Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Giovedì, 24 Maggio 2018

Torna a Taranto il PrevenTour 2018, l’iniziativa dell’Associazione “Europa Solidale” Onlus che, giunta alla seconda edizione, anche quest’anno sta portando il “villaggio della prevenzione sanitaria” direttamente nelle piazze.

Il PrevenTour 2018 sarà a Taranto domenica prossima, 27 maggio, dalle ore 10 alle ore 20 in piazza Gesù Divin Lavoratore, luogo-simbolo del quartiere Tamburi la cui comunità più subisce l’inquinamento della grande industria.

La location rappresenta anche un tributo al MiniBar di Ignazio D’Andria che, con le sue magliette “Ie jesche pacce pe’ te!”, è riuscito a raccogliere fondi per il Reparto di Pediatria del SS Annunziata di Taranto e, soprattutto, grazie alla popolarissima testimonial Nadia Toffa che ha sposato l’iniziativa, ha portato alla ribalta nazionale il dramma che vivono i residenti nel Quartiere Tamburi.

La manifestazione è stata presentata in una conferenza stampa alla quale sono intervenuti Simona Scarpati, assessore Comune di Taranto al Welfare, Politiche giovanili e dell'Integrazione, Michele Conversano, responsabile Dipartimento Prevenzione ASL Taranto, Giuseppe Russo, presidente Associazione Europa Solidale Onlus, Anna Fiore, presidente Croce Rossa Italiana Taranto, Pierfilippo Marcoleoni, vicepresidente Associazione Europa Solidale Onlus, Alvaro Grilli, responsabile Maico Taranto, e Marco de Vincenzo degli Amici del MiniBar di piazza Gesù Divin Lavoratore.

Nadia Toffa, giornalista e conduttrice de “Le Iene”, sta combattendo la sua battaglia contro un tumore, cosa che le sta impendendo di continuare il suo lavoro, motivo per il quale gli organizzatori le hanno voluto “dedicare” la tappa tarantina

Inoltre Ignazio D'Andria, il titolare dello storico bar situato in piazza Gesù Divin Lavoratore, e l'associazione tarantina “Arcobaleno nel cuore” hanno deciso di far arrivare a Nadia Toffa la voce dei bambini di Taranto, sicuri che riusciranno farla sorridere e le infonderanno forza in questo momento difficile.

Per questo durante il PrevenTour 2018, presso il MiniBar di Ignazio D’Andria sarà allestito un box in cui i bambini potranno registrare un breve videomessaggio di incoraggiamento per Nadia Toffa, che le sarà poi fatto pervenire dall’organizzazione.

Unica condizione è che i bambini indossino la mitica maglietta “Ie jesche pacce pe’ te!”, chi ne fosse sprovvisto potrà acquistarla al MiniBar contribuendo alla raccolta fondi benefica.

PrevenTour è organizzato dall’Associazione “Europa Solidale”, una Onlus che da tempo fornisce assistenza medica gratuita, soprattutto odontoiatrica, agli indigenti e meno abbienti in propri laboratori a Taranto, attività resa possibile dalla disponibilità e dalla sensibilità di medici specialisti di ogni branca.

L’associazione, inoltre, distribuisce cibo a famiglie povere tarantine, sia recuperandolo quotidianamente dal surplus di mense mediante il “Progetto cibo cotto”, sia acquistando direttamente prodotti alimentari: in circa tre anni sono stati consegnati oltre 28.000 pasti caldi.

Presidente dell’Associazione “Europa Solidale” Onlus è il dottor Giuseppe Russo, medico specialista neurologo e direttore sanitario della “Cittadella della Carità”.

Dall’anno scorso l’Associazione “Europa Solidale” è impegnata anche nella prevenzione sanitaria con il PrevenTour, realizzato nelle principali città di Puglia, Basilicata e Calabria.

Scopo del PrevenTour è portare, con lo slogan “La Sanità arriva in città”, la prevenzione direttamente dai cittadini raggiungendoli nelle piazze durante i weekend, quando hanno un po’ più di tempo per un controllo sanitario e per ascoltare i consigli dei medici.

L’intento è sensibilizzarli sull’importanza della prevenzione da realizzarsi mediante controlli ed esami sanitari periodici, non solo quando avvertono i sintomi di qualche patologia.

Domenica a Taranto sarà così allestito, in piazza Gesù Divin Lavoratore, un villaggio della prevenzione presso cui i cittadini potranno sottoporsi gratuitamente a controlli, esami e screening sanitari, nonché ricevere consulenze mediche e materiale informativo.

La possibilità di screening sanitari offerta ai cittadini nella tappa tarantina del PrevenTour sarà particolarmente ricca e variegata, grazie alla sensibilità di medici che hanno offerto la propri disponibilità con spirito di gratuità.

Ci saranno esami audiometrici per la prevenzione dei disturbi al sistema uditivo, visite oculistiche per il controllo dell’apparato visivo, controlli della postura per accertare l’eventuale presenza di patologie come la scoliosi, visite odontoiatriche, controlli della glicemia e della pressione arteriosa, nonché consulenze nutrizionali e di pediatria e di oncoematologia pediatrica.

I medici saranno assisti dal personale parasanitario di aziende che sostengono il PrevenTour (Maico Taranto, Otosalus e Taranto Acustica) e dai volontari della Croce Rossa Italiana che, inoltre, effettueranno dimostrazioni di manovre salvavita da realizzarsi in caso di incidenti domestici o stradali.

Il tutto in un clima festoso con intrattenimento per i più piccoli e il contributo di associazioni di volontariato.

Tutti i medici non effettueranno diagnosi e, nel caso venissero rilevate patologie, inviteranno i cittadini a rivolgersi al medico di base o alle strutture sanitarie.

Nel PrevenTour 2018, inoltre, è iniziata una importante collaborazione con il Dipartimento di Neurologia dell’Università di Bari e con il Centro Malattie Neurodegenerative UNIBA/A.O. “Panico” di Tricase, che anche a Taranto vedrà sottoporre i cittadini a un test che valuta la funzionalità cognitiva (abilità di memoria, attenzione, funzioni esecutive, linguaggio e visuospaziali) e somministrare loro un questionario di percezione soggettiva di disturbi cognitivi.

Il Comitato scientifico della tappa tarantina del PrevenTour 2018 comprende Giuseppe Addabbo, primario del Reparto Oculistica dell‘Ospedale “Moscati” di Taranto, Giancarlo Logroscino, Ordinario di Neurologia dell’Università di Bari e Direttore del Centro Malattie Neurodegenerative UNIBA/A.O. “Panico” di Tricase, Maria Assunta De Cillis, dirigente medico del Reparto di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale “Moscati” di Taranto, il medico fisiatra Mirko Parabita, il medico odontoiatra Giancarlo Malagnino, il nutrizionista Andrea Urso e Roberta Coronica, medico specialista in Pediatria e Oncoematologia pediatrica.

Nel capoluogo jonico PrevenTour 2018 è reso possibile da MAICO Taranto, Otosalus e Taranto Acustica, importanti aziende che, oltre a sostenere la manifestazione, metteranno a disposizione la professionalità di proprio personale sanitario e parasanitario.

A Taranto PrevenTour 2018 si avvale del patrocinio del Consiglio della Regione Puglia, Provincia di Taranto, Comune di Taranto, Ordine Provinciale dei Farmacisti di Taranto, Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Taranto, Federazione Italiana Audioprotesisti e Dipartimento di Ricerca Clinica in Neurologia Università di Bari.

Nella città dei due mai PrevenTour 2018 è realizzato dall’Associazione “Europa Solidale” Onlus in collaborazione con Croce Rossa Italiana, CNA Puglia, FIADDA (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti delle persone Audiolese), Protezione Civile Taranto, Fondazione Oro 6 per il Sociale, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus di Taranto e Senior Italia FederCentri Puglia, l’associazione alla quale aderiscono i Centri Anziani.

È particolarmente importante portare la prevenzione delle patologie dell’apparato uditivo direttamente nelle piazze per sensibilizzare i cittadini: un adulto su tre, in età superiore ai 65 anni, soffre di una perdita uditiva, un disturbo che è più comune negli uomini.

Rispetto a chi non soffre di disturbi uditivi, gli adulti ipoacusici sono soggetti a un declino delle capacità cognitive del 30/40% più rapido, infatti l’ipoacusia non trattata è stata correlata all’insorgere di demenza e di altri disturbi cognitivi.

Non solo: adulti con ipoacusia non trattata, in età compresa tra i 18 e i 69 anni, riferiscono di aver riscontrato episodi di depressione, da moderati a gravi.

Secondo una recente indagine condotta, infine, esiste una correlazione significativa tra l’ipertensione e l’ipoacusia non trattata.

Published in Sociale&Associazioni
Giovedì, 24 Maggio 2018 21:06

Due Mari WineFest - III edizione

Due Mari WineFest, la terza edizione è alle porte.

Il 15 e 16 giugno al Molo Sant'Eligio andrà in scena l'importante evento dedicato all'enogastronomia. Tra le novità, il gemellaggio con altre importanti manifestazioni nazionali di settore e la presenza del professor Moio. Confermate le escursioni in mare e i cooking show

Meno di un mese e sarà ancora Due Mari WineFest. La terza edizione dell'importante vetrina enogastronomica tarantina è alle porte: quest'anno, infatti, l'evento è anticipato al 15 e 16 giugno. Confermata la location della scorsa edizione: Molo Sant'Eligio, lo splendido affaccio a mare in pieno centro cittadino. L'evento è organizzato da Salotto Professionale Eventi e Se dico Taranto. Quest'anno collaborano alla realizzazione l'AIS (delegazione di Taranto, nella persona di Domenico Stanzione), l'associazione Smile, Onda Buena, Jonian Dolphin Conservation e CalaJunco. Special guest ancora una volta la Southern Glazer's Wine & Spirits (la più grande distribuzione di vini e alcolici negli Stati Uniti), nella persone di Daniel Hager e Ylenja Lucaselli, ambasciatrice del Made in Italy per l'azienda statunitense. Main sponsor sono Nuovarredo, Armata di Mare, Loma Ufficio e Copyright, Palma Arredamenti.

Una prima importante novità è rappresentata dal gemellaggio con il Florence Wine Event e con il Wine Show Todi che porteranno in riva ai Due Mari il meglio delle cantine toscane e umbre. La loro presenza darà un respiro più ampio alla manifestazione, a cui hanno già aderito numerose aziende vinicole in rappresentanza di oltre 200 etichette. Ecco le prime ad aver raccolto l'invito degli organizzatori: San Marzano, Croce Piccola, Feudo Croce, San Giorgio, Varvaglione, Piera Martellozzo, Tenute Tocci, Ongaresca, Peri, Ronco Margherita, Tenute Motolese, Vinapulia, Tormaresca, Leone De Castris, Pruvas, Schiena, Casa Primis, Anastasia Tommasino, Cantine Paololeo, Vetrère e il birrificio Eclipse. Oltre alle degustazioni di vino, nessun palato sarà trascurato per quanto riguarda la gastronomia. Diverse le aziende, tutte eccellenze del territorio, che saranno presenti al Due Mari WineFest: InMasseria (con il formaggio Don Carlo che sarà servito in occasione delle escursioni e delle cene in mare e dei cooking show), Rosina la Massaia Salentina, Azienda agricola biologica di Lucia Cavallo, Macelleria Famiglia Demichele, Locanda San Giuseppe, Masserie Amodio, Taranto Catering, Granoro, Taglio Netto, Mokador, Sole di Puglia.

Un colpo da novanta sarà la presenza del professor Luigi Moio. Professore ordinario di Enologia all'Università degli Studi di Napoli “Federico II”, presidente della commissione di Enologia dell'Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino, è oggi uno dei massimi esperti della filiera del vino e autore e coautore di circa 250 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali di settore. A Taranto il 15 giugno, in collaborazione con Librerie Mandese, presenterà il suo best seller “Il respiro del vino”, edito da Mondadori. L'incontro sarà presentato da Antonio Mandese e moderato dal sommelier Alessandro Basile e dalla giornalista Monica Caradonna.

Confermatissime, dopo il successo dello scorso anno, sono le escursioni con aperitivo a bordo del catamarano della Jonian Dolphin Conservation e della barca a vela di Onda Buena, che continueranno fino a domenica 17 giugno. Un modo questo per ammirare le bellezze di Taranto dal mare. E stavolta gli organizzatori hanno voluto offrire un'altra possibilità: due apericene (una a serata) a base di pesce con escursione riservata a un totale di 120 persone sulla nave CalaJunco.

Altro momento clou della due giorni saranno i cooking show curati dallo chef Lele Turi: arriveranno a Taranto vari cuochi di caratura nazionale che si metteranno in gioco cucinando delle prelibatezze dal vivo, davanti al curioso pubblico. Sia i cooking show che l'apericena in nave sono sponsorizzati da Vetrère, Casa Primis, Acqua Orsini, Derado, Castellana Food&Service, InMasseria, Bonbon et Chocolat e Segnali di Fumo Eventi & Store.

Ma il Due Mari WineFest è anche cultura, musica e percorsi sensoriali. Il pubblico potrà, infatti, godere degli eventi collaterali che andranno in scena interamente al Molo Sant'Eligio e di cui saranno svelati i dettagli prossimamente. Quest'anno, poi, l'iniziativa avrà un prologo il 13 giugno alla masseria Casino La Noria, dove alcune cantine si contenderanno il Premio Due Mari WineFest: una giuria tecnica degusterà al buio una serie di vini e decreterà il miglior rosso, miglior bianco e miglior rosato tra i partecipanti.

Altri sponsor che collaborano alla manifestazione sono: Medical Center Taranto, Centro commerciale Mongolfiera Taranto, Vittoria Assicurazioni di Ruta assicurazioni, Granoro, Acqua Orsini, Derado, Castellana Food&Service, Scuola di cucina Ulisse, Casino la Noria, Baia Serrone, Mister Ghiaccio, Bar Veneto, Mail Boxes - Mbe Wine, Larocca Assicurazioni, Casa Matilde b&b, Ventriglia Group, Gruppo Cactus, Masseria Savoia Resort, Emissione Zero.

L'evento ha il patrocinio di Comune di Taranto, Regione Puglia e Puglia Promozione. Media partner sono Se dico Taranto, Lo Jonio, IG_Taranto e Nunnari Grafiche, mentre Mediabrand è agenza web marketing partner.

Per tutte le info sugli orari e tipologie delle escursioni è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiamare al numero 380.1512246. Presso il Bar Veneto (via Veneto 46) e il Bar Royal (viale Virgilio 57) sono già disponibili tutte le tipologie di biglietti. Sul sito www.duemariwinefest.com potete seguire l'avvicinamento alla manifestazione ed è possibile anche acquistare on line i biglietti.

Published in Cronaca

L’infopoint si rafforza grazie al finanziamento di 15mila euro che il Comune di Grottaglie ha ottenuto sull’avviso della Regione Puglia per interventi a sostegno della qualificazione e del potenziamento degli info-point turistici dei Comuni che aderiscono alla rete regionale di Pugliapromozione.

Nell’arco di dodici mesi è il terzo finanziamento che quest’amministrazione si aggiudica, per un totale di circa 38 mila euro, per il potenziamento delle attività d’infopoint gestito dalla Cooperativa Sistema Museo. Orari prolungati, adozione di un’immagine coordinata, organizzazione di attività di animazione all’interno dell’info-point, comunicazione social e monitoraggio della soddisfazione degli utenti. Sono questi i servizi che la Regione Puglia ha inteso finanziare con l’avviso pubblico.

Inoltre, l’info-point turistico di Grottaglie è stato selezionato per far parte del progetto pilota WayTo Puglia che vedrà coinvolti 86 info-point di tutta la regione. Nello specifico, sarà attivato un servizio in grado di supportare il visitatore nella fruizione del territorio in real-time. Il servizio permetterà il wi-fi gratuito nell'area dell'Info-point e il collegamento con il turista mediante App ed un sistema push di invio automatico di messaggi in grado di generare informazioni 24h su 24 sulla fruibilità del territorio. Inoltre sarà possibile la creazione di report e rilevazioni statistiche periodiche sulle differenti modalità di fruizione del territorio da parte dei visitatori in Puglia.

Siamo soddisfatti. Questo ulteriore contributo serve a finanziare i servizi d’informazione turistica, potenziati per qualità e quantità, per i mesi estivi oltre a permetterci di realizzare attività di animazione “on site” che abbiamo pianificato insieme al gestore del servizio. Un altro passo importante nell’attuazione di una nuova accoglienza a Grottaglie, in linea con il Piano Strategico Puglia365, in grado di presentarci al meglio al crescente pubblico nazionale e internazionale.

Mario Bonfrate - Assessore al turismo e marketing territoriale

Published in Cronaca

Condivido le preoccupazioni dell’organizzazione sindacale USB e dei lavoratori della cooperativa “Amici” che, a causa della mancata conciliazione sugli stipendi arretrati, da domani saranno in sciopero e presidio permanente presso la stessa azienda.

A loro va tutto il mio sostegno e garantisco, come già annunciato nelle scorse settimane, il mio impegno per la salvaguardia dei loro diritti.

Come amministrazione, questa mattina in Prefettura, abbiamo ribadito la nostra disponibilità a contribuire con il pagamento diretto degli stipendi agli operatori. Parliamo di un servizio delicato per il quale gli operatori devono avere la tranquillità per poterlo svolgere serenamente. Per tutti questi motivi domani sarò al fianco dei lavoratori affinché si possa trovare una soluzione rapida da parte della cooperativa e siano tutelati lavoratori, utenza e famiglie.

avv. Ciro D'Alò - Sindaco Città di Grottaglie

Published in Cronaca

Hotel Gagarin, una commedia poetica, raffinata e divertente di Simone Spada con Claudio Amendola, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Silvia D’Amico, Caterina Shulha e Philippe Leroy, è da oggi al cinema anche a ANDRIA (Roma), BARLETTA (Multisala Opera), BRINDISI (Andromex), CERIGNOLA (Corso), FOGGIA (La Città del Cinema), LECCE (Massimo), NARDO’ (Pianeta Cinema) e SAN GIORGIO IONICO (Casablanca).
Claudio Amendola, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Silvia D’Amico, Caterina Shulha e Philippe Leroy arrivano sul grande schermo, diretti da Simone Spada nel suo primo lungometraggio, Hotel Gagarin, una commedia poetica, raffinata e divertente, è al cinema da oggi 24 maggio con Altre Storie.

Una storia di speranza in cui i sogni, i sentimenti e la magia del cinema rendono possibili nuovi incontri ed emozioni, scelte e cambiamenti inattesi.

'Sentivo l’esigenza di raccontare una storia di speranza, sogni, popoli col sorriso della commedia, attraverso il mezzo che amo e conosco meglio: il cinema - racconta il regista - Hotel Gagarin vuole essere una commedia romantica, brillante, malinconica e un po' visionaria. È la possibilità di fare un viaggio divertendosi, un film in movimento nonostante si svolga principalmente in un unico grande ambiente. È un tentativo di farci sognare, ridere, emozionarci o intristirci, come faceva, una volta, la commedia all'italiana che ci faceva uscire dal cinema più consapevoli e felici'.

SINOSSI

Cinque italiani, spiantati e in cerca di un’occasione, vengono mandati a girare un film in Armenia. Appena arrivati scoppia una guerra e il sedicente produttore sparisce con i soldi. Abbandonati all’Hotel Gagarin, isolato nei boschi e circondato dalla neve, trovano il modo di inventarsi un’originale e inaspettata occasione di felicità che non potranno mai dimenticare.

Una commedia divertente, poetica e sgangherata come i suoi protagonisti, che parla di sogni, di cinema e di incontri.

SIMONE SPADA

Simone Spada (Torino, 1973) vive a Roma, è padre di due bambine. Dopo aver sostenuto 25 esami alla facoltà di Architettura di Roma, abbandona gli studi senza laurearsi e nel 1999 frequenta uno stage di regia presso la USC Film School di Los Angeles. Dal 2000 ha iniziato la sua carriera sui set cinematografici e televisivi come aiuto regista collaborando con diversi registi tra i quali Claudio Caligari, Edoardo Leo, Ivano De Matteo, Leonardo Pieraccioni, Claudio Amendola, Gabriele Mainetti, Gennaro Nunziante, Wilma Labate. Da regista ha realizzato documentari e cortometraggi con i quali ha vinto diversi premi.

Hotel Gagarin è il suo primo lungometraggio.

 

 

Published in Spettacolo

Taranto? Un palcoscenico. I tarantini? Pubblico pagante. Regista,maestranze e attori targati Regione Puglia. Questo sembra essere la messa in scena de “Il Piano Strategico per Taranto”, tradendo l’ idea della Legge Regionale per Taranto scritta , con lodevoli intenzioni, dal consigliere regionale Gianni Liviano. In una enfatica nota della Casa di produzione Regione Puglia si informa che si è svolta la riunione tecnico-operativa sul Piano strategico per Taranto, indetta da Elio Sannicandro, commissario Straordinario ASSET, l’Agenzia Strategica di Sviluppo Ecosostenibile del Territorio.

E così dipartimenti regionali e agenzie strategiche regionali si sono incontrati per definire la sceneggiatura definitiva non tralasciando alcuna delle loro particolari visioni su Taranto. Una macedonia che tiene dentro obiettivi raggiunti dai tarantini e in parte scippati, dai baresi, come la ZES (sulla quale molto ci sarebbe da dire sulle mancanze della Regione in grande e colpevole ritardo rispetto a Campania e Calabria) e scenari da fantascienza fatti di droni e voli suborbitali che bene andrebbero se, come risposta alla richiesta di voli civili e merci non assomigliasse a quella della regina Maria Antonietta ai francesi affamati: “Se non hanno più pane, che mangino brioches”.

Quindi,a metà giugno avremo le linee guida e a fine giugno e solo allora verranno presentate agli stakeholders e alle istituzioni, compresa l’amministrazione comunale di Taranto confinata tra il pubblico che dovrebbe applaudire a comando.

Eppure dopo la criticata assegnazione all’Asset della predisposizione del Piano strategico esecutivo, il presidente Elio Sannicandro (ex assessore della giunta Emiliano al comune di Bari) si affrettò a precisare che si trattava di un mero mandato tecnico di mappatura dell’esistente e di un’analisi SWOT, distinto dal confronto che sarebbe seguito con Sindaco e amministrazione comunale di Taranto nonché con il gruppo di lavoro presieduto dal consigliere Liviano per definire visione e direttrici di governance del Piano.

Abbiamo però allo stato solo due visioni diverse che mal si coniugano. Da una parte una visione arcaica accentratrice e “Baripeta” (facciamo noi che voi non sapete), dall’altra una Taranto che, vedi la ricostituzione dell’Area Vasta voluta dal sindaco Melucci e condivisa dall’intero consiglio comunale, guarda a un’Italia in cui nascono differenti forme di urbanità e cittadinanza alle quali si risponde solo attraverso l’abbandono dei vecchi confini politico-amministrativi e la ricerca costante di progetti di scala urbana e di visioni strategiche che permettano un costante salto di qualità. Il ruolo tecnico stia tutto nel monitoraggio e nella individuazione delle strozzature che frenano i processi realizzativi nonché nella liberazione dalle stesse.

E’ una Taranto protagonista che non vuole perdere l’occasione di ridisegnare il proprio territorio e segnare una volta per tutte una cesura rispetto ad un passato che non può continuare a condizionare il nostro presente e tanto meno il futuro. Vi invito a non espropriare ma ad accompagnare in questo percorso, senza superare i limiti espressi, i tarantini e le loro amministrazioni, cominciando da quella di Taranto, che non ha alcun timore di assumersi le responsabilità che le competono.

 

 

Published in Politica

Io dalla politica di questa Regione, mi aspetto che si impegni ad approvare leggi in favore della natalità, e che sostengano famiglie e soprattutto madri in difficoltà. Ecco, leggi che affrontano questi argomenti sono pronto a votarle subito. Al contrario sarò sempre fermo oppositore di provvedimenti pugliesi che rifiutano la vita. Ho trovato comunque interessante il dibattito scaturito in aula a seguito della richiesta del collega Borraccino che proponeva una legge regionale per dare concreta attuazione alla legge nazionale sull'aborto (la 194). Pur non condividendo la sua posizione, lo ringrazio perché ha permesso a noi tutti di confrontarci su un tema così importante. Personalmente, e questo lo abbiamo espresso chiaramente come gruppo, la 194 è una legge vecchia e che di certo ha bisogno di una riorganizzazione quantomeno dei servizi.

Entrando però nel merito della questione io credo che prima ancora di pensare ad una legge sull’aborto, dobbiamo capire perché le donne oggi scelgono di interrompere la loro gravidanza. E’ un problema sociale? E’ un problema economico? C’è di mezzo il lavoro? Ecco io ritengo che sia necessario indagare il fenomeno prima di predisporre una legge. Indagare, e quindi capire e approfondire, io a questo non sono contrario, e solo dopo, eventualmente, scrivere insieme un provvedimento che sia comunque di sostegno alle donne e non che incentivi all’interruzione di gravidanza. Su questa traccia, sin da ora, posso assicurare la mia completa collaborazione.

Published in Politica

 Venerdì 22 giugno nel teatro all’aperto di Grottaglie (TA) in scena lo spettacolo prodotto dall’Amministrazione comunale nell’ambito della Mostra della Ceramica. Il capolavoro di Giacomo Puccini diretto dal grande maestro 

“Dirigere un’opera così importante come la Tosca è una grandissima responsabilità e la vastità del palcoscenico naturale delle Cave di Fantiano renderà l’esibizione un’esperienza unica”.

Con queste parole il Maestro Alberto Veronesi commenta il suo prossimo lavoro artistico in programma venerdì 22 giugno alle ore 21 a Grottaglie (TA).

E saranno le Cave di Fantiano, il teatro all'aperto immerso nel parco nato dal recupero delle antiche cave di tufo e sabbia, ad ospitare il grande capolavoro di Giacomo Puccini. Veronesi dirigerà l'Orchestra Sinfonica del Levante con la regia di Gianmaria Romagnoli e la direzione artistica di Emanuela Grassi

 

I biglietti possono essere acquistati on line sul sito www.liveticket.it/toscagrottaglie o acquistati direttamente in vari punti vendita non solo in Puglia ma anche a Matera.

L’inedito spettacolo teatrale prodotto dal Comune di Grottaglie si inserisce nell’ambito del ricco calendario della Mostra della Ceramica 2018.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero 328/4561760 Costo dei biglietti:

Platea: 33 euro
Settore A: 23 euro
Settore B/C: 16 euro
Ridotto (over 65 e under 20): 10 euro
Gratis: bambini 0 - 5 anni

Rivenditori:

GROTTAGLIE
Info-Point Grottaglie
Castello Episcopio, Largo Maria Immacolata
099 562 3866

MATERA
Via Pietro Gobetti, 41
75100 Matera
Centro Multi Servizi
Tel.+39.0835.389280
Fax +39.0835.233507

ALTAMURA (BA)
Via San Martino, 6
70022 Altamura (BA)
Tabaccheria di Ceglie Alessandro
Tel e Fax +39 080 3106102
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ALTAMURA (BA)
Via Vittorio Veneto, 99
70022 Altamura (BA)
Viaggiarte
Tel.+39.080.3101194
www.viaggiarte.net

TARANTO
Via Dante Alighieri, 107
74121 Taranto
Bar El Timba '71
Tel. +39.338.7521588
Fax. +39.0994792223
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

TARANTO
Via Garibaldi, 234
74123 Taranto
Tabacchi Ricchiuti Silvio
Cell. +39.340.7718407
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

TALSANO (TA)
Via Luigi Settembrini, 196
74122 Talsano (TA)
Postal&Services
Tel.+39.0996.961262
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

MESAGNE (BR)
VSS.7 Km 10, c/o Galleria Auchan
72023 Mesagne (BR)
Il Quadrifoglio
Tel. +39.0831.773503
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Published in Spettacolo

È tutto pronto per la grande manifestazione di solidarietà "Insieme per il bene comune", che l'associazione pizzaioli professionisti (guidata a livello provinciale dal grottagliese Domenico Rossini) organizza nella prossima domenica 27 maggio, tutto il giorno, nello stadio D'Amuri di Grottaglie e in piazza Unicef. L'iniziativa è promossa in collaborazione con l'Epasss, il Comune di Grottaglie, l'Avis di Grottaglie, l'associazione Medici per San Ciro, l'associazione commercianti di Grottaglie, Uisp - Unione italiana sport per tutti e Lubla. 

Tutti in campo: il 27 maggio si svolgerà, anche in questa edizione, un quadrangolare della solidarietà. Lo sport incontra il sociale e l'aggregazione. Al torneo di calcio, saranno infatti abbinati momenti di spettacolo e il "pizza party", con l'esibizione, in piazza Unicef, dei pizzaioli professionisti nell'area vicina allo stadio. Testimonial dell'evento: Gianni Quirino Bekkalossi; cover band di Ligabue; esibizioni di Sandra Santoro, Daniel's Dance School e Tita Zumba.
Tutto il ricavato dei biglietti per l'ingresso allo stadio sarà devoluto alle famiglie meno fortunate di Grottaglie, che vivono in condizioni di disagio e povertà. Il costo del biglietto per l'ingresso allo stadio, che sarà devoluto in beneficenza, è di cinque euro. Per acquistarlo, si può telefonare al numero 3291438241 oppure chiedere informazioni negli esercizi che espongono la locandina dell'evento.
Il programma
Si inizia la mattina, alle ore 9, con la gara non agonistica e il quadrangolare "giovanissimi", in cui si confrontano le formazioni Ars et Labor, Real Virtus, Azzurra e Asd Città di Grottaglie.
Alle ore 12, i ragazzi diversamente abili dell'Epasss metteranno in pratica ciò che hanno imparato nel corso tenuto da Domenico Rossini sulla preparazione della pizza, dall'impasto, alla lievitazione e maturazione, alla scelta dei condimenti, alla cottura. Queste abilità saranno utilizzate in una competizione di "pizza classica". Saranno gli stessi ragazzi dell'Epasss a partecipare al un torneo per la pizza più buona e più bella.
Alle ore 15, si terrà la finalissima del torneo "giovanissimi".
Alle ore 17, inizia il quadrangolare "partita del cuore". In campo si confronteranno le formazioni della nazionale pizzaioli calciatori, dell'amministrazione comunale di Grottaglie, dell'Avis e del Centro diurno Epasss.
Alle ore 20.30, nel piazzale Unicef, sul palco, si svolgeranno le premiazioni.
Alle 21.30 sono previste le esibizioni di ballo e canto.
Alle 22.30 si esibirà la cover band di Ligabue.
La raccolta di fondi per le famiglie disagiate è iniziata nei mesi scorsi. Sono state organizzate due cene della solidarietà, alla presenza di cittadini, istituzioni, referenti e membri delle associazioni del territorio, del volontariato e dello sport. I diversamente abili dell'Epasss, coinvolti nelle iniziative, hanno curato tutte le fasi delle serate: dalla preparazione delle pietanze (antipasti, primi, secondi, dessert), al servizio in sala.
"Auspichiamo una grande partecipazione alla giornata di domenica 27 maggio. La parola d'ordine è stare insieme, condividere con i ragazzi dell'Epasss e con i cittadini questo momento di solidarietà e di integrazione sociale. Nel contempo, il nostro obiettivo, è, anche quest'anno, aiutare le famiglie di Grottaglie meno fortunate. A loro devolveremo l'intero incasso dei biglietti per l'ingresso allo stadio", ha dichiarato il responsabile provinciale dell'associazione pizzaioli professionisti Domenico Rossini. Elisabetta Attolino, coordinatrice del centro diurno Epasss di Grottaglie, ha spiegato che "anche soggetti che, generalmente, vengono considerati 'fruitori' di assistenza, possono essere considerati una risorsa per la comunità. Queste iniziative, come la cena e il corso per pizzaioli, sono il contributo dei ragazzi dell'Epasss all'evento di solidarietà del 27 maggio, nel quale gli stessi saranno protagonisti. E' un'opportunità anche per vincere i pregiudizi che ancora ci sono nei confronti dei disabili".

Published in Sociale&Associazioni

Lunedì 28 maggio, gli studenti del Liceo Moscati incontrano il Direttore de L’Espresso Marco Damilano per dialogare con lui sul suo ultimo libro “Un atomo di verità Aldo Moro e la fine della politica in Italia” (Feltrinelli – Fuochi). Un racconto storico che va al di là dell'aspetto politico, forse troppo abusato sotto tanti punti di lettura, che si apre con il ricordo di un bambino in balia di una città assente, tutta presa a cercare di capacitarsi di un'azione tragica ed insensata per quei momenti. Insieme al giornalista parlamentare Damilano, gli studenti ripercorreranno i luoghi di un uomo che sapeva dei suoi limiti, ma che cercava di crearsi mediatore in un periodo di forte instabilità, con la lentezza del politico e dell'uomo fortemente religioso, che si prendeva i suoi tempi di preghiera, probabilmente per ragionare e trovare quel compromesso a cui si sarebbe voluto aggrappare quel giorno del 16 marzo. Un contributo storico che veicola ai giovani di oggi, e non solo, il ritratto di uno dei più lungimiranti statisti, ricordando ai lettori come Moro e altri uomini a servizio dello Stato, della pubblica sicurezza e dell’informazione, vengano privati della vita, semplicemente perché fanno bene il loro mestiere. L’incontro con l’autore ospitato dal liceo grottagliese, grazie al contributo della libreria Mandese di Taranto, avrà inizio alle ore 10:15, dopo il saluto della Dirigente Anna Sturino e sarà interamente moderato dagli studenti dell’ultimo anno, coordinati dai docenti Loredana Lucchese, Marilena Cavallo, Daniela Annicchiarico, Angelo Greco, Rosanna Lenti e Raffaela Quaranta. Un evento culturale promosso nel liceo dalle docenti referenti per la legalità Loredana Lucchese ed Evelyn Zappimbulso, che presenterà l’autore prima del dibattito con liceali ed ospiti presenti, invitati per l’occasione nell’aula magna della scuola. Interverrà e dialogherà insieme agli studenti con lo scrittore Damilano il giornalista Angelo Di Leo Direttore responsabile de La Ringhiera.net. I giovani devono essere stimolati alla riflessione sulla situazione politica odierna attraverso una rilettura critica del passato perché “la verità vive essenzialmente nella storia”. Al di là dei chiaroscuri di opinioni e riletture, è auspicabile che il ricordo di uomini di verità e giustizia che hanno contrassegnato il nostro passato possano trovare nelle menti degli studenti terreni fertili di sedimentazione dei valori di democrazia, libertà e perseveranza nel rispetto delle regole, affinché “di tutto resti qualcosa”. “Ciascuno accetti di uscire dalla scena del mondo con la gioia di aver costruito qualcosa per gli uomini e con la certezza di non finire” (Aldo Moro).

 

Published in Scuola&Istruzione

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk