la declamazione di poesie, monologhi o dialoghi, tratti dalla letteratura classica o moderna, in una serata di “Donazione...fra parole e musica”, arricchita dalla presenza di ArmoniEnsemble Guitar Trio composto da Palma di Gaetano – flauto, Giordano Muolo – clarinetto, Vincenzo Zecca – chitarra e particolarmente importante anche per le finalità benefiche e socio/sanitarie legate alla preziosa raccolta sangue, dalle ore 17 alle 20, in autoemoteca (piazzale antistante Castello Imperiali) coordinata dai volontari dell'AVIS “B. Greco” di Francavilla Fontana, presieduta dal Prof. Gerardo Trisolino.
Ricordiamo che, per donare il sangue, è necessario essere maggiorenni e pesare almeno 50 kg, non aver assunto farmaci antinfiammatori negli ultimi 5 giorni, antibiotici ed antistaminici negli ultimi 15 giorni. Non è necessario, invece, essere completamente digiuni. Si può fare un pranzo leggero senza latte, latticini e cibi ricchi di grassi. A tutti coloro che doneranno, uomini e donne, un piccolo omaggio in occasione della festa del papà.

Doniamo un'opportunità e una speranza a chi ne ha bisogno... fra Musica e Parole!
Ingresso libero. 

Published in Cultura

Assieme ad alcuni sindaci del tarantino ho partecipato all’incontro convocato dal Presidente della Provincia di Taranto sulla discarica Linea Ambiente di Grottaglie.

Nel mio intervento ho ribadito la necessità di rivedere gli atti fin ora prodotti e soprattutto il parere favorevole al sopralzo della discarica, messo a verbale lo scorso 15 febbraio dalla commissione tecnica provinciale, in totale controtendenza rispetto a tutti i pareri negativi sin ora prodotti da parte della Asl di Taranto,da parte dell’Arpa Puglia, da parte delle associazioni, da parte dei comuni. Serve valutare le ultime controdeduzioni presentate dal sindaco di Grottaglie Ciro D'Alò. La provincia jonica merita attenzioni particolari ed è per questo che ritengo possano esserci tutte le condizioni per far affermare il cosiddetto “fattore di pressione” nella nostra provincia, ovvero occorre negare ogni tipo di autorizzazione per ampliamenti di discariche e inceneritori. Il nostro territorio infatti è già fortemente compromesso dal punto di vista ambientale dall’azione inquinante dei complessi industriali (Ilva, Eni, Cementir), oltre ad essere interessato dalla presenza delle discariche di Lizzano, Statte, Grottaglie, Manduria e Massafra, che nel complesso provocano un impatto ambientale e socio-sanitario non più sostenibile, negativo, importante, che non va sottovalutato, per la salute pubblica e per tutto ciò che ne consegue.

Ho invitato quindi il presidente Tamburano a rivedere tutto l’iter autorizzativo consapevole del fatto che, in ogni caso, a monte di tutto ciò, c'è il problema fondamentale di una mancata pianificazione della gestione dei rifiuti a livello regionale in questi anni. In Puglia non si riesce a risolvere il “problema discariche” a causa della mancata chiusura del ciclo dei rifiuti, mentre una seria politica della raccolta differenziata avrebbe evitato il loro proliferarsi. Siamo fiduciosi che quel parere favorevole del comitato tecnico provinciale, contrario alle aspettative dei cittadini Grottaglie e di tutto il comprensorio, possa essere rivisto e quindi che dalla Provincia di Taranto non si conceda l'autorizzazione al sopralzo. Noi di Liberi e Uguali continueremo a vigilare e a guardare con grande attenzione le vicende ambientali che interessano il nostro territorio.

Published in Politica

Il Dottore Agronomo Ciro Maranò è il nuovo direttore del GAL Magna Grecia, figura tecnica apicale che va a completare lo staff dell’agenzia di sviluppo territoriale cui aderiscono aziende, associazioni, istituzioni e Amministrazioni locali di un ampio territorio che comprende dodici comuni jonici.

Il nuovo direttore è stato presentato in conferenza stampa dal Presidente del GAL Magna Grecia, Dottor Luca Lazzàro, che ha così esordito: «sono lieto di annunciare la nomina a Direttore del Dottor Ciro Maranò, noto agronomo con una solida esperienza nell’ambito delle politiche rurali regionali, un professionista di assoluto livello che saprà guidare al meglio il GAL Magna Grecia».

«Con la nomina del direttore ora lo staff è pienamente operativo – ha poi detto Luca Lazzàro – e possiamo finalmente iniziare le attività previste dal nostro PAL (Piano di Azione Locale) a favore dello sviluppo economico del nostro territorio».

«Abbiamo numerose azioni da realizzare nell’ambito della nostra Strategia di Sviluppo Locale, che da un lato vuole “ammagliare” gli operatori economici del mondo rurale e chi fornisce loro servizi, formando un così network virtuoso, da un altro favorire la loro innovazione per metterli in grado di affrontare le sfide di un mercato sempre più globalizzato».

«A tal fine il GAL Magna Grecia finanzierà, tra l’altro, numerose start up di aziende che dovranno fornire servizi innovativi alle imprese del territorio: l’auspicio è che per i nostri giovani queste rappresentino una importante opportunità per realizzare il loro progetto di vita nella nostra terra, senza doversi trasferire altrove, e magari far tornare qualcuno che è già andato via».

Ciro Maranò si è così presentato: «sono un agronomo del territorio che si occupa del PSR (Piano di Sviluppo Rurale) da molti anni, prima come professionista e, dal 2012, anche come consulente del Gal Colline Joniche, un periodo di proficuo lavoro nel quale ho contribuito, insieme ai colleghi, all'attuazione del PSL del GAL Colline Joniche in esecuzione del PSR Puglia 2007-2013».

«Così sono stati istruiti e rendicontati a saldo – ha poi detto Ciro Maranò – progetti di agriturismo, biomassa, masserie didattiche, turismo rurale, affittacamere, formazione, nonché progetti a regia diretta».

Ciro Maranò ha concluso spiegando che «nel 2016 sono stato incaricato, nell’ambito di un team di professionisti, della redazione della SSL (Strategia di Sviluppo Locale) e del PAL (Piano Di Azione Locale) per candidare il neonato GAL Magna Grecia alla misura 19 del PSR Puglia 2014-2020, progetto approvato e finanziato dalla Regione Puglia».

Published in Sociale&Associazioni

Lunedì 19 marzo alle 9.00, a bordo di nave Alpino, nella Stazione Navale Mar Grande di Taranto, si svolgerà la cerimonia di avvicendamento del comando dell’Operazione Mare Sicuro, alla presenza del Comandante in Capo della Squadra Navale, ammiraglio di squadra Donato Marzano.

Dopo oltre un mese di intensa attività nel Mediterraneo Centrale, il contrammiraglio Angelo Virdis passerà il testimone al contrammiraglio Flavio Biaggi. Nel suo periodo di comando, iniziato il 5 febbraio 2018, il contrammiraglio Virdis ha potuto contare su un dispositivo in mare che ha visto operare diverse unità navali con le rispettive componenti aeree e i loro equipaggi, composti anche da team della Brigata Marina San Marco.
L’Operazione Mare Sicuro, in atto dal 12 marzo 2015, prevede lo schieramento di un dispositivo navale con missione di presenza, sorveglianza e sicurezza marittima nel Mediterraneo centrale, in applicazione della legislazione nazionale e degli accordi internazionali. La presenza del dispositivo aeronavale in alto mare garantisce la tutela degli interessi nazionali nell’aerea e un`adeguata cornice di sicurezza a tutti i mezzi navali dello Stato, e non, impegnati nelle attività di ricerca, soccorso e pesca.
La fregata Alpino, unità che ha ricoperto più volte il ruolo di nave sede di comando dell’Operazione Mare Sicuro, è la quinta delle dieci FREMM italiane costruite nell’ambito del programma italo-francese denominato Fregata Europea Multi Missione (FREMM). Delle dieci FREMM previste, sei sono in configurazione polivalente (General Purpose – GP) e quattro in configurazione antisommergibile (Anti Submarine Warfare – ASW) come Nave Alpino.
Con un equipaggio di 156 tra uomini e donne, 144 metri di lunghezza ed un dislocamento a pieno carico di 6.700 tonnellate, Nave Alpino è una fregata polivalente, progettata all’insegna dell’innovazione e della flessibilità, in modo da operare attivamente nella tutela degli interessi nazionali e poter rispondere con successo agli scenari futuri.
La nave è stata assegnata alla base di Taranto dallo scorso gennaio 2018.

Published in Cronaca

Siamo pronti alla mobilitazione a sostegno delle Amministrazioni che si stanno opponendo all’ennesimo disastro ambientale, perciò già a partire da domani seguiranno una serie di iniziative volte a rimarcare la nostra volontà.


Domani saremo al sit-in organizzato davanti a palazzo della Provincia di Taranto a partire dalle ore 16:00 assieme ai Sindaci, estendiamo il nostro invito a tutte le realtà del circondario e ai cittadini che oggi vogliono scegliere per il proprio futuro e per quello delle prossime generazioni.
Le recenti vicende legate all’atteggiamento omissivo del Presidente della Provincia Martino Tamburrano hanno dimostrato la sua incapacità nel prendere atto delle istanze dei cittadini in qualità di garante della Provincia tarantina. Un’amara constatazione a fronte di tutte le mobilitazioni che si sono susseguite negli anni sino all’ultima Manifestazione del 13 Gennaio 2018, in occasione della quale per la prima volta nella storia tutti i Comuni, con Grottaglie capofila, in coordinamento con le associazioni del territorio sono scesi in strada affinché Tamburrano ufficializzasse il diniego, in merito all’innalzamento proposto dalla società Linea Ambiente.
Il diritto alla salute e alla tutela dell’ambiente sono temi di estrema attualità ed è quanto negli ultimi decenni l’intera comunità jonica chiede a gran voce, diritti che, oramai, da troppo tempo sono subordinati ad una politica economica e di comodo, a vantaggio di chi costruisce imperi personali lasciando dietro di sé il deserto.
Ed è proprio contro questo deserto che l’intera provincia con le sue associazioni, i suoi cittadini e con alcune forze politiche al proprio fianco si è unita affinché i propri diritti vengano riconosciuti definitivamente.
Tutto l’arco jonico è già fortemente compromesso dall’azione inquinante di numerose realtà diffuse in tutto l’areale, dai distretti industriali (Eni, Cementir, Ilva) alle discariche che interessano i comuni di Lizzano, Statte, Grottaglie, San Marzano, Fragagnano, Manduria e Massafra. Un impatto ambientale e socio-sanitario di non poco conto se consideriamo gli ultimi dati emersi dal Registro Tumori di Taranto.
Il percorso condiviso sino a questo momento tra le varie realtà territoriali ha generato una vera e propria rete che va sotto il nome di “Movimento Ambientale Jonico”. Invitiamo tutti i cittadini a farne parte: oggi ribadiamo il nostro NO incontrovertibile a qualsiasi forma di ampliamento della discarica di La Torre Caprarica e a qualunque scelta politica priva di prospettiva che sostenga la salute e l'ambiente.

 

di seguito interviste al Sindaco della Città di Grottaglie, Ciro D'Alò, al Consigliere regionale Mino Borraccino e al Presidente della Provcia di Taranto, Martino Tamburrano.

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk