Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Lunedì, 22 Aprile 2019

“La tutela ambientale e la salute pubblica, richiedono sempre più stringenti misure volte a limitare i crescenti effetti distorsivi dei processi di trasformazione industriale. Ecco perché è diventato urgente e necessario introdurre strumenti che scoraggino l’utilizzo di risorse inquinanti e che favoriscano l’impiego di risorse a basso impatto ambientale, sanitario e socio-sanitario”. A dichiararlo è il senatore Mario Turco (M5S) che ha depositato il Ddl “Misure sulla decarbonizzazione e di sostegno alle energie rinnovabili” che si compone di 4 articoli e di cui è il primo firmatario.

“Obiettivo del provvedimento – precisa il senatore Turco – è contenere e ridurre in maniera efficace ed immediata l’emissione dei gas serra modificando il testo unico delle accise e introducendo una tassazione sul carbone. Per limitare gli effetti regressivi sull’economia causati dall’introduzione di tale tassa, la proposta prevede anche un'agevolazione fiscale, nella forma tecnica del credito d’imposta in misura pari al 40% sugli investimenti di riconversione industriale e economica, nel limite annuo di 3 milioni di euro per ciascun assetto produttivo. Si stabilisce infine che tale somma riscossa oltre a concorrere alle risorse per il riconoscimento del credito d’imposta contribuisca a finanziare altri progetti pubblici e di riqualificazione delle aree territoriali in cui insistono i processi produttivi gravati dal presente provvedimento. A tal fine è istituito il “Fondo di decarbonizzazione per la riqualificazione urbana e la riconversione economico-industriale”.

“Gli enti locali e le istituzioni pubbliche che intendono accedere al Fondo, comprese le imprese interessate a processi di riconversione industriale – conclude l’esponente del M5S - potranno presentare al Ministero dello Sviluppo Economico progetti d’investimento. Questi saranno sottoposti alla valutazione di un comitato tecnico composto da 5 esperti in trasformazione urbana e valorizzazione dell’economia territoriale ed industriale e da un rappresentante del Ministero dello Sviluppo Economico”.

Qui di seguito il video del senatore Mario Turco, con la spiegazione del Ddl.

Published in Politica

Incessante è il lavoro promozionale della Cozza Tarantina ad opera del Centro Culturale e Promozionale Renoir di Taranto, diretto da Cosimo Lardiello, che negli ampi e luminosi saloni della splendida cornice dell'Hotel Cosmopolitan di Civitanova Marche ha recentemente promosso la tappa finale del tour Festival Italiano della Cucina con la Cozza Tarantina “un Festival che di anno in anno, anche all'estero sta portando sempre di più ad essere annoverato fra i Brand di maggiore successo culinario che rende questa nostra eccellenza molto conosciuta ed apprezzata” ci ha riferito il patron, il cavaliere Cosimo Lardiello.
Valorizzare e divulgare la conoscenza della cozza tarantina, per le sue proprietà
organolettiche e l’eccezionale sapidità, di un prodotto tipico locale ha un duplice obiettivo: da un lato valorizzare il prodotto locale, dall’altro promuovere sia il turismo enogastronomico sia l’immagine complessiva della città di Taranto in cui nasce il prodotto.
È stato questo l’intento che, ben 18 anni fa, ha indotto il Cav. Cosimo Lardiello, a dare vita ad un Festival itinerante su tutto il territorio nazionale che è stato parzialmente clonato e riproposto dai maggiori networks televisivi.
Il successo ottenuto dalle edizioni precedenti del “Festival Italiano della Cucina con la Cozza Tarantina” ne fa ormai una realtà consolidata e tutti gli sforzi fatti in questi anni dal Centro di Cultura Renoir sono stati ben ripagati dal pubblico.
“Una elegante manifestazione nel classico stile Renoir che ha portato una diversa immagine del prodotto del nostro mare in tante regioni italiane insieme a quella della città, riscuotendo unanimi consensi tanto da ispirare alcune amministrazioni pubbliche locali, come i comuni di Lerici, Macerata e Cervia, in tentativi di imitazione con i loro prodotti tipici” è sempre Lardiello che parla.
Il gran galà conclusivo della XVII° edizione 2018 quest’anno si è svolto alla presenza delle massime autorità del territorio ed è stato ospitato dal Cav. Giuseppe Giustozzi, imprenditore conosciutissimo nel maceratese e non solo, poiché, oltre ad essere un imprenditore alberghiero affermato con al suo attivo tre grandi alberghi, è anche il primo produttore in Italia delle famose olive ascolane.
Si sono riaccesi quindi, ancora una volta, i riflettori sul prezioso frutto del Mar Piccolo di Taranto, oggi allevato in aree sottoposte settimanalmente a serratissimi controlli da parte delle autorità preposte che ne definiscono qualità e salubrità in maniera costante.
Come nelle precedenti edizioni la manifestazione è stata seguita dalla stampa locale e nazionale, che ne fa ormai una realtà consolidata stimolando la creatività degli chefs che si fronteggiano nella preparazione delle più fantasiose pietanze.
Senza dimenticare la presenza costante delle telecamere di Rai 2 con la trasmissione “Eat Parade, la serata è stata condotta dalla giornalista Tiziana Tiberi di Emme Tv Macerata e ripresa
televisivamente per essere irradiata ad un gruppo di televisioni locali e nazionali.
Gli chefs partecipanti, tutti provenienti da prestigiose strutture ricettive di ogni parte d’Italia, trasformano e arricchiscono con nuove proposte creative il prodotto jonico con abbinamenti insoliti e accattivanti che esaltano la materia prima tarantina, la vera protagonista dell’evento, la “regina del Mar Piccolo”, conferendo nuove sensazioni al palato e scrivendo di volta in volta nuovi pezzi di storia della cucina italiana.
Gli chefs e i maîtres, che hanno accolto e conosciuto i mitili tarantini, diventano a loro volta attori e diffusori dell’immagine del prodotto stesso attraverso l’elaborazione di centinaia nuove modalità di preparazione pronte per un nuovo pubblico.
Una commissione esperta, di cui faceva parte il prof. Gianni Sagratini, docente di scienze gastronomiche dell’Università di Camerino, ha decretato i vincitori che hanno maggiormente emozionato il pubblico presente.
Primo classificato è stato chef Francesco De Lucia di Maddaloni (Caserta) con il piatto “La ruota che gira”; secondo classificato l’executive chef Vincenzo Cecere proveniente dall’hotel ristorante “La lampara” di Capo Suvero (Catanzaro) con il piatto “Carbonara di mare”; terzo classificato lo chef Salvatore Abbruzzese (Dubay village Napoli) con la pietanza” Tortino di riso su vellutata di cozze e crema di patate”.
I trofei conferiti ai vincitori, creati esclusivamente per il festival, sono stati offerti dall’azienda Dora gioielli di Macerata. Un particolare ringraziamento vada al padrone di casa comm. Giustozzi, da diciotto anni vicino al festival, per la sua cordialità e squisita signorilità.
Al comm. Giustozzi il Presidente del Centro Renoir, a nome delle Università pugliesi, ha conferito l’onorificenza di “Ambasciatore dei due mari di Taranto”.
La serata è stata allietata dalle melodie del repertorio classico napoletano a cura del gruppo Rua Catalana Quartet.

Published in Cultura

. Dopo la breve pausa della "Settimana Santa" il Movimento Civico MASSA CRITICA IONIO" presso la Sala Pegaso del palazzo Galeota, via Duomo, 234, alle ore 18.00, incontra l'on. BRUNO TABACCI della VI COMMISSIONE (FINANZE) cofondatore con Emma BONINO e Benedetto DELLA VEDOVA di +Europa.
A novembre 2017 Forza Europa e i Radicali Italiani presentano il cartello elettorale +Europa con Emma Bonino, al fine di partecipare alle elezioni politiche del 4 marzo 2018. I due soggetti fondatori sono presto affiancati anche da deputati del gruppo parlamentare Civici e Innovatori
All'inizio di gennaio 2018 Riccardo Magi, Emma Bonino e Benedetto Della Vedova annunciano che +Europa con Emma Bonino avrebbe partecipato alle elezioni con una propria lista elettorale. e il leader di Centro Democratico Bruno Tabacci concesse a +Europa con Emma Bonino il simbolo del suo partito, consentendo la presentazione delle liste in entrambe le camere senza bisogno di raccogliere le firme. Contemporaneamente il partito Area Progressista è confluito in +Europa.
La lista conquista tre seggi uninominali portando Emma Bonino al Senato, Riccardo Magi e Bruno Tabacci alla Camera e nella ripartizione Europa della circoscrizione Estero Alessandro Fusacchia. Con la costituzione del Governo Conte +Europa si schiera all'opposizione, esprimendo voto contrario in occasione della fiducia. Nell'estate 2018 +Europa con Emma Bonino avvia la transizione da cartello elettorale a soggetto politico stabile, aprendosi al tesseramento popolare e annunciando la celebrazione di un congresso costitutivo entro gennaio 2019. Nel settembre 2018, all'assemblea costitutiva tenutasi a Roma viene annunciata la partecipazione alle elezioni europee 2019 e il cambio di denominazione in +Europa.
Il 29 dicembre 2018 il movimento I coraggiosi, guidato dall'ex candidato sindaco di Palermo Fabrizio Ferrandelli, aderisce a +Europa. Successivamente aderiscono a +Europa alcune fazioni fuoriuscite dal Partito Socialista Italiano. In vista delle elezioni europee di maggio si allea con il movimento del sindaco di Parma Federico Pizzarotti, Italia in Comune, il Partito Socialista Italiano, il Partito Repubblicano Italiano ed il Partito Democratico Europeo di Francesco Rutelli: nel contrassegno presentato, al di sotto del nome +Europa, compaiono quindi i richiami a IIC e PDE. Come capilista vengono schierati la Bonino nella Circoscrizione Centro, Della Vedova nel Nord Ovest, Pizzarotti nel Nord Est, Raimondo Pasquino al Sud e l’ex candidato sindaco di Palermo e leader del movimento I Coraggiosi Fabrizio Ferrandelli nelle Isole.

Published in Politica

Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia, e Cosimo Borraccino, Assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, martedì 23 aprile visiteranno l’azienda Masseria Fruttirossi a Castellaneta Marina.

I due amministratori saranno accolti dalla famiglia De Lisi, l’Amministratore Michele con i figli Dario e Davide, rispettivamente Sales manager e Production Manager, e da Nicla Pastore, Responsabile delle relazioni esterne.
La visiterà inizierà nel modernissimo stabilimento di trasformazione e confezionamento, dove incontreranno il management e i lavoratori dell’azienda, nonché i rappresentanti delle istituzioni territoriali, per poi proseguire nelle piantagioni limitrofe, 350 ettari di proprietà, specializzate nella innovativa coltivazione di superfrutti.

Con oltre 280 ettari coltivati a melograno, l’azienda Masseria Fruttirossi è il maggiore produttore italiano di melagrana, frutto con eccezionali proprietà salutistiche per l’organismo. L’azienda agricola ha anche importanti coltivazioni di goji e di aronia, due arbusti le cui bacche hanno anch’esse straordinarie proprietà benefiche, nonché di avocado la cui piantumazione è iniziata recentemente.
L’innovativo progetto imprenditoriale dell’azienda Masseria Fruttirossi, infatti, si caratterizza proprio per la produzione e la lavorazione dei cosiddetti “superfrutti”, frutti che sono un autentico concentrato di salute e bellezza, in linea con la richiesta di un mercato di consumatori sempre più attenti al proprio benessere.
Tra le piantagioni è ubicato lo stabilimento di trasformazione e confezionamento, inaugurato il 2 ottobre scorso, in cui vengono realizzati i prodotti (frutto fresco selezionato, spremute e succhi, confezioni di arilli di melagrana e di bacche) commercializzati sui mercati nazionali ed esteri con il brand “Lome Super Fruit”.
Grazie a questo stabilimento Masseria Fruttirossi ha realizzato, per la prima volta sul territorio, una filiera cortissima “a chilometro zero” in cui i frutti verranno “lavorati” dopo poche ore dal raccolto, conservando così tutte le loro straordinarie proprietà salutistiche.

Published in Cronaca

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , d.ssa Valentina D'Amuri

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk