Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Sabato, 06 Aprile 2019

Castellaneta – Quest’anno si svolgerà domenica 7 aprile 2019 a Castellaneta, presso il ristorante Il Casone in zona Montecamplo, la Giornata Nazionale del Fiocchetto Verde sulla sensibilizzazione per i disturbi dell'obesità.

La #giornatadelfiocchettoverde è un modo per poter instaurare fra medico e paziente un rapporto alla pari, senza i disagi di un camice.

«Sensibilizzare la gente al mangiar bene è una delle priorità di questo ultimo decennio – osserva la dottoressa Barbara Neglia – L’educazione alimentare va insegnata già nei primi anni di vita e va stimolata in ambito scolastico; prevenire l’obesità infantile significa avere meno adulti obesi e quindi meno adulti colpiti da “malattie metaboliche».

Grazie anche alla bariatrica si è guariti a ottimi risultati e, per chi ancora non è operato, questa giornata sarà utile per raccogliere consigli e rassicurazioni.

«Sarà un piacere incontrare tante persone che hanno sconfitto questa patologia o che la stanno combattendo – afferma il dottor Simone Giungato – Circa un anno fa proposi di iniziare questo progetto all’interno dell’ospedale San Pio di Castellaneta ottenendo un grande consenso soprattutto da parte del mio primario dottor Angelo Pepe, mettendo a disposizione di tutti la nostra professionalità».

Dai ragazzi si aiuta a capire al mondo che il male da combattere, o già sconfitto, è una malattia/patologia invalidante ma che comunque si può vincere.

«Il sovrappeso e l’obesità sono divenuti negli anni importanti problemi di salute pubblica perché costituiscono un rilevante fattore di rischio per l’insorgenza di patologie croniche e talvolta debilitanti come il diabete di tipo II, l’ipertensione arteriosa, la sindrome metabolica, le apnee notturne e alcuni tipi di tumore», avverte la dottoressa Rosanna Morea.

È il 5° anno di questo evento importante, anzi, fondamentale, per chi ha intrapreso, o deve intraprendere, un percorso difficile come quello della lotta all'obesità. Per chi non ne soffre, crede che sia una riunione tra ciccioni ed ex ciccioni che per dimagrire hanno bisogno di fare un intervento.

«Rilevante è poi l’aspetto psicologico, ovverosia non accettarsi per i dismorfismi fisici, facciali per l’obesità – fa notare il chirurgo plastico Vito Marino Posa – Oltre alla prevenzione del l’obesità, in cui credo tantissimo, porterei l’attenzione sulla correzione del peso con l’ausilio di visite mediche, consulenze psicologiche, regimi dietetici mirati, chirurgia bariatrica, plastica e ricostruttiva, finalizzate a ridare alla gente la gioia di vivere».

Ideatrice della #giornatadelfiocchettoverde è l'unica e inimitabile Daniela De Maggi, a cui va un ringraziamento particolare per quello che ha fatto.

«Questo è un evento di informazione sul tema obesità e post obesità, malattia invalidante sia a livello fisico ma soprattutto a livello psicologico – ribadisce Massimo Caforio, che in questi anni non si è mai risparmiato, lottando contro l’obesità – É una riunione di una famiglia che lotta giorno dopo giorno per abbattere lo stigma del ciccione per colpa. Per me, come molti sanno, è diventata missione di vita accompagnando chi ha un errato rapporto con il cibo: passo dopo passo, fianco a fianco, giorno dopo giorno, negli anni ho affiancato molti, tanti mi affiancano in questa missione e mi sento in dovere di ringraziare tutti».

Ospiti della giornata sono il chirurgo plastico Vito Marino Posa e la dottoressa Rosanna Morea (rispettivamente direttore generale e nutrizionista alla Polimedica Peucezia di Gioia del Colle), il dottor Simone Giungato (chirurgo gastroenterologo in endoscopia chirurgica all'ospedale San Pio di Castellaneta), la dottoressa Barbara Neglia (biologa nutrizionista dietista), Massimo Caforio (referente del Fiocchetto Verde per la Puglia).

 

Published in Sanità

Domenica 14 aprile una bellissima performance che coinvolgerà cittadini e visitatori.
Si tratta di una tecnica che il regista e attore Alfredo Traversa ha proposto in varie occasioni. A Crispiano, in una gravina, con il coinvolgimento dell'intero paese, anni fa realizzò una scena dell'Inferno di Dante.
Si tratta di tecniche simili a quelle che il grande regista Eugenio Barba realizzò negli anni '70 in tanti comuni del Salento. Il regista con i suoi collaboratori proponeva performance teatrali coinvolgendo la gente per strada.
Tutte queste esperienze teatrali in Puglia sono state descritte dallo scrittore e giornalista Raffaele Nigro nel suo libro "Viaggio in Puglia".
Nel nostro caso, invece, Alfredo Traversa sta lavorando con i cittadini di Monteiasi (coordinati da Mimmo Laneve) per portare in scena questa innovativa Passione di Gesù.

La manifestazione è inserita nel progetto Radices realizzato dall'ATS del Comune di Carosino, Maruggio, Fragagnano e Monteiasi, con il contributo dell'Avviso sullo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche (art. 45 del D.M. 1° luglio 2014) - ambito teatro.
Foto di Ciro Bucci.

Published in Video
Sabato, 06 Aprile 2019 16:26

"Non ci ferma nessuno" arriva a Taranto

Mercoledì 10 la V edizione del tour motivazionale ideato da Luca Abete che negli ultimi anni ha coinvolto oltre 7000 studenti

“Per la prima volta la carovana dell’ottimismo farà tappa a Taranto, una città dalle mille sfaccettature, madre di tutte le battaglie ambientali che lotta con resistenza alle problematiche legate all’inquinamento dell’ex Ilva e a quelle del mondo del lavoro. Attraverso il confronto cercherò di stimolare i ragazzi a credere nei sogni nonostante le difficoltà che possono incontrare durante il loro percorso e di incoraggiarli ad intraprendere progetti nuovi che anche se sembrano difficili, o addirittura impossibili possono essere realizzati, coniugando innovazione, sostenibilità, ambiente e cultura”.

E’ con queste parole che risuona la carica per la partenza di #NonCiFermaNessuno, tour motivazionale ideato e promosso da Luca Abete, in collaborazione con l’associazione Marameo, prodotto e gestito dalla Lab production srl. La quinta edizione, così come avvenne lo scorso anno, è partita nuovamente dall’Università Bicocca di Milano. E ora si prosegue con l’appuntamento di mercoledì 10 aprile alle ore 11 all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” sede di Taranto aula Magna 1 piano dipartimento jonico corso di laurea in Giurisprudenza. Moltissime le università che dal 2014 hanno ospitato questa campagna sociale senza precedenti, dal nord al sud dove migliaia di studenti degli atenei italiani vengono coinvolti per parlare di coraggio, sogni, passione e di incidenti di percorso capaci di diventare opportunità.

L’idea mira ad un obiettivo ben preciso, cercare di stimolare i ragazzi a credere in se stessi, a non fermarsi di fronte alle difficoltà e a far capire a tutti che si può essere artefici del proprio futuro. Gli incontri sono delle vere e proprie conferenze spettacolo, dove si ride, ci si emoziona, ci si commuove, ci si confronta e si crea un’atmosfera bella e coinvolgente.

L’originalità del format comunicativo e l’importanza del messaggio trasmesso, hanno portato Luca Abete a ricevere importanti riconoscimenti: l’Università di Parma due anni fa gli ha conferito il titolo di Professore ad Honorem in “Linguaggio del Giornalismo” e la campagna sociale ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica e dal 2018 vanta il patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Nel 2016 invece il tour è arrivato in Città del Vaticano dove Luca Abete ha parlato con Papa Francesco a 7000 ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia.

La novità della 5a edizione del tour è la realizzazione di un brano musicale che porta lo stesso nome del tour “Non ci ferma nessuno” prodotto dalla OndeSonore Records di Francesco Altobelli, cantato dal giovane talento Patrizio Santo con la partecipazione straordinaria di Luca Abete. Si tratta di un brano dal ritmo travolgente con un testo impegnativo, che racchiude tutta la filosofia di #NonCiFermaNessuno e del suo format, unico nel suo genere oltre che originale.

“Abbiamo pensato che questo brano potesse diventare anche la colonna sonora dei momenti bui, in cui ci si sente più deboli, la soundtrack di riscatto di chi, per un attimo, sente vacillare le proprie certezze e le proprie sicurezze” racconta Luca Abete.E' possibile ascoltare e scaricare il brano nei Digital Store.

Anche per questa quinta edizione del tour si rinnova la collaborazione con il Banco Alimentare. Grazie al food donor Penny Market e alle visualizzazioni del video clip della canzone, sarà possibile donare pasti completi alle famiglie bisognose. Investire sui giovani significa investire sul futuro: per questa ragione il legame tra #NonCiFermaNessuno e Corepla, il consorzio per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, si è rafforzato e rinnova la sua collaborazione con il programma “chiamate alle idee” per stimolare gli studenti a sottoporre idee innovative ed originali sul mondo del riciclo della plastica. Presente da sempre al fianco del tour, la catena di hotel Best Western Italia che darà l’opportunità agli studenti di inviare i propri cv per le posizioni lavorative aperte. Stabilo, azienda leader nel settore della scrittura, ha realizzato per il terzo anno consecutivo delle mailer card con all’interno un fineliner Stabilo Point 88. Grazie a questo strumento i ragazzi saranno liberi di esprimere le proprie impressioni sul tour e di raccontare il proprio stato d’animo al termine dell’incontro. Nell’ambito del gemellaggio e della sinergia con Miss Mondo Italia, Luca Abete, approderà a Gallipoli per una tappa speciale del tour dove premierà con la fascia #NonCiFermaNessuno, una finalista che si sarà distinta per delle caratteristiche coerenti con i principi ed i valori della nostra campagna sociale.

Media partner ufficiale del tour è Radio101.

Il tour durerà circa tre mesi e toccherà da nord a sud 10 regioni: Genova 5 marzo; Pescara 14 marzo; Campobasso 15 marzo; Catania 20 marzo; Reggio Calabria 21 marzo, Parma 3 aprile, Siena 4 aprile, Taranto 10 aprile , Salerno 9 maggio e Roma 10 maggio. (le date e gli atenei potrebbero variare per motivi organizzativi)


www.noncifermanessuno.org canali social ufficiali: Facebook: https://www.facebook.com/noncifermanessuno Instagram: https://instagram.com/noncifermanessuno Twitter: twitter.com/noncifermaness1/ Youtube: https://www.youtube.com/user/noncifermanessuno

Published in Scuola&Istruzione

Nella missione pugliese di Incoming, programmata dall’8 al 10 aprile prossimi e riguardante una delegazione di operatori del Settore Moda provenienti dai principali Paesi asiatici, c’è anche Taranto.

L’evento, voluto e organizzato dalla Sezione Internazionalizzazione della Regione Puglia, con il supporto “in loco” dell’ITCCK – Italian Chamber of Commerce in Korea, (cofinanziato con risorse del POR Puglia FESR-FSE 2014/20, Azione 3.5 “Interventi di rafforzamento del livello di internazionalizzazione dei sistemi produttivi”) è finalizzato a presentare ad una qualificata delegazione di operatori asiatici (buyer, importatori, operatori della distribuzione organizzata) le eccellenze del sistema produttivo del settore moda pugliese di fascia media e medio/alta, al fine di verificare le relative opportunità di collaborazione economico-commerciale.
I buyers, provenienti da Cina, Corea del Sud, Giappone, Hong Kong, Singapore e Thailandia, dopo aver partecipato (lunedì 8) al workshop che si terrà nel Padiglione della Regione Puglia, all’interno della Fiera del Levante, incontreranno le aziende della provincia jonica attive nel settore della moda. Gli incontri bilaterali, curati dalla sezione Moda Tessile e Abbigliamento di Confindustria Taranto (il cui Presidente, Salvatore Toma, presiede anche la stessa sezione pugliese) interesseranno le aziende Vean Fashion, GST, T&T Tardia, Confezioni CIELLE, ITN SpA e Berwich: sarà un momento importante di confronto e di scambio propedeutico al possibile avvio di proficue collaborazioni fra due comunità distanti ma collocate all’interno di un identico fashion system.
A corollario degli incontri, la delegazione dei buyers avrà modo di conoscere le bellezze storiche, artistiche e museali della città jonica, con visite al Marta e al Castello Aragonese, nell’ambito di un mini-tour voluto e organizzato dall’assessorato allo sviluppo economico, turismo, marketing e demanio marittimo del Comune di Taranto. I componenti la delegazione concluderanno la giornata tarantina con un momento conviviale offerto dallo stesso Comune di Taranto nella città vecchia.
“E’ con estremo piacere ed entusiasmo – dichiara l’assessore Valentina Tilgher - che abbiamo accolto e supportato l’iniziativa di Confindustria Taranto: le presenze qualificate di soggetti imprenditoriali esteri rivestono una importanza duplice, per il nostro territorio. Fanno bene al settore produttivo, ampliandone il mercato di riferimento e favorendo l’internazionalizzazione, da un lato, e consentono di far conoscere l’offerta culturale, turistica e recettiva del territorio, che non manca mai di affascinare i visitatori occasionali, che ne divengono sovente “ambasciatori”. Un ringraziamento particolare quindi a Salvatore Toma, Presidente della sezione Moda di Confindustria Taranto e Puglia, che ha fortemente voluto portare l’iniziativa nel Comune di Taranto, che mai come oggi ha bisogno di rilanciare all’esterno una migliore immagine” .

Published in Cronaca

Progetto di integrazione per i giovani cinesi residenti a Taranto

La vera integrazione passa dalla scuola.
Lo sanno bene il presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Gugliotti, il preside del Liceo Aristosseno, Salvatore Marzo, il consigliere provinciale Mimmo Festinante e il presidente dell’Associazione Cinese Due Mari, Lu Xide, che proprio nei giorni scorsi si sono fatti promotori di un progetto di integrazione che si svilupperà nei prossimi mesi all’interno di due classi al pianterreno del Liceo con sede in viale Virgilio.
La convenzione stipulata ieri in Provincia, prevede l’utilizzo di due aule e dei relativi corredi, per venire incontro alle esigenze dei giovani studenti cinesi della nostra città (prevalentemente utenza di scuola media – ndr) che nel pomeriggio potranno frequentare lezioni aggiuntive in lingua cinese sulle nozioni assunte a scuole in italiano.
Non si tratta di una semplice attività di dopo scuola – spiega Mimmo Festinante – ma di un progetto di integrazione che passa proprio dalla capacità dei più giovani di interagire compiutamente con i loro coetanei italiani e tarantini in particolare.
La popolazione residente in provincia di Taranto provenienti dalla Repubblica Popolare Cinese, secondo i dati ISTAT infatti va gradatamente aumentando, passando dai circa 500 residenti del 2012 ai quasi 800 al 31 dicembre 2018.
Dall’osservatorio della scuola le cose poi cambiano ulteriormente.
La comunità cinese all’ultimo posto per numero di nuove cittadinanze in tutta Italia, con alti flussi di uscita, pochissimi matrimoni misti sta comunque cambiando – dice Festinante – considerato che specie le nuove generazioni di cittadini cinesi che arrivano nel nostro paese puntano molto sull’istruzione e sull’acquisizione anche dei valori legati al nostro patrimonio storico e culturale.
Una comunità che dunque prova a integrarsi e lo fa partendo proprio dalla presenza all’interno delle scuole.
L’attività di assistenza scolastica ai giovani cinesi al momento riguarderà circa 30 studenti che grazie alla convenzione stipulata ieri potranno frequentare senza alcun onere le classi del Liceo di competenza della Provincia.

Published in Scuola&Istruzione

Gli eventi culturali e religiosi che anticipano i suggestivi Riti della Settimana Santa nel cuore della Città di Taranto, si spostano nelle periferie per far vivere, anche ai cittadini residenti lontano dal Centro, il Culto e la Tradizione pasquale.
La programmazione musicale, fortemente voluta e coordinata dalla prof.ssa Carmen Galluzzo Motolese, Consigliera Comunale con delega ai rapporti con le Istituzioni Religiose, accoglie la proposta di Associazione ArmoniE nell'attuazione di 3 concerti, patrocinati anche da Puglia Events.

Associazione Artistico Culturale Musicale “ArmoniE”, nata a Francavilla Fontana (BR), nell’ottobre 2009, con sede operativa a Taranto, fonda sulla Cultura la crescita personale e caratteriale dei giovani e il benessere psico-fisico degli utenti di tutte le generazioni. L’evento Artistico-Culturale-Musicale costituisce da sempre momento di svago e aggregazione sociale, opportunità di crescita culturale e sviluppo del gusto estetico non solo per chi riproduce e interpreta la musica o l’arte in generale, ma anche, e soprattutto, per chi ne fruisce... a prescindere dall’età, dal ceto sociale e dal gusto personale.
L’Associazione ha realizzato e realizza le sue attività per diffondere la cultura artistico-musicale attraverso collaborazioni fra persone, enti ed associazioni; mira ad ampliare gli orizzonti didattici di educatori, insegnanti ed operatori sociali, in campo musicale e non, affinché sappiano trasmettere l'amore per la cultura musicale ed artistica come un bene per la persona ed un valore sociale; diventa punto di riferimento per quanti, svantaggiati o portatori di handicap, possono trovare, nelle varie sfaccettature ed espressioni della musica, un sollievo al proprio disagio.

I CONCERTO
7 aprile 2019 Ore 20.00 Chiesa Sant'Antonio – via Duca degli Abruzzi, 100 - Taranto
Ensemble Vivaldi
Nicoletta Guarasci – Soprano
Tommaso Gerbasi – Tromba
Pasqualino De Rose – Tromba
Luigi Vincenzo – Organo

L’Ensemble Vivaldi nasce nel 2006 nella formazione due trombe e organo e trova la sua naturale scelta stilistico-musicale nel vasto e apprezzatissimo repertorio barocco. D’obbligo l’omaggio al grande compositore veneziano che, col Concerto per due trombe e orchestra in Do Magg., ha dato vita ad uno degli esempi musicali più importanti del vasto repertorio trombettistico. Da qui la scelta del nome, dunque la necessità di aggiungere all’organico la voce: Albinoni, Handel, Scarlatti tornano ad emozionare platee nazionali ed internazionali grazie alla volontà di quattro musicisti calabresi che fanno del virtuosismo il loro vademecum. L’ensemble si caratterizza di mutevoli sonorità grazie alla scelta di strumenti che spaziano dalla tromba barocca al trombino, dalla tromba moderna al flicorno soprano.
Il programma sacro proposto prevederà l'esecuzione di musiche di G. F. Handel, J. S. Bach, G. P. Telemann,
A. Vivaldi, V. Panerai, G. B. Pergolesi.

Si ringrazia per l'ospitalità e la collaborazione Don Carmine Agresta, parroco Chiesa S. Antonio

II CONCERTO
12 aprile 2019 Ore 19.00 Auditorium Chiesa Spirito Santo – via Lago d'Averno, 8 - Rione Salinella – Taranto
con un quartetto di chitarre straniero di fama internazionale: lo Split Guitar Quartet, composto da Kajo Milišić, Josip Dragnić, Goran Cetinić Koća e Martin Andrijašević

Split Guitar Quartet è stato fondato nel 2010 ed è formato dai chitarristi croati Kajo Milišić, Josip Dragnić, Goran Cetinić Koća e Martin Andrijašević che, nell'esecuzione dei numerosi concerti croati, hanno ottenuto sempre successo di pubblico e critica.
Grazie alla loro intensa attività artistica, il Split Guitar Quartet ha varcato i confini nazionali eseguendo concerti in Germania, in Lussemburgo, tra i quali il più importante nell'ambito del prestigioso ciclo di concerti di musica classica "Les concert du Foyer Europeen".
Nel 2018 il Quartetto ha tenuto un tour europeo con concerti a Lussemburgo, in Spagna (Andalusia) e nella Sofia Philharmonic Hall in Bulgaria al festival Europe Music 2018 organizzato in occasione della presidenza bulgara del Consiglio dell'Unione europea. Il quartetto è stato premiato per il miglior concerto di musica classica al festival estivo di Makarska nel 2015 e con un premio speciale per il grande contributo alla scena musicale di Spalato, conferito da City of Split e Croatian Musicians Union nel 2016. La musica del quartetto è stata suonata in vari programmi radiofonici alla Croatian National Radio - First Channel, Third Channel, Voice of Croatia e Radio Split.
Il programma della serata comprende musiche di D. Scarlatti, C. Debussy, V. Sunko, I. Božičević .

Si ringrazia per l'ospitalità e la collaborazione Don Martino Mastrovito, parroco Chiesa Spirito Santo

III CONCERTO
13 aprile 2019 Ore 19.00 Chiesa Corpus Domini – via Della Repubblica, 5 - Quartiere Paolo VI - Taranto
Duo Musicantando
Mario Micocci – Baritono
Francesco Distante – Pianoforte

Mario Micocci Baritono sin dall’adolescenza manifesta interesse e predisposizione per il canto.
La sua timbrica vocale si adatta agevolmente ad eseguire un repertorio che spazia dalle romanze classiche a quelle d’operetta fino ad arrivare all’intramontabile canzone napoletana nella quale esprime al massimo la sua verve canora ottenendo lusinghieri apprezzamenti di pubblico. Del suo repertorio fanno parte brani di carattere sacro fra cui le famose Stazioni della “Via Crucis” dell’illustre compositore francavillese Frate Serafino Marinosci, eseguite nei giorni della Settimana Santa nelle più belle chiese e cattedrali del nostro salento.
Francesco Distante – Pianoforte Si diploma presso Istituto Musicale “G.Paisiello”- TA nel 2005 in Tromba, nel 2007 in Pianoforte con il M°Vincenzo Schirripa, nel 2009 consegue il Compimento inferiore di Composizione, nel 2010 Laurea di II° livello in Pianoforte; nel 2012 Master di Primo Livello “ Il Solista e L’Attività Concertistica ” presso il Conservatorio “N.Piccinni” di Bari.
Vincitore di numerosi Concorsi Nazionali e Internazionali, si perfeziona in pianoforte con M° V. Schirripa, in tromba con i Maestri Stephen Burns, Andrea Tofanelli e Francesco Tamiati – I tromba della Filarmonica del Teatro alla Scala. Collabora con Associazione Culturale Musicale –“ G.Verdi” , “Orchestra Giovani Talenti”, in qualità di pianista accompagnatore, pianista solista e trombettista, Orchestra della Lucania, Orchestra Filarmonica della Calabria, Orchestra della Magna Grecia di Taranto . Si è esibito come trombettista al Westchester Italiam Cultural Center a Tuckahoe (NY), nell’auditorium della chiesa Mount Carmel di Brooklyn (NY) nell’ambito del Premio Colombo 2014 .
Dal 2011 è docente di pianoforte e tromba presso il “Centro musicale multimediale – “MUSIC ACADEMY ” di Taranto.
Il programma del concerto avrà musiche di R. Ortolani, F. Schubert, M. Frisina, C. Frank, P. S. Marinosci

Si ringrazia per l'ospitalità e la collaborazione Don Francesco Mitidieri, parroco Chiesa Corpus Domini.

 

Published in Cultura

Per una sera nel Salone di Rappresentanza della Prefettura di Taranto hanno aleggiato le note del nostro futuro, quelle suonate dagli studenti delle classi a indirizzo musicale del Liceo “Archita” di Taranto!

Per gli studenti del Liceo Archita tanti applausi da un pubblico che è rimasto sorpreso dalla maturità artistica mostrata nelle performance da questi giovani musicisti tra i quali già si intravedono numerosi talenti che fanno ben sperare per il futuro musicale del territorio.
Sono stati loro i protagonisti del concerto inaugurale di “Ragazzi in Gamba”, la manifestazione realizzata anche quest’anno sul nostro territorio dal C.S.V. Taranto e dall'Associazione Ragazzi in Gamba di Taranto, con il Comune di Carosino e il patrocinio del Comune di Taranto.

Con questo concerto ha preso il via Ragazzi In Gamba che, come è ormai tradizione, si “sposterà” poi nell’ormai storica location del Teatro Comunale di Carosino dove, da lunedì 8 a venerdì 12 aprile, si esibiranno gli alunni di venti istituti scolastici di tutti i livelli, dalle elementari alle superiori, non solo di scuole tarantine, e i volontari di numerose associazioni accanto ai disabili, agli anziani e alle altre persone che ogni giorno vengono da loro accolte con impegno e dedizione.
“Ragazzi in Gamba”, infatti, è una grande kermesse nella quale tutti, volontari, docenti e studenti, si “mettono in gioco” salendo sul palco ed esibendosi in performance artistiche, non per primeggiare, non per competere e sconfiggere un avversario, ma solo per stare insieme e condividere un’esperienza positiva.
A livello nazionale “Ragazzi in gamba” è giunta alla cinquantasettesima edizione ed è organizzata da ventiquattro sul nostro territorio, da diversi anni ormai anche con il coinvolgimento del volontariato locale attraverso l’intervento del Centro Servizi Volontariato di Taranto.

Al concerto inaugurale in Prefettura sono intervenuti Francesco Riondino, presidente CSV Taranto, e Gennaro Esposito, presidente Associazione “Ragazzi in Gamba”.
Nell’occasione Francesco Riondino ha sottolineato che «da anni il Centro Servizi Volontariato di Taranto ha “sposato” la manifestazione “Ragazzi in Gamba” perché vuole contribuire a questa iniziativa che infonde valori positivi nei giovani del territorio, quegli stessi valori, come la gratuità e la solidarietà, che da sempre contraddistinguono l’azione dei volontari. Quest’anno, inoltre, Ragazzi in Gamba rappresenta anche una “tappa di avvicinamento” alla terza Biennale della Prossimità, manifestazione nazionale che si terrà a maggio a Taranto».
Secondo Gennaro Esposito, presidente dell’Associazione Ragazzi in Gamba Taranto, «questa manifestazione tende a promuovere i valori positivi della vita, mettendo in risalto quelle esperienze didattiche di tipo innovativo che si fondano sulla creatività, la fantasia e l’espressività di docenti e alunni e che si concretizzano in esperienze di teatro, musica, recital, folklore, poesia ed arti plastico-figurative. In virtù della partecipazione del volontariato locale, si carica di ulteriore senso e si propone di far crescere negli studenti la consapevolezza che essendo cittadini attivi potranno essere protagonisti del cambiamento».

Nel concerto in Prefettura con gli studenti del Liceo Archita si è esibito alla chitarra anche uno studente russo; quest’anno, infatti, Ragazzi in Gamba è tornato ad ospitare una delegazione russa in visita a Taranto nell’ambito del “Progetto Russia” che, fin dal 2002, vede collaborare scuole tarantine e russe.
La delegazione, composta da 15 dirigenti scolastici e 17 studenti di diverse scuole moscovite in cui si studia la lingua italiana, è guidata dalla professoressa Irina Ilicheva, deputato della Duma municipale di Mosca e dirigente della prestigiosa Scuola 1409, che nell’occasione si è detta «entusiasta della meravigliosa accoglienza ricevuta a Taranto in questi giorni, una città con bellezze straordinarie e un immenso patrimonio archeologico conservato nel Museo MArTA. Il mio auspicio è che in futuro si possa ulteriormente sviluppare il rapporto di collaborazione tra le scuole di Taranto e quelle della Federazione Russa».

Published in Scuola&Istruzione

Le candidature inoltrabili tramite lo sportello C.A.T.A. Confartigianato Puglia di Taranto

«Un riconoscimento per il saper fare degli artigiani pugliesi ma non solo: il primo passo verso un vero e proprio sistema regionale per il trasferimento di conoscenze e competenze ad elevato valore aggiunto che apre la porta a nuove generazioni di imprenditori artigiani». Così Fabio Paolillo, Segretario provinciale di Confartigianato Taranto commenta l’apertura, da parte della Regione Puglia, delle procedure di cui all’Avviso pubblico per l’attribuzione del titolo di Maestro Artigiano.

La disciplina della materia è contenuta nella L.R. 19 giugno 2018 n. 26 e disegna un sistema in cui i Maestri Artigiani riconosciuti dalla Regione potranno attivare delle vere e proprie “Botteghe Scuola” in cui svolgere, accanto alla propria normale attività, anche quella di formazione.
La legge fissa i requisiti per l'attribuzione del titolo: essere tutt’ora o essere stati (si valorizzano infatti anche le competenze degli artigiani pensionati) titolari o soci di imprese artigiane, regolarmente iscritte all’apposito albo, con un’anzianità di almeno 15 anni; possedere un adeguato grado di capacità professionale desumibile dal conseguimento di premi, titoli di studio, diplomi, saggi ecc..; applicare correttamente i contratti collettivi del settore ai propri dipendenti e, naturalmente, possedere idonee caratteristiche di onorabilità rispetto al titolo ed al ruolo.
I settori per cui è possibile richiedere l’attribuzione del titolo sono molteplici e fanno capo alle attività dell’artigianato artistico, tradizionale e dell’abbigliamento su misura così come enucleati nell’allegato al regolamento regionale n. 3 del 2015. L’elenco è davvero vasto comprende moltissime attività manifatturiere: dall’abbigliamento alla tappezzeria, ivi compresi la tessitura ed il ricamo, dalle decorazioni alla fotografia, dalle lavorazioni del legno e dei metalli alla gioielleria. Non mancano, ovviamente, le attività collegate alla ceramica così come quelle dell’alimentazione in tutte le loro forme. Figurano altresì le attività di acconciatura, estetica, quelle di restauro, orologeria, lavorazioni artistiche di piante e fiori, produzione di fuochi pirotecnici.
«Confartigianato è ad oggi l’unica associazione artigiani che può contare su un proprio Centro di Assistenza Tecnica per l’Artigianato autorizzato dalla Regione, con D.G.R. N. 1194/2017. Il nostro sportello C.A.T.A. di Taranto, sito in Via Cesare Battisti n. 135 è pertanto l’unico presidio territoriale abilitato all’invio delle domande, per effettuare il quale occorre eseguire una procedura sul portale telematico di Sistema Puglia e disporre di firma digitale.
Il nostro sportello è a disposizione degli artigiani, dei pensionati artigiani e dei commercialisti interessati per i loro clienti, dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 19.00 dal lunedì al venerdì, anche previo appuntamento diretto telefonico allo 099.336775, per le necessarie informazioni ed anche per inoltrare le candidature degli artigiani che hanno le caratteristiche richieste dall’Avviso.
L’attenzione che il legislatore regionale ha inteso dare al settore dell’artigianato è frutto di un lavoro lungo quattro anni svolto caparbiamente da Confartigianato e per questo siamo pronti a dare la massima informazione ed assistenza sul territorio, coinvolgendo in questo cammino anche la Camera di Commercio e le Amministrazioni comunali.
Siamo sicuri che saranno molteplici gli artigiani della provincia di Taranto che potranno vedere riconosciute le proprie competenze ed il proprio saper fare.
L’avvertenza che diamo però è, come sempre, quella di prestare la massima attenzione a valutare la qualifica ed abilitazione di chi potrebbe eventualmente interfacciarsi impropriamente nel fornire assistenza per l’ottenimento del titolo, per non incorrere in possibili fregature.
«Ora – conclude Paolillo – affinché quello di Maestro Artigiano non rimanga solo un titolo onorifico, è necessario completare gli altri elementi organici al sistema, provvedendo ad approvare in tempi celeri l’avviso sulla Bottega-Scuola e, soprattutto, a fornire l’adeguata dotazione economica per le attività che dovranno svolgersi al loro interno».

Published in Cronaca

Se ne parlerà con la senatrice Valeria Fedeli e con il giudice Annagrazia Lenti. Lunedì 8 aprile alle ore 18:30 a Grottaglie in via Amendola n. 3

Il disegno di legge n. 735, meglio conosciuto come “Ddl Pillon”, introduce una serie di modifiche in materia di diritto di famiglia, separazione e affido condiviso dei minori. Il disegno di legge prende il nome dal senatore della Lega, Simone Pillon, primo firmatario del ddl, uno degli organizzatori del Family Day, uno dei portavoce delle principali battaglie dell’integralismo cattolico, promotore del gruppo parlamentare “Vita famiglia e libertà”, nonché uno dei sostenitori dell’agghiacciante Congresso della famiglia di Verona.
La riforma è contenuta nel contratto di governo tra Lega e 5 Stelle e dopo alcune dichiarazioni di ritiro da parte di quest’ultimi, si trova in Commissione Giustizia e presto arriverà in Parlamento. Il Partito Democratico si oppone fermamente a questo disegno di legge, che va ritirato perché “non emendabile”.
Per spiegare le ragioni che portano il partito a queste considerazioni e per approfondire un argomento che porterebbe indietro di decenni il diritto di famiglia italiano, il Pd di Grottaglie, in collaborazione con la Scuola di formazione “Nelson Mandela”, ha organizzato per lunedì 8 aprile 2019, alle ore 18:30 in via Amendola n. 3, un incontro dal titolo “ddl Pillon – un disegno contro i diritti”. Un appuntamento al quale interverranno: la senatrice Valeria Fedeli (già ministra della Pubblica Istruzione), il giudice Annagrazia Lenti, l’assessore alla Politiche sociali del comune di Grottaglie Marianna Annicchiarico, il segretario cittadino del Pd di Grottaglie Francesco Montedoro e il componente della segreteria cittadina del Pd Marta Greco. Coordinerà il dibattito Anna Rita Palmisani, delegata all’assemblea nazionale del Pd.
La senatrice Fedeli, da sempre attiva nella lotta per la salvaguardia dei diritti delle donne e dei più deboli, riaccendendo in questi mesi i riflettori sul provvedimento con la senatrice Emma Bonino (+Europa), ha dichiarato in occasione della chiusura della lunga tornata di audizioni in commissione Giustizia al Senato: “Il testo è un attacco esplicito a chi non ha la possibilità di esprimersi, ovvero i bambini e le bambine. Ci siamo confrontati con tutti in questi mesi, anche con chi ha posizioni differenti. Il risultato è chiaro: la maggioranza delle persone competenti in materia, sostiene che non è emendabile. Va ritirato!”
La stessa Fedeli, in occasione della prima assemblea nazionale del Pd, ha sottoscritto un ordine del giorno intitolato “Le famiglie e il ruolo delle donne: l’impegno del Pd”, in cui si legge “Affinché non veda la luce il DdL Pillon, provvedimento che non solo impone un modello di società fondato sulla famiglia patriarcale, ma nega la violenza e attacca l’autodeterminazione delle donne”.
“Il Partito Democratico di Grottaglie, con questa iniziativa”, dichiara il Segretario cittadino Francesco Montedoro “inaugura il ciclo di lezioni 2019 della sua Scuola di Formazione “Nelson Mandela” offrendosi, in questo modo, come il luogo di discussione politica della città sui principali temi sociali che rappresentano, oggi, una priorità per tutto il centrosinistra. Anche per questo aderiamo alla mobilitazione del Pd nazionale voluta dal segretario Zingaretti scendendo domani in piazza Principe di Piemonte per ricostruire un nuovo radicamento sociale sul territorio”.

Published in Politica
Sabato, 06 Aprile 2019 15:01

Mottola rinnova la Passione in Musica

Domenica 7 aprile ritorna il prestigioso concerto a cura della Confraternita del Carmine

Un evento particolarmente suggestivo, di profonda riflessione, accompagnato dalle inconfondibili note che scandiscono uno dei momenti più intensi dell’anno. La Confraternita del Carmine di Mottola muove un altro passo verso i Riti della Settimana Santa che, per tradizione, si confermano tra i più attesi del sud Italia. Spazio alle dolci e struggenti sinfonie eseguite durante la 36esima edizione del Concerto della Passione, che si terrà domenica 7 aprile alle ore 20:00 nella chiesa Maria SS.ma del Monte Carmelo a Mottola.
Si rinnova la sinergia tra la Confraternita guidata dal Priore Vito Greco e l’associazione musicale Umberto Montanaro-Città di Mottola, diretta dal M°Barbara Gigante. Il concerto prevede brani come “Tomba che chiudi in seno” del compianto maestro Franco Leuzzi, in occasione del trentennale della prima esecuzione, “Cristus” di P.Marincola, “A Berardino Lemma” di D.Latagliata, “Corona di spine” di A.Lamanna, “Grido di dolore” di A.Cardone, “Mamma” di L.Rizzola e il bis “De profundis”, sempre di Lamanna.
Una serata, presentata dalla giornalista Valeria D’Autilia, che vedrà anche l’intervento di Andrea Carbotti e che consolida il rapporto tra Mottola e i suoi riti. Un percorso musicale immersivo attraverso le melodie che accompagnano il lento cammino delle paranze nelle processioni del santo triduo. E anche per il 2019 l’intera comunità mottolese, e non solo, si prepara a vivere con grande partecipazione questo periodo dagli elevati toni emotivi.
Inoltre, per la quarta edizione, sarà assegnato il riconoscimento de “La Troccola d’Argento” a chi si è particolarmente distinto per il suo impegno a favore della società locale.
«Dopo un anno di intenso lavoro – commenta il Priore Vito Greco- ecco che si riparte con la voglia di sempre e con l’obiettivo di promuovere i nostri antichi Riti. Durante il concerto della Passione ci concentreremo sull’esecuzione delle marce che ascolteremo dal giovedì al sabato santo e, grazie all’associazione Montanaro, vivremo sicuramente grandi emozioni».

 

Published in Cultura
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk