Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Dicembre 2019

È tempo di vischio, presepi e alberi di Natale, di pettole e vino, di fisarmoniche, cori e musiche natalizie e delle atmosfere tipiche natività cristiana. 

Per queste festività natalizie, la Aps Pro loco Marciana proporrà venerdì 27 dicembre, dalle ore 19.30, nel centro storico di San Marzano di San Giuseppe, la prima edizione della rappresentazione in costume arbëresh “Dritët ndë katund i vjetër”, traduzione dalla lingua arbëreshë di “Luci nel paese vecchio”, dando continuità al progetto di recupero delle tradizioni e dell’oralità arbëreshë della comunità di minoranza linguistica arbëreshë più grande d’Italia tra i circa 52 paesi influenzati dagli usi, dai costumi, dalla lingua, dalla tradizione e dalla storia arbëreshë, tra Calabria, Sicilia, Puglia, Molise, Basilicata, Campania ed Abruzzo.
L’obiettivo è riproporre scene di vita quotidiana nella comunità arbëreshë sanmarzanese durante il periodo natalizio, attraverso un percorso tra i vicoli e le piazzette del piccolo centro storico. Gli interpreti, indossando costumi arbëreshë tradizionali, racconteranno i cunti, intoneranno canti tradizionali natalizi, prepareranno la ricotta, i purcidduzzi, ricameranno, faranno il bucato, costruiranno i cesti e lavoreranno il legno, alla riscoperta di alcuni mestieri antichi. I dialoghi saranno esclusivamente in lingua arbëreshë e gli spettatori-visitatori potranno provare a ripetere con gli attori le parole ed i canti dell’antica tradizione orale. Sarà uno spettacolo interattivo ed il pubblico potrà partecipare attivamente alla rappresentazione e “scaldarsi” con pettole, purcidduzzi e buon vino.
“Il patrimonio culturale delle comunità arbëreshë – dichiarano gli organizzatori della manifestazione - è molto ricco e vario e l’evocazione della magica atmosfera del Natale, attraverso la narrazione in musica e dei contacunti, risulterà utile per stimolare la curiosità delle nuove generazioni ed avvicinarle alla conoscenza della lingua e dello studio della cultura arbëreshë; per incentivare, inoltre, l’interesse dei cittadini dei paesi limitrofi, che avranno l’opportunità di conoscere una cultura originale che ha nel suo patrimonio storico, culturale e soprattutto linguistico uno dei suoi valori aggiunti (rispetto alle altre comunità della Terra Ionica che, pur avendo ospitato gli Albanesi durante questi 5 secoli, hanno perduto i riti, la lingua, gli usi e costumi). Si tratta di un’occasione unica nel panorama pugliese ionico, per riscoprire le radici e le tradizioni di un popolo antico che si stanziò in Puglia e nel feudo di San Marzano nella prima metà del 1500”.

Published in Cronaca

Intervista all’avv. Ciro Lenti presidente Comitato CompartoC, un anno orribile il 2019 per circa 100 proprietari strozzati dall’Imu ingiusta e il 2020 si aprirà in modo altrettanto doloroso. "Il tempo della diplomazia è finito ora passeremo - ha detto l'avv. Ciro Lenti - ad azioni legali pesanti"  Nel 2020, dichiara nell'intervista, il presidente del Comitato -  passeremo ad azioni legali abbastanza pesanti. Buona visione

Published in Video

Scritta la parola fine dalla Cassazione per il procedimento penale che vedeva dal 2014 imputato l’ex dirigente del settore Lavori Pubblici della città di Grottaglie Ing. G. C. e l’Amministrazione cittadina costituita, quale responsabile civile.
L’ipotesi accusatoria era di concorso in omicidio colposo del giovane grottagliese Alessandro Marinelli,  promessa italiana della pesistica, deceduto il 27 maggio 2014, a seguito di un tragico incidente stradale, avvenuto il sabato 24 maggio 2014, mentre viaggiava, quale trasportato, a bordo di un ciclomotore che percorreva via Partigiani Caduti ( foto dell'epoca), fuoriuscito dalla sede stradale.
L’Ingegnere G. C. difeso dall’avv. Ciro Buccoliero vedeva la propria posizione favorevolmente definita già in primo grado quando il Tribunale penale di Taranto lo mandava «assolto per insussistenza del fatto reato contestato», statuizione confermata, poi, nel secondo grado di giudizio anche dalla Corte d’Appello locale.
La difesa dell’Ente era affidata all’avvocato Luca Balistrieri.
Ricorrente la parte civile il Supremo Collegio ha dichiarato, infine, la inammissibilità del gravame, confermando così anche la insussistenza di residue ipotesi di colpa extrapenale. Nessuna responsabilità sotto ogni profilo dunque dell’Ente e della Funzionario risultando non fondati gli addebiti relativi ad ipotesi di evento co-determinato da deficit e mancata manutenzione del manto stradale.
Trova definitiva conclusione, a distanza di cinque anni, il procedimento che innanzi al Gup aveva visto definita la posizione del conducente del mezzo, con sentenza di applicazione di pena. Una tragica fatalità, dunque.
Al giovanissimo e talentuoso Campione è dedicato il PalaSport –S. Elia- di Grottaglie -Città dello Sport 2020- ove, anche nel suo ricordo, si svolgeranno gare sportive nella XX edizione dei Giochi del Mediterraneo assegnati a Taranto.

Published in Cronaca

ArmoniE di Natale 2019 - VII edizione, rassegna promossa da Associazione ArmoniE nelle province di Brindisi e Taranto, ritorna nella Città dei Due Mari nel Salone degli Specchi, Palazzo di Città. 

Venerdì 27 dicembre, alle ore 19, il Trio Frederich proveniente dalla Lombardia e composto da Glauco Bertagnin - Violino, Giordano Pegoraro - Violoncello, Simone Pagani - Pianoforte propone un programma classico con musiche di F. J. Haydn - Trio Hob. XV n°23, W. A. Mozart Trio kv 548, L. van Beethoven Trio op.11.

Glauco Bertagnin diplomato con il massimo dei voti e lode sotto la guida del M.° P. Juvarra al Conservatorio “Pollini ” di Padova, sua città natale. Diplomato in virtuosismo al Conservatorio di Ginevra con il M° C. Romano, ha vinto concorsi e ottenuto riconoscimenti in importanti Rassegne. Componente di ensemble dal Duo all’Orchestra d’Archi, del Quartetto Rossini, I Cameristi Lombardi, l’Orchestra Castelfranco Veneto, Orchestra da Camera, Stabile G. Donizetti di Bergamo, Festival Internazionale “A Benedetti Michelangeli”, Teatro Olimpico di Vicenza, Sinfonietta Italiana, Sinfonica “Il Suono e Il Tempo”. Dal 1980 1° violino del “I Solisti Veneti”, insegna violino al Conservatorio di Padova. Suona un violino Grancino del 1700.
Giordano Pegoraro, diplomato al Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto sotto la guida del M° Enrico Egano, si è poi perfezionato con il M° E. Dindo alla Scuola Musicale di Milano. Dal settembre 1999 al giugno 2001 ha frequentato il corso di virtuositè al Conservatorio Superiore di Fribourg (CH) sotto la guida del M° M. Polidori. Dal 2001 fa parte dell’Ensemble Musagete suonando in quartetto con il M° G.Guglielmo. Vissuto per anni in Svizzera a Basilea, ha suonato nelle più prestigiose realtà musicali Elvetiche. Si dedica anche al repertorio antico grazie al diploma in violoncello barocco presso il Conservatorio “F. Dall’Abaco” di Verona sotto la guida del M° Stefano Veggetti. Suona stabilmente con I Virtuosi Italiani di Verona.
Simone Pagani, frequenta il Civico Ist. Mus. “G. Donizetti” e si diploma brillantemente in pianoforte sotto la guida della prof.ssa F. Scarpellini e M. Giovanetti. Si perfeziona ai Corsi Internazionali con i Maestri B. Mezzena, M. Delli Ponti e P. Rattalino; con il M.° F. Zadra a l’Ecole International de Piano a Losanna. Ha partecipato ad importanti Rassegne e Festivals Musicali in Italia, Argentina, Francia, Spagna, Austria, Belgio in veste di Solista, con l’Orchestra e in formazioni cameristiche dal Duo all’Ensemble. E’ stato assistente dei maestri A De Raco, F. Zadra ed A. Delle Vigne e membro di giuria in Concorsi Pianistici.

Il concerto, è patrocinato dall'Assessore all'Industria Turistica e Culturale Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali della Regione Puglia (disp. n. SP6/0000569/2019), dalla Provincia di Taranto, dal Comune di Taranto e dalla Fondazione Puglia.

Info e prenotazioni al 3288365625
www.associazionearmonie.org

Prossimo appuntamento: 30 Dicembre 2019 Ore 19
Chiesa Santa Rita, via Duca degli Abruzzi – Chiesa Ipogeo attigua alla Chiesa di S. Antonio - Taranto
per la rassegna Natale nei Quartieri a Taranto
Ensemble Chalumeau (dalla Lombardia e Basilicata)
Valeria Benedetto Clarinetto Francesco Garzione Clarinetto Raffaele Bertolini Clarinetto basso
Musiche di W.A. Mozart, J. F. Hummel, F. Lehar, G. Rossini

Published in Spettacolo

ROMA -  Il Governo, lo scorso 24 dicembre,  ha accolto un mio ordine del giorno in cui chiedo che vengano rimosse le gravi criticità normative che riguardano la tassazione sui terreni agricoli dichiarati edificabili dai Comuni ma su cui non sono mai stati adottati piani attuativi e che quindi non sono mai stati edificati. È un primo importantissimo passo che apre la strada alla soluzione della grave problematica che vivono a Grottaglie e in moltissimi altri territori centinaia di cittadini costretti a pagare ingiustamente tributi esorbitanti.”

Queste le parole di soddisfazione del deputato Gianpaolo Cassese (M5S) dopo la votazione in Aula della Legge di Bilancio.

“Come sappiamo negli anni passati, in previsione di una crescita demografica elevata, sono stati redatti Piani Regolatori con comparti di espansione urbana molto estesi, tali da rendere di fatto assai difficoltosa, se non addirittura impraticabile, l’adozione di piani attuativi per consentire la possibilità concreta di edificazione. Oggi – prosegue Cassese – ci troviamo di fronte a vaste aree in cui non è stato mai edificato e probabilmente non lo sarà mai. Non è accettabile che il cittadino proprietario di un terreno di tale fattispecie sia costretto a versare all'erario somme spropositate stabilite dal Comune, che non tengono conto dell’effettiva capacità contributiva manifestata.”

“Le storture della normativa esistente producono effetti dolorosi. In questi mesi di mio approfondimento in materia, ho ricevuto moltissime segnalazioni da tutto il territorio nazionale di contribuenti che hanno subìto il pignoramento della propria abitazione o della propria pensione, che lasceranno in eredità ai propri figli solo debiti elevati” aggiunge il deputato.

“La norma quindi va assolutamente rivista, anche perché quella attuale, piuttosto che incoraggiare il contenimento del consumo di suolo e invertire quindi il processo di urbanizzazione e cementificazione del territorio, paradossalmente produce l’effetto opposto, estendendo ulteriormente l’attribuzione della qualifica di terreno edificabile.”

“Da oggi la soluzione di questa problematica è nell'agenda del Governo. Intraprenderò ogni iniziativa utile, anche presentando una Proposta di Legge, affinché l’impegno assunto in sede di Bilancio si traduca in realtà” conclude il parlamentare grottagliese.

 

Published in Politica
Giovedì, 26 Dicembre 2019 15:26

Domani Taranto si accende con Due Mari WineFest

Da domani venerdì 27 fino a domenica 29 dicembre al Castello Aragonese

Degustazioni con i vini pugliesi e non, masterclass e percorsi formativi. Il tutto circondato dal mare

Domani Taranto si accende con Due Mari WineFest, la grande fiera enogastronomica in scena al Castello Aragonese da domani venerdì 27 fino a domenica 29 dicembre.
Un evento imperdibile per gli enoappassionati a caccia di bottiglie da stappare ma anche da regalare, o semplicemente per chi ha voglia di alzare i calici in compagnia dei produttori.

Tanti gli eventi che animeranno la tre giorni di Due Mari WineFest. Oltre a degustare i tanti vini abbinati al buon cibo sarà possibile scoprire anche gli ultimi cocktail di tendenza grazie al bartender Gennaro Conte: After Dinner, Lungo il Piave e Due Mari.

Un’attenzione particolare sarà riservata alle masterclass dedicate all’aglianico, ai vini dolci e alle bollicine ideate dalla sommelier Anna Maria Intermite.

Spazio sarà dato anche alla musica con il concerto dei Boom Collective, dei Yaraka ensemble e dei Deva Project e alla mostra fotografica dal titolo Visioni, esperienze, prospettive. Diverse a cura del Circolo Fotografico Il Castello.

La novità di questa edizione sarà, inoltre, la Tasting Room in cui le aziende agroalimentari presenti, guidate da Paolo Miola, già direttore di Masseria Savoia Resort, faranno degustare il prodotto abbinandolo al vino delle aziende presenti nella Galleria Meridionale.

Insomma, un evento per scoprire gli abbinamenti cibo-vino per le feste e le tendenze del momento, circondati dall’imponente bellezza del Castello Aragonese che sorge sul mare sotto il famoso Ponte Girevole, la struttura che collega l’isola della città vecchia con la terraferma ed il Borgo Nuovo.

Due Mari WineFest, l'evento di riferimento del vino a Taranto, è organizzato dall'agenzia di Eventi e Comunicazione TimeLine23 con la collaborazione dell'associazione Due Mari WineFest e gode del Patrocinio del Comune di Taranto, della Regione Puglia e di Puglia Promozione.

L’evento è aperto al pubblico pagando un ticket di 15 euro per le degustazioni di vino e per quanto riguarda il food gli utenti potranno acquistare il ticket direttamente presso gli stand agroalimentari presenti.

Per informazioni è possibile inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., visitare la pagina Facebook www.facebook.com/duemariwinefest/ o il sito www.duemariwinefest.com

Published in Cronaca

Ho partecipato a Maruggio, alla presentazione del progetto per la creazione del Centro di addestramento subacqueo che verrà realizzato a Campomarino. Il Centro, finanziato  dalla Regione Puglia con 200mila euro, su nostra richiesta, rientra tra i progetti di sviluppo dell'area jonica ed è strettamente collegato all'aeroporto di Grottaglie, riconosciuto, per iniziativa ministeriale e regionale, quale primo spazio-porto destinato ad accogliere voli suborbitali. 

Il Centro di addestramento microgravitazionale subacqueo, una struttura altamente innovativa, permetterà attività di addestramento per il turismo spaziale nonché per la ricerca in ambito aerospaziale.
Siamo orgogliosi di ospitare tali strutture nella  nostra regione, davvero rare al mondo, per l'addestramento in condizioni di "micro-gravità": caratteristiche previste dall'iter di preparazione ai voli in assenza di peso, detti micro-gravitazionali.
Confermiamo con questo progetto la grande attenzione del Governo regionale e del Presidente,  Michele Emiliano, per la crescita della provincia jonica. Grazie ad investimenti importanti come questo  nel campo dell'innovazione, della ricerca e del turismo, il territorio jonico afferma la sua centralità nel contesto delle politiche strategiche per lo sviluppo economico della regione Puglia.

Published in Politica

Grazie alla motonave messa a disposizione da Kyma mobilità -Amat, i tarantini che lo desiderano potranno imbarcarsi per la breve traversata in Mar Piccolo fino all’attracco al Castello Aragonese
Alle ore 22.00 dalla Chiesa di San Giuseppe partirà il corteo processionale guidato dal parroco e proseguirà con le confraternite e la banda in via Garibaldi, piazza Fontana, imbarco di via Cariati. Sulla banchina sarà atteso l’Arcivescovo che rivolgerà ai pescatori, ai marinai e tutti i protagonisti di questo singolare pellegrinaggio in mare, un invito alla preghiera e alla veglia.
La traversata prevede il passaggio da Canale Navigabile fino all’attracco del Castello Aragonese. In mare vi saranno i mezzi della Capitaneria, i pescherecci e i vogatori del Palio di Taranto. Nella Cappella del Castello Aragonese, l’arcivescovo vestirà i paramenti e da lì si ricomporrà nuovamente il corteo “a terra”.
Percorrendo via Duomo si procederà verso la Cattedrale.
La processione varcherà la porta del Duomo alle 24.00 per l’inizio della Messa della Notte di Natale presieduta da S. E. Rev.ma Monsignor Filippo Santoro, arcivescovo metropolita di Taranto concelebrata dai sacerdoti dell’Isola.
Tutti i coloro che vorranno imbarcarsi devono munirsi di biglietto. I biglietti sono offerti gratuitamente da Kyma Mobilità - Amat che si ringrazia per la grande disponibilità dimostrata anche per la viglia di Natale e possono essere ritirati fino ad esaurimento la mattina del 24 dicembre presso la chiesa di san Giuseppe in via Garibaldi dalle 09.00 alle 11.00, è obbligatorio al momento del ritiro del biglietto fornire all’organizzazione tutte le generalità dei passeggeri.   
Si ringrazia vivamente l’Ammiraglio Salvatore Vitiello per la grande collaborazione e l’accesso al Castello Aragonese.
Nella cattedrale all’inizio della veglia saranno scoperti i capolavori settecenteschi tornati in questi giorni dal restauro di Paolo De Matteis (pittore della volta del cappellone di San Cataldo) con soggetti natalizi raffiguranti l’Adorazione dei Magi e la Natività. Le tele  rimarranno esposte per tutto il tempo natalizio, motivo per il quale si invita tutti a visitare la cattedrale anche nel giorno di santo Stefano, solennità in cui dalle 18.00 alle 19.30 i due prestigiosi organi a canne della cattedrale suoneranno a rotazione per aiutare i visitatori e i fedeli nella meditazione con suggestive “elevazioni” e improvvisazioni musicali. Accanto alle opere d’arte anche l’ultima creazione natalizia della Bottega di San Cataldo “La rivoluzione della tenerezza” ispirata alla lettera di papa Francesco "Admirabile Signum" sul valore e il significato del presepe.
Approfitto per annotarvi gli appuntamenti delle celebrazioni di monsignor Arcivescovo per le festività natalizie.




25 dicembre 
Natale del Signore
Messa della notte in Cattedrale,
09:30 Messa nella casa circondariale
11:30 Messa Solenne  in Concattedrale.


29 dicembre
Festa della Santa Famiglia
18:30 S. Messa con rinnovo delle promesse matrimoniali di tutti gli sposi nel santuario Madonna della Salute in città vecchia.


 
1 gennaio
Solennità della Gran Madre di Dio  
18:30 S. Messa in Concattedrale


6 gennaio  
Epifania del Signore
11:30 Messa solenne nella Cattedrale di San Cataldo

Published in Cronaca

SAVONA - Importante riconoscimento per Ciro Cafforio. Al giovane autore è stato, infatti, conferito il Premio Speciale della Giuria con la sua poesia “ D’istanti” nell’ambito della prima edizione del Concorso Internazionale di Poesia Inedita “ Besio”, tenutosi nella città ligure, promosso dall’Associazione Culturale Mondo Fluttuante, in collaborazione con la Ditta Besio 1860.

Giovane e talentuosa promessa ben più che mantenuta che, nonostante la giovane età, dimostra una ragguardevole ed encomiabile predilezione. Quest’ultimo riconoscimento si aggiunge, infatti, ad altre riconoscenze ricevute in ambito letterario, come il Premio Speciale della Giuria conferitogli con la poesia “ Accade spesso” in riguardo al Concorso Letterario Nazionale “ I colori dell’Anima” nello scorso agosto e la pubblicazione della sua poesia “ Noi e non io” in una antologia poetica.

“ D’istanti è una poesia ispirata da un forte legame affettivo che persevero con una delle persone più importanti e fondamentali che io abbia conosciuto, la quale non ha mai smesso di trasmettermi forza e coraggio, nonostante viviamo fisicamente distanti - dichiara Cafforio - ed è stata proprio la lontananza a farmi scaturire una profonda riflessione, facendomi soffermare sul ricordo degli istanti vissuti insieme. Cerco di vivere tutto con grande consapevolezza - aggiunge - con l’impressione che ogni momento sia intrinseco di emozioni che, nelle loro innumerevoli sfaccettature, mi inducono a riflettere, avvertendo la necessità e il bisogno di trascrivere tutte queste sensazioni. Sono davvero molto onorato di quest’ultimo riconoscimento ricevuto, ringrazio la giuria, l’associazione promotrice del concorso, il suo presidente Lamberto Garzia e il segretario Alessio Orsetti. Non è certamente un traguardo, ma una tappa di un lungo, affascinante ma, allo stesso tempo, sinuoso percorso intrapreso ormai da diversi anni, con dedizione e passione” conclude l’autore.

Published in Cultura

Nell’ambito delle iniziative riferite alle ricerche etnoantropologiche del CENTRO STUDI E RICERCHE “FRANCESCO GRISI”  e del SINDACATO LIBERO SCRITTORI ITALIANI, in collaborazione con MIBACT Progetto Etnie, si è organizzata in anteprima nazionale la mostra sull’originalissimo presepe creato dall’artista Piero Andriani. Una visione da non perdere perché propone una chiave di lettura oltre ogni forma di teologia in cui resta fondamentale  l’abbraccio tra Giuseppe e Maria ai piedi della presenza della nascita di Gesù.

Un’atmosfera mistica che richiama moltissimo la lettura ultima del grande Papa emerito Benedetto XVI. Infatti i riferimenti nascono nella lettura che Benedetto XVI propone nei suoi tre tomi dedicati a Gesù.
La visione del presepe vive nel contesto della VOLTA DELL’ARTE, Centro d’Arte di Piero Andriani, artista di grande pregio e di sicuro scavo etico religioso.
La manifestazione si svolgerà il 28 dicembre prossimo proprio nella sala della VOLTA DELL’ARTE, in viale Risorgimento n. 97, alle ore 18 in Carosino (TA).
Introduce Pierfranco Bruni del MIBACT, che illustrerà la valenza antropologica della cultura cristiana. Relazione di Carmen De Stasio, storica dell'arte, la quale percorrerà la presenza artistica di Andriani nel Novecento. Interventi di Daniela Annichiarico e Marilena Cavallo, docenti “Liceo Moscati” Grottaglie (TA).

 

Published in Cultura

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk