Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Febbraio 2019

Una sfilata di carri e maschere che percorrerà le vie del centro cittadino riservando tantissime sorprese, premi, intrattenimento musicale con Albert e Andrea, balli e animazioni a cura di Martina Sasso e la partecipazione della “Associazione Musicale Chimienti”.

Un evento per grandi e piccini che vede il generoso impegno non solo dei soci del Taranto Club “Natale Spada”, ma anche della Parrocchia Santa Maria della Croce, dell’ Associazione di Volontariato “Pinuccio Giacobelli”, dell’Assessorato allo Sport del comune di Montemesola e degli sponsor che hanno permesso, con il loro importante contributo, di organizzare la manifestazione a costo zero per tutti i partecipanti.

Nell’ambito della stessa manifestazione si svolgerà anche il Memorial “Michele Blasi”, torneo di Calcio a 5, giunto alla XIII edizione in ricordo del figlioletto dell’ex presidente del Taranto Calcio Luigi Blasi scomparso prematuramente.

Al Torneo si sfideranno in campo nove squadre, di cui cinque “storiche”:
AD Azzurra Calcio di Grottaglie
ASD Gioventù di Montemesola
ASD Ragazzi Sprint di Crispiano
ASD Real Virtus di Grottaglie
ASD Sporting di Manduria
e quattro nuove che parteciperanno per la prima volta:
ASD SS. Annunziata di Mesagne
ASD Delfini Jonici di Taranto
ASD Fortitudo di Grottaglie
ASD Soter Calcio di Francavilla Fontana

Le gare avranno inizio alle ore 8,30 di Domenica 3 marzo presso i campi di calcetto in via Largo Osanna
categoria Esordienti (4+1), Pulcini (5+1), Primi Calci (6+1).
A conclusione delle partite le Società partecipanti verranno premiate in Piazza IV Novembre.
Nel corso della stessa mattinata ci sarà anche una seduta di allenamento dimostrativo a cura dell’ “Accademia Portieri di Mesagne”.
Per le Società partecipanti al Torneo non è prevista nessuna quota d’iscrizione, così come non è prevista nessuna quota d’iscrizione alla partecipazione della sfilata in maschera.

La sfilata delle mascherine avrà inizio nel primo pomeriggio di Domenica (alle 15,00) con il raduno nella locale Piazza IV Novembre dove saranno distribuiti coriandoli e trombette.
“Si tratta di un traguardo importante per noi e per il nostro piccolo comune – commenta soddisfatto Arturo Fasano - un lavoro di squadra che, anno dopo anno, si rinnova e crea momenti di divertimento e condivisione. Un impegno per favorire lo sviluppo del nostro territorio nella speranza che queste iniziative continuino nel tempo, consapevoli del fatto che l’unione fa la forza”.

 

Published in Cronaca

Il Coordinamento politiche sociali della Cisl territoriale considera ancora in sofferenza la sanità ionica ed è quanto ha ribadito nell’incontro di martedì u.s. al Direttore Generale, dott. Stefano Rossi ed alla direzione sanitaria della Asl/Ta, nell’ambito dei lavori della Cabina di regia, con le altre Confederazioni, cui ha preso parte insieme con il Segretario generale della Cisl Taranto Brindisi, Antonio Castellucci.

Forti anche della consapevolezza che la manifestazione regionale unitaria del 12 dicembre u.s. a Bari a sostegno della Vertenza “Sanità e Welfare” stia producendo sempre maggiori aperture sul versante della concertazione e del dialogo sociale, alla presenza dei Direttori sanitari di tutti i nosocomi ionici, è stata fatta richiesta alla direzione sanitaria, per giungere ad una valutazione più approfondita e ad un esame al meglio degli effetti ad oggi del Piano regionale di riordino ospedaliero, di un report di tutti i presidi, i dati analitici dei relativi reparti, con i dati anche del personale e dei posti-letto.
Nei prossimi incontri verranno affrontati oltre alla riorganizzazione ed all’offerta sanitaria ospedaliera, anche la pianificazione della medicina territoriale, le liste di attesa e la riorganizzazione dell’Emergenza Urgenza.
La disponibilità assicurata dal Direttore Generale autorizza l’auspicio che la regia concertativa, dell’intero processo, possa espletare al meglio la propria funzione a beneficio dell’intera comunità ionica.

 

Published in Cronaca sindacale

“Sono 8 le domande inviate ad Invitalia relativamente agli incentivi stanziati per l’area di crisi complessa di Taranto e dichiarate ammissibili dall’Agenzia per lo sviluppo. Ora inizieranno le attività di valutazione dei progetti; attività che dovranno concludersi entro 90 giorni.

La riconversione di Taranto passa anche dall’iniziativa privata sostenuta dalle istituzioni statali”. 

È questo il giudizio del senatore del Movimento 5 Stelle, Mario Turco, in merito alla recente pubblicazione della graduatoria di ammissione alla fase istruttoria delle domande di accesso alle agevolazioni previste dalla legge 181/89.
“Delle 11 domande pervenute allo sportello di Invitalia – prosegue il portavoce pentastellato -, 8 sono state considerate valide ai fini dell'inserimento nella graduatoria di ammissione alla fase istruttoria. Entro i prossimi tre mesi, le domande valutate positivamente saranno ammesse alle agevolazioni fino al raggiungimento del tetto massimo delle risorse disponibili. L’ammontare delle agevolazioni richieste, infatti, si aggira intorno ai 31milioni di euro a fronte dei 30 milioni stanziati dal Governo. Gli investimenti programmati – tenendo conto anche della quota di capitale dei privati - ammontano invece a 46milioni di euro”.
“I settori nei quali operano le aziende che hanno passato il primo screening – conclude il senatore Turco - sono quelli del riciclaggio di cascami e rottami metallici, recupero e preparazione per il riciclaggio di materiale plastico e resine sintetiche, fabbricazione di articoli metallici, trasporto marittimo, fabbricazione di protesi ortopediche. Ritengo che queste aziende coraggiose che hanno deciso di investire a Taranto nell’attuale fase storica rappresentino l’inizio di quella riconversione economica di Taranto alla quale alla quale tutti i soggetti istituzionali, politici ed economici devono partecipare e contribuire a realizzare. Ci aspettiamo ulteriori iniziative anche in altri settori strategici, come, ad esempio, la retroportualità, la logistica e così via, grazie al prossimo avvio della Zona economica speciale (Zes)”.

Published in Politica

Ryanair, la compagnia aerea No.1 in Italia, oggi – 28 febbraio – ha annunciato la sua programmazione invernale per Bari & Brindisi (2019) più grande di sempre, con 40 rotte in 15 paesi, tra cui Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Portogallo e Spagna.

La programmazione Inverno 2019 di Bari offrirà:  5 nuove rotte per Bordeaux (2 volte a settimana), Budapest (2), Cracovia (2), Praga (2), e Milano Malpensa (9), 26 rotte in totale.
La programmazione Inverno 2019 di Brindisi offrirà: 3 nuove rotte per Berlino Tegel (2), Parigi Beauvais (2) e Milano Malpensa (7), 14 in totale.

I nostri consumatori potranno prenotare i propri viaggi da ora fino a marzo 2020, usufruendo di tariffe ancora più basse e dei miglioramenti del servizio clienti di Ryanair nel 2019, tra cui: Tariffe più basse – trova una tariffa più economica entro 3 ore, riceverai la differenza più €5 di credito su MyRyanair, Puntualità – assicuriamo il 90% della puntualità (escluse cause ATC) o il 5% di sconto sulle tariffe aeree del mese successivo, nuovi aerei Max – da aprile: nuovi interni, più spazio per le gambe, più posti a sedere e aeromobili più ecologici, carta per l’Assistenza Clienti – richieste per i reclami EU261 elaborate in 10 giorni, nuovo supporto 24/7, connessione in 2 minuti, miglioramenti nell’assistenza – modifiche gratuite alle prenotazioni nelle 48 ore successive, progressi Ambientali – programma di compensazione del carbonio e eliminazione della plastica in 5 anni, nuova “Ryanair Choice” – €199 di quota annuale per posti gratuiti, fast-track e imbarco prioritario per i clienti abituali e progressi Digitali – nuova modalità “Trova Tariffe”, biglietti per eventi sportivi, guide turistiche su misura e fruizione mobile più rapida

Per festeggiare, Ryanair ha lanciato una vendita di biglietti sulla rete europea con tariffe disponibili a partire da soli €19,99 per viaggi in ottobre, che dovranno essere prenotati entro la mezzanotte di venerdì (1 marzo), solo sul sito Ryanair.com.

“Siamo lieti di annunciare il nostro programma invernale 2019 per Bari & Brindisi, - ha dichiarato Chiara Ravara di Ryanair - con più di 40 rotte in totale, comprese 8 nuove rotte da Bari e da Brindisi per Berlino Tegel, Bordeaux, Budapest, Cracovia, Parigi, Praga e Milano Malpensa. Per festeggiare, stiamo rilasciando biglietti a tariffe scontate partire da soli €19,99, disponibili per la prenotazione fino alla mezzanotte di venerdì (1 Marzo). Dal momento che queste incredibili tariffe andranno ad esaurirsi rapidamente, invitiamo clienti a collegarsi a www.ryanair.com ed evitare di perdersi l’occasione.”
"L'ampliamento di otto nuove rotte su base annuale , - ha invece dichiarato il  Presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti - operate sia da Bari sia da Brindisi, da parte di Ryanair che collegheranno Francia, Germania e i mercati emergenti dell'Est Europa, segna un ulteriore tassello nello sviluppo della nostra società, seguendo le linee tracciate dal piano strategico 2019/2028 approvato dal Consiglio di Amministrazione di Aeroporti di Puglia, piano che a breve verrà presentato a tutta la comunità servita ed interessata alla crescita di tutta l'area sud est del nostro Paese”

Published in Cronaca
Giovedì, 28 Febbraio 2019 09:54

Anche a Taranto “L’Amore vince sempre”

Il Progetto Giovani in Volo. del CSV Taranto ha proposto a 300 studenti delle scuole superiori “#IOSIAMO – dall’Io al Noi”

Vedere oltre trecento ragazzi, tutti studenti delle superiori, al buio nell’Aula Magna dell’Università di Taranto, senza che nessuno abbia in mano il cellulare per giocare o whatsappare, non è cosa di tutti i giorni, peraltro tutti rapiti ad ascoltare, in religioso silenzioso, un monologo teatrale.

È stata la magia di #IOSIAMO. Dall’io al noi”, lo spettacolo dell’attrice sociale Tiziana Di Masi che ha inaugurato la quattordicesima edizione di “Giovani in Volo.”, il progetto per la promozione del volontariato nelle scuole superiori che anche quest’anno il Centro Servizi Volontariato della provincia organizza coinvolgendo le associazioni locali.

Il primo incontro di sensibilizzazione di Giovani in Volo. 2019 si è tenuto nella mattinata odierna (mercoledì 27 febbraio), presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi “A. Moro”, nel Centro storico di Taranto.

Gli studenti degli istituti scolastici superiori di Taranto e provincia che hanno già aderito alla iniziativa, hanno assistito, con i loro docenti, a “#IOSIAMO - Dall’io al noi”, lo spettacolo in cui l’attrice sociale Tiziana Di Masi sta portando in scena in tutto il Paese le storie dei volontari italiani.

 

Francesco Riondino, presidente del CSV Taranto, ha infatti spiegato che «quest’anno abbiamo voluto iniziare Giovani in Volo. coinvolgendo gli studenti con questo spettacolo che racconta storie di volontari, persone normali, non eroi, che hanno deciso di impegnarsi e di mettersi in gioco, dedicando il loro tempo agli altri per costruire valore, personale e sociale».

In #IOSIAMO Tiziana Di Masi ricostruisce storie di volontari italiani impegnati su vari fronti, dalla lotta alla povertà alla tutela dei più deboli fino alla difesa dell’ambiente.

«Al termine della rappresentazione – ha poi detto Francesco Riondino – Tiziana Ferrittu, formatrice ed esperta di progettazione sociale che da diversi anni accompagna il CSV Taranto nel percorso di “Giovani in Volo.”, con Tiziana Di Masi ha guidato gli studenti in una riflessione comune; all’inizio, come sempre accade, i ragazzi erano titubanti, ma poi si sono sciolti ed è stato meraviglioso vederli coinvolti partecipare con domande e, alla fine, tutti in piedi a cantare una canzone di Vasco Rossi tenendosi per mano!»

 

Il momento più emozionate di #IOSIAMO è stato quando Tiziana Di Masi ha raccontato la storia di una madre di Casalnuovo, nella Terra dei Fuochi in Campania, che ha perso il figlio Antonio divorato a 9 anni da un cancro per l’inquinamento, una donna che ha saputo trasformare il suo dolore in speranza, per sé stessa e gli altri, diventando attivista e sostenendo le famiglie che oggi vivono il suo stesso dramma. In pochi hanno trattenuto le lacrime sul momento, per poi riflettere sulla terribile analogia con tante storie che vive il nostro territorio.

Perché la vera magia di #IOSIAMO è stata riuscire non solo ad emozionare le persone, ma poi anche trasformare questo pathos in una riflessione profonda su quello che si è ascoltato.

Tante le frasi rimaste impresse di #IOSIAMO, come “il bene non è mai inutile”, o “tutti abbiamo bisogno di aiuto”, o “i volontari sono persone normali, non eroi”, ma soprattutto quella con cui Tiziana Di Masi ha concluso, in una standing ovation, il suo spettacolo: “Perché l’amore vince sempre”!

 

Un forte messaggio di speranza, come l’ultima storia di #IOSIAMO che Tiziana Di Masi ha dedicato, in ogni suo spettacolo, a un volontario del territorio, una “storia a chilometro zero”.

A Taranto è stata raccontata la storia di Alessia Caffio che a diciassette anni ha partecipato a Giovani in Volo., una esperienza che ha “acceso una fiammella dentro di me, spiega lei stessa. Di lì è iniziato il suo cammino di “volontaria della gioia” nell’associazione Mister Sorriso, che la vede indossare il suo naso rosso da pagliaccio e il camice colorato e recarsi nelle corsie degli ospedali per donare un po’ di gioia ai malati, con un occhio di riguardo ai bambini.

«Perché – come ha detto Tiziana Di Masi – Alessia indossa la maschera da clown per levare, anche solo per un momento, la “maschera da malato” a chi incontra in corsia, quella maschera che nessun bambino dovrebbe mai indossare.

 

 

 

LO SPETTACOLO #IOSIAMO

 

#IOSIAMO è il nuovo lavoro di Tiziana Di Masi, già interprete di “Mafie in pentola” e di “Tutto quello che sto per dirvi è falso”, entrambi tuttora in scena, che è dedicato alle storie dei volontari.

#IOSIAMO ha il patrocinio nazionale di CSVnet, l’associazione dei Centri di servizio per il volontariato, di Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e di Avviso Pubblico (Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie). I media partners di #IOSIAMO sono le maggiori voci del sociale in Italia: Redattore Sociale, Vita, Volontariato Oggi.

Le storie che Tiziana Di Masi racconta in #IOSIAMO, dopo i temi dell’antimafia quotidiana e dell’acquisto consapevole, per la prima volta danno voce al meglio dell’Italia, a chi crea speranza e non la distrugge, a chi si impegna per gli altri costruendo giorno dopo giorno una società attiva e migliore.

Con i testi di Andrea Guolo e la regia da Paolo Valerio (Teatro Nuovo di Verona) e Mirko Segalina, con le scene e i video ideati da Antonio Panzuto, sul palco Tiziana Di Masi racconta storie di impegno personale, di uomini e donne che si sono messi in gioco e si sono dati agli altri, generosamente, facendo del bene.

L’attrice sociale porta in scena storie come quella di Norina Ventre, “Mamma Africa”, che dà da mangiare agli immigrati esattamente come trent’anni fa sfamava i braccianti calabresi.

Come quelle degli attivisti della “Terra dei fuochi”, mamme che hanno perso i figli divorati dal cancro e ora sostengono altre mamme, nella loro stessa situazione. Come quella di Mario, emiliano, che aiutando i disabili ha fatto del bene ad altri e soprattutto a sé stesso. Come quella di Alessio, che fa il clown nelle corsie di ospedale in Toscana per far sorridere chi non ne avrebbe motivo.

Come quelle dei tanti, perché sono ben 6,6 milioni i volontari in Italia, che superano con gesti concreti e quotidiani ogni distinzione di sesso, razza, religione facendo del bene per gli altri, per tutti noi.

In #IOSIAMO l’attrice sociale racconta l’unica svolta possibile per creare un vero valore, superando la logica dell’autoaffermazione per dare qualcosa agli altri.

Sono gesti essenziali per la società, ma anche per coloro che li compiono, perché soltanto attraverso la svolta dall’IO al NOI si può comprendere il vero senso della vita e superare l’infelicità per tentare di arrivare a una realizzazione personale attraverso il bene

Published in Sociale&Associazioni

Si conoscerà stamani, salvo imprevisti, il vincitore dell'appalto per la costruzione del nuovo ospedale di Taranto, S. Cataldo. 

A valle di un lungo iter burocratico infatti, domattina, in una seduta pubblica convocata nella sede di Invitalia, saranno comunicati punteggi delle offerte pervenute e stilata la graduatoria dei raggruppamenti di imprese partecipanti.
Dopo anni di attese e di rinvii quella di domani dovrebbe essere una giornata fondamentale per Taranto e la provincia.
lo dichiara Francesca Franzoso consigliere regionale di Forza Italia.
Nella seduta pubblica saranno prima comunicati i punteggi delle offerte tecniche ( le buste sono state aperte il 30 gennaio); poi verranno aperte ed esaminate le offerte per la riduzione dei tempi di esecuzione dei lavori ( 1245 giorni previsti dal bando) ed infine sarà la volta delle offerte economiche. Ad ogni busta, contenente la relativa offerta, verrà assegnato un punteggio.
Attraverso questa modalità sarà stilata la graduatoria provvisoria di aggiudicazione dell'appalto di gara per la costruzione del nuovo ospedale di Taranto.

 

Published in Politica

A Mesagne venerdì  1 marzo un convegno sull'estetica oncologica

Quando si ha malasorte di incappare in una malattia oncologica, comincia un calvario per la persona toccata da questo evento nefasto, tutto intorno crolla e quindi diventa di estrema importanza lo stato psicofisico e l’aspetto che vanno in tandem e danno supporto, coraggio e positività per affrontare questo pesante cammino.
Da un po’ di anni a questa parte si è compreso che l’aspetto estetico è di fondamentale importanza e quindi a tal proposito sono nati centri estetici con personale formato in modo professionale nell’estetica oncologica e a tal proposito è stato organizzato, per venerdì 1 marzo, da Sabrina Costa, estetista APEO (Associazione Professionale di Estetica Oncologica) con Medical Service e Training del dott. Vincenzo Del Prete e con Orto Med, Montefarmaco OTC, Medical Jeunesse, Pandora I-Dea onlus, Centro Studi medici Mardighian; e con il patrocinio della società Italiana di Psico-Oncologia e APEO, un evento a tema “Oltre la cura – benessere in oncologia”, il convegno avrà inizio alle ore 15:00, a Mesagne, presso Centro Studi Medici dott. Mardighian in via Brindisi a Mesagne. Dopo i saluti del dott.Vincenzo Del Prete, Chirurgo ortopedico saranno affrontati diversi argomenti tra i quali:
“Risultati ottenuti ed ottenibili in oncologia con le nuove terapie” con il dott. Giuseppe Surace, Primario di oncologia presso Ospedale Camberlingo di Francavilla F.na;
Chemioterapia: morte cellulare non selettiva, a cura della dott.ssa Vanessa Ligorio, Farmacista.
Seguirà la relazione della dott.ssa Federica Mastro Nutrizionista con “Oncologia: alimentazione di base e oncointegrazione “
Della “Qualità di vita e benessere psicologico del paziente oncologico”, ne parlerà con Grazia Manica, psicologa “Pandora i-dea” presso l’ospedale di Francavilla Fontana,
“Quality of live - diritto dei pazienti oncologici, marzo 2019 mese della qualità di vita” argomento affidato al dott. Walter Andreazza, segretario generale APEO.
La dott.ssa Carolina Ambra Redaelli, Medico Chirurgo e Presidente APEO – Associazione Professionale di Estetica Oncologica parlerà de “L’attenzione al benessere e alla qualità di vita durante la terapia oncologica: uno studio in estetica”
A moderare il convegno sarà Sabrina Costa, Estetista APEO - Associazione Professionale di Estetica Oncologica.
Seguiranno testimonianze di pazienti e dibattito con il pubblico.
Ingresso libero. Info 346 16 48 637

Published in Sanità

L’ex Presidente del Consiglio presenta il suo ultimo libro “La sfida impopulista” presso l’Aula Magna del Dipartimento Jonico dell’Università in Via Duomo 259.

Giovedì 14 Marzo ore 17.30 nella prestigiosa Aula Magna del Dipartimento Jonico dell'Università degli Studi di Bari a Taranto, la BCC San Marzano in collaborazione con la Libreria Ubik ospita l’incontro con l'autore Paolo Gentiloni, nell'ambito delle iniziative a sostegno dell'arte e della cultura.

L’ex presidente del Consiglio presenta il suo ultimo libro esito da Rizzoli “La sfida impopulista” in cui ripercorre la sua stagione di governo - l'arrivo a Palazzo Chigi dopo la sconfitta del referendum, i rapporti con i leader mondiali, la crisi sociale e quella delle banche, la fine dell'epoca d'oro della globalizzazione e le tensioni in Europa, il terrorismo e l'emergenza migratoria.
Attraverso le tappe decisive della sua esperienza da premier, Gentiloni cerca di spiegare cosa è cambiato nello scenario italiano degli ultimi anni con uno sguardo verso il futuro.
Insieme all’autore dialogheranno Domenico Castellaneta, caporedattore di Repubblica Bari ed Emanuele di Palma, direttore generale BCC San Marzano.

L'evento è organizzato in collaborazione con la Libreria Ubik e con il patrocinio dell'Università degli Studi di Bari – Dipartimento Jonico in "Sistemi Giuridici ed Economici del Mediterraneo: Società, Ambiente, Culture".

Taranto (Taranto) – Università degli Studi di Bari - Via Duomo 259 - ore 18:30 - Ingresso libero con possibilità di riservare il posto a sedere registrandosi sul sito www.bccsanmarzano.it – Infoline: 099/9577410 - 3481532197

Published in Cultura

300 studenti assisteranno a Taranto allo spettacolo dell’attrice sociale Tiziana Di Masi che sta raccontando all’Italia le storie dell’Italia migliore, quelle dei volontari!

Torna “Giovani in Volo.”, il progetto per la promozione del volontariato nelle scuole superiori che anche quest’anno il Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto organizza attraverso il prezioso coinvolgimento delle associazioni locali.

Il primo incontro di sensibilizzazione di questa quattordicesima edizione di “Giovani in Volo” si terrà, alle ore 9.30 di mercoledì 27 febbraio, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi “A. Moro”, in via Duomo nel Centro storico di Taranto.

Gli oltre trecento studenti degli istituti scolastici superiori di Taranto e provincia che hanno già aderito alla iniziativa, con i loro docenti assisteranno a “#IOSIAMO - Dall’io al noi”, lo spettacolo in cui l’attrice sociale Tiziana Di Masi porta in scena le storie dei volontari italiani, raccontando così l’Italia che ha deciso di impegnarsi e di mettersi in gioco, dedicando il suo tempo agli altri per costruire valore, personale e sociale.In #IOSIAMO Tiziana Di Masi ricostruisce storie di volontari impegnati su vari fronti, dalla lotta alla povertà alla tutela dei più deboli fino alla difesa dell’ambiente.
Al termine della rappresentazione Tiziana Ferrittu (foto di copertina), formatrice ed esperta di progettazione sociale, che da diversi anni accompagna il CSV Taranto nel percorso di “Giovani in Volo.”, guiderà gli studenti presenti in una riflessione comune.

Anche quest’anno il CSV Taranto, con tutte le organizzazioni che da anni si dedicano attraverso questo progetto ai giovani del nostro territorio, offre loro l’opportunità di vivere un’esperienza di volontariato che li rafforzi nel loro percorso di crescita.
Al termine di “Giovani in Volo.” studenti, docenti e volontari, vivranno tutti insieme un momento di condivisione e di sintesi delle esperienze vissute, un grande evento finale che quest’anno sarà inserito nella Biennale di Prossimità in programma a Taranto nel mese di maggio.

LO SPETTACOLO #IOSIAMO

#IOSIAMO è il nuovo lavoro di Tiziana Di Masi, già interprete di “Mafie in pentola” e di “Tutto quello che sto per dirvi è falso”, entrambi tuttora in scena, che è dedicato alle storie dei volontari.
Le sue storie, dopo i temi dell’antimafia quotidiana e dell’acquisto consapevole, per la prima volta danno voce al meglio dell’Italia, a chi crea speranza e non la distrugge, a chi si impegna per gli altri costruendo giorno dopo giorno una società attiva e migliore.
Con i testi di Andrea Guolo e la regia da Paolo Valerio (Teatro Nuovo di Verona) e Mirko Segalina, con le scene e i video ideati da Antonio Panzuto, sul palco Tiziana Di Masi racconta storie di impegno personale, di uomini e donne che si sono messi in gioco e si sono dati agli altri, generosamente, facendo del bene.
L’attrice sociale porta in scena storie come quella di Norina Ventre, “Mamma Africa”, che dà da mangiare agli immigrati esattamente come trent’anni fa sfamava i braccianti calabresi.
Come quelle degli attivisti della “Terra dei fuochi”, mamme che hanno perso i figli divorati dal cancro e ora sostengono altre mamme, nella loro stessa situazione. Come quella di Mario, emiliano, che aiutando i disabili ha fatto del bene ad altri e soprattutto a sé stesso. Come quella di Alessio, che fa il clown nelle corsie di ospedale in Toscana per far sorridere chi non ne avrebbe motivo.
Come quelle dei tanti, perché sono ben 6,6 milioni i volontari in Italia, che superano con gesti concreti e quotidiani ogni distinzione di sesso, razza, religione facendo del bene per gli altri, per tutti noi.
In #IOSIAMO l’attrice sociale racconta l’unica svolta possibile per creare un vero valore, superando la logica dell’autoaffermazione per dare qualcosa agli altri.
Sono gesti essenziali per la società, ma anche per coloro che li compiono, perché soltanto attraverso la svolta dall’IO al NOI si può comprendere il vero senso della vita e superare l’infelicità per tentare di arrivare a una realizzazione personale attraverso il bene

 

Published in Sociale&Associazioni

Signori,
la vostra supponenza si è spinta oltre ogni limite, ieri.
Nella giornata dedicata al ricordo delle piccole vittime delle produzioni industriali altamente inquinanti, nella cui classifica vi piazzate, irraggiungibili, al primo posto, avete avuto l’ardire offensivo di calare, oltre a quella italiana e a quella della Comunità europea, la vostra bandiera a mezz’asta.
La vostra bandiera non è riconosciuta, dal popolo tarantino. Non vale niente. In altri tempi, quando la comunità tarantina si riconosceva in un’identità ben precisa, quella bandiera sarebbe stata strappata da quell’asta e calpestata.
Ebbene, la vostra decisione, abbondantemente pubblicizzata nella giornata dedicata agli angeli più preziosi della nostra città, è un’offesa che l’intera comunità tarantina non può accettare. Licenziate pure i curatori della vostra impalpabile immagine perché hanno “floppato” alla grande.
Non dovete per forza dimostrare quello che non siete, vista l’enorme criticità ambientale da voi prodotta in ogni sito che ospita le vostre fabbriche.
I proclami ufficiali, all’atto della consegna nelle vostre mani dell’azienda siderurgica, cozzano con i dati che stanno venendo alla luce in questi giorni (dati Arpa Puglia).
Rialzate pure la vostra bandiera, affiancata ad altre due di ben più alto spessore, perché non è così, come non è stato in un recentissimo passato con i vostri giri gratis sulla pista di pattinaggio, che ammalierete i tarantini.
Adesso, godetevi l’immunità penale.
Di voi, quando sparirete (perché sparirete) dalla nostra terra, resterà solo il ricordo della vostra volgarità.

Published in Cronaca

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk