Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Lunedì, 23 Aprile 2018

La consigliera del PSI si dimette dal Consiglio comunale di Taranto

Ho creduto fortemente di poter servire la mia comunità con le competenze che possedevo, ora questa convinzione è scemata definitivamente, a fronte di una continua e reiterata impossibilità a dare seguito amministrativo ad una serie di intendimenti varati all’interno della Commissione Servizi del Comune di Taranto, di cui sono stata fino a ieri Presidente.
Come consigliera eletta nel PSI ha mantenuto fede al patto di lealtà politica con il Sindaco e l’attuale maggioranza, ma ora è il tempo di liberarsi da ogni indugio, e tornare alla mia vita professionale.
Per tali ragioni questa mattina ho già formalizzato le mie dimissioni irrevocabili da consigliere comunale e pertanto da tutte le cariche connesse al ruolo conferitomi dopo aver ricevuto il gradimento di circa 600 cittadini della mia comunità.
Continuerò ad operare nel rispetto e nella tutela delle fasce deboli che sono da sempre la mia vera mission etica, culturale e politica, e lo farò da cittadina libera e professionista, senza voltarmi indietro, con un atto di coraggio politico che spero mi possa venir riconosciuto in una stagione in cui quasi nessuno mai è disposto a fare passi indietro. La libertà però è un valore irrinunciabile per me e per il mondo che rappresento.
Spero vivamente che gli interventi su cui stavamo lavorando in Commissione dedicati a ludopatia, politiche per l’accoglienza dei cittadini stranieri, associazionismo o taxi sociale, possono camminare con altre gambe e auguro alle idee e ai programmi di avere più fortuna di quanta ricevuta sino ad ora.
Ringrazio i consiglieri di maggioranza e opposizione che in questi mesi mi hanno manifestato stima e fiducia e hanno continuato a lavorare accanto a me.
Auguro alla mia città di risorgere presto!

 

Published in Politica

L’ex carcere diventerà per una serata uno dei “Fortini Letterari” della Puglia che ama leggere e non solo

Eccoci giunti all’appuntamento più atteso del mese di aprile per il Laboratorio Urbano di Grottaglie: “La Notte di Inchiostro di Puglia 2018”. Martedì 24 aprile 2018 l’ex carcere si trasformerà infatti in uno dei “Fortini Letterari” che animeranno ogni angolo della Puglia grazie alla magia delle parole e della letteratura. Dopo il grande successo dell’anno scorso, per l’associazione Isola dei Sogni si tratta della terza edizione consecutiva, mentre a livello regionale siamo giunti alla quarta edizione.

“Per una serata le librerie, i caffè letterari e le sedi associative dislocate in ogni angolo della Puglia si trasformeranno in “Fortini Letterari”. Grazie ad una miriade di eventi che si terranno in simultanea, la Puglia che “resiste” e che crede nel valore della lettura/cultura potrà ritrovarsi fisicamente (e virtualmente) stretta da un abbraccio grande quanto una regione. Una rivoluzione culturale che parte dal basso, che parte da Sud e che vuole dimostrare a tutti come la regione che secondo le statistiche legge meno, in una nazione che legge poco, possa ritrovarsi intorno alle parole, alle idee e alla lettura”, dicono da Inchiostro di Puglia.
Il tema che terrà banco al Laboratorio Urbano di Grottaglie, a partire dalle ore 19.00 con ingresso gratuito, sarà “La tradizione e la letteratura dialettale pugliese”. Ecco dunque il programma della serata: ore 19.00 apertura mostra “Anime Contadine”, un’esposizione di oggetti della tradizione contadina pugliese, poesie, manufatti d’epoca, dipinti e fotografie, mostra di libri e riviste storiche. Ore 19.30 incontro con l’autore, ospiti Francesco Lorizio, Florenza Mongelli, Francesco L’Assainato e a seguire lettura condivisa dai visitatori (porta un libro e condividi la tua lettura). Ore 21.00, per chiudere, sarà la volta dei “racconti e interpretazioni della musica storica popolare pugliese” con ospiti i Briganti del Duca.
Il fortino del Laboratorio Urbano di Grottaglie diventerà una fucina di cultura incastonata in uno scenario intrinseco di storia e tradizione all’interno del centro storico della Città delle Ceramiche. Numerose e vivaci attività verranno svolte al suo interno; sarà un’occasione per chiunque per rendere protagonista la letteratura per una notte e non solo. Perché, come recita il nostro slogan, “Anche se non leggete, state vicino a chi lo fa. Che al contrario del fumo, la lettura passiva fa benissimo”. Vi aspettiamo numerosi al Laboratorio Urbano di Grottaglie, in via Corrado Mastropaolo, 123, adiacente alla Chiesa Madonna del Carmine.

Published in Cultura

La notte di Inchiostro di Puglia nasce per riunire tutti coloro che “resistono” e che credono nel valore della cultura, dimostrando che la regione che, secondo le statistiche, legge meno può ritrovarsi attorno alle parole, alle idee e alla lettura.

Il 24 aprile, come ogni anno, il circolo Arci di Grottaglie ha aderito a questa iniziativa e ha organizzato il proprio fortino letterario in collaborazione con lo Spi Cgil e con il Comune di Grottaglie.
L’appuntamento è al Castello Episcopio, ore 18.00, per dare vita all'iniziativa “Letture resistenti”: per noi il naturale prolungamento del fortino letterario dello scorso anno. Sarà di nuovo insieme a noi, infatti, l'autore del libro “Antifascisti, deportati e partigiani di Taranto e provincia”, il compagno Pati Luceri che con il Sindaco, l'avvocato Ciro D'Alò, farà dono ad alcuni discendenti di partigiani grottagliesi citati all'interno della sua opera, di una copia della stessa.
La serata sarà coordinata da Pietro Aresta, referente del Presidio del libro di Grottaglie, e vedrà anche la presenza di altri importanti ospiti tra i quali: Giovanni Angelini, segretario provinciale SPI CGIL; Salvatore Savoia, docente presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Salento; Marco Roussier Fusco, presidente del Rotary Club di Grottaglie; lo storico Ferdinando Parlati; oltre ai saluti dei presidenti di Arci Grottaglie, Marzia Benicchi, e dello SPI CGIL, Enzo Manigrasso.
Durante la serata verrà dato spazio a letture sul fascismo e sui partigiani, in particolare verranno decantate alcune lettere di partigiani condannati a morte.
Come è inciso su un monumento presente nel campo di concentramento di Dauchau, crediamo che “Quelli che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo”; per questo reputiamo di assoluta importanza continuare a celebrare l'antifascismo e la resistenza partigiana e diamo appuntamento, oltre che al 24 aprile, anche al sit-in organizzato in occasione della Festa della Liberazione.
La mattina del 25 aprile, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, ci sarà a Grottaglie, in Piazza Principe di Piemonte, un sit-in per celebrare la resistenza partigiana.
Sarà un momento importante, sia per celebrare tutti coloro che hanno lottato per liberare l'Italia dalla dittatura fascista, che per ribadire i valori dell'antifascismo.
I circoli Arci di Grottaglie, Arci Calypso Sava e Associazione ARCI "Paisà" hanno ricevuto la richiesta di organizzare questo sit in da parte del Partito Rifondazione comunista di Grottaglie, alla quale abbiamo convintamente deciso di aderire. A noi si sono uniti immediatamente Babele associazione promozione sociale e Ciosa, oltre a Sinistra anticapitalista, Potere al Popolo - Grottaglie, Sinistra italiana Grottaglie e Articolo UNO Movimento Democratico e Progressista Grottaglie e il Partito Democratico Grottaglie .
Vi aspettiamo numerosi.

Published in Cultura

E' la prima esperienza nel Meridione! È un’autentica sfida al cambiamento nell’approccio alla violenza sulle donne: colpire il male alla sua origine, senza aspettare che si manifesti, intervenendo proprio sul mondo maschile da cui proviene.

A Taranto oggi si può: nasce nel capoluogo jonico l’associazione C.U.M.M. (Centroascolto Uomini Maltrattanti e Maltrattati), la prima esperienza di questo genere nel Meridione, che inaugura un centro di ascolto.

L’iniziativa trae origine dal desiderio e dalla consapevolezza della necessità di prendere in carico gli uomini autori di comportamenti violenti nei confronti delle donne, prima che gli atti violenti insorgano o si ripetano, ma anche quegli uomini che rientrano invece nella categoria dei maltrattati, perché anche questo è un fenomeno che oggi, in relazione al suo tenore crescente, merita la giusta attenzione e considerazione.

L’Associazione C.U.M.M. (Centroascolto Uomini Maltrattanti e Maltrattati) sarà presentata, alle ore 18 di venerdì 27 aprile, in una manifestazione che si terrà presso Palazzo Pantaleo, in Vico Civico nel Centro Storico; l’evento è patrocinato da Centro Servizi Volontariato di Taranto, Comune di Taranto e ASL Taranto.

I lavori, moderati da Maria Pasanisi, esperta in politiche di genere, saranno aperti dai saluti istituzionali di Francesco Riondino, presidente del Centro Servizi Volontariato di Taranto, e di Simona Scarpati, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Taranto.

La presentazione dell’Associazione C.U.M.M. di Taranto sarà a cura della presidente Stefania Cantoro, seguita dagli interventi di Fiorella Palazzo, magistrato e Presidente della Sezione Civile del Tribunale di Brindisi, e di Sabina Sabatini, psicologa e psicoterapeuta.

Obiettivo prioritario dell’Associazione CU.M.M. è proteggere le donne da ogni forma di violenza e prevenire i comportamenti violenti, sia fisici che psicologici, verso l’universo femminile e la famiglia in genere.

Gli operatori del C.U.M.M. si occuperanno di aiutare e sostenere gli uomini maltrattanti le donne e gli uomini maltrattati, in particolare portandoli a riflettere sui loro comportamenti e problematiche relazionali; sarà operata la loro accoglienza mediante percorsi individuali, anche psicoterapeutici, e gruppi laboratoriali mirati al cambiamento nella gestione degli aspetti legati alla violenza e al maltrattamento.

Scopo del C.U.M.M. è quindi indirizzare l’uomo a riconoscere la necessità di divenire parte attiva nel cambiamento, per esempio imparando a controllare gli stati di ira e arrivando a riconoscersi nel ruolo di maltrattante: la consapevolezza, infatti, è il punto di partenza di un percorso di fuoriuscita dalla violenza e di ridefinizione di sé come individuo con altre potenzialità e possibilità.

Il Centro di ascolto si occuperà anche di uomini che subiscono maltrattamenti da partner o da familiari, un fenomeno forse non ampio, ma pur sempre esistente; si tratta di comportamenti violenti da eliminare, al pari di quelli che le donne stanno purtroppo subendo in questo periodo storico.

Published in Cronaca

Nuova ordinanza del Sindaco che rafforza il regolamento di polizia urbana. Multe da 25 a 500 euro per i padroni e sanzioni anche per è sprovvisto di sacchetto e paletta.

Nessuna tolleranza per i padroni dei cani che non raccolgono le deiezioni dei loro amici a quattro zampe nelle pubbliche vie, piazze, nelle aiuole e nei vialetti di proprietà comunale.

Emessa un’ordinanza sindacale in materia d’igiene e sanità per l’obbligo di raccolta delle deiezioni e obblighi di condotta per i proprietari di cani. L’ordinanza va a integrare il regolamento di polizia urbana già esistente. Un provvedimento che si è reso necessario a seguito delle numerose lamentele dei cittadini e dall’evidente situazione di strade, marciapiedi e aree giochi che, a causa dell’inciviltà dei padroni dei cani, sono invase deiezioni canine. A rendere la situazione ancora più insopportabile è il lezzo che costringe alcuni cittadini a chiudere porte e finestre.

I controlli sono affidati ai vigili urbani e le multe vanno da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro. Previste sanzioni anche per chi è sorpreso senza la paletta e il sacchetto per la raccolta delle feci. Ai proprietari inoltre è fatto obbligo di provvedere immediatamente all’asportazione delle deiezioni, alla pulizia e al lavaggio con acqua in caso di deiezioni liquide. L’ordinanza inoltre obbliga il padrone alla conduzione dei cani al guinzaglio e con la museruola in tutti i luoghi aperti al pubblico nel territorio comunale.

Non si contano più le denunce dei cittadini con foto e video. Ho fatto personalmente dei sopralluoghi nelle zone maggiormente segnalate, in particolare nei parchi pubblichi frequentati da bambini, e non è più possibile tollerare l’inciviltà dei padroni dei cani. Nonostante gli interventi di pulizia per garantire igiene e decoro degli spazi pubblici, quello delle deiezioni canine resta un vero e proprio problema legato principalmente allo scarso senso civico. Preme ricordare a quei cittadini “poco civili” che le deiezioni canine se raccolte con busta biodegradabile possono essere conferiti nel contenitore dell’umido al contrario nell’indifferenziato. Inoltre, con l’avvio del nuovo sistema di raccolta differenziata, l’azienda che si aggiudicherà il servizio, installerà nelle vie cittadine i “Dog Toilet”: contenitori dedicati allo smaltimento di escrementi canini. Abbiamo chiesto più volte ai cittadini un maggior rispetto della propria città purtroppo dove non prevale il senso civico ci saranno le sanzioni per tutti quei comportamenti che non rispettano cittadini e spazi comuni.

Ciro D’Alò - Sindaco Città di Grottaglie

Published in Cronaca
Lunedì, 23 Aprile 2018 14:17

Ecco i vincitori del Premio A.GE. Taranto

È stata una serata in cui è stato premiato il talento mostrato nello studio, nella cultura, nel sociale e nel lavoro, ma soprattutto è stata dedicata al riconoscimento dell’impegno quotidiano per affermare nella propria esistenza i valori più autentici di amore verso la propria comunità e di solidarietà verso il prossimo.

Si è tenuta (sabato 21 aprile) presso la libreria UBIK, in via Federico Di Palma a Taranto, la premiazione della edizione 2018 del Premio A.GE. Taranto.

La serata è stata aperta da Antonio Smiraglia e di Michela Murciano, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’A.GE. Taranto, che nei loro interventi hanno sottolineato come la manifestazione sia stata ideata lustri addietro da Anna Maria Bianchi e organizzata dal Direttivo AGE Taranto con Franco Cinquegrana, past president, Saverio Capriulo, Anna Grasso Duma, Nicola Duma, Wanda Castellano, Angela Amatulli, Anna Maria Bianchi e Giuseppe Camera.

È stato poi letto un caloroso messaggio di saluto di Don Ciro Alabrese, direttore dell’Ufficio “Educazione, Scuola, IRC e Università” della Diocesi di Taranto, che non è potuto intervenire personalmente per un concomitante impegno in Concattedrale.

Sono intervenuti il consigliere regionale Gianni Liviano che ha avuto parole di elogio per l’iniziativa dell’associazione di volontariato A.GE. Taranto Onlus che premia l’impegno a favore della comunità nelle sue varie declinazioni, e Carmen Galluzzo Motolese, consigliere comunale e vicepresidente del Centro Servizi Volontariato di Taranto, che ha confermato l’impegno del CSV Taranto a sostenere iniziative meritorie come questa, una intenzione testimoniata anche da Lucia Parente, consigliera del CSV Taranto, che ha sottolineato l’importanza di manifestazioni che, come il Pregio A.GE. Taranto, propongono esempi positivi ai nostri giovani.

Si è poi entrati nel vivo della premiazione del Premio A.GE. Taranto che anche quest’anno ha premiato il talento mostrato negli ambiti culturale, sociale, scientifico e ambientale.

Questi i premiati nelle quattro categorie previste nell’edizione 2018: per la categoria “Cultura” è stato premiato il professor Vittorio De Marco, per la categoria “Salute e Ambiente” la dottoressa Mariagrazia Serra,per la categoria “Tutela Del Mare” il dottor Carmelo Fanizza e per la categoria “Il Valore Della Vita” il signor Ignazio D’andria.

Il professor Vittorio De Marco è un insigne storico e accademico: dopo aver insegnato per un decennio Storia Moderna e Contemporanea presso l’Università del Molise, oggi è Ordinario Di Storia Contemporanea presso l’Università del Salento. Già docente di Storia della Chiesa presso l’Istituto Teologico Santa Fara di Bari, oggi è docente di Storia delle Chiese locali presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Giovanni Paolo II” della Diocesi di Taranto e, da circa un trentennio, direttore della Biblioteca Arcivescovile di Taranto.

La dottoressa Mariagrazia Serra, medico specialista oculista, è iscritta all’associazione Medici per l’Ambiente ISDE Italia, sodalizio costituito nel 1989 da un gruppo dii medici italiani consapevoli che, per garantire la salute di tutti, i medici devono occuparsi anche della salute dell’ambiente; Mariagrazia Serra è molto attiva anche nella divulgazione nella scuola delle tematiche ambientali, sensibilizzando così i cittadini del futuro sulla necessità di preservare l’ecosistema.

Il dottor Carmelo Fanizza è il presidente della “Jonian Dolphin Conservation”, associazione dii ricerca scientifica che dal 2009 conduce attività di ricerca e monitoraggio sulla presenza di colonie di cetacei nel Golfo di Taranto, coniugando questa attività con quella di sensibilizzazione dei cittadini sulla necessità di tutelare i mammiferi marini, in particolare facendo partecipare migliaia e migliaia di persone sui catamarani di ricerca durante il le uscite in mare di monitoraggio.

Il signor Ignazio D’andria è il promotore dell’iniziativa delle magliette con la scritta “Jesche pacce pe Te” insieme agli “Amici del Minibar” ed all’associazione “Arcobaleno Del Cuore”, l’iniziativa di volontariato che, partita dal Quartiere Tamburi di Taranto, il più colpito dall’inquinamento industriale, ha visto raccogliere in pochi mesi una ingente somma a favore delle cure dei piccoli pazienti tarantini affetti da patologie oncologiche, una iniziativa che, grazie alla popolarissima testimonial Nadia Toffa, ha assunto un tenore nazionale.

Published in Cronaca

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk