Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Mercoledì, 13 Febbraio 2019

Si terrà domani pomeriggio, 14 febbraio, alle ore 16, presso il Municipio di Grottaglie, la manifestazione di protesta dei proprietari dei terreni del Comparto C di Grottaglie, destinatari di una imposta ritenuta ingiusta e vessatoria.

Nei giorni scorsi i cittadini interessati si sono costituiti in comitato, che hanno chiamato C.R.I.T.I.C. (Comitato per la Revisione IMu dei Terreni del Comparto C), al fine di pianificare le iniziative necessarie a far valere i loro diritti.

“Critic” spiega il presidente del Comitato, Avv. Ciro Lenti “è un nome-acronimo che ben rappresenta sia la nostra situazione critica – alcuni di noi sono tuttora soggetti alla falcidia dei pignoramenti per le cartelle IMU– sia la nostra posizione critica nei confronti del Comune, che continua a renderci vittime di un prolungato ingiusto e insostenibile accanimento fiscale”.
Domani pomeriggio tutti gli associati del Comitato si ritroveranno dinanzi al Comune di Grottaglie per sottoscrivere e protocollare un’istanza, rivolta al Sindaco e a tutti i Consiglieri, contenente la richiesta di sospensione temporanea delle procedure esecutive in corso, in attesa di un’equa definizione della vicenda, nonché di convocazione di un Consiglio Comunale straordinario monotematico che affronti le problematiche dei Comparti C alla presenza dei membri del Comitato.
Sempre per il pomeriggio di giorno 14 febbraio tutti gli associati contano di poter essere ricevuti dal Sindaco per spiegare le ragioni della loro istanza. A tal proposito, il Consiglio del Comitato ha già provveduto a inoltrare ufficialmente al Sindaco una richiesta di incontro.

Published in Cronaca

Franzoso: “Riformare sistema prenotazioni. A farle siano medici base”

“Richiedere oggi una Pet urgente a seguito di diagnosi di neoplasia polmonare, in Puglia, può diventare una odissea infinita. Non solo per i tempi di attesa dell’esame clinico, ma prima ancora per quelli di prenotazione.

Il paziente rischia di finire nel labirinto della burocrazia sanitaria e perdersi tra studio medico e Cup.

Serve rivedere il sistema informatico dei Cup per dare maggiore agibilità agli operatori e poi, istituire la possibilità di prenotare l’esame direttamente dal medico curante”.
Lo dichiara Francesca Franzoso consigliere regionale di Forza Italia.
Franzoso cita il caso di una giovane donna nel tarantino che, a seguito della diagnosi di carcinoma polmonare e la richiesta urgente di una Pet del medico curante, da giorni vaga tra gli uffici del Cup senza riuscire a prenotare l’esame. Spiegazione: la ricetta medica e’ sbagliata (il medico ha barrato contemporaneamente sia il codice di esenzione 048, sia la lettera U di urgente) e va rifatta. Il sistema informatico del Cup non consente, anche in caso di errori grossolani sul foglio di richiesta, di processare la prenotazione. Da qua il periplo delle donna, tra Cup e studio medico. O
“Si tratta - prosegue Franzoso - di un disagio, quello legato ai Cup che respingono le prenotazioni per errori formali delle ricette mediche, molto diffuso, tanto più grave in caso di patologie serie o tempodipendenti.
Un cortocircuito che va immediatamente corretto con una segnalazione da parte dell’assessore alla sanità al responsabile del sistema informatico dott. Bavaro, modificando il programma e rendendo possibile all’operatore del Cup di “forzare” il sistema.
Ma non solo. In seconda istanza è doveroso prendere in considerazione la possibilità di prenotare gli esami clinici direttamente presso il medico di base che emette la richiesta.
Il fattore tempo - conclude il consigliere - in ambito oncologico è di importanza non solo clinica, ma anche psicologica. Le scelte di politica sanitaria regionale devono partire da una particolare attenzione ai tempi. E’ angosciante sapere di dovere correre contro il tempo e muoversi poi, in un sistema in cui le attese sono uno scoglio insormontabile”.

 



Published in Sanità
Mercoledì, 13 Febbraio 2019 08:34

Il premio di studio “Ciro Rosati” a Sara Sasso

Il premio di studio in memoria del dott. Ciro Rosati per l’anno 2019 è stato aggiudicato da SARA SASSO. Nata e residente a Grottaglie, Sara Sasso ha conseguito il titolo di laurea in medicina e Chirurgia all'Università degli Studi di Bari lo scorso 25 ottobre con votazione 110 su 110 e lode discutendo la tesi in pediatria generale e specialistica con elaborato finale dal titolo "Retinopatia del pretermine- incidenza e trattamento nel neonato ULBU".

Il premio di studio, come da consuetudine rientra nella programmazione della manifestazione "Medici per San Ciro, che si svolge in concomitanza con i festeggiamenti patronali di Grottaglie e che quest'anno è giunta alla XIV edizione. «Non è stato facile attribuire il premio di studio- spiega Salvatore Lenti, presidente dell'associazione “Medici per San Ciro” - perché anche gli altri tre candidati hanno presentato un curriculum formativo d'eccellenza rispondente ai criteri del bando. Per quanto riguarda la candidatura di Sara Sasso hanno inciso sulla valutazione della Commissione giudicatrice le attività extracurriculari, gli internati elettivi nonché le conoscenze e abilità validate e certificate. Al di là dell'attribuzione del punteggio previsto dal bando, è stato conferito giusto riconoscimento ed apprezzamento ad una giovane promessa che ha mostrato interesse e passione verso l'arte medica, approfondendo opportunamente le materie di interesse oltre il previsto piano di studi universitario» La valutazione delle quattro candidature pervenute è toccata a Salvatore Lenti, Enrico Rosati, Michele Bonfrate, Anna Maria Notaristefano e Massimo Quaranta, quali componenti della Commissione giudicatrice, prevista dal bando. Sara Sasso, visibilmente emozionata al momento della premiazione ha commentato: «Il tema di questa edizione di “Medici per San Ciro” mi sta particolarmente a cuore perché mette al centro i bambini e il mio interesse e il mio impegno medico va appunto verso la Pediatria. Con l'idea della pediatria mi sono iscritta a Medicina ed ora spero di continuare il mio percorso di studi alla Scuola specialistica di Pediatria. Ringrazio la famiglia Rosati, perché attraverso questo premio di studio valorizza noi giovani laureati in Medicina». Il premio di studio, infatti, è messo a disposizione dalla famiglia Rosati per commemorare il proprio congiunto Ciro, stimato medico grottagliese. Da quest'anno il bando ha subito qualche cambiamento che va nella direzione di sostenere la continuità degli studi post laurea attestando nel corso dell'anno l'iscrizione a un evento formativo, che diventa una conditio sine qua non per riscuotere l'importo del premio. Ma Sara, ha già le idee chiare e il premio di studi sarà un contributo alla continuità della
Piazza Regina Margherita, 28 – 74023 Grottaglie (TA)
Tel. 099/5661715 – Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.medicipersanciro.org
sua formazione medica in Pediatria. Il premio è stato assegnato lo scorso 29 gennaio nella Chiesa Madre di Grottaglie. A consegnarlo i fratelli Enrico e Martino Rosati, figli del compianto Ciro, e il sindaco di Grottaglie, Ciro D’Alò. L’ufficio stampa

Published in Sociale&Associazioni

A Grottaglie discarica chiusa e ora il Comune deve ricevere 6 milioni di euro.

Non solo il Comune di Grottaglie aveva ragione nel ritenere illegittime le autorizzazione all’ampliamento rilasciate dalla Provincia DI Taranto governata all’epoca da Tamburrano, ma i grottagliesi devono ricevere 6 milioni di euro che l’azienda non pagava dal 2016, proprio da quando fu eletto il nuovo Sindaco.

Questo importantissimo, l’ennesimo, risultato ottenuto dall’Amministrazione comunale di Grottaglie è un esempio di buon governo possibile che esiste per i territori. Da segnalare anche la grande attenzione della Regione e dell’Assessorato all’Ambiente su questo tema, in piena sintonia con Amministrazioni comunali e Comitati cittadini. Dal 2016 ad oggi, nella provincia di Taranto ci sono stati segnali importanti verso il cambiamento delle politiche ambientali e a produrli sono state le Amministrazioni comunali di Grottaglie e Massafra nonché le mobilitazioni dei cittadini a Lizzano. Infatti la vittoria al TAR di Grottaglie segue quella di Massafra che ha ottenuto lo stop alla realizzazione di un terzo impianto di incenerimento (dopo la prima e la seconda linea del termovalorizzatore Appia Energy, autorizzate in precedenza) e all’importante livello di attenzione che finalmente oggi c’è da parte degli Enti sulla ex discarica “Vergine” di Lizzano.

Il percorso di questi Comuni, che ha visto un’alleanza della Sinistra con quei movimenti cittadini che hanno lottato negli anni per denunciare l’eccesso di utilizzo del territorio per attività di smaltimento, ha prodotto consenso verso amministrazioni di rottura con il passato, come Grottaglie e Massafra, e la compattezza di cittadini e movimenti politici che hanno ottenuto risultati importanti, come nel caso di Lizzano.

Bisogna continuare sulla strada indicata da questi territori che stanno dimostrando come esista un’alternativa sia alla vecchia politica che al populismo vuoto e finalizzato a produrre consenso solo per le Destre razziste che in questi anni sta dilagando nel Paese.

Published in Politica

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk