Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Giovedì, 03 Ottobre 2019

La banca di credito cooperativo pugliese lancia il nuovo logo, il nuovo sito e la nuova immagine coordinata in linea con il gruppo Cassa Centrale Credito Cooperativo Italiano a cui la banca ha aderito.

Venerdì 4 Ottobre ore 17.00 la BCC di San Marzano di San Giusppe presenta la Nuova Identità Visiva della banca nella Sala Auditorium della filiale di Grottaglie, in Via Messapia 33/A.

Sarà illustrata la nuova immagine coordinata in linea con il Gruppo Cassa Centrale Credito Cooperativo Italiano a cui BCC San Marzano ha aderito.
Si tratta di un passaggio epocale, che la banca intende condividere con la comunità di riferimento, per continuare a valorizzare i principi fondanti del credito cooperativo e il legame con il territorio in cui opera.

Intervengono:
• Emanuele di Palma, Direttore Generale BCC San Marzano
• Roberto Napoletano, Giornalista e Scrittore
• Domingo Iudice, Ceo Brainpull Agenzia di Comunicazione

Published in Cronaca

Taranto - Si è tenuta nel pomeriggio di oggi l’audizione in IV Commissione  Regionale Puglia dedicata al tema dell’indotto. Erano presenti per ArcelorMittal Samuele Pasi Country Head ed Emmanuel Rodriguez Direttore acquisti.
Nel corso dell’audizione l ’Azienda ha apprezzato l’occasione di confronto e ha sottolineato la propria volontà di proseguire con responsabilità e trasparenza il dialogo con il territorio.
In questi mesi l’Azienda sta effettuando uno dei turnaround aziendali più sfidanti che mai sia stato tentato nel settore dell’acciaio nell’ambito di una crisi di comparto simile a quella verificatasi post 2009.
In questo contesto non favorevole, dal 1 di novembre 2018 l’Azienda ha comunque:
- pagato i debiti ceduti dei fornitori dell’indotto locale al 15 e al 30 novembre 2018: si tratta di più di €200 milioni solo nel primo mese di novembre 2018;

- esteso di 6 mesi tutti i contratti in essere e gli ordini senza rinegoziazione, garantendo il tempo necessario per conoscersi reciprocamente unitamente alla continuità di business per i fornitori;

- condiviso gli standard di ArcelorMittal e comunicato le nuove specifiche per consentire gare di appalto appropriate e in linea con i principi del Gruppo;

- assegnato nuovi contratti a fornitori locali per più di €200 milioni;

- dialogato costantemente con i fornitori locali nel corso di riunioni svolte in Confindustria e incontrato i sindacati a partire da marzo 2019;
Per quanto riguarda le pulizie civili, l’Azienda ha deciso di avere un solo interlocutore responsabile rispetto a più fornitori con mansioni difficilmente distinguibili, operanti spesso nelle stesse aree. Sono state richieste quotazioni a più di 5 fornitori e al termine della gara si è scelto un unico soggetto che è operativo dal 1° ottobre. L’iter ha coinvolto circa 250 persone ed è stato raggiunto un accordo tra le parti.
Per quanto concerne le pulizie industriali sono stati invitati alla gara più di 15 soggetti. La scelta è stata ristretta a 5 fornitori, di cui 2 nuovi. Anche in questo caso l’inizio previsto è il 1 di ottobre. Le persone coinvolte sono circa 500, ma per un solo fornitore uscente non è ancora stato trovato un accordo.
Per quanto concerne i trasporti interni, la gara d’appalto è rivolta ai fornitori storici dell’azienda, uno dei quali ha deciso di non partecipare creando contrattempi nella transizione.
Nell’indotto, per tutti i lavoratori a tempo indeterminato è stata garantita la continuità contrattuale trasferendo tutti i contratti multiservizi, mentre per i contratti metalmeccanici è in corso la discussione tra le parti. Le aziende che sono in «white list» devono assicurare l’assenza di pendenze penali a carico dei lavoratori.
I lavoratori a tempo determinato hanno ottenuto da parte dell’indotto di far parte di una lista che gode di priorità.
Alcuni fornitori si sono esclusi dalle gare offrendo prezzi significativamente maggiorati rispetto agli stessi prezzi passati a parità di servizi e rispetto agli altri offerenti di mercato, altri hanno invece annunciato con poco preavviso di non partecipare alle gare creando difficoltà alla continuità operativa aziendale. In poche ma significative circostanze la qualità informativa data dal fornitore uscente circa i termini dei dipendenti non è stata sufficiente per prevenire disagi.
È importante ricordare che l’Azienda sta rinnovando molti contratti, spesso per durate maggiori rispetto a quelli originarie, fino a 36 mesi, con la possibilità di diventare fornitori di tutto il Gruppo, accedendo così ad una rete globale e sviluppando contatti con operatori presenti in altri Paesi con lo stesso obiettivo: fare business in modo sostenibile.
Anche nell’ambito della selezione dei fornitori l’approccio è stato improntato al pieno rispetto della mission di ArcelorMittal: effettuare il complesso turnaround rendendo l’azienda stabile e sostenibile nel lungo periodo, riportandola in un equilibrio economico finanziario che la renda quindi solida.
Per essere fornitori di ArcelorMittal occorre far parte del cambiamento che l’azienda sta attraversando e lavorare su due fattori chiave: la Salute & la Sicurezza. Sulle questioni Salute & Sicurezza non è possibile alcun compromesso e sono richiesti i più alti standard possibili. Per quanto riguarda l’ambiente, altro tema chiave, è indispensabile che sia garantito l’uso efficiente ed il recupero delle materie utilizzate.

 

Published in Cronaca

Una magia che si ripete. All’insegna dell’amore e dell’entusiasmo per il teatro.
L'associazione di promozione sociale "Massimo Troisi", come ogni anno sul far dell’autunno, propone il tradizionale appuntamento con la Scuola di Recitazione. La storica compagnia teatrale opera sul territorio tarantino dal 1988 e continua a stupire per la capacità di produrre nuove iniziative e di essere sempre al passo con i tempi, nel segno della sperimentazione e dell’attenzione ai particolari.
I lavori della compagnia teatrale, rappresentati nei principali teatri cittadini e non solo, si sposano con la scuola di recitazione, ormai giunta all’undicesima annata di corsi, e con un vasto novero di attività collaterali e culturali.
L’estate è servita a Raffaele Boccuni, fondatore della compagnia e autentico “mattatore” nella triplice veste di commediografo, regista e attore, per preparare al meglio la nuova annata dei Corsi di Recitazione per ragazzi, giovani e adulti: l’iniziativa continua ad attrarre un successo crescente grazie alla particolare attenzione per la cultura teatrale e letteraria, il senso della socializzazione e dell’amicizia. Doni preziosi per affrontare al meglio le fatiche quotidiane e lo stress.
Le lezioni sono aperte a tutte le fasce d’età, dagli 11 anni agli …anta e ricominciano nel mese di ottobre con costi davvero contenuti: l’APS “Massimo Troisi” crede fortemente nella sua ricetta anti-crisi.
L’accoglimento delle nuove iscrizioni si protrarrà ancora per pochi giorni: fino al 9 ottobre tutti gli interessati potranno contattare i docenti della Compagnia Teatrale “Massimo Troisi” lunedì e mercoledì dalle 18.30 alle 20.30 presso la sede di Viale Virgilio 99. Le notizie utili possono essere reperite sul sito ufficiale della compagnia www.troisitaranto.it e chiedendo informazioni all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattando per concordare un appuntamento Raffaele Boccuni al numero 3389740544.
La Compagnia "Troisi" è pronta ad accogliere curiosi ed appassionati: impossibile sottrarsi al fascino del palcoscenico.

Published in Spettacolo

Sabato 12 Ottobre con un cocktail di presentazione, “Terraturismo S.r.l.”, il nuovo soggetto turistico che comprende tre strutture ricettive, spiega il frutto del lavoro svolto in questi ultimi anni per lo sviluppoturistico-ricettivo a Taranto, il neonato “Concept Turistico” di Taranto.
Nel corso dell'evento che si terrà presso la sala "La Basilica" nel complesso della struttura dell'Histò, saranno trasmessi i video e ascoltate le testimonianze delle strutture che, esistendo da anni sul territorio, grazie alla volontà di un gruppo di manager ed imprenditori, cominciano a spiccare il volo creando numeri mai visti prima.
Appuntamento quindi a Sabato 12 ottobre a partire dalle ore 10.30 presso il Relais l'Histò sul Mar piccolo, alla presenza di un nutrito parterre di personalità delle amministrazioni locali e regionali e operatori del settore.

Published in Cronaca

Le pratiche amministrative aumentano del +31% nei primi nove mesi dell’anno.

Sono stati rilasciati da Unioncamere i dati relativi all’andamento della gestione delle pratiche amministrative per l’avvio e l’esercizio di impresa attraverso il portale www.impresainungiorno.gov.it che mette l’impresa direttamente in contatto con lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) dei Comuni. I Comuni che gestiscono SUAP digitali in collaborazione con le Camere di commercio sono 3.830.

La crescita è di quasi un terzo rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, arrivando a quota 411.600 (+31% rispetto a gennaio-agosto 2018). A luglio, in particolare, si è sperimentato un vero e proprio picco di attività, con quasi 60mila pratiche pervenute ed un aumento del 36% rispetto a luglio 2018. Le imprese pugliesi sono precedute, per incremento nella frequenza di utilizzo, solo dalle lombarde. Tra i Comuni più attivi, ha evidenziato Unioncamere, c'è anche Taranto.
"Risultati straordinari quelli diffusi dalla nostra Unioncamere, che testimoniano l'impegno continuo degli Enti camerali a favore delle economie dei territori, in particolare ai fini della semplificazione amministrativa attraverso il supporto costante agli Enti locali – ha commentato il Presidente della Camera di commercio di Taranto Luigi Sportelli. Nella provincia di Taranto la positiva collaborazione della Camera di commercio con le Amministrazioni comunali (sono 28 su 29 quelle che usufruiscono del SUAP camerale) ha prodotto esiti di notevole interesse, con casi di eccellenza e, in generale, incrementi significativi nell'utilizzo della piattaforma. Naturalmente a tutto vantaggio delle nostre imprese. Inoltre, la piattaforma alimenta automaticamente il Fascicolo elettronico d'impresa mettendo di conseguenza a disposizione dell'imprenditore e dell'imprenditrice (attraverso il Cassetto digitale gratuito) e delle altre PA la documentazione amministrativa prodotta, con enormi benefici – conclude Sportelli - in termini di qualità e di abbattimento dei costi e della tempistica per la consultazione e la verifica."

Published in Cronaca

Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia: “L’aeroporto di Brindisi è, con le sue peculiarità, un’infrastruttura strategica per la crescita del turismo nel Salento.

Bari – Aeroporti di Puglia comunica che da aprile 2020 il vettore Laudamotion, controllato al 100% da Ryanair, avvierà il collegamento tra Brindisi e Vienna. Il volo verrà operato 4 volte a settimana per tutta la stagione estiva.

“L’aeroporto di Brindisi rappresenta per noi una infrastruttura strategica in grado di contribuire con le sue peculiarità, alla crescita del turismo nel Salento, spiega il Presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti. Un turismo che – come è ormai noto e per il quale lavoriamo quotidianamente – deve puntare sempre più alla destagionalizzazione. Le caratteristiche territoriali e climatiche, infatti non impediscono che dall’Europa si possa arrivare in Puglia e godere delle bellezze offerta dai suoi territori, in qualsiasi stagione dell’anno. Nuove opportunità, quindi che derivano anche da una sempre costante e maggiore attenzione al territorio e alla sua valorizzazione, preciso impegno di AdP. L’avvio di questo nuovo volo, apre le porte a nuovi mercati e offre nuove possibilità e strategie di crescita e di conoscenza. In questo processo di sviluppo, fondamentale è il contributo della Regione Puglia e degli Operatori, il cui impegno ci consente di creare una importante sinergia anche e soprattutto per gli sviluppi futuri. In questo dinamico contesto di crescita del network specie internazionale e di destagionalizzazione dell’offerta – conclude il Presidente - Vienna e l’Austria costituiscono una interessante occasione per la Puglia, che siamo certi verrà confortata dai risultati di traffico che ci attendiamo positivi e per il conseguimento dei quali gli operatori turistici sono chiamati a un grande impegno per garantire efficienti livelli di accoglienza”.

In linea con il documento di programmazione strategica della società e con il Piano "Puglia 365" di Pugliapromozione, il volo si inserisce nel programma di espansione del network internazionale, funzionale alle esigenze di destagionalizzazione e apertura di nuovi mercati utili alla crescita del sistema turistico regionale.

Andreas Gruber, CEO Laudamotion dichiara: “Le nostre rotte funzionano perché abbiamo l’offerta giusta per i clienti sensibili ai prezzi. Siamo orgogliosi di offrire ai nostri passeggeri un nuovo servizio non-stop Brindisi – Vienna che insieme alle nostre nuove rotte City Shuttle, permetteranno di aumentare la nostra rete di destinazioni”.

I voli possono essere acquistati su laudamotion.com o sulle app Lauda per iOS e Android.

Published in Cronaca

"Ciò che mi sta a cuore è che ArcelorMittal rispetti il territorio e il sistema delle imprese locali. Occorre però queste facciano sistema tra loro. La vera scommessa è che il tessuto locale delle imprese dell'indotto ex Ilva sia competitivo e che, a parità di offerte, di beni e servizi offerti, di qualità delle prestazioni chi opera sul territorio debba avere priorità sulle altre".
È stata questa la proposta che il consigliere regionale Gianni Liviano ha lanciato ai rappresentanti di ArcelorMittal, ing. Pasi e dott. Rodriguez, presenti questo pomeriggio in audizione in IV commissione consiliare Attività produttive, su richiesta dello stesso esponente tarantino (all'incontro erano presenti anche i rappresentanti di Confindustria Taranto, Camera di commercio di Taranto, Casartigiani Taranto insieme alla sezione Autotrasportatori, Confartigianato, Confcommercio e Confapi).
"Sia ben chiaro - ha aggiunto Liviano -, qui nessuno viene con il cappello in mano. Credo che lo sforzo della politica debba essere quello di mettere a sistema, di far incontrare, le necessità di acquisto di Arcelor con l'offerta dell'indotto che va resa coerente con le necessità della stessa Arcelor e competitiva con il mercato. Per questo ho chiesto al direttore Acquisti di ArcelorMittal, Rodriguez, che ci dicesse di cosa l'azienda ha bisogno, quali sono i prezzi d'acquisto e, sulla base di questo, capire se, e in che maniera, le imprese locali possono essere competitive sul mercato e diventare interlocutori dell'impresa siderurgica. Inoltre - ha poi concluso Liviano - crediamo che ci debba essere un'interlocuzione continua di ArcelorMittal non solo con Confindustria bensì anche con le altre associazioni datoriali del territorio. Le piccole e medie imprese locali vanno tutelate e insieme ad esse l'intero sistema economico locale e occupazionale".

Published in Politica

Ieri   audizione  in IV Commissione ( Sviluppo Economico).  Abbiamo discusso della crisi delle aziende dell’indotto alla presenza dei vertici Mittal.
Nel mio intervento ho precisato che il Governo regionale pugliese è molto attento alle problematiche che riguardano la città jonica, pertanto non accetterà ulteriori mortificazioni e stravolgimenti nei confronti della comunità, delle imprese locali, delle ditte dell’indotto. La scelta adottata sulla pelle dei lavoratori che prevede il passaggio dal contratto da metalmeccanico al contratto in multiservizi , con una perdita netta mensile di oltre 300 euro a dipendente, è inaccettabile. La Regione Puglia  sta rispondendo con azioni concrete a tali disposizioni. Abbiamo convocato per venerdì  4 ottobre, presso la Presidenza della Regione Puglia, la task force per l’occupazione per  risolvere la vertenza dei circa 200 dipendenti  delle aziende dell’indotto, tra le quali la Castiglia, che rischiano il posto di lavoro.
Abbiamo chiesto il tavolo ministeriale al MISE, abbiamo sottoscritto proprio ieri  l'accordo con i sindacati per attivare i corsi  di formazione per i lavoratori ex Ilva  in esubero. Stiamo lavorando per reperire i fondi  da utilizzare  per gli ammortizzatori sociali in deroga. 
Per noi resta prioritario il rapporto di grande dignità e di rispetto che comunque deve vigere tra Istituzioni, Azienda Arcelor Mittal e città di Taranto.
Non ammettiamo inaccettabili imposizioni!
 Questa è la posizione del Governo regionale che, oltre a chiedere il rispetto puntuale del Piano ambientale, chiede dignità per i lavoratori dell’acciaieria jonica, siano essi lavoratori dipendenti diretti Arcelor Mittal  che dell’indotto delle aziende appaltatrici.

Con la schiena  dritta e senza abbassare lo sguardo nei confronti di Mittal.

Published in Politica

"Dispiace che su un argomento così delicato e importante che coinvolge le comunità di Pulsano e Leporano, mi riferisco alla realizzazione di un impianto di compostaggio aerobico-anaerobica in contrada La Palata a Pulsano, il presidente Emiliano e il direttore dell'Ager, Gianfranco Grandaliano, siano assenti, seppure convocati dagli uffici della V Commissione consiliare. Questo denota, per l'ennesima volta, una mancanza di rispetto nei confronti della commissione e dei suoi commissari e una gestione individualista a cui il presidente Emiliano in questi anni ci ha abituato".
A dichiararlo è il consigliere regionale Gianni Liviano a conclusione di una movimentata seduta della commissione convocata per audire i sindaci di Pulsano e Leporano, Lupoli e Damiano, il consigliere comunale di Pulsano, D'Amato, e, appunto, il presidente Emiliano e l'avv. Grandaliano.
"L'intento di questa audizione - ha aggiunto Liviano - è quello fornire risposte, le più esaurienti possibili, alle comunità di Pulsano e Leporano contrarie alla realizzazione di tale impianto soprattutto dopo una recente intervista del presidente Emiliano nella quale dichiarava di essere favorevole alla realizzazione dell'impianto. Sulla questione - ha proseguito Liviano - sento di condividere le posizioni contrarie a questa realizzazione che prendono le mosse dal fatto che l'impianto sorgerebbe a meno di due chilometri dal centro abitato e da siti sensibili in violazione del Piano dei rifiuti che prevede una distanza minima di due chilometri dal centro abitato e di due chilometri e mezzo dai siti sensibili. Si tratta di un complesso dalla portata di 60mila tonnellate all'anno localizzato in un'area agricola di pregio vocata alla produzione del vino primitivo e che, comunque, confligge, ha concluso il consigliere regionale tarantino - con il fatto che il Comune di Pulsano è stato di recente inserito nei siti turistici regionali e ha ottenuto importanti riconoscimenti in questo campo. Per cui, ancora di più, andrebbe valutata attentamente l'utilità di realizzare l'impianto di compostaggio in un'area che dello sviluppo economico, dell'agricoltura di qualità e del potenziamento del turismo vuole farne degli asset strategici".

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk