Giornale notizie news cronaca Grottaglie Taranto Puglia - Items filtered by date: Martedì, 14 Maggio 2019

Ho partecipato a Grottaglie all’iniziativa “Territori Comunità Innovazione Imprese: la Rete dei Comuni per il trasferimento delle conoscenze e della tecnologia” , una interessantissima iniziativa promossa dal Comune di Grottaglie, patrocinata dalla Regione Puglia e dalla Rete Antenna Pon Puglia.
Insieme al sindaco Ciro D’Alò, all’assessore allo sviluppo economico Mario Bonfrate, a Michele Lastilla, coordinatore regionale della Rete Antenna Pon Puglia, a Stefano Marastoni dell’Arti Puglia abbiamo trattato dell’importanza di fare sistema per rilanciare l’economia locale nei nostri territori grazie al contributo che giunge dalla conoscenza, dalla  ricerca, dalla tecnologia e dall'innovazione.
È dunque necessario che si attivi un trasferimento virtuoso dalla conoscenza e dall’innovazione nei vari settori produttivi.
La Regione Puglia incoraggia questo processo, mettendo al centro nei propri avvisi pubblici di incentivazione alle piccole e medie imprese politiche di premialità proprio per le imprese che progettino e realizzino produzioni che mettano insieme creatività, innovazione e sostenibilità.
Bisogna far leva sulla rete, costituita da Istituzioni, Università, Centri di ricerca e mondo imprenditoriale, che può rappresentare una validissima opportunità di sviluppo per le imprese pugliesi con il relativo ritorno occupazionale. 

Published in Politica

La Presiedente del Comitato per la difesa dell’Ospedale San Marco di Grottaglie, Milena Erario, è stata invitata dal Direttore Generale dell’Asl di Taranto, Stefano Rossi, al convegno/tavola rotonda organizzato dall’Asl di Taranto il prossimo 20 maggio nell’Ospedale San Marco di Grottaglie. Un incontro al quale parteciperanno, insieme allo stesso direttore generale, il sindaco di Grottaglie Ciro D’Alò, il presidente della Regione Puglia nonché assessore alla sanità Michele Emiliano ed altri.
In ordine a tale invito, il Comitato ha richiesto al dottor Rossi, in merito al futuro del San Marco, il piano programmatico relativo alle attività ospedaliere da trasferire dal Santissima Annunziata a Grottaglie all’interno del Poc (presidio ospedaliero centrale) e il crono programma relativo al piano di riconversione ospedaliero, così come previsti dal Piano di Riordino.
Il direttore generale dell’Asl, in tutta risposta, ha trasmesso al Comitato, la locandina e il programma dell’iniziativa del 20 maggio, dal titolo “Modello innovativo di presa in carico globale in riabilitazione ed in area medica”.
Non avendo, quindi, ricevuto riscontro alla richiesta del futuro del San Marco, in ordine a quanto sopra detto, il Comitato ha deciso di non partecipare alla tavola rotonda del 20 maggio prossimo venturo.
Ormai da infiniti mesi, il Comitato chiede formalmente al direttore della Asl Taranto Rossi, al presidente della Regione Puglia Emiliano e al sindaco di Grottaglie D’Alò, una discussione pubblica relativa alle funzioni che l’ospedale San Marco deve svolgere all’interno del Poc e il crono programma relativo alle attività di processo di riconversione (come previsto dal Piano di Riordino Ospedaliero).
Decidendo di non partecipare alla tavola rotonda del 20 maggio, il Comitato rinnova la richiesta di incontro pubblico per il futuro dell’ospedale San Marco!

Published in Sanità

Il cortometraggio “Passi d’amore”, che vede la partecipazione straordinaria di Rossella Brescia, nota conduttrice televisiva e radiofonica, attrice, ballerina, insegnante di danza classica, è ormai pronto.

Il lavoro, che nasce da un’idea di Fabio Matacchiera, che ne ha curato la regia, la sceneggiatura di Iolanda Fischetti e Claudia Lezza, musiche di Roberto Cavaciuti, sarà proiettato sullo schermo del cine-teatro Orfeo venerdì 24 maggio con inizio alle ore 20,15 emozionerà sicuramente il pubblico con l’importante tematica della disabilità vista come risorsa e non come ostacolo e sofferenza. “Passi d’amore” è la toccante storia di Alice, interpretata dalla giovane Fabiana Laneve, di Martina Franca, da pochi giorni annoverata tra le ballerine dell’Accademia della Scala di Milano. L’adolescente protagonista dopo un incidente stradale che la costringe sulla sedia a rotelle, ritorna ad una vita felice sostenuta soprattutto dall’amore dei suoi genitori e delle sue amiche. Al corto hanno partecipato le allieve della “Scuola di Danza Rossella Brescia” di Martina Franca, che nel giro di poco tempo ha visto approdare all’Accademia della Scala di Milano ben due allieve, e quelle della “Ballet Gallery” di Taranto di Giada Petrosino. La “Joe Black Production” di Giovanni Orlando ha curato il sound design.
Il Fondo Antidiossina Taranto onlus sostiene i costi per l’acquisto di oltre una trentina tra carrozzine e deambulatori, già ordinati, che saranno donati al reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ Ospedale “SS. Annunziata” e a quello di Geriatria dell’Ospedale “San Giuseppe Moscati” di Taranto. Al ricavato della vendita dei biglietti per assistere alla serata si andranno ad aggiungere anche le donazioni che privati o enti vorranno fare. Una sorta di gara di solidarietà il cui scopo è quello di colmare delle lacune che esistono in alcuni reparti dove è necessario l’ausilio per la deambulazione, soprattutto nei reparti di geriatria, con degenti anziani, e ostetricia. Ausili che spesso mancano, che non sono in buone condizioni o non sono sufficienti per le reali necessità. I rapporti con la Direzione Sanitaria di Taranto e i reparti ospedalieri sono stati curati dalle prof.sse Silvia Abeille e Sonia De Marco. Il 24 maggio sarà presente anche Rossella Brescia che ha dato un grosso contributo alla realizzazione del cortometraggio e gli Stadiosfera, la band che più di ogni altra sa suonare i brani degli Stadio, da segnalare anche la presenza di Palma Cosa che suonerà alcuni bellissimi brani alla chitarra, in scaletta è previsto anche un assolo della talentuosa ballerina Fabiana Laneve. Tanti gli ospiti che faranno da cornice alla proiezione di Passi d'Amore. La serata sarà presentata dalla giornalista Annagrazia Angolano. “Passi d’amore” è una produzione Studio Matacchiera. Il costo del biglietto è di €8,00. La prevendita è già attiva presso i seguenti punti:
- Cinema Teatro Orfeo Taranto, Via Pitagora 78 da giovedì 16 maggio - Libreria Mondadori, via De Cesare 35
- Chiosco Edicola da Ezio, Viale Virgilio ang. Via D. Peluso
- Wired Computer, V.le M. Grecia, 437 (lato opposto Giardini Virgilio)
- Farmacia Graniglia, Via Oberdan, 100
- Palestra "Body Planet", Circonvallazioni dei Fiori - Lama (Ta)
- Tabacchi Edicola “Gioiello” Piazza XX Settembre, 17 Martina Franca (Ta)
“Passi d’amore” arriva dopo “Oltre le nubi”, prodotto nel 2015 dal Fondo Antidiossina onlus di Taranto e da Fabio Matacchiera (regia di Marcella Mitaritonna, sceneggiatura di A. Angolano, F. Matacchiera, M. Mitaritonna), che alla 72esima Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, ha ricevuto la nota di merito e la menzione speciale della Green Cross per l’ambiente, questo lavoro ultimamente è stato selezionato tra i migliori cortometraggi basati sulle tematiche sociali dalle giurie di Rai Cinema e Tulipani di seta nera. Successivamente c’è stata anche la realizzazione di un altro cortometraggio “Un amico per sempre” realizzato nel 2017, (regia di Fabio Matacchiera, sceneggiatura di Beatrice Ruscio), premiato al “Ragazzi Cinema Festival” di Bellaria (Rimini), classificandosi al settimo posto e accedendo, inoltre, alla finale del prestigioso Cefalù Film Festival, in Sicilia, su 1531 cortometraggi presentati da tutto il mondo.

Chi è Fabiana Laneve: nata a Martina Franca il 15 gennaio 2006, inizia i suoi studi nel gennaio 2010 nella scuola di danza di Rossella Brescia a Martina Franca. Partecipa a vari stage, cominciando nel 2014 con uno internazionale “Talenti in summer” sotto la direzione artistica di Frederic Olivieri. Nel 2015 vince una borsa di studio grazie alla partecipazione di uno stage svoltosi a Castellana Grotte “World dance movement“. A dicembre, sempre del 2015, partecipa con un passo a due al concorso “Città della danza” a Brindisi e si aggiudica il primo posto. A luglio del 2016 viene ammessa alla frequenza del Teatro dell’Opera di Roma dopo aver svolto lezioni per due settimana presso l’accademia stessa, ma per motivi di famiglia rinuncia alla frequenza dell’anno accademico. Nel 2017 Fabiana intraprende una serie di impegni: a gennaio, stage con la docente della Scala di Milano Paola Vismara, presso la scuola di danza della Brescia, il 27/28 febbraio a Mesagne di Brindisi alla “Tenuta Moreno” con uno stage organizzato da Talenti in Palcoscenico, a fine aprile, sempre del 2017, partecipa al concorso “Premio Internazionale Città di Rieti“, a giugno si reca a Roma per una piccola partecipazione alla trasmissione di Virginia Raffaele “Facciamo che io ero” ed infine a luglio sempre del 2017 si iscrive e vi partecipa allo stage organizzato dall’Accademia Teatro alla Scala di Milano. Vincitrice borsa di studio presso l’Accademia Nazionale di Danza di Monaco di Baviera.

 

Published in Spettacolo

Una brillante carriera giornalistica e di conduzione televisiva, uno dei volti più noti degli schermi italiani. Cristina Parodi è tra le donne che riceverà il Magna Grecia Awards, premio che verrà consegnato sabato 18 maggio alle ore 20.30 presso il Teatro Comunale di Massafra in vico Teatro 6, nei pressi di Piazza Garibaldi. L’edizione 2019, così come fortemente voluto dal patron Fabio Salvatore, è indirizzata alla figura femminile e la giornalista commenta così: «È un bellissimo segnale, un premio importante assegnato a persone che si occupano di vari ambiti, ciò vuol dire che le donne in gamba ci sono, sono brave e devono essere riconosciute. Purtroppo in Italia – continua la Parodi – siamo ancora lontani dalla parità assoluta con gli uomini. Certo, la situazione negli ultimi anni è migliorata, ma ci sono ancora casi di evidente differenza di trattamento». 

Un simbolo di tenacia ed impegno: «La donna deve sempre faticare di più. In tutti i settori, che si tratti di attori o amministratori delegati, solo per fare due esempi, a parità di profilo professionale, purtroppo tante aziende pagano di meno le donne rispetto ai colleghi uomini. E questo è inconcepibile». La cronista, che vanta esperienze al TG5 e alla conduzione di programmi come La Vita in Diretta e Domenica In, plaude al MGA: «Ben venga l’idea degli organizzatori del Magna Grecia Awards. È un esempio comunicativo nazionale molto forte per rivendicare il diritto della donna a realizzarsi nella carriera e nella famiglia».
Infine un messaggio alle donne di Taranto che hanno visto i propri figli morire per patologie legate all’inquinamento: «Non posso immaginare un dolore più grande. Ed è una sofferenza ancora maggiore perché provocata da un qualcosa che può e deve essere evitato. Ammiro queste donne, perché hanno la forza di andare avanti. Spero che almeno queste tragedie siano il frutto per far sì che le cose cambino, che questi episodi così drammatici non si trasformino in dolori inutili».

Oltre a Cristina Parodi, tra le premiate della grande kermesse 2019, dal titolo “Tu che mi capisci” con l’hashtag #standbyme, ci sono Annalisa Chirico, Giulia Bosetti, Simona Branchetti, Fiammetta Borsellino, Ivana Fava, Diana Del Bufalo, Aurora Ruffino, Tosca D’Aquino, Alice Pagani, Michela Andreozzi, Andrea Delogu, Elisa Maino, Teresa De Sio, Laura Valente, Barbara Foria, Carlotta Oddi, Maria Andò, suor Margherita Bramato, Elisabetta Cipollone. Ambasciatrice d’eccezione Lorella Cuccarini.

 

Published in Cronaca

Faggiano (Ta) - Sabato 25 maggio, start h: 14:00 presso "L’Officina" ristorante, il via alla  prima edizione di “Zero Fest”, una festa dedicata ai ragazzi, l’arte, la musica e il divertimento.

L’ obiettivo è quello di unire ragazzi di tutte le età in un evento unico nel suo genere con 10 ore di musica NO STOP e attrazioni di tutti i generi.

Protagonisti indiscussi della corposa line-up musicale Mama Marijas ft. Don Ciccio, Fido Guido, El Blanco con Sicksubpark ed El Machico, Idem, La Zeta, Giovane Rosa ft. Kenneth Miles.

A seguire, dj set che vedrà alternarsi i migliori dj del capoluogo ionico: Antonio Piergianni, Miko, A. Chiloiro, A. Cavallo e Rubio.

All’ interno del festival saranno presenti numerose attività come Holi Color, Murales, Body Painting e ancora giochi, attrazioni, stage di reggaeton e pilates gratuiti e stand dedicati ai ragazzi delle scuole del capoluogo che hanno voluto aderire all’evento e a diversi gruppi giovanili tra cui AWA Productions e JOE Productions.

La madrina della giornata sarà Eva Henger.

Published in Spettacolo

Con inizio alle 18:30, presso la Biblioteca San Francesco de Geronimo, Centro Monticello l'incontro/dibattito su  "I Gilet Gialli- una protesta solo francese ?”, argomento di grande attualità  affrontato dalla dott.ssa Maria Grazia Ruggiero, medico internista dell’Ospedale San Marco di Grottaglie,  che ne parlerà  anche sulla scorta di articoli sull’argomento apparsi sulle celebri pagine delle riviste dei Padri Gesuiti “ Civiltà Cattolica “ e “Aggiornamenti sociali"

Published in Cultura

Grande successo anche a Taranto dove siamo stati presenti con i tavoli di raccolta firme e informazione dell’associazione Marco Pannella.

In Puglia grazie al consigliere regionale Francesca Franzoso (presente e prima firmataria al tavolo) è stata presentata e votata la proposta di legge dell’ Associazione Luca Coscioni per il registro regionale del testamento biologico.

È così, seconda regione in Italia, ogni cittadino pugliese può registrare tramite il proprio medico il biotestamento nel proprio fascicolo sanitario elettronico.

Ma non basta.
E ancora depositata in parlamento la pdl per l’eutanasia legale.

Grazie alla disobbedienza civile di Marco Cappato che ha accompagnato in una clinica svizzera dj Fabo per permettergli di compiere le proprie volontà, e poi si è autodenunciato, il tribunale di Milano ha chiesto alla corte costituzionale di esprimersi su questo diritto.

La corte a sua volta ha detto al Parlamento di colmare la lacuna normativa varando una legge in materia entro settembre.

Ma il parlamento ancora non la calendarizza.

Eppure Secondo un sondaggio SWG la legge è richiesta a furor di popolo: il 93 Per cento si è dichiarato a favore dell’eutanasia.

Ma i grandi media non ne parlano, mentre tutti i gruppi parlamentari -nessuno escluso- frenano l’iter in Commissione.

Per questo siamo scesi in piazza per una raccolta firme rivolta alla politica e mirata all’accelerazione della discussione attualmente in corso.

Se non hai trovato il nostro tavolo e non hai fatto in tempo a firmare puoi contattare l’associazione Marco Pannella nei prossimi giorni e aiutarci a far riconoscere questo diritto... per vivere liberi... fino alla fine!!!!

Published in Politica

Nel primo trimestre del 2019 l’indicatore di tempestività dei pagamenti (ITP) della ASL di Taranto è risultato pari a -2, migliorando il dato del trimestre precedente (2) e dello stesso trimestre dell’anno precedente (2).
L’ITP, come definito dal DPCM 22 settembre 2014, è un indicatore che prende in considerazione le fatture pagate nel periodo di riferimento, e indica il tempo medio che intercorre tra la data di ricevimento della fattura e il pagamento stesso.
Il passaggio dell’ITP dell’ASL Taranto da 2 a -2 significa che, mediamente, l’Azienda impiega oggi 4 giorni in meno, rispetto al trimestre precedente, per pagare le fatture emesse.
Il risultato conseguito appare di rilievo soprattutto se si considera che ogni anno l’Area Gestione Risorse Economico Finanziarie registra circa 70 mila fatture, emesse da circa 2000 fornitori, ed emette oltre 30 mila mandati per pagare fatture e contributi a circa 1500 assistiti con diverse patologie.
Questo successo deriva dalle strategie messe in atto dalla direzione strategica dell’ASL, dall’impegno dell’Area Gestione Risorse Economico Finanziarie, che emette gli ordinativi di pagamento in tempi strettissimi, e da quello di tutti gli operatori delle varie strutture ASL, che hanno ridotto i tempi di liquidazione delle fatture.

Published in Sanità

 Il versante occidentale della provincia di Taranto continua a essere flagellato dal maltempo e dalle calamità naturali, che ancora una volta hanno messo in ginocchio produttori, aziende, agricoltori. Ginosa e Marina di Ginosa, Castellaneta e Castellaneta Marina, ma anche Mottola, Palagianello e Palagiano le zone più colpite. 

Anni di lavoro e di sacrifici, tempo e impegno annullati in pochi minuti, nel pomeriggio di domenica, da raffiche di vento, pioggia battente e una violenta grandinata, che ha privato le piante dei propri colori, fiori e frutti.
Una grandinata killer ha colpito la provincia di Taranto, con incalcolabili danni in campagna. E’ il primo bilancio delle verifiche in campo che i tecnici di Coldiretti stanno effettuando, all’indomani dell’ennesimo fenomeno estremo della ‘maledetta primavera’ 2019 che si è abbattuto sui campi.
“Siamo davanti ad una vera e propria devastazione. Grandine con chicchi grandi quanto pietre hanno ricoperto le campagne, distruggendo gli ortaggi, i vigneti, il grano, le albicocche e le infiorescenze degli agrumi. Stiamo valutando i danni sugli ulivi. Gli esiti dei sopralluoghi in campo sono desolanti, un anno di lavoro dei nostri agricoltori è andato distrutto in pochi minuti. Stiamo inviando la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale”, denuncia Alfonso Cavallo, presidente di Coldiretti Taranto.
E’ l’ultimo effetto del clima pazzo, dopo la bufera di vento nei giorni di Pasqua e Pasquetta e, sempre ad aprile, una grandinata di inusitata violenza in provincia di Taranto ha colpito oliveti e vigneti, compromettendone in alcuni casi i germogli – aggiunge Aldo Raffaele De Sario, direttore Coldiretti Taranto -. E’ da rivedere a fondo il meccanismo del Fondo di Solidarietà Nazionale che così com’è non risponde più alla complessità, violenza e frequenza degli eventi calamitosi, ma anche il meccanismo assicurativo deve essere rivisto”. Le polizze multirischio non coprono assolutamente le colture dagli eventi estremi che si stanno verificando a causa della tropicalizzazione del clima, oltre ad essere eccessivamente onerose. Anche i periodi in cui possono essere stipulate le polizze non sono più rispondenti alle necessità degli agricoltori.

Published in Cronaca

Gli studenti ricevono l'attestato di frequenza

Taranto – Martedì 14 maggio, presso la storica Sala a Tracciare dell’Arsenale Militare Marittimo di Taranto, 677 studenti di 12 istituti superiori delle province di Taranto e Barletta-Andria-Trani, hanno ricevuto gli attestati di frequenza relativi ai corsi di alternanza scuola-lavoro.

Durante il percorso formativo per l’acquisizione delle competenze trasversali e per l’orientamento, iniziato lo scorso gennaio, gli studenti hanno affiancato le maestranze dell’Arsenale nello svolgimento delle proprie attività ed operato all’interno delle officine e dei laboratori, supervisionati da tutor aziendali e scolastici.

Il progetto di alternanza ha lo scopo di formare i giovani tecnici fornendo loro nozioni, metodologie ed esperienze utili per il loro futuro impiego nel mondo del lavoro.

Published in Scuola&Istruzione
Pagina 1 di 2

Oraquadra è un giornale on-line con autorizzazione del Tribunale di Taranto del 6 dicembre 2011, iscrizione registro dei giornali e periodici n.11/2011.

Oraquadra.info è ospitato sui server di Register.it Spa

Foro competente: Taranto

Direttore: Arcangela Chimenti D'Amicis alias Lilli D'Amicis

Editore: SocialMedia APS

Legal Advisor: avv. Michela Tombolini

Web Master: d.ssa Valentina D'Amuri & FVproductions

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per le sue funzionalità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. .

  Accetto i cookies da questo sito web.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk