Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Mercoledì, 21 Marzo 2018

Venerdì 23 Marzo settima serata per il Teatro Festival – 4° Premio Nazionale di Teatro “Rosanna Murgolo” organizzato dalla Compagnia del Belvedere con la Direzione Artistica di Davide Roselli. La location che ospiterà l’evento sarà il Teatro Comunale di Carosino. In scena proprio la Compagnia Teatrale del Belvedere, organizzatrice dell’evento, con lo spettacolo NON TI CONOSCO PIU’ di Aldo De Benedetti con adattamento moderno e Regia di Davide Roselli. Dopo due anni di “classici” con De Filippo e Pirandello, la Compagnia del Belvedere, ritorna in scena con uno spettacolo comico-brillante; il testo scritto dall’autore romano Aldo De Benedetti nel 1950 è stato anche soggetto cinematografico negli stessi anni con Vittorio De Sica ed Elsa Merlini e poi successivamente negli anni ’80 con il trio Jonnhy Dorelli, Gigi Proietti e Monica Vitti. Davide Roselli,regista della pièce, dal testo originale ne ha fatto un moderno adattamento, trasformando qualcosa e portando l’intera vicenda ai giorni nostri, con usi,costumi,vizi e virtù della società contemporanea.
Lo spettacolo,della durata di novanta minuti circa, terrà il pubblico appeso al filo dal primo all’ultimo istante, divertendolo e alla fine facendolo riflettere su cosa oggi può provocare l’amore.
Non perdete l'appuntamento quindi Venerdì 23 Marzo, ore 20.45, biglietto € 5,00. X info e prenotazioni: 3246887787.

Published in Spettacolo
Mercoledì, 21 Marzo 2018 21:53

Il Gruppo Grotte Grottaglie compie 50 anni !!!

Sabato 24 marzo alle ore 18 presso la sede dell’Eremo di Santa Maria in Campitelli, in via Cagliari 13 a Grottaglie, il Gruppo Grotte Grottaglie, celebrerà il cinquantesimo anniversario dalla sua costituzione.

Tra i Gruppi più antichi e longevi del panorama speleologico italiano e meridionale, il Gruppo Grotte Grottaglie, ha rappresentato in mezzo secolo di vita, il luogo dove generazioni di esploratori, sportivi, amanti della natura e dell’ignoto, hanno trovato casa, costruendo nel tempo una delle realtà più significative ed apprezzate del territorio. Dagli albori del 1968, in cui 4 ragazzi ebbero l’ardire di far nascere, in una comunità agricola, un’associazione che considerava il territorio non solo sotto l’aspetto produttivo ma soprattutto come patrimonio culturale e naturalistico da riscoprire e valorizzare come elemento identitario della città, centinaia di persone si sono alternate nel tempo fino a traghettarla a questo importante traguardo.
Generazioni e generazioni di bambini delle scuole hanno avuto la fortuna di scoprire il fascino delle gravine e della civiltà rupestre accompagnati sin dagli anni 70 dai membri del Gruppo Grotte. Come altrettanti ragazzi si sono poi cimentati nelle decine di corsi di formazione per speleologi che poi si sono distinti in grandi esplorazioni ipogee ed importanti pubblicazioni del settore. Altro tassello significato di questa lunga storia è stata l’impegno nella lotta e nella tutela e difesa del territorio e del suo patrimonio tra cui vale la pena ricordare l’epica rimozione e bonifica della nota Gravina di Riggio con gli elicotteri della Marina Militare.
Oggi il Gruppo Grotte Grottaglie ha l’onore di disporre di una delle sedi più belle e affascinanti della Puglia rappresentato dall’Eremo di Santa Maria in Campitelli, un piccolo scorcio di ambiente rupestre in pieno centro, scampato all’urbanizzazione selvaggia degli anni 70, recuperato dall’Amministrazione Comunale e affidata al Gruppo Grotte negli anni scorsi.
Ed è proprio qui, nella cornice incantevole della nostra sede, che sabato pomeriggio terremo un incontro celebrativo dei nostri primi 50 anni, alla presenza delle istituzioni locali, del Presidente Regionale della Federazione Pugliese e del Presidente nazionale della Società Speleologica Italiana, ma soprattutto alla presenza dei due soci fondatori e di tutti i membri del gruppo Grotte che in questi lunghi anni si sono avvicendati. Sara una serata piacevole all’insegna del passato, del presente e del futuro, nei racconti e nei progetti dei suoi protagonisti di ieri e di oggi.
Siete tutti invitati

 

Il presidente
Nunzio My

Published in Cronaca

Il Circolo di Altamura nasce dalla volontà di un nutrito gruppo di simpatizzanti che vogliono impegnarsi, in prima persona, nella promozione e nella tutela del Territorio, priorità trascurate dal panorama partitico tradizionale.
Lontani dai rappresentanti locali dei principali partiti tradizionali, hanno scelto “Energie per l’Italia”, movimento di ispirazione cristiano liberale, come base ideale per affrontare gli imminenti appuntamenti elettorali ed il prossimo percorso amministrativo, individuando, nel nuovo movimento, una forza moderata, non nostalgica, moderna e scevra da populismi.
La presidenza del Circolo cittadino di “Energie per l’Italia” è stata affidata all’ing. Carmelo Cozzo.
Il Circolo EPI è già impegnato nella selezione dei candidati per le imminenti elezioni amministrative, Occasione in cui si propone come forza politica che vuol dire la verità ai cittadini, senza compromessi e senza espedienti clientelari; che crede che l’onestà, in politica, si debba associare alla competenza; che vuole partecipare ad una compagine politica nuova, seria, affidabile; che si propone attraverso persone integre.
Nei prossimi giorni, in un incontro con la Città e gli organi d’informazione, alla presenza del coordinatore regionale Valerio Ricci, sarà presentato l’organigramma e la proposta politico programmatica di Energie per l’Italia Altamura.

Published in Politica

L'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), con una delibera del 21 febbraio scorso, ha bocciato la vendita effettuata nel 2016 di Linea group holding (Lgh), di cui fa parte Linea ambiente srl che gestisce la discarica di Grottaglie, all’azienda di servizi A2a attiva anche nel campo dei rifiuti. 

https://www.anticorruzione.it/portal/rest/jcr/repository/collaboration/Digital%20Assets/anacdocs/Attivita/Atti/Delibere/2018/del.172.2018.pdf

A2a e LGH sono società lombarde di servizi. A2a è una società per azioni, privata, che fa capo ai Comuni di Brescia e Milano; Lgh è una multiservizi municipalizzata, e quindi pubblica, che opera nei territori di Cremona, Pavia, Lodi, Rovato (Brescia) e Crema.

Nonostante il parere positivo dell’Antitrust e la volontà determinata di molti Sindaci dei Comuni cui fa capo la municipalizzata, l’Anac presieduta da Raffaele Cantone ha bocciato la fusione di A2a con Lgh, che cedendo il 51% avrebbe rinunciato ad ogni potere decisionale, perché la vendita era avvenuta tramite trattativa privata invece che con bando pubblico.

A sporgere denuncia, prima all’Antitrust e poi all’Autorità nazionale anticorruzione, fin dal 2016, sono stati i consiglieri M5s comunali e regionali di Pavia, Cremona e Brescia. E ora si dovrà pronunciare anche la Corte dei Conti, dietro sollecitazione dell’Anac, perché la cessione privata avrebbe impedito “la massima valorizzazione economica delle azioni che avrebbe potuto ottenersi con una procedura ad evidenza pubblica” .

Il comitato Vigiliamo per la discarica fin dall’inizio della trattativa, nel 2015, ha dato notizia della vendita che avrebbe coinvolto anche la discarica di Grottaglie, già Ecolevante poi venduta a Linea ambiente, sollevando in modo chiaro il problema delle fideiussioni.

Il comitato chiedeva alla Amministrazione di allora di controllare se fossero state versate e se fossero congrue le fideiussioni necessarie alla gestione e ai 30 anni di post gestione dei tre lotti della discarica, prima che la stessa fosse venduta per la seconda volta.

Infatti, la sentenza del Tar di Lecce del 5 aprile 2005, a seguito del ricorso di Vigiliamo, aveva riconosciuto come non congrue le fideiussioni presentate da Ecolevante per il I e II lotto; e in un comunicato del 2008 dell’allora assessore regionale all’ambiente si legge che Ecolevante avrebbe contestato l’obbligo delle fideiussioni finanziarie.
http://old.regione.puglia.it/index.php?at_id=2&page=pressregione&id=4861&opz=display

Ora una seconda vendita della discarica di Grottaglie sembrerebbe scongiurata, ma tutti gli interrogativi sulle fideiussioni restano.

Published in Ambiente

Il Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali – Direzione Centrale della Finanza Locale del Ministero dell’Interno, ha comunicato che la Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali nella seduta del 20 marzo 2018, all’unanimità ha espresso parere favorevole, con osservazioni, all’approvazione del piano di estinzione dei debiti, presentato dall’Organo Straordinario di Liquidazione.

L’uscita dal dissesto, obiettivo prioritario dell’Amministrazione Melucci, comincia a concretizzarsi e prendere forma attraverso l’adozione di atti e pareri normativamente previsti. I confronti serrati con i dirigenti ministeriali, cercati ed ottenuti dal Sindaco e dal direttore generale, hanno consentito una decisa accelerata che ha portato al parere favorevole nei confronti del piano di estinzione. Seguirà specifico provvedimento ministeriale, sulla base del quale sarà predisposto ed approvato il piano di impegno che, in un arco temporale triennale, o più breve, stabilirà la definizione delle partite debitorie in sospeso.
I BOC, seguono invece vicende giudiziarie i cui esiti finanziari saranno gestiti dal bilancio comunale.
La differenza tra la massa passiva e la massa attiva risultante dal piano di estinzione, da ripianare, ammonta a circa 53 milioni di euro che, al netto della conclusione definitiva di alcuni contenziosi con sentenze favorevoli al Comune e delle somme già riscosse dai creditori, si riduce a circa 24 milioni di euro.
Per le attività sin qui svolte hanno fattivamente ed egregiamente collaborato, oltre ai componenti dell’Organo straordinario di liquidazione, il segretario generale, il dirigente ed i funzionari della direzione ragioneria e l’avvocatura comunale.

Published in Cronaca

A 60 giorni dall’insediamento del nuovo consiglio di amministrazione dell’AMIU, l’introduzione di alcune fondamentali innovazioni fa registrare un deciso cambio di passo.

Il sistema di video sorveglianza itinerante è una misura utile ed efficiente per il contrasto ai reati ambientali. Il sistema è già attivo da 40 giorni;

Il potenziamento della capacità di pronto intervento rispetto a interventi di natura straordinaria, quali abbandoni di rifiuti sulla strada, cassonetti danneggiati, recupero ingombranti;

Il dog scootter per contrastare l’odioso fenomeno delle deiezioni canine su strada;

il potenziamento del numero verde 800 013739 e dei canali social Facebook e Twitter quest’ultimi per consolidare i rapporti con l’utenza e gestire in maniera più snella ed efficiente le segnalazioni;

Il sistema delle segnalazioni funziona, potenziato grazie al form “dillo ad Amiu” presente sul sito.

L’assessore Massimiliano Motolese ha illustrato le attività messe in campo dall’amministrazione Melucci per ridare forza ed efficienza all’AMIU.

Di seguito il link delle diretta Facebook:

https://www.facebook.com/amiutaranto/videos/1484620258317044/

Published in Cronaca

Atto di indirizzo per l’attivazione di uno spazio neutro e di mediazione familiare. A presentarlo alla Giunta che l’ha approvato, è stata l’assessore al welfare, Simona Scarpati, che spiega: “Il Comune di Taranto ha aderito un avviso pubblico del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali previsto nell’ambito del PON inclusione sociale con una proposta di intervento che è stata ammessa a finanziamento.

Prossimo step sarà l'attivazione di una procedura negoziata per l’aggiudicazione del servizio fino a tutto il 2019 e prevedendo eventuale proroga. La linea di indirizzo- continua l’assessore- prevede la progettazione di uno spazio neutro di mediazione familiare per le gestioni delle fragilità familiari. E’ una scelta politica ed operativa che si configura come un percorso di cura, flessibile e mirato, dei legami familiari in crisi tanto più necessario quando vi è la presenza di minori. In questo caso, la mediazione familiare avrà come obiettivo, dunque, il raggiungimento di accordi negoziati tra le parti, riguardanti ogni aspetto relativo alla responsabilità sui figli e alla loro educazione e formazione, sia in ambito di prevenzione che di gestione della crisi familiare. Tutto ciò avverrà in spazi neutri- conclude l’assessore- da destinare appunto alle famiglie e alle coppie per interventi preventivi di gestione delle crisi e del superamento della difficoltà fino ad un miglioramento delle relazioni sociali, soprattutto in presenza di separazioni personali o divorzi".

Published in Cronaca

“Falò e colori” è la più longeva delle manifestazioni dell’associazione di volontariato “Gruppo Anonimo 74”, attiva a Monteiasi dal lontano 1974, una iniziativa che risale al primo anno di vita, quando si avvertì il bisogno di coniugare la locale tradizione del falò di San Giuseppe con la cultura, quindi col disegno estemporaneo eseguito da alunni, dalla scuola materna fino alle superiori.

L’edizione 2018, iniziata venerdì 18 marzo, si conclude sabato 24 marzo e avrà come location il frantoio Ciancia, in via Roma 181/183 a Monteiasi, dove si terrà una serie di iniziative con ingresso gratuito.

L’edizione 2018 di “Falò e colori” è organizzata dell’associazione di volontariato “Gruppo Anonimo 74”, presidente Aldo Galeano, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Monteiasi e dell’Associazione “L’Impronta”.

Anche quest’anno in occasione dell’accensione della “fòcara” a Monteiasi, tenutasi domenica 18 marzo, sono stati consegnati agli studenti fogli da disegno sui quali, lunedì 19 marzo presso il frantoio Ciancia, hanno eseguito disegni a tema libero.

A questa estemporanea di disegno e pittura hanno partecipato un centinaio di bambini e ragazzi di tutte le età, che, rimasti coinvolti dalla suggestiva atmosfera della location e dalle emozioni vissute nella serata precedente assistendo alla “fòcara”, hanno dedicato al “fuoco” gran parte dei loro elaborati che, per una intera settimana, sono poi rimasti esposti nel frantoio Ciancia.

In questa suggestiva location è stata allestita anche una collettiva d’arte che si è avvalsa della partecipazione di gran parte degli artisti che fanno capo all’associazione “L’Impronta” di Taranto, diretta da Arturo Camerino; partecipano alla collettiva i pittori Anna Amendolito, Luciano Marinelli, Arcangelo Bianco, Michele Miano, Arturo Camerino, Maria Pia Putignano, Liliana De Bellis, Vincenzo Ricciardulli, Rosanna De Pasquale, Alessandra Robino, Antonella De Santis, Vincenzo Rusciano, Leo Di Castri, Giuliana Taglialatela, Margherita Fallico, Francesco Zanghi e Gianfranco Gatto.

Le due mostre artistiche si concluderanno sabato 24 marzo quando (alle ore 20.00), sempre nel Frantoio Ciancia, si terrà la rappresentazione teatrale a cura della Compagnia “Giù la maschera”, una diretta emanazione dell’associazione di volontariato “Gruppo Anonimo 74” di Monteiasi.

Sarà portata in scena “La Giara”, un libero adattamento teatrale dell’omonima commedia di Luigi Pirandello, un omaggio alla memoria di questo grande letterato del quale l’anno scorso si è celebrato il 150° anniversario della nascita.

Published in Spettacolo
Mercoledì, 21 Marzo 2018 20:28

Passio Christi Crispiano

Crispiano, ecco la Passio Christi rinnovata. Sabato va in scena la storica rappresentazione dell'Azione Cattolica della parrocchia San Francesco d'Assisi. Nuovi sono il percorso e il testo, così come i laboratori che hanno preceduto l'iniziativa.

Torna, immancabile, la Passio Christi di Crispiano che quest'anno giunge alla 19a edizione. Organizzata dall'Azione Cattolica della parrocchia San Francesco d'Assisi, avrà luogo sabato 24 marzo, a partire dalle ore 18, e vedrà impegnate un centinaio di persone, da bambini di 4 anni fino a uomini e donne di 80.

Nonostante le stringenti misure in vigore che riguardano l'ordine pubblico e che di fatto in tutto il Paese stanno scoraggiando vari organizzatori di eventi, l'associazione crispianese è al lavoro da qualche mese per la realizzazione dell'iniziativa molto sentita in paese e che richiama ogni anno numerosi visitatori dall'intera provincia.
Diverse sono le novità di questa edizione. Innanzitutto il cambio di scenario dell'atto finale della rappresentazione della passione di Gesù: la crocifissione e la conseguente deposizione non avverranno più nella storica cornice delle Grotte del Vallone bensì all'interno del parco botanico dell'istituto comprensivo “F. Severi”. Questo a causa dei lavori in corso nell'area delle grotte rupestri. Per tale motivo è stato rivisto l'intero percorso della Passio che prevede un'altra novità assoluta, proprio all'inizio della Passione: sul viale della scuola elementare “P. Mancini” avrà luogo la scena del discorso della montagna, in cui Gesù si presenta, spiega quale regno sta instaurando e gli vengono snocciolati i capi di imputazione. “Abbiamo voluto inserire questo momento iniziale per rendere più fruibile la successiva scena del processo”, spiega il presidente dell'Azione Cattolica parrocchiale Ennio Colucci. Il percorso proseguirà quindi lungo le seguenti strade del centro cittadino: via XIV Novembre, piazza San Francesco, via Roma, piazza Madonna della Neve, corso Vittorio Emanuele, via Foggia, via Bari.
L'altra importante novità è rappresentata dalla rivisitazione del testo: “Dalla nuova versione – spiega Colucci – emerge una immagine di Gesù più 'nostra', della nostra parrocchia, che è francescana. Quindi un Gesù che rifiuta i formalismi, che si scaglia contro il perbenismo; un Gesù che accoglie gli ultimi, i poveri, i rifugiati, gli orfani e le vedove. E non è un caso che, in questo senso, come parrocchia siamo impegnati attivamente, collaborando da tempo con realtà quali l'ABFO e l'associazione Noi e Voi. Tra l'altro, alcuni ragazzi immigrati ospiti della bella realtà di don Francesco Mitidieri prenderanno parte alla nostra Passio Christi”.
Quest'anno l'evento ha avuto un prologo nei mesi che l'hanno preceduto: subito dopo le festività natalizie, infatti, nei locali della parrocchia è partito un laboratorio di sartoria in cui alcune donne della comunità hanno realizzato i nuovi abiti che saranno indossati nella Passio Christi. Allo stesso tempo, da diverse settimane, gli attori principali della rappresentazione stanno partecipando a un laboratorio di recitazione di base, basato su gestualità, respirazione ed emozioni.
Dopo la buona riuscita dello scorso anno, è stato lanciato nuovamente il concorso fotografico “Fotografa la Passio” che permette ai fotografi (professionisti o amatori) che si iscriveranno di inviare dopo l'evento cinque scatti della serata. Tra questi, gli organizzatori sceglieranno la fotografia migliore che sarà utilizzata per il manifesto della prossima edizione. Per maggiori informazioni basta visitare la pagina Facebook della parrocchia (www.facebook.com/parrocchiasanfrancescocrispiano).
All'evento collaborano la Confraternita dell'Immacolata, la Fratres e la Pro Loco di Crispiano. In caso di maltempo sarà recuperato il 27 marzo.
“La nuova edizione della Passio Christi – afferma il parroco di San Francesco d'Assisi, don Fabio Massimillo – intende porre la domanda su Gesù. Chi è lui per me? Cosa ha fatto perché fossi salvato? Ha ancora una parola di salvezza per la mia vita? Lasciamoci coinvolgere in questo itinerario, non solo come spettatori esterni di un meravigliosa rappresentazione, ma anche come cristiani, salvati dalle sue piaghe e redenti dal mistero di questo sacrificio”.

Published in Spettacolo

In occasione della Settimana Santa il Comune di Taranto, il Club per l’UNESCO di Taranto e l’Associazione culturale “Marco Motolese” presentano “Processo a Gesù”; l’iniziativa si terrà, alle ore 18.00 di venerdì 23 marzo 2018, a Taranto nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città.

Due relatori di eccezione spessore analizzeranno le vicende dell'arresto, del processo e della condanna a morte di Gesù Cristo secondo quanto raccontato nei Vangeli canonici: di taglio estremamente giuridico sarà la relazione del giudice Antonio Morelli, mentre sarà di taglio teologico la relazione di Monsignor Alessandro Greco, Vicario dell’Arcidiocesi di Taranto.

Sono previsti, inoltre, gli interventi del Sindaco di Taranto, Dottor Rinaldo Melucci, e della Presidente del Club per l’UNESCO di Taranto e dell’Associazione culturale “Marco Motolese”, Professoressa Carmen Galluzzo Motolese.

Nel corso della serata ci saranno un intermezzo musicale del violista Mario Filippo Calvelli e la lettura di un brano del Vangelo di Giovanni da parte della Professoressa Giusy Imperiale.

Published in Spettacolo
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk