Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Martedì, 03 Dicembre 2019
Martedì, 03 Dicembre 2019 19:05

APERTAMENTE. Le lacrime (scuse) del coccodrillo

Questa mattina, come ampiamente annunciato, è stata inaugurata per l'ennesima volta la Biblioteca comunale di Grottaglie, grazie a un finanziamento regionale di circa 380 mila euro, questi ultimi amministratori  hanno potuto  fare un restyling dai mille colori negli arredi, qualche libro qua e là e postazioni informatiche,  e quindi l'ennesimo gioco di prestigio è stato servito. Poi se si aggiunge che ad inaugurare viene chiamato niente poco di meno che  il Presidente Emiliano e l'assessora Capone, ormai entrambi in campagna elettorale fino alla primavera prossima, a cui viene aggiunta  la  presenza dei soliti della compagnia di giro rinforzata dalle presenze dei ragazzi del vicino liceo Moscati, il gioco mediatico è fatto, a cui fa da corollario  la presenza massiccia della stampa locale, ecco che  il messaggio del Presidente che recita la parte del dispiaciuto per alcuni errori commessi nei confronti della comunità grottagliese, arriva  forte e beffardo anche a chi stamattina al presidente Emiliano e company avrebbe tirato volentieri un po' di ortaggi avvizziti. 
Chi scrive si è limitata a documentare solo il beffardo e se vogliamo ridicolo taglio del nastro, atto ad ri-inaugurare una struttura ormai diventata quasi fatiscente a causa di lavori malfatti e tenuta chiusa per un decennio. Una bella sceneggiata che ha avuto luogo  a pochi passi da un Ospedale, l'ex glorioso  San Marco, voluto negli anni 60 dal senatore Gaspare Pignatelli, a cui è intitolata la biblioteca in oggetto, essendo stata tra l'altro  la casa dell'illustre senatore che gli eredi, anni fa,  regalarono alla Città di Grottaglie. Conto di raccontarvi, quanto prima,  la storia delle biblioteche di Grottaglie, storia fatta di tante piccole storie grottesche grazie a chi ci ha governato negli ultimi 30 anni e più, anni fatti di superficialità, incompetenza e strumentalizzazioni politiche che ci hanno portato ad assitere a tanti pietosi teatrini della politica provincialotta e mai finalizzata a fare crescere sul serio una comunità dalle infinite potenzialità inespresse.
Un'inaugurazione dicevamo avvenuta a poche centinaia di metri, dall'ormai agonizzante Ospedale San Marco, mesi fa  pomposamente rinominato presidio "san Marco", una rinominazione che ad oggi è significata solo l'azione  distruttiva posta in essere dal presidente Emiliano che con grande faccia tosta questa mattina ha chiesto  scusa ai grottagliesi se ha fatto qualche errore, e quindi è stato palese il messaggio subliminale che mirava al  rivotatemi e vedrete cosa saprò fare per Grottaglie, considerato, ha specificato a voce (sic)  che con il vostro Sindaco stiamo facendo grandi cose. Io non lo so cosa passerà o cosa stia  passando nella testa dei grottagliesi di fronte ad una simile dichiarazione, una cosa è certa qui siamo di fronte alle lacrime  (scuse) del coccodrillo. Qualcuno mi ha telefonato dicendomi che questo è il momento buono per mettere Emiliano con le spalle al muro e costringerlo a restituire   ciò che ha tolto a piene mani  all'Ospedale san Marco di Grottaglie, io non so se sia il caso di puntare sul climaldello elettorale per cercare di salvare il salvabile del San Marco, qualcosa mi dice  che se crediamo a questo ennesimo canto delle sirene ci ritroveremo di nuovo gabbati e fottuti. 
Ben vengano quindi le biblioteche superaccessoriate telematicamente, siamo felici ma essere presi per i fondelli no! Tra l'altro tornando all'operatività/funzione della biblioteca sappiamo anche che molti libri di quella che fu la biblioteca di Grottaglie (CRESEC) e quelli di casa Pigantelli giacciono imballati,  nel sottoscala della Casa Biblioteca Gaspare Pignatelli e per poterli consultare ci vorrà ancora del tempo, quello necessario per ricollocarli nelle variopinte librerie, sempre che i topi non abbiano fatto, in questo decennio, pantagruelici pasti a base di carta.
 

Published in Apertamente

ANTEAS Grottaglie ricerca giovani che abbiano completato il ciclo di studi, extracomunitari e anche giovani con lievi disabilità che vogliono apprendere l'arte della Ceramica tradizionale locale, faenzara, artistica del territorio di Grottaglie, questo al fine di valorizzare le potenziali risorse umane dei giovani attraverso la scoperta della realtà ceramica presente sul territorio.

È un corso a totale carico dell'ANTEAS e a curarlo nella parte pratica saranno Maestri ceramisti titolari di botteghe di arte ceramica di Grottaglie, il resto sarà a cura della stessa ANTEAS e altre associazioni partner del progetto in fase di definizione. Il corso sarà della durata di un anno e comincerà ai primi del 2020.

Per info 320 08 08 406  oppure 340 86 81 369

 

Published in Sociale&Associazioni

“Tutti a bordo!”. È il titolo scelto dal Leo Club Taranto per un’iniziativa che fonde solidarietà, impegno sociale e attenzione verso i più deboli.

VENERDI’ 6 DICEMBRE, nella Giornata Internazionale Leo, il Leo Club Taranto donerà, infatti, un pullmino all’Anffas onlus Taranto-Dante Torraco.
Il mini-bus da nove posti è stato adeguato al trasporto disabili con la dotazione di una pedana elettrica per l’accesso, resa possibile grazie al contributo di: Distretto Lions 108 AB Puglia, Lions Club Taranto Host, Lions Club Taranto Poseidon, Lions Club Taranto Aragonese, Lions Club Taranto Falanto, Lions Club Città dei Due Mari, Associazione Fattoria Amici di Dante Torraco, Perricelli&Corrado Assicurazioni, Misericordia Taranto.
Saranno due gli appuntamenti con la stampa organizzati per raccontare l’evento:
mercoledì 4 dicembre, alle ore 10.30, nella Sala degli Specchi di Palazzo di Città si svolgerà la conferenza stampa di presentazione. Parteciperanno la presidente Leo Club Taranto, Alessia De Vincentis, il presidente Anffas onlus Taranto-Dante Torraco, Alessandro Basile, l’assessore comunale Fabiano Marti e i rappresentanti di tutti gli enti e le associazioni contributrici;
VENERDI’ 6 DICEMBRE, in Piazza Giovanni XXIII, dalle 18 alle 20, cerimonia di consegna del pullmino (la data iniziale di giovedì 5 è stata spostata a causa del temporale previsto nel corso del pomeriggio).
Questo il programma della serata di venerdì 6:
Ore 18 - Raduno partecipanti;
Ore 19 - Benedizione del mezzo impartita da mons. Marco Gerardo, parroco della Chiesa del Carmine, taglio del nastro, esibizione corale dei ragazzi di Anffas onlus Taranto - Dante Torraco, spettacolo di magia a cura di Mago Angel.

Published in Sociale&Associazioni

Sarà presentato venerdì 6 dicembre presso Casa Merini – Caffè Letterario (via delle Torri 4/a) di Grottaglie (Ta), il nuovo romanzo di Dino Cassone (Les Flaneurs Edizioni), dal titolo “Un gelato buono da morire” che vanta la prefazione di Federica Angeli, giornalista di Repubblica. A dialogare con l’autore sarà Mariangela Demola (Psicologa e Psicoterapeuta). L’evento è a ingresso libero ed avrà inizio alle ore 20.

È giallo a Rosicano: don Ciccio Zampana, detto Ficosecco, muore mangiando il suo spumone durante la festa patronale. E siccome Ficosecco era l’usuraio più richiesto e più temuto del paese, al maresciallo Paolo Sapone, suo malgrado, tocca partire alla ricerca del probabile assassino tra una lista infinita di sospettati. Ad aiutarlo è nientemeno che sua moglie Margherita, artista mancata e grande appassionata di polizieschi. Mentre i due si confrontano con un ambiente in apparenza tranquillo ma intrinsecamente torbido e pregno di contraddizioni, il lettore se la ride: per lui il romanzo è un finto giallo, il mistero è svelato fin dal prologo e non gli resta che godersi l’apertura del vaso di Pandora.

Dino Cassone è un giornalista pubblicista. Ha pubblicato vari romanzi: I miei compagni di casa e bestie varie (2008); La radio. Storia di fantasmi e misteri (2013); Delitto nella bottega del droghiere (2016). Con Les Flâneurs Edizioni ha già pubblicato La bugiarda (2016) e il racconto Sorrisi e veleni (2018). É anche autore di testi teatrali.

Published in Cultura

Il brevetto del barese Fabrizio Pompilio è stato approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico

ROMA - Sicurezza stradale: in arrivo la scatola nera. Al via un nuovo importante strumento per garantire la circolazione di chi guida sulle strade. Da oggi c’è una nuova procedura automatica, per offrire una serie di collaborazioni al conducente, che è rimasto vittima di un sinistro e che ha difficoltà, nella gestione dell’incidente, ad operare. Tale procedura, innovativa, la prima in Italia, è stata approvata dal Ministero dello Sviluppo Economico e, brevettata con n. 102017000065218 del 13/11/2019.

 L’inventore è il Prof. Fabrizio Pompilio, barese, docente di diritto assicurativo all’Università Popolare degli Studi di Milano, esperto di conciliazione assicurativa, che da molti anni si occupa della gestione di liquidazione di sinistri assicurativi, come patrocinatore stragiudiziale. Ha conseguito il dottorato di ricerca in materia di diritto delle assicurazioni ed opera gestendo contenziosi contro le più significative ed importanti società assicurative in ambito nazionale.

“Esaminando la realtà quotidiana - spiga Fabrizio Pompilio - non solo ho avvertito l’importanza di un’assistenza all’assicurato nella fase preventiva fornendo allo stesso tutte quelle informazioni che sono in grado di favorire il conducente dell’automezzo, ma ho anche notato una grossa lacuna organizzativa dal momento in cui si verifica il sinistro. Dopo aver approfondito i casi, ho cercato di creare un collegamento tra le situazioni giuridiche, che si aprono al momento di un sinistro e le possibilità operative necessarie per far scattare da un lato un pronto intervento per aiutare la persona vittima del sinistro e nello stesso tempo per allertare istituzioni assicurative e di pronto intervento per ridurre al minimo le conseguenze anche economiche collegate all’evento e quindi all’incidente. Lo studio, dunque, che ho condotto grazie pure alle collaborazioni universitarie, mi ha portato ad individuare un sistema, ormai dettagliato nei minimi particolari, in grado di offrire una risposta nuova ed originale, ma nello stesso tempo concreta e reale, alle esigenze dell’automobilista. IFAPP è dunque il sistema che dà questa risposta.E’ stata trovata una soluzione efficace ed innovativa, oggi brevettata, che permette di superare le difficoltà dei contatti e quindi dell’informazione tempestiva. Il sistema elimina la procedura tradizionale, perché, una volta impostato prima della partenza il programma di rilevazione e segnalazione, il servizio procede in modo automatico. In secondo luogo lo strumento per far scattare la segnalazione non ha bisogno, dopo la sua impostazione, di ulteriori interventi dell’uomo. Il sistema elettronico è in grado da solo di rilevare e notificare l’incidente, in quanto dotato di rilevamento indipendente e di conseguente notifica dell’incidente stesso. Una vera novità”.

 

Published in Cronaca

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto interministeriale siglato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, prende il via il bonus per l’acquisto di smart Tv e decoder. Il testo, infatti, disciplina le modalità per l’erogazione dei contributi a favore dei cittadini per l’acquisto di televisori e decoder di nuova generazione, con l’obiettivo di supportare la transizione del sistema radiotelevisivo verso la nuova tecnologia DVBT-2/HEVC.

“La misura rientra nell’ambito delle numerose azioni messe in campo dal Mise per accompagnare il processo di trasformazione digitale del settore Tv – dichiara il deputato pugliese Emanuele Scagliusi, capogruppo M5S in Commissione Trasporti, Infrastrutture e Telecomunicazioni della Camera – Per il ‘Bonus Tv’ abbiamo stanziato durante l’ultima Legge di Bilancio risorse finanziarie pari a 151 milioni di euro: i beneficiari di questi fondi, per un valore massimo di 50 euro, saranno le famiglie con reddito ISEE fino a 20.000 euro. Il contributo sarà disponibile dal 18 dicembre 2019 al 31 dicembre 2022 – spiega Scagliusi (M5S) – anno in cui si concluderà il processo di transizione alle reti digitali terrestri in DVBT-2 e sarà riconosciuto sotto forma di sconto praticato dal venditore dell’apparecchio sul relativo prezzo di vendita. Invito, pertanto, le famiglie pugliesi a cogliere quanto prima questa opportunità per innovare il proprio impianto tv”.

 

Published in Politica

La magia del Natale arriva a Leporano a partire da venerdì 6 dicembre dove ogni week end, per tutto il periodo natalizio, presso il Castello Muscettola, sarà allestito il Villaggio di Babbo Natale con tanti giochi e animazioni per i più piccoli e tanto intrattenimento anche per gli adulti.
Ci si potrà aggirare nel villaggio di marzapane, nella casa di Babbo Natale, attorniati da elfi, folletti e dal Grinch.
L’evento, al quale va il plauso dell’intera amministrazione comunale di Leporano capeggiata dal sindaco dott. Vincenzo Damiano, è stato totalmente organizzato dal gruppo delle “Artigiane del Cuore”, composto da Manuela Settanni, Tiziana Castigliego, Antonella Marangi, Rosa Corona, Claudia Sticozzi, Marianna Lopresto, Nella Portacci e Ilenia Maria Colucci, grazie anche al profondo impegno profuso dall’assessore ai servizi sociali Silvia Di Taranto. Hanno portato il loro prezioso contributo anche Raffaele Mele, Rosanna Liberatore e Aurelio Mola.
«Finalmente Leporano vive in maniera piena il Natale, provando a sfruttare al massimo il senso e lo spirito natalizio, tra fantasia, magia e illuminazione» commenta entusiasta Filippo Pavone, vice sindaco di Leporano.
«L’amministrazione comunale non può che esserne contenta – prosegue - Il fiore all’occhiello di questa stagione natalizia oramai è alle porte e invito tutti, dalla provincia e nell’intera regione, a visitare il nostro villaggio. Sfido chiunque – conclude – a trovarne uno migliore».

 

Published in Cronaca

Professionisti premiati sul palco del Fusco tra commozione e riflessione

Eccellenze da tutto il mondo si sono ritrovate a Taranto. Nel teatro comunale Fusco la decima edizione del Premio Internazionale Pugliesi nel mondo ha riunito professionisti dei settori più differenziati, ma tutti accomunati dalla territorialità e dall’orgoglio di appartenere a questa regione. Dalla ricercatrice tarantina Antonella Viola «la nostra città deve avere più consapevolezza nei propri mezzi, perché può farcela» a Pietro Schirano, nativo di Pulsano e designer di taxi volanti «porto la mia terra, i suoi sapori e i suoi colori nel mio cuore, ovunque io vada». Passando per Madre Semira Elvira Carrozzo, di Erchie, che ha costruito ospedali e asili in Africa «non ho fatto niente di speciale, ai miei bambini preparo le orecchiette» e il dirigente Rai, di Molfetta, Giuseppe Ciannamea «in tutti i più grandi network mondiali, ho sempre sentito parlare pugliese».
Sul palco, presentate da Manila Nazzaro, si sono alternate testimonianze commoventi, di amore per le proprie origini, ma anche di riflessione sulle ultime vicende che coinvolgono la città di Taranto. Ed è stato centrato l’obiettivo del patron del premio Giuseppe Cuscito, presidente dell’associazione Pugliesi nel Mondo «Ogni anno miglioriamo questo evento itinerante e la tappa in questa città ha confermato le alte aspettative. Abbiamo voluto mostrare il volto bello di Taranto, la positività e le potenzialità di questa realtà». L’evento è stato organizzato con la collaborazione del Comune di Taranto e il patrocinio di numerose istituzioni italiane e internazionali, tra cui Ministero degli Esteri e Regione Puglia. A sostegno dell’iniziativa, anche i Lions distretto 108 Ab Puglia e la sezione provinciale della Lilt, presieduta da Perla Suma, coordinatrice delle Donne Pugliesi nel Mondo. Ai vincitori un premio prezioso: un pumo realizzato dal maestro ceramista Giuseppe Fasano. In platea i gonfaloni di numerose amministrazioni comunali, a rappresentare i comuni di origine dei premiati.
Tutti in piedi nella cornice iniziale, con l’inno di Mameli suonato dopo l’ingresso, sempre affascinante, della fanfara dei bersaglieri. Momenti di spettacolo con la voce esplosiva di una delle premiate, la cantante di San Donaci, trasferita in Messico, Daniela Pedali che con “All by myself” ha incantato il pubblico. Applausi per l’energia e il talento della tarantina Effemme, appena 19 anni e astro nascente della musica. Tra gli ospiti anche il martinese Beppe Convertini, attore e oggi conduttore Rai. Esperienze anche di chi resta sul territorio per investire, come l’esempio di Marco Montrone, presidente di Radionorba, esponente dell’editoria locale allargata oltre i confini pugliesi.
Nello show sono stati coinvolti anche i rappresentanti politici, con l’illusionista foggiano Alexis Arts, che vive di scienza e magia a Londra, autore di numeri di mentalismo.
Un ringraziamento sentito è arrivato dal Governo, rappresentato dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Mario Turco «questo premio ha contribuito ad accendere l’attenzione su quel processo di riconversione economica e sociale che deve rientrare nel futuro Cantiere Taranto».
Questo l’elenco completo dei premiati.
Dal tarantino: la ricercatrice Antonella Viola, il designer Pietro Schirano, il Generale di Corpo d’Armata dei carabinieri Gaetano Maruccia, il Generale di Divisione della Guardia di Finanza Giuseppe Grassi, l’ambasciatore Arturo Luzzi.
Dal foggiano: il Rettore della Luiss Andrea Prencipe, l’illusionista Danilo Audiello (Alexis Arts).
Dal brindisino: Madre Semira Elvira Carrozzo, la cantante Daniela Pedali.
Dal leccese: Ippazio Fracasso- Baacke, pittore, scultore e regista di art music.
Dal barese: il professore e saggista Giovanni Maggi, il presidente della Commissione di Venezia Gianni Buquicchio, il direttore della Direzione “Coordinamento Palinsesti Televisivi” della Rai Marcello Giuseppe Ciannamea, la speaker Rosaria Renna, il presidente di Radionorba Marco Montrone, il direttore artistico di Roma City Ballett Company Luciano Cannito, il Ceo di Fincons Group Michele Moretti.

Published in Spettacolo

Per il Ministero dei Trasporti, il decreto micromobilità non si applica ai ciclomotori e, pertanto, i monopattini elettrici non rientrano in questa categoria e non vi possono essere equiparati. La delucidazione ministeriale pone così fine alla polemica sorta negli ultimi giorni in merito alle sanzioni comminate a diversi utenti della strada che circolavano in monopattino elettrico.

“Per i casi fuori dalla sperimentazione dei comuni sulla micromobilità, come ha specificato il Sottosegretario delle Infrastrutture e dei Trasporti, Roberto Traversi, si applica il Codice della Strada – dichiara il deputato Emanuele Scagliusi, capogruppo M5S in Commissione Trasporti alla Camera – di conseguenza i monopattini rientrano nella categoria ‘veicoli atipici o acceleratori’ e non si può quindi applicare la stessa sanzione prevista per un ciclomotore, come successo a Bari per esempio. Sono tantissimi gli utenti della strada che hanno accolto con entusiasmo la sperimentazione dei comuni sulla micromobilità voluta da Danilo Toninelli. Forti di questo primo grande risultato, il MoVimento 5 stelle continuerà a lavorare per una mobilità sempre più moderna, sostenibile e sicura”.

Published in Politica

Nei giorni scorsi il MOIGE ha  ufficialmente chiesto ad AIFA di sospendere immediatamente la vendita e la somministrazione di vaccini contenenti lattice/latex/gomma naturale. Abbiamo diffuso un comunicato stampa in modo da sollevare l'opinione pubblica su questo tema così importante.

Al rischio di reazioni allergiche al lattice sono esposte principalmente alcune categorie di bambini alle quali è vivamente raccomandata la copertura vaccinale.

Da anni l'obiettivo del Moige è quello di promuovere vaccini sicuri, efficaci, liberi e gratuiti in modo da garantire ai genitori una scelta consapevole ed informata.

Ogni giorno la nostra task monitora le analisi e gli studi sui vaccini realizzati da esperti per verificarne la sicurezza, l'efficacia e gli eventuali effetti avversi e si adopera immediatamente con le autorità competenti in caso di sospette contaminazioni, come quelle del caso specifico del lattice.

 

Published in Sanità
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk