Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Venerdì, 22 Novembre 2019

Arriva una buona notizia per i 500 lavoratori ex TCT di Taranto che proprio ieri hanno appreso del definitivo emendamento in Finanziaria per la copertura per ulteriori due anni dell’IMA (indennità di mancato avviamento) approvata dal MEF.

A darne notizia sono le organizzazioni sindacali di categoria dei trasporti di CGIL, CISL e UIL, dopo un colloquio diretto tra il segretario della FILT CGIL, Michele De Ponzio e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, il tarantino senatore Turco, avvenuto a Roma lo scorso 20 novembre.
Il provvedimento che prolunga il sostegno al reddito per i lavoratori dell’ex società terminalista di Taranto, arriva a pochi giorni dalla scadenza dell’ammortizzatore sociale che avrebbe lasciato i lavoratori senza risposte a partire dai primi giorni del 2020.
Per FILT CGIL, FIT CISL e UIL Trasporti, che hanno cercato sin da subito confronti con tutte le forze politiche con l’intento di risolvere il problema, si tratta di una misura che contribuisce a dare qualche serenità in più non solo ai lavoratori, ma anche allo sviluppo del traffico intermodale che a Taranto oggi parla la lingua dei turchi di Yilport.
Si tratta di una assoluta pre-condizione di sviluppo integrato – affermano i responsabili di categoria, De Ponzio (FILT CGIL), Fiorino (FIT CISL) e Sasso (Uil Trasporti) – considerata anche la difficile situazione che riguarda la fabbrica e l’indotto monoculturale dell’acciaio.
Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, sen. Turco, nel corso dell’incontro del 20 novembre scorso a Roma, si è reso inoltre disponibile a partecipare all’incontro organizzato ai primi di dicembre, dalle segreterie unitarie di CGIL, CISL e UIL sullo sviluppo del porto e delle infrastrutture legate ai trasporti e logistica integrata di Taranto.

 

Published in Cronaca sindacale
Venerdì, 22 Novembre 2019 15:32

CTP: È ora di dire basta!

Le Segreterie Aziendali del Ctp Spa Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Faisa-cisal, denunciano la gestione Aziendale alquanto approssimativa e superficiale.

In un breve lasso di tempo, vengono dapprima comunicati n. 18 esuberi, affrontati davanti a Sua Eccellenza il Prefetto di Taranto, ad oggi, nonostante il verbale d’accordo successivo tra Amat e Ctp,i lavoratori e le Segreterie Sindacali attendono una risposta.
I lavoratori sono in trepidazione ma qualcuno da importanza ad altro!
Successivamente ci comunicano che per esigenze aziendali, al personale veniva decurtato dal salario parte del premio di risultato (2 euro premio presenza giornaliera), raggiunto con spirito di sacrificio e abnegazione dai lavoratori, in quanto, i progetti non hanno ottenuto i giusti recuperi, a dire della Direzione.
Dopo pochi giorni venivano licenziati n.5 lavoratori interinali (mancati rinnovi), in forza all’azienda, impegnati nel servizio di manovalanza, gli stessi per anni hanno svolto il proprio lavoro in maniera impeccabile, ma purtroppo, questo si verifica a nostro avviso, sempre per un risparmio Aziendale.
Oggi, ndr 20 Novembre, vengono prorogati n.5 contratti di somministrazione, quattro meccanici, di cui l’Azienda non può privarsi vista l’alta professionalità e supporto funzionale che garantirebbe un risparmio sulle manutenzioni esterne e un’unità Amministrativa, meno indispensabile, in quanto nello stesso ufficio sono presenti un capo ufficio e un collaboratore d’ufficio, che vengono coordinati dal Dirigente Amministrativo.
Peraltro, sembra che l’interinale in questione, risulti ricoprire la carica di Vicesindaco e Assessore al bilancio di un Comune della Provincia di Taranto socio del Ctp, tutto legittimo, ma inopportuno a nostro dire, proroga siglata dal Direttore D’Azienda, con passaggio dal parametro 155 al parametro 193, superando con un sol “colpo di coda” 2 parametri, senza motivo, gravando certamente sull’economicità Aziendale.
Tale atteggiamento è irrispettoso nei confronti di tutti lavoratori e delle Organizzazioni Sindacali, poiché non si è affrontata regolarmente la legge n.223/91 sulla riqualificazione, ricollocazione e riorganizzazione interna.
In Azienda sono presenti dipendenti che negli anni hanno acquisito esperienza e professionalità, ma del resto questa è prassi già percorsa per ricoprire ruoli Dirigenziali attualmente in carica.
Lamentiamo relazioni industriali scarse, denunciamo e chiediamo l’azzeramento di tutte le consulenze esterne che gravano sui costi Aziendali, pretendiamo un piano industriale che miri al rilancio del Ctp, anche in visione delle gare che si andranno ad espletare a giugno 2020.
Filt-Cgil, Fit-cisl, Uiltrasporti e Faisa-Cisal delusi e fortemente preoccupati, valuteranno le azioni di lotta da intraprendere a tutela dei diritti dei lavoratori e per la salvaguardia dell’Azienda.
Abbiamo già chiesto al Presidente della Provincia un incontro urgente per un confronto e lanciamo un appello all’Amministratore Unico del Ctp, affinché metta in atto ogni azione possibile per il bene comune.

 

 

Published in Cronaca sindacale

C’è un mondo di seimila persone che oggi sembra impallidire di fronte ad una delle più emergenze del dopoguerra nel nostro territorio. Eppure quelle seimila persone, indicate sbrigativamente come “indotto”, oggi sono l’anima pulsante di quella fabbrica, e nessuno parla di loro, sprecando impegni per le imprese, e promettendo ammortizzatori sociali per chi è già più garantito di questi precari di lungo corso.

Così Paola Fresi, segretaria della FILCAMS CGIL Taranto, che dopo la levata di scudi della segreteria confederale e dei sindacati edili, richiama l’attenzione sul blocco delle portinerie imprese che continua a permanere davanti allo stabilimento di Arcelor Mittal a Taranto.
Siamo di fronte ad una partita surreale – spiega – con i lavoratori usati come pedine: gli stessi – continua – a cui non è consentito avere nessuna voce in capitolo sulla crisi.
Il riferimento è ovviamente ai seimila che dentro l’acciaieria tarantina si occupano di pulizie civili e industriali e delle mense.
Questo blocco che serve a Confindustria per fare il braccio di ferro e incassare gli arretrati – dice ancora la Fresi – di fatto lo pagano solo i lavoratori: quelli indiretti costretti a casa e all’oscuro sul loro futuro e quelli diretti che continuano a lavorare in un ambiente sporco e senza neanche poter consumare un pasto decente.
È una guerra tra poveri che indebolisce il fronte – termina Fresi – e che nel gioco del PIL, non sembra più interessare a nessuno.

Published in Cronaca sindacale

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, mi sono reso promotore di organizzare l’evento “Femminicidio: la storia di Santa Scorese”, presso la Camera dei deputati.

L’evento, vedrà al centro la drammatica vicenda di Santa Scorese, giovanissima donna di Bari animata da forte vocazione cristiana, uccisa sotto gli occhi del padre dopo aver subito anni di vessazioni persecutorie da parte del suo assassino.

La vicenda di Santa, per cui è in corso la causa di beatificazione e che ha ispirato il docufilm “Santa subito” del regista Alessandro Piva, vincitore del premio del pubblico dell’ultima Festa del Cinema di Roma, verrà ricostruita attraverso la suggestiva narrazione teatrale “Santa delle Perseguitate”, dell’attore e regista Alfredo Traversa, autore e interprete dello spettacolo, che ringrazio per la sua disponibilità.

Dopo la narrazione teatrale seguiranno le testimonianze dei familiari di Santa e gli interventi di rappresentanti istituzionali, del mondo del volontariato e dell’associazionismo.

È necessaria la registrazione per la partecipazione all’evento, che si terrà lunedì 25 novembre alle 16, presso la Sala del Refettorio, Palazzo San Macuto, Via del Seminario 76.

Published in Cronaca

Una rappresentanza di dodici studenti dell’istituto Liside di Taranto, accompagnata dai docenti Cinzia Busatta e Ilaria Forconi, ha vissuto e studiato a Dublino per tre settimane nell’ambito del progetto “Nati in Europa”, di potenziamento della cittadinanza Europea.

I ragazzi hanno portato Taranto e la sua storia nell'Infinity English College Kanturk Campus di
Dublino, indossando come divisa della scuola la maglia e la felpa con il logo realizzato dal Liside per "Taranto, la città spartana". “Una magnifica esperienza internazionale, con Taranto sempre nel cuore”, ha dichiarato il dirigente scolastico reggente Salvatore Marzo.

Hanno collaborato la dirigente Michelle Budden e le docenti Mary O'Connor e Cinzia Busatta, che ha accompagnato e assistito i ragazzi.
Il progetto è stato promosso dal dirigente reggente Salvatore Marzo, dal D.s.g.a reggente Chiara De Bernardo e dal vicario Elisabetta Nucara.
Il modulo "English in Dublin", in coerenza con il piano dell’offerta formativa d'istituto, che individua come prioritari la valorizzazione di attitudini e capacità individuali, il recupero dello svantaggio, la dimensione europea e l'approccio lifelong learning alla formazione, è stato finalizzato al miglioramento delle competenze di base e professionali degli allievi attraverso un percorso di apprendimento formale e informale, per favorirne la piena integrazione in un contesto socio-economico locale e internazionale.

 

Published in Scuola&Istruzione

Sono state avviate da Aeroporti di Puglia le procedure tecniche e amministrative finalizzate all’organizzazione, alla progettazione e all’allestimento degli spazi per la realizzazione della Fiera Internazionale dell’Aerospazio che si svolgerà presso l’Aeroporto di Grottaglie dal 25 al 27 marzo 2020. Prosegue, così, con impegno e grande determinazione, il percorso di avvicinamento a questo grande appuntamento che porterà per tre giorni, presso lo scalo grottagliese “Marcello Arlotta”, le eccellenze delle start up e delle imprese innovative italiane, i grandi “key player” dell’industria aerospaziale e quelli del sistema dei capitali in Italia e all’estero, per confrontarsi sulle prospettive di sviluppo del comparto aerospaziale e per mettere in relazione il sistema dell’offerta dei prodotti, delle tecnologie e dei servizi, riferiti ai velivoli autonomi con la relativa domanda pubblica e privata, oltre che con gli investitori.

L’evento, denominato “Mediterranean Aerospace Marching”, sarà anche l’occasione per promuovere opportunità di investimento e favorire i processi di internazionalizzazione produttiva e di rafforzamento della competitività delle imprese pugliesi della filiera dell’aerospazio che rappresenta, oggi, uno dei settori trainanti per tutta la nostra economia, ponendosi come una vera e propria eccellenza a livello non solo italiano.

Sono molto soddisfatto e orgoglioso per il lavoro che la Regione Puglia e, in particolare, l’Assessorato allo Sviluppo Economico, sta compiendo, in collaborazione con Aeroporti di Puglia e con il Distretto Tecnologico Aerospaziale, in vista di questo grande appuntamento che conferma la grande attenzione con la quale il Governo regionale, a cominciare dal Presidente Michele Emiliano, guarda alle prospettive di sviluppo dell’aeroporto di Grottaglie non solo come scalo industriale o come fulcro del distretto dell’aerospazio, ma anche in vista del suo utilizzo per i voli di linea per i passeggeri, come dimostrano i tanti lavori in corso o in procinto di partire per il miglioramento dell’aerostazione e l’adeguamento ai più avanzati standard di sicurezza, o per gli interventi di ampliamento del piazzale di sosta e la via di rullaggio, al fine di rendere l’infrastruttura sempre più adeguata non solo per i voli cargo ma anche per gli aeromobili civili.

In questo contesto, anche grazie alla realizzazione della ZES Jonica, l’aeroporto tarantino potrà certamente svolgere un ruolo sempre più strategico e di primissimo piano, contribuendo a proiettare Taranto, la sua provincia e tutta la Puglia nel futuro, garantendo sviluppo per il territorio e occupazione soprattutto per i più giovani. ( nella foto uno degli ultimi sopralluoghi effettuati in aeroporto)AERSHOW2020sopralluogo

 

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk